ginevrolly21

Commenti di ginevrolly21:

  • Inserito il 15-04-2019 per il libro La valigia di Adou

    Cara Zita, Di questo libro mi è piaciuto che parla di un tema che in Italia affrontiamo da anni , l'immigrazione , tutte quelle povere persone che cercano si scappare dalla guerra e dalla povertà . Già dai primi capitoli mi è piaciuto come è scritto , ad esempio quando racconta che il nonno da un bicchiere d'acqua al ragazzo trovato nella valigia , prima racconta cosa vede il ragazzo che beve , poi racconta la stessa scena sol con il nipote del nonno che osserva il ragazzo che beve.

  • Inserito il 15-04-2019 per il libro Più veloce del vento

    Caro Tommaso , Mi piace molto la parte in cui Alfonsina corre , la frase diceva : QUANDO CORREVA IL MONDO ATTORNO CAMBIAVA. Alfonsina mentre correva sembrava che i doveri sparissero , le infinite cose da fare , il lavoro . Spariva il tedio della miseria . Questa cosa mi fa pensa ad una ragazza che per togliere i brutti pensieri e le incertezze correva , mentre correva non pensava ad altro , come se vedesse solo la strada e l'arrivo e nient'altro .

  • Inserito il 15-04-2019 per il libro Sulle ali del falco

    (commento di voto) Questo libro mi è piaciuto perché mi ci rivedo tantissimo , anche io mi chiamo Ginevra , e anche a me come a Ginny mio papà adora gli animali e spesso mi sento trascurata, infatti continua a dire che il mio cane è più bravo di me ! Purtroppo anche a me mia mamma è venuta a mancare circa 5 anni fa , mi manca , però per fortuna mio papà mi sostiene insieme agli altri miei parenti, e con degli amici come i miei il divertimento non può mancare .

  • Inserito il 24-01-2019 per il libro Oh, Harriet!

    Caro Francesco , mi ha impressionato la frase OGNI VOLTA SFIDANDO LA MORTE , perché pur sapendo che se avessero aiutato gli schiavi avrebbero potuto morire, Harriet e gli altri attivisti non si tiravano mai indietro pur di far provare al maggior numero di schiavi la dolce libertà . Questa storia mi ha fatto riflettere sul coraggio degli schiavi e di tutte le persone che li hanno aiutati a raggiungere la libertà .

  • Inserito il 17-01-2019 per il libro Oh, Harriet!

    CARO FRANCESCO , volevo chiederle come mai pur essendo nera e pazza la volevano inseguire e trovarla a tutti i costi , anche se avevano altri schiavi , e poi solo per ucciderla .

  • Inserito il 17-01-2019 per il libro Oh, Harriet!

    CARO FRANCESO , di questo libro mi è piaciuto che Harriet è molto fiduciosa ,appena ho letto la frase che diceva che Harriet aveva fiducia di tutti gli uomini bianchi che erano contro lo schiavismo , ho pensato che , anche se Harriet era vissuta nella schiavitù credeva pienemente che qualcuno l'avrebbe aiutata . Non ha mai smesso di avere fiducia negli altri .

  • Inserito il 17-12-2018 per il libro Sulle ali del falco

    Cara Cinzia,leggendo il tuo libro ho ritrovato la mia storia . Anche io mi chiamo Ginevra, il mio nome lo ha scelto mio fratello Francesco . Anche a me come a Ginny , mia madre è venuta a mancare purtroppo e mi manca moltissimo, ma come la protagonista del tuo romanzo amo la storia di Lancillotto e i cavalieri della Tavola Rotonda . Io non adoro quando mi chiamano Ginevra e infatti tutti mi chiamano Ginny . Continuerò a leggere il tuo libro .

  • Inserito il 10-12-2018 per il libro Cento passi per volare

    Attraverso la storia di Lucio possiamo riflettere sui nostri limiti e sulla necessità di farsi aiutare dagli altri . Inoltre ci fa capire che si può percepire i messaggi della natura , non solo con la vista , ma anche con gli altri sensi . Per me è un libro facile da leggere , scorrevole e , in certi punti , divertente . Sicuramente appassionerà gli amanti della natura che , attraverso le esperienze dei protagonisti ,verranno catapultati nello spettacolare paesaggio delle Dolomiti .

  • Inserito il 10-12-2018 per il libro Cento passi per volare

    CARO GIUSEPPE FESTA , ECCO LA MIA RECENSIONE: Lucio un ragazzo di circa 14 anni non vedente,con l'affezionata zia Bea,vive un esperienza in montagna a contatto con la natura.Nello stupendo paesaggio delle Dolomiti Lucio prima incontrerà Chiara,una ragazza molto timida,che lo aiuterà a capire i suoi limiti e che anche lui aveva bisogno degli altri.In seguito incontrerà Tiziano,una guida alpina,che gli farà conoscere da vicino il mondo delle aquile. Insieme saranno coinvolti in un'avventura entusiasmante per salvare un aquilotto rapito dai bracconieri .

  • Inserito il 22-11-2018 per il libro Cento passi per volare

    Caro Giuseppe Festa , questo libro è stupendo , perché ogni pagina che leggevo mi faceva immaginare la scena , anche perché negli ultimi giorni sono stata in montagna a San Valentino , e mi sono fermata in una baita , e successivamente a fare un' escursione . Poi mi è piaciuto molto quando hai scritto che Lucio era in camera che maneggiava il bastone come un moschettiere , in quel momento mi sono immaginata me con le mie amiche , nella camera in cui abbiamo dormito a Madonna della Neve grazie al progetto SCUOLA MONTAGNA .