aboulkhirmal

Commenti di aboulkhirmal:

  • Inserito il 09-05-2019 per il libro Cento passi per volare

    Buongiorno signor Festa, il suo libro, “Cento passi per volare”, mi è piaciuto molto. Ero stupita quando ho letto che Lucio,nonostante il suo handicap riusciva a fare tutte quelle cose, cioè: riuscire a sapere dove si trovava, poter salire le scale senza difficoltà, preparare la colazione, fare lo zaino per la scuola, scegliere i vestiti da indossare, andare a scuola, per scendere le scale faceva i gradini a due a due ecc.; io non ne sarei stata capace! Consiglierei questo libro ad altre persone perché è molto bello e avventuroso. Grazie per aver scritto questo questa storia , mi ha insegnato che anche avendo problemi, tipo come quello di Lucio la vita continua e dobbiamo viverla come vogliamo e quanto possiamo! Cordiali saluti Malak

  • Inserito il 30-04-2019 per il libro Cento passi per volare

    Buongiorno signor Festa, il suo libro, “Cento passi per volare”, mi è piaciuto molto. Ero stupita quando ho letto che Lucio,nonostante il suo handicap riusciva a fare tutte quelle cose, cioè: riuscire a sapere dove si trovava, poter salire le scale senza difficoltà, preparare la colazione, fare lo zaino per la scuola, scegliere i vestiti da indossare, andare a scuola, per scendere le scale faceva i gradini a due a due ecc.; io non ne sarei stata capace! Consiglierei questo libro ad altre persone perché è molto bello e avventuroso. Grazie per aver scritto questo questa storia , mi ha insegnato che anche avendo problemi, tipo come quello di Lucio la vita continua e dobbiamo viverla come vogliamo e quanto possiamo! Cordiali saluti Malak

  • Inserito il 04-04-2019 per il libro La valigia di Adou

    Buongiorno signora Dazzi, il suo libro “La valigia di Adou”mi è piaciuti tanto. Era interessante; per me la parte più emozionante è stata il capitolo 29 quando, Adou e Oreste prendevano in giro Luigina chiamandola Gigiagigetta e anche quando, Oreste rideva di sua sorella perché parlava con un’amica immaginaria che abitava nel muro ma non ha ammesso che anche lui, da piccolo, ne aveva uno. Consiglierei questo libro ad altre persone perché spiega delle cose che sono già successe in Italia e anche che i legami più forti, a volte, nascono nei modi più inaspettati. Avrei una domanda da farle: da quale stato viene Adou? Grazie per aver scritto un libro così bello! Cordiali saluti Malak

  • Inserito il 18-03-2019 per il libro Più veloce del vento

    Buongiorno signor Percivale, sono Malak. Ho letto il suo libro: “PIÙ VELOCE DEL VENTO” e mi è piaciuto tanto. Per me la parte più bella è stata il giorno in cui il padre di Alfonsina porta a casa una bicicletta e lei scopre il suo talento...bellissimo! Volevo chiederle una cosa: la storia che ha scritto è realistica? Grazie per aver scritto questo libro, perché leggendolo ho capito che se vuoi realizzare un sogno non devi mai arrenderti, come ha fatto Alfonsina. Cordiali saluti Malak

  • Inserito il 14-03-2019 per il libro La valigia di Adou

    Buongiorno signora Dazzi, il suo libro “La valigia di Adou”mi è piaciuti tanto. Era interessante; per me la parte più emozionante è stata il capitolo 29 quando, Adou e Oreste prendevano in giro Luigina chiamandola Gigiagigetta e anche quando, Oreste rideva di sua sorella perché parlava con un’amica immaginaria che abitava nel muro ma non ha ammesso che anche lui, da piccolo, ne aveva uno. Consiglierei questo libro ad altre persone perché spiega delle cose che sono già successe in Italia e anche che i legami più forti, a volte, nascono nei modi più inaspettati. Avrei una domanda da farle: da quale stato viene Adou? Grazie per aver scritto un libro così bello! Cordiali saluti Malak

  • Inserito il 21-01-2019 per il libro Oh, Harriet!

    Buongiorno signor Francesco,sono Malak,ho letto il suo libro e mi è piaciuto molto. Per me la parte più interessante è quella in cui Harriet Tubman per la prima volta, parte a piedi per andare a Philadelfia, portando con sé i suoi due fratelli. Anche se non vedeva la stella che le avrebbe indicato la strada, seguendo il muschio che si trovava sugli alberi ritrovò la via giusta. Grazie al suo libro ho imparato che per realizzare un sogno bisogna avere tanta fiducia in sé stessi e non tirarsi indietro alla prima difficoltà incontrata. Consiglierei questo libro ad altre persone perché è pieno di avventure . Cordiali saluti Malak