Cento passi per volare

di Giuseppe Festa
Salani Editore

Lucio, quattordici anni, ha perso la vista da piccolo ma ricorda ancora le forme e i colori e, forse proprio per questo, vive molto dolorosamente il proprio stato. Ama tantissimo la montagna, dove va spesso con zia Bea, una delle poche persone che lo capiscono profondamente. Qui Lucio è felice perché il vento porta profumi, suoni e versi di animali che lui, a differenza di noi vedenti, percepisce e riconosce e che, ogni volta, riescono ad emozionarlo. Ed è proprio sulle Dolomiti, durante un’escursione con la sua nuova amica Chiara, che Lucio salverà Zefiro, un aquilotto rapito dal nido da bracconieri senza scrupoli. Ed è sempre qui che lui scoprirà la gioia di farsi aiutare, di potersi fidare delle persone e di lasciarsi andare ai sentimenti.

CENTO PASSI PER VOLARE è nato dall’incontro dell’autore con un ragazzo non vedente, appassionato di animali e di montagna, capace di vivere la Natura molto intensamente con udito, olfatto e tatto.

Leggi l’estratto

 

Lascia il tuo commento

1383 Commenti

  1. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 21 hours ago

    Caro Giuseppe, io ho adorato il tuo libro ma non è proprio il tipo di libro che ti ruba alla realtà,perché io credo che un libro deve riuscire a trasportarli in un mondo fantastico che ognuno si crea da solo , un mondo infinito dove tutti i sogni e i desideri più stretti si avverano . 😍 E purtroppo a me non ha dato questa impressione , so che tu le mie critiche ( che non voglio chiamare così perché sei talentuoso ) le accetterai , perché tu possa migliorarti ! 💓

  2. 1
    Fiore SILVER 1 day ago

    Il ragazzo non vedente trova la forza per capire con udito e olfatto, affascinato di montagna; nella storia del bracconaggio dell’aquilotto rapito, trova la rivincita con la sua menomazione e lo rende fiero della sua grande impresa.

  3. 1
    i love my famil ( Lavis ) 2 days ago

    Ciao Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto molto soprattutto perché secondo me i ciechi possono vedere o percepire delle cose che noi vedenti non capiamo.
    Complimenti per questo libro e spero di vederti dal vivo ciao

  4. 1
    scricciolo ( Taio ) 2 days ago

    Ciao,Giuseppe Festa il suo libro mi è piaciuto così tanto che l’ho riletto.
    La lettura mi ha permesso di riflettere su come anche dei bambini con difficoltà hanno grandi potenzialità se riescono a sfruttarle bene.
    Ho potuto conoscere la vita delle aquile; animali maestosi e fantastici padroni dell’aria e delle cime che io amo tanto.
    Vorrei chiederle come ha fatto a raggiungere e conoscere il lore spettacolare mondo.
    Buona fortuna🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀🍀 🍀🍀se scriverà un’altro libro.

  5. 1
    Candelarossa ( Roncegno ) 2 days ago

    Caro Giuseppe,
    Il tuo libro all’inizio non mi ispirava molto perché non capivo chi erano i personaggi però, verso l’undicesimo capitolo era bello. La storia di Lucio è veramente carina perché ti fa capire che anche se qualcuno non vede (in questo caso Lucio) ha comunque molte più capacità di noi.

  6. 1
    mica635 ( Dimaro Folgarida ) 2 days ago

    ciao Giuseppe ti volevo dire che sei un bravissimo scrittore complimenti!!!!! il finale del libro mi ha entusiasmata sul serio è proprio bellissimo ed ho capito il significato, cento passi per volare.Ciaaooooo un forte abbraccio mica 635

  7. 1
    Martina Rita Ziller ( Coredo ) 2 days ago

    ciao sono cane27 il tuo libro mi è appassionato molto. Bello è stato anche la parte finale in cui il ragazzo vede il piccolo aquilotto volare.è stato anche l’ ultimo che ho letto dei cinque.
    veramente molto,ma molto bello.

  8. 1
    Auryestate2007 ( Arcivescovile ) 3 days ago

    Buongiorno signor. Giuseppe, complimenti per il suo libro. Mi è piaciuto molto perché non avevo mai pensato a come si sentisse un cieco, a non vedere niente, con la paura che ci sia sempre qualcosa alle tue spalle che, magari non esiste (come nell’incubo di Lucio) però ne senti la presenza.
    Ancora complimenti!

  9. 1
    Freedom ( Riva del Garda ) 3 days ago

    Ciao signor Festa , il suo libro mi è sembrato molto significativo e con una stupenda trama, però secondo me in qualche punto mi è sembrato un po’ noioso , e all’inizio non si capisce molto bene che Lucio è cieco, però dopo sì …….
    Invece mi sono molto piaciute le descrizioni dei personaggi, e soprattutto il finale è stato molto emozionante……
    Comunque , complimenti per il suo libro!!!Freedom

  10. 1
    icef08 ( Arco ) 3 days ago

    Ciao Giuseppe! il tuo libro è interessante 😉 🙂

  11. 1
    Lettricesfegatata ( Cles ) 3 days ago

    Caro Giuseppe Festa,
    mi piace moltissimo il tuo libro. Adoro i libri che mi fanno immedesimare nel racconto.
    Ho letto anche “I figli del bosco”,quello mi è piaciuto ancora di più!!!
    È BELLISSIMO !!!!!!!
    I miei genitori mi hanno promesso di portarmi a “Monte Adone”.
    Il mio migliore amico per il mio compleanno mi ha regalato”La Luna è dei lupi” quindi leggerò anche quello.
    Come avrai capito i tuoi libri mi piacciono molto.
    Aspetto con ansia un tuo nuovo libro.

  12. 1
    willyagri ( Taio ) 3 days ago

    Buongiorno caro Giuseppe Festa, dopo aver letto il suo magnifico libro mi è venuto spontaneo chiederlo se questo particolare linguaggio è frutto di una dote personale di lei oppure di una ricerca o uno studio personale.
    La lettura di questo libro mi ha permesso di conoscere la vita delle aquile animali fantastici padroni dell’aria e delle cime che prima mi erano sconosciuti e vorrei anche chiederle come ha fatto ha scoprire il loro mondo.
    Arrivederci! 🙂

  13. 1
    coperta163 ( Arco ) 3 days ago

    Ciao il tuo libro è stato molto sentimentale

  14. 1
    lucianone ( Riva del Garda ) 3 days ago

    ciao giuseppe festa il libro non e stato tanto bello so che hai messo tanto impegno quindi un abbraccio forte forte

  15. 1
    masey 3458 ( Terres ) 3 days ago

    Buon giorno signor Giuseppe, all’inizio il libro è stato noioso poi mi sono appassionato. Non mi è piaciuto che abbia messo dentro delle parolacce. Comunque il suo libro è stato coinvolgente. Mi è piaciuta l’idea che TIZIANO abbia scalato la montagna per liberare ZEFIRO pur rischiando la sua vita. MI sono riconosciuto in Lucio perchè gli piace la montagna come a me, è anche simpatico come me. Grazie, alla prossima avventura!

  16. 1
    ceolanemm ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno signor Festa, “Cento passi per volare”è un libro che mi ha emozionato e mi ha fatto viaggiare in montagna insieme a Lucio Il personaggio mi è piaciuto perché ha fatto veloce amicizia con Chiara e insieme hanno salvato l’aquilotto .
    Lucio mi ha insegnato che tutto si può fare se c’è la volontà e l’impegno.Leggendo questo libro mi è venuta voglia di andare in montagna e mi sono iscritta al Cai
    Vorrei chiederle se questa storia è successa davvero .
    Cordiali saluti
    Emma

  17. 1
    zanottisar ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno signor Festa, sono Sara.
    Ho letto il suo libro “Cento passi per volare”, mi è piaciuto moltissimo, perché anche se Lucio era cieco aveva la passione di andare a fare lunghe passeggiate nel bosco e niente lo fermava.
    Volevo chiederle, da dove ha preso ispirazione per scrivere questa storia?
    Cordiali saluti.
    Sara.

  18. 1
    eleumas 72 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Ciao Giuseppe, volevo chiederti come ha fatto Lucio a diventare cieco?

  19. 1
    MORNY84 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Ciao Giuseppe, il suo libro è molto bello. Mi piace il modo in cui Zefiro l’aquilotto guida il povero Lucio.
    Arrivederci, signor Festa.

  20. 1
    manuel 77 scalet ( Fiera di Primiero ) 4 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto ,perché il testo è scritto molto bene

  21. 1
    scott2019 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Il libro non mi è piaciuto tanto.

  22. 1
    apple ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Buongiorno Giuseppe, la forza di andare avanti e di non arrendersi di Lucio mi è piaciuta tanto e anche il fatto che all’inizio Chiara e Tiziano non avevano molta fiducia in lui mentre alla fine è riuscito a sorprenderli, riuscendo anche a salvare Zefiro. Grazie

  23. 1
    Pesca ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Ciao Giuseppe mi sono innamorata del tuo libro perché ho visto che Lucio un bambino ceco può fare delle cose bellissime.Il mio voto lo darò sicuramente a te

  24. 1
    perucattifil ( Egna ) 4 days ago

    Buongiorno signor Percivale. il suo libro: “più veloce del vento”mi è piaciuto molto specialmente la protagonista Alfonsina, prima donna che ha deciso di partecipare al giro
    d’ Italia in bicicletta.
    Il suo libro mi ha insegnato che bisogna credere in sé stessi e non farsi scoraggiare dalle difficoltà perché con la forza di volontà si possono raggiungere obbiettivi che sembrano impossibili.
    Grazie
    Saluti da Filippo.

  25. 1
    cainelligem ( Egna ) 4 days ago

    Salve signor Giuseppe,sono Gemma.
    Il suo libro: “Cento passi per volare” è il romanzo più bello che ho letto fino ad ora.
    Volevo chiedere se Chiara e Lucio si rivedono?
    Questo libro lo consiglierei a tutti perché Lucio, il protagonista, non si arrende mai.
    Grazie Gemma.

  26. 1
    braholliama ( Egna ) 4 days ago

    Buongiorno signor Festa, mi chiamo Amanda.
    Ho letto il suo libro “Cento passi per volare” e mi è piaciuto molto.
    Sono rimasta a bocca aperta quando Lucio ha riconosciuto lo zucchero di canna da quello normale, ma soprattutto, quando doveva bere e ha riempito il bicchiere esattamente, senza che neanche una goccia d’acqua cadesse. (Io sarei stata incapace come Chiara).
    Grazie per aver scritto questo libro, perché mi ha insegnato che anche se si è ciechi, non significa che tutto sia impossibile.

    Cordiali saluti
    Amanda.

  27. 1
    Fragolina0000 ( Terres ) 4 days ago

    Buon giorno signor Giuseppe, il suo libro mi è piaciuto molto, ma c’erano dentro un po’ troppe parolacce. Mi è piaciuto quando Bea e Lucio sono arrivati al rifugio Cento Passi e hanno incontrato Ettore e sua nipote Chiara.
    Io avrei scritto di diverso che Chiara non si arrabbiava con Lucio e avrei scritto che Bea non conosceva Ettore, così Bea e Lucio potevano stare là al rifugio Cento Passi un po’ di più per conoscersi e parlare insieme.
    Grazie ancora per il bel libro !

  28. 1
    gschnellfab ( Egna ) 4 days ago

    Buongiorno signor Festa mi chiamo Fabian.
    Mi è capitato per le mani il suo libro: “Cento passi per volare”e le devo dire che mi è piaciuto moltissimo il racconto da lei scritto.
    Mentre lo leggevo ho pensato che avrei voluto essere il protagonista..!
    Volevo chiederle se questo racconto è reale o fantastico.
    Leggendolo ho capito che anche se si è cechi, si possono fare tantissime cose, come questa storia racconta e che si può avere una propria avventura. Cordiali saluti.
    Fabian

  29. 1
    gatto207 ( Mezzolombardo ) 5 days ago

    Ciao Giuseppe,ho letto con abbastanza interesse il tuo libro.
    Mi è piaciuta molto la parte dove Lucio salva l’aquila.

  30. 1
    vivi04 ( Arco ) 5 days ago

    Bello sì, ma non molto appassionante.

  31. 1
    sidious ( Mezzocorona ) 5 days ago

    Ciao Giuseppe ho iniziato a leggere il tuo libro ma non sono riuscita a finirlo. L”inizio della storia non mi ha coinvolto tanto ma magari nelle prossime settimane proverò a leggerlo.

  32. 1
    diamond ( Andalo ) 5 days ago

    Questo libro mi è piaciuto un sacco io amo andare in montagna

  33. 1
    Pigna ( Cles ) 5 days ago

    Buongiorno, questo libro mi ha fatto sentire cieca ma cieca dentro di me e ho sentito le emozioni di Lucio e allora mi è piaciuto un sacco

  34. 1
    pandacorno ( Castel Ivano ) 5 days ago

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro è molto avvincente e mi ha fatto riflettere sul fatto che noi normodotati non utilizziamo al meglio i nostri sensi.
    Spesso utilizziamo solo la vista sottovalutando gli altri. Grazie

  35. 1
    Alas siempre ( Arco ) 6 days ago

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro mi è piaciuto molto. Mi ha colpito molto il bambino che sapeva riconoscere la direzione delle aquile anche senza vedere: anche in musica serve un buon orecchio.

  36. 1
    MarLau SILVER 7 days ago

    Ho letto tutti i cinque libri, ognuno con la sua storia di vita.
    Sono tutti belli, educativi, c’è tanto da imparare e mettere in pratica… Grazie a voi che avete scritto queste storie!

  37. 1
    Boston Celtics ( Lavis ) 7 days ago

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro mi ha fatto riflettere su come i pregiudizi possano darci un’idea sbagliata delle persone. Se fossimo disposte a conoscerle meglio, potremmo rimanere sorpresi da cosa nascondono dietro le apparenze.
    Allo stesso tempo, però, non dobbiamo usare i nostri limiti, le nostre difficoltà, come gusci per chiuderci in noi stessi. Dobbiamo sforzarci di aprirci agli altri ed essere disposti a farci conoscere, a farci aiutare, perchè nessuno di noi è in grado di fare tutto da solo e gli ostacoli assieme si superano più facilmente .
    Andrea

  38. 1
    frullatoallatte98 ( Roncegno ) 8 days ago

    Il libro mi è piaciuto particolarmente però era un pò triste ma era molto bello perchè dimostra coraggio di Lucio un bambino cieco di 14 anni che salva un aquilotto rapito dai bracconieri

  39. 1
    Ali007 ( Telve ) 8 days ago

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro mi è piaciuto anche se non capivo bene i personaggi ad esempio: i bracconieri e le tre aquile.
    Però tutto sommato il tuo libro è molto carino.
    Ciao Ali007.

  40. 1
    abcdef ( Peio ) 8 days ago

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, mi è piaciuto che Lucio nonostante la sua cecità non smetta di seguire la sua più grande passione: immergersi nel bosco e ascoltare il richiamo dell’aquila che salverà.
    Anche i tuoi libri “la luna è dei lupi” e “l’ombra del gattopardo” mi sono piaciuti moltissimo.

  41. 1
    TFEU ( Arco ) 9 days ago

    SIGNOR FESTA IO IN PASSATO AVEVO GIA’ LETTO DEI SUOI LIBRI (PASSAGGIO DEL ORSO..) PER CUI AVEVO BUONE ASPETTATIVE SUL CONTENUTO DI QUESTO LIBRO.
    DEI SUOI LIBRI MI PIACE MOLTO LA STORIA INTRECCIATA CHE SI CREA TRA LUCIO E ZEFIRO (IN QUESTO CASO): IO CAMBIEREI L’INIZIO, FACENDOLO DIVENTARE UN PO’ PIU’ ACCESO.
    COMUNQUE IO PENSO CHE IL CONTENUTO DI QUESTO LIBRO SIA FANTASTICO. LA STORIA DELLE PROVE CHE DEVE SUPERARE LUCIO ECC., TUTTE COSE CHE PENSO PER ME E PER ALTRI SIANO MOLTO SIGNIFICATIVE.

  42. 1
    Mirtillotto ( Canal San Bovo ) 9 days ago

    Salve Giuseppe. Sinceramente questo libro non mi è piaciuto piú di tanto. La storia è piacevole ma a parer mio è raccontata in modo un po’ noioso.
    Buona fortuna per il concorso!

  43. 1
    tea ( Riva del Garda ) 9 days ago

    il libro molto bello e mentre lo leggevo mi sentivo quasi dentro al racconto e mi è piaciuto molto

  44. 1
    trek ( Lavis ) 9 days ago

    Questo libro l’ho trovato bello per vari motivi. Eccone alcuni: mi piace la montagna e mi è piaciuto leggere che un cieco sia riuscito a scalare una montagna. Il libro è scritto bene e non ho avuto difficoltà a leggerlo. Solo il finale non mi ha entusiasmato molto!

  45. 1
    Falco341 ( Cembra Lisignago ) 10 days ago

    Ciao Giuseppe, ho letto il tuo libro e devo dire che è bellissimo! Mi dispiace che Lucio fosse cieco ma se l’è cavata con delle strategie interessanti !
    Mi ha stupito il rapporto che ha con la montagna e anche quando ha voluto sentire le aquile che purtroppo sono state prese dai bracconieri. Per fortuna Lucio è i suoi compagni salvano l’aquilotto. Poi Lucio ha anche preso Astro, il suo cane. Mi ha stupito anche come Lucio e Chiara si sono aiutati a vicenda.
    Ho già letto un tuo libro “la luna è dei lupi” e anche quello è molto bello si esprimono emozioni simili a quelle di “cento passi per volare”
    Grazie per aver scritto questo libro e saluti a tutti! 😄😄🏁🏳️

  46. 1
    Mattitt ( Castel Ivano ) 10 days ago

    Il libro è molto avventuroso sia un bellissimo lieto fine

  47. 1
    willyagri ( Taio ) 10 days ago

    Ciao Giuseppe Festa sono molto stupita per la tua bravura nel scrivere fantastici romanzi per ragazzi uno dei quali “Cento Passi per volare” . Questo libro l’ho trovato molto espressivo e confidenziale. E’ assai interessante l’iniziativa del sceglilibro così ogni ragazzo può dire cosa ne pensa del libro che ha letto lasciando un commento all’autore.
    Ciao spero che tu mi risponda! 😉 🙂

  48. 1
    Simo090 ( Riva del Garda ) 10 days ago

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto. Le descrizioni sono piene di particolari che sembra proprio di essere in montagna. La storia del protagonista Lucio mi ha colpito perché nonostante la sua cecità riesce a percepire molte più cose di un vedente e così a superare le difficoltà affrontando le sue paure.
    Complimenti!

  49. 1
    BAUA ( Cavalese ) 10 days ago

    Questo libro è molto bello e descrive molto l’ambiente e le persone , è originale e particolare la copertina è fantastica e anche il titolo pure.Quando ero ancora alla pagina cinque mi piaceva già e mi emozionava già ,ma adesso che l’ho finito mi piace ancora di più.

  50. 1
    sirena ( Andalo ) 11 days ago

    Volevo comunicarti che il tuo libro mi è piaciuto anche perchè mi piacciono molto gli animali soprattutto le aquile .Grazie di avere scritto questo libro. Spero di incontrarti a Trento .A presto ciaoooooooooo!

  51. 1
    sirena ( Andalo ) 11 days ago

    Ciao Giuseppe ho finito di leggere il tuo libro e devo dire che questo libro è bellissimo. Devo dire anche che descrivi gli ambienti in modo molto ricco e accurato. C’è un piccolo particolare : non riuscivo a capire quando parlavano i bracconieri e quando parlavano Lucio,Bea e gli altri.
    Ti consigli di separare meglio i discorsi o scrivere chi parla.
    Il resto mi è piaciuto molto.

  52. 1
    Cigno Nero ( Roncegno ) 11 days ago

    Ciao Giuseppe,il tuo libro mi è piaciuto,in particolare il fatto che nonostante Lucio abbia perso la vista con la sua testardaggine ha rinforzato tutti gli altri sensi riuscendo a capire molte più cose di altre persone.

  53. 1
    Cigno Nero ( Roncegno ) 11 days ago

    Ciao Giuseppe,il tuo libro mi è piaciuto,in particolre il fatto che nonostante Lucio abbia perso la vista con la sua testardaggine ha rinforzato tutti gli altri sensi riuscendo a capire molte più cose di altre persone.

  54. 1
    affezionata lettrice ( Rumo ) 11 days ago

    Buongiorno Giuseppe Festa questo libro mi è piaciuto molto soprattutto quando Lucio ha fatto il verso del corvo imperiale e Chiara si è stupita e ha salvato la guida. Lucio si è fidato di Chiara.

  55. 1
    gianko76082 ( Roncegno ) 12 days ago

    Questo libro mi ha colpito per il modo in cui Lucio affronta la vita nonostante la sua cecità. Tutti dovremmo imparare dalla sua storia

  56. 1
    ricki e nicki ( Pinzolo ) 12 days ago

    Questo libro mi ha trasmesso un grande valore: la vita dei ciechi si basa soprattutto su due sensi, l’udito e l’olfatto.
    Anche loro con poco riescono a godersi la vita, ma non per questo inferiore. Poi leggendo questo libro ho capito che loro si accontentano di come sono e delle cose che la vita gli offre.
    Sono molto contento che questo libro sia stato scelto nella lista di sceglilibro, e fino adesso è quello che mi piace di più

  57. 1
    STE-08 ( Riva del Garda ) 12 days ago

    Questo libro non mi è piaciuto molto e mi sono un po’ annoiato sul finale 🙄

  58. 1
    scal073 ( Fiera di Primiero ) 12 days ago

    Ciao, il finale del libro Non mi è piaciuto molto 😕

  59. 1
    cerbiatto1 ( Folgaria ) 12 days ago

    L’ autore ha scritto il romanzo dopo l’ incontro con un ragazzo non vedente appassionato di montagna.
    Giuseppe Festa ha espresso in parole l’ esperienza utilizzando i sensi non legati alla vista, creando un testo molto interessante e usando comunque un linguaggio semplice e adeguato.
    Lucio, un ragazzo di 14 anni, cieco da nove, insieme a sua zia Bea trova il modo per “spiccare il volo”.
    Cento passi per volare vuole insegnare che le difficoltà che si incontrano nel cammino si possono risolvere riconoscendole e accettando l’ aiuto di chi ci sta vicino.

  60. 1
    Etoile ( Riva del Garda ) 13 days ago

    Giuseppe Festa è molto bello il tuo libro e soprattutto é bello l’argomento, però non capivo tanto i personaggi e chi parlava, ma mi é piaciuto comunque.
    Bravo! 😀

  61. 1
    sporting ( Pinzolo ) 13 days ago

    Caro, Giuseppe Festa,
    ho finito il tuo libro e mi è piaciuto molto perchè mi trasmette emozioni molto belle e interessanti.
    Mi ha stupito la parte in cui Lucio è riuscito ad andare in montagna.
    Farai libri belli come di questo?
    non vedo l’ora di incontrarti. Ciao a presto.
    Buona fortuna!!!!!

  62. 1
    lollo23 ( Ala ) 13 days ago

    Caro Giuseppe sinceramente all’inizio non capivo molto se si trattava della storia di Lucio o delle aquile e dei bracconieri ma una volta capito non riuscivo più a smettere di leggere.
    La parte che mi è piaciuta di più è stata quando Lucio a salvato Tiziano dall’attacco dei rapaci facendo il verso del corvo imperiale,grazie a questo fantastico libro che hai scritto ho capito che se una persona ha qualcosa in meno di noi[in questo caso la vista]può comunque trascorrere una bella vita e complimenti per il libro👏👏👏

  63. 1
    fulmine ( Peio ) 14 days ago

    Ciao Giuseppe. Del tuo libro mi è piaciuto molto la parte finale. Ho notato che nel tuo libro l’aquilotto si chiama Zefiro e nel libro “sulle ali del falco” il falco del protagonista si chiama pure lui Zefiro. A me piace moltissimo il tuo libro per come descrive la montagna e come Lucio la adora e molte altre cose.

  64. 1
    Alieno 07 ( Riva del Garda ) 14 days ago

    Salve signor scrittore
    Come Lucio anch’io amo la montagna e per fortuna posso andarci in tutte le stagioni. La montagna non annoia mai perché è viva e in tutti i rifugi si mangia benissimo.
    Le mie parti preferite del libro sono state quelle dove i protagonisti erano Levante, Mistral e Zefiro. Anche la forza di Lucio mi è piaciuta e come sa affrontare la vita anche se è cieco.
    Il finale non me lo aspettavo per niente.

  65. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 14 days ago

    Il tuo libro era davvero toccante però non è il genere di libro che per me sarebbe fatto per appassionare perché Non aveva la scintilla che ti conduce nella storia e ti coinvolge nel sfogliare tante pagine che a prima vista sembrano noiose ma quando ci si tuffa dentro e si nuota tra mille lettere, numeri e parole non si vuole più uscire . Nemmeno un libro però deve essere spogliato dei suoi diritti per questo io non dubito che tu e i tuoi racconti possiate migliorarsi perché leggere deve essere un piacere e io personalmente ho visto e sentito nel cuore grandissime potenzialità! Io spero di poter solo spronarti a tirare fuori il tuo talento e la tua magnifica personalità che dentro io so che hai perciò voglio con tutta la mia anima venerati fino all’ ultimo perché io non perderò mai la fiducia nelle persone leali , affettuose e soprattutto che di amano per ciò che sono , perché è così che bisogna essere !!! 😊

  66. 1
    fufi ( Peio ) 14 days ago

    Ciao Giuseppe. Ho notato che sia nel tuo libro che nel libro “Sulle ali del Falco” c’è Zefiro, piccola aquila e falco e questo mi ha incuriosito molto. P.S.: leggerò di sicuro il tuo libro comico sui topi ciao.

  67. 1
    Boai SILVER 15 days ago

    La storia è abbastanza bella però il modo in cui è scritto non mi è parso tanto scorrevole per la tua scelta di seguire come due storie parallele. Spero comunque che ai ragazzi lettori il tuo libro piaccia. Auguri per il concorso.

  68. 1
    Fil097 ( Andalo ) 15 days ago

    Questo libro mi è piaciuto perché anche se Lucio è cieco riesce a sopportare un dolore immenso conosce Chiara e diventare grandi amici. Quindi di questo libro mi è piaciuto tutto!!!!!!!!!!!

  69. 1
    celestina ( Peio ) 16 days ago

    Buongiorno signor Giuseppe Festa lascio questo commento perché vorrei dire quanto è bello e interessante questo libro adesso ho appena finito il libro e mi ha colpita molto la storia di Lucio.

  70. 1
    same ( Peio ) 16 days ago

    Ciao Giuseppe il tuo libro è molto bello e per me è il miglior libro che ho letto fin ora, ed è molto interessante la cosa che mi ha colpito di più è che anche se il ragazzo è cieco è riuscito ad andare in montagna.

  71. 1
    Mongolfiera ( Fiera di Primiero ) 16 days ago

    Il libro è bello perché fa capire che se anche ci sono bambini cechi hanno anche di più sensazioni di noi, possono immaginare le cose che noi vediamo e assolutamente possono fare le stesse cose che facciamo noi ogni giorno.

    P.S: ho avuto la fortuna di conoscerti dal vivo.

    Saluti da Mongolfiera

  72. 1
    cri2008 ( Fiera di Primiero ) 16 days ago

    Di questo libro mi piace la storia di questo bambino che non è come tutti noi, però ha avuto coraggio per aiutare a recuperare l’aquilotto pur non vedendo. Il libro non ha delle immagini ma è descritto molto bene che me lo sono immaginata tutta la storia.

  73. 1
    Voldemort ( Tione ) 16 days ago

    ciao il tuo libro è bellissimo spero che vinca

  74. 1
    Simone ( Riva del Garda ) 16 days ago

    Di questo libro mi è piaciuto molto il coraggio di un ragazzo ceco che trova la forza per andare avanti e non arrendersi. Mi ha colpito molto come ha sostituito il senso della vista, con il senso delle emozioni interiori che si provano ascoltando la natura e che coinvolge la grande sfera dell’immaginazione e della sensibilità. Mi ha fatto riflettere perchè per fare ciò, ci vuole anche tanta maturità oltre all’amore e alla fiducia per la natura!

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Simone, complimenti per il contenuto e per la forma del tuo commento, l’ho apprezzato molto. Un caro saluto e a presto, Giuseppe

  75. 1
    Fantasy08 ( Arco ) 16 days ago

    Ciao Giuseppe
    il libro mi è piaciuto tantissimo perchè parla di un’aquila (a me piacciono gli animali!). I bambini ciechi come Lucio, possono vedere le “cose, persone” che vediamo noi attraverso la loro immaginazione, attraverso il loro cuore. Lucio è un bambino molto coraggioso, nonostante sia cieco, è riuscito a salvare Tiziano e Zefiro soltanto facendo “il verso del corvo imperiale”. Giuseppe potevi sostituire delle parole con dei sinonimi in alcuni punti del tuo racconto (tipo a pagina 73 riga 7 ). Ripeto il libro è troppo belloooooooooo! Votate da 10 (se si vota da 1 a 10)

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie mille, Fantasy08. Bella la tua recensione. Mi hai fatto ridere col tuo suggerimento (pag 73, riga 7)… sono andato a vedere e… hai ragione, la prossima volta userò un sinonimo meno puzzolente ;-)))))

  76. 1
    luktuk ( Arco ) 17 days ago

    ciao Giuseppe Festa mi è piaciuto il tuo libro soprattutto quando liberano Zafiro

  77. 1
    Cleopatra ( Pinzolo ) 17 days ago

    Il libro è bellissimo perché parla di un’aquila (e io adoro gli animali) e ti travolge nella trama, dici “chissà come va a finire?” e lo leggi tutto in un giorno! Ti mostra il mondo della montagna con gli “occhi” di bambino cieco, partendo da un punto di “vista” diverso da quello a cui siamo abituati e forse anche per questo è così coinvolgente, perché è fuori dal normale ed insolito per noi vedenti. Lucio è un bambino molto coraggioso e ci mostra che, nonostante il suo problema, riesce ad aiutare Tiziano e Zefiro. Spero che sia di incoraggiamento ai bambini che si credono degli incapaci e pensano di non saper fare niente!

    • 1
      Fantasy08 ( Arco ) 16 days ago

      Bel commento

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Cara Cleopatra, il tuo commento è fra quelli che mi sono piaciuti di più. Ti ringrazio tantissimo, spero di incontrarti a Trento alla festa finale 🙂 Grazie ancora, Giuseppe

  78. 1
    Tarocchina ( Mezzolombardo ) 17 days ago

    Ciao Giuseppe
    questo libro mi è piaciuto tanto; l’inizio non mi ha stupito molto come il finale, però è stato un libro interessante.
    Buona serata !!!!!!!!!!

  79. 1
    chocolate1234 ( Riva del Garda ) 17 days ago

    IL LIBRO E’ MOLTO BELLO PERCHE’ HA UN SIGNIFICATO SPETTACOLARE, E’ UNA STORIA REALE CHE TI FA CAPIRE CHE UNA PERSONA DISABILE ( IN QUESTO CASO CECA), ANCHE SE NON HA QUEL SENSO, HA SVILUPPATO TUTTI GLI ALTRI MOLTO PIU’ DI NOI.
    INOLTRE, ANCHE SE QUESTA PERSONA, NON HA QUEL SENSO, NON E’ UN MOTIVO PER CHIAMARLA “ DIVERSA ” ANZI E’ UN MOTIVO IN PIU’ PER AIUTARALA.
    L’UNICA COSA CHE CAMBIEREI E’ L’ INIZIO, PERCHE’ E’ UN PO’ NOIOSO, SI POTREBBE AGGIUNGERE QUALCOSA IN PIU’ O DEI FATTI AVVENTUROSI.
    LO SVILUPPO E’ MOLTO INTERESSANTE PERCHE’ TI RACCONTA DELL’ AVVENTURA DI LUCIO MENTRE LA FINE E’ VERAMENTE EMOZIONANTE E PER NIENTE NOIOSA E POI LA STORIA IN GENERALE MI PIACE TANTO

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Chocolate1234, sia per i complimenti sia per le critiche costruttive. Nel prossimo libro cercherò di scrivere un inizio più sprint. Un caro saluto, Giuseppe

  80. 1
    Asia ( Malè ) 17 days ago

    Cento passi per volare è un libro meraviglioso , secondo me questo bambino è stato sfortunato per la vista ma anche molto fortunato , perchè noi sottovalutiamo molte cose che per i non vedenti sono quasi impossibili ma che per loro fare danno molta soddisfazione , da molte sensazioni e ti fa immaginare come sarebbe per noi bambini fortunatissimi trovarsi in quello stato questo libro fino ad adesso è quello che mi è piaciuto di più . Il protagonista è fortunato perchè ha intorno molte persone che lo amano e questa è la cosa più bella di tutte .
    Perchè i non vedenti non sono diversi da noi , anzì sono persone migliori che affrontano ogni giorno la vita con più voglia di andare avanti cosa che per noi purtroppo molti pensano sia quasi scontato . Comunque ringrazio l’ autore ( il signor Giuseppe ) per l’ impegno che ha messo in questo libro , perchè parola dopo parola si sente che è stato scritto con amore .

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie mille, Asia, sono davvero felice, hai reso più bella questa giornata piovosa (almeno qui a casa mia). Ti ringrazio per i bei pensieri e ti auguro meravigliosi voli immaginari, Giuseppe

  81. 1
    Lore ( Mezzolombardo ) 18 days ago

    Questo libro mi è piaciuto soprattutto perché sono un amante degli animali. Direi che questo libro ti lascia con il fiato sospeso e ti fa capire che anche con delle durabilità si possono fare tante cose.

  82. 1
    Hermione Granger ( Lavis ) 18 days ago

    Signor Giuseppe, il vostro libro non mi è per niente piaciuto: non mi ha entusiasmato. Tuttavia devo riconoscere che esso è stato uno dei pochi che io abbia letto a non contenere nessun errore grammaticale. Complimenti!

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao Hermione, riferirò al correttore delle bozze che ha fatto un ottimo lavoro :-))) Un caro saluto, Giuseppe

  83. 1
    CF7 JUVE ( Folgaria ) 18 days ago

    Ciao 👋Giuseppe ,
    Il tuo libro 📖 é veramente stupendo, mi è piaciuto moltissimo perché descrivi il paesaggio in modo molto dettagliato e coinvolgente.
    Lucio il protagonista, anche se cieco, affronta tutte le difficoltà senza arrendersi mai.
    La cosa che mi ha colpito di più é come Lucio anche senza vista riesce a capire quello che c è intorno a se utilizzando gli altri sensi .
    Lucio fa delle camminate pazzesche e impegnative con la zia Bea con cui ha stretto un forte legame: ogni sera mi sembrava di camminare 🚶‍♂️ con loro.
    Grazie 😊 mille per il bellissimo libro 📖 da CF7 JUVE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!👍👍😄😄
    Ciao 👋👋👋

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao CF7 JUVE, grazie di cuore per le tue parole, che ho apprezzato molto. Ti auguro buone passeggiate nei boschi, con tutti i tuoi sensi super aperti! G

  84. 1
    SORRISO2008 ( Castel Ivano ) 19 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto perché mi ha fatto capire quanto sia difficile, ma comunque bella la vita delle persone con dei problemi se hanno vicino qualcuno che li aiuta.

    • BiblioCastel-Ivano 18 days ago

      Ciao, grazie per il tuo commento! Scusami, ho dovuto cambiare il tuo nickname perché – come spiegato in altri casi simili – Sceglilibro richiede di non usare il tuo nome vero ma nickname, così viene tutelata la tua identità e la tua privacy. Se quello che ho creato per te non è di tuo gradimento, potrai sempre cambiarlo… Ciao, grazie

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie sorriso2008. Spero di incontrarti a Trento, sarà una bellissima festa!!! G

  85. 1
    Einstein 2008 ( Arco ) 19 days ago

    Caro Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto molto, ma non condivido il linguaggio (solo in certi punti). Secondo me si potevano dire le stesse cose con dei sinonimi. Capisco che è il linguaggio di oggi ( purtroppo ) ma comunque non mi sembra adatto per dei ragazzini. Ma, ripeto, il libro è splendido!
    SPESSO IL CUORE VEDE DI PIU’ DEGLI OCCHI!!!!!!!!!!!!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao Einstein 2008, grazie per il tuo commento. So che in certi passaggi c’erano dei termini difficili e che non si usano spesso, ma penso che leggere un libro sia anche l’occasione per arricchire il nostro linguaggio. Ecco perché penso che continuerò su questa strada. Ti ringrazio comunque per la tua critica costruttiva. Buoni sentieri, Giuseppe

  86. 1
    Ema008 ( Riva del Garda ) 19 days ago

    Ciao Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto, ma preferisco che descrivevi di più il paesaggio perché quando leggo dei libri con spiegeato il paesaggio mi sento lì, però bravo lo stesso.

  87. 1
    Lorenzo ( Malè ) 19 days ago

    Il libro mi é piaciuto moltissimo perche mi impersonava, non dico che sono cieco dico che ti dava la sensazione di essere lì

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Lorenzo, sono felice che tu abbia avuto la sensazione di vivere il libro da dentro. E’ bello quando succede, un caro saluto, Giuseppe

  88. 1
    minnie84 ( Telve ) 19 days ago

    Mi è piaciuto moltissimo, forse perchè parla di natura,che io la adoro.
    Un libro molto bello, che consiglierei a tutti!perchè è una bella storia,ricca di emozioni che ti fa capire che nella vita devi essere forte combattere gli ostacoli e dire che “ce la puoi fare”

  89. 1
    mica123 ( Mezzolombardo ) 19 days ago

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto perchè, ti fa capire che anche i bambini disabili possono fare tutto quello che facciamo noi attraverso altri sensi. Ciao dalla tua mica123 PS alla festa finale mi potresti fare un autografo?

  90. 1
    Sara08 ( San Michele all’Adige ) 20 days ago

    Prima di scrivere il mio commento ho voluto leggere tutti e cinque i libri; questo è in assoluto il mio preferito. Forse sono un po’ di parte perché ho potuto incontrare l’autore e leggere “La luna è dei lupi” e “Il passaggio dell’orso”. In questo libro a differenza degli altri che ho letto, c’è sempre una grandissima attenzione agli animali, ma qui il legame con l’uomo è la parte fondamentale. Alla fine del libro mi è rimasta nel cuore una sensazione bellissima e la consapevolezza che la disabilità può essere vinta con l’aiuto degli altri e con la propria forza di volontà, ma soprattutto con il supporto di una grande amicizia.

  91. 1
    VeRa goSvi ( Arco ) 21 days ago

    Buona sera Giuseppe,
    la devo innanzitutto informare che io in passato ho letto già un suo libro intitolato “il passaggio dell’orso”, che mi era stato regalato.
    Avendo già letto un suo libro mi sono accorta che lei racconta delle storie sulla natura e il bracconaggio.
    Nel romanzo “Cento passi per volare” la trama trattava di un rapimento di un’ aquila mentre nel “Passaggio dell’ orso” del bracconaggio di uno o più orsi.
    Nel romanzo in questione lei però ha aggiunto anche la storia di un ragazzo cieco e delle varie emozioni che vengono provate da lui .
    In questo libro però per me ci sono anche delle altre emozioni sottintese come l’amicizia e, alcune volte, la paura delle cose che noi non conosciamo.
    I suoi due libri mi sono piaciuti molto entrambi.

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie VeRa goSvi, mi è piaciuta molto la tua recensione comparata dei due libri. Ti ringrazio e ti auguro buoni sentieri, spero di incontrarti a Trento alla festa finale. Giuseppe

  92. 1
    tennisgo2018 ( Ville d’Ananunia ) 21 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto,specialmente le parti dove i cacciatori catturano Zefiro e dove lo liberano. Secondo me questo libro è avventuroso e ricco di informazioni. Il mio personaggio preferito è Lucio perchè nonostante non possa vedere riesce a fare le cose come una normalissima persona.

  93. 1
    c.c.i. ( Borgo Valsugana ) 21 days ago

    Questo è stato uno dei libri più belli che abbia mai letto! Mi è dispiaciuto un sacco finirlo!
    Ma come fanno a venirle in mente idee così belle?

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie c.c.i.! Un libro è sempre un insieme di fantasia e realtà. Per diventare scrittori (oltre che leggere tanto) è necessario tenere sempre occhi e orecchie aperti su ciò che ci circonda. Le idee, a quel punto, verranno da sole. Buoni sentieri, Giuseppe

  94. 1
    lepre2008 ( Mezzocorona ) 21 days ago

    Caro Giuseppe, il il libro l’ho letto attentamente fino alla fine, curioso di quello che sarebbe successo nel racconto. Le intenzioni dei due bracconieri mi facevano crescere un senso di paura e tristezza.
    Il libro ti tiene con il fiato sospeso fino all’ultima riga, nel finale mi hai fatto venire il batticuore quando raccontavi il volo di Lucio fra gli abeti aguzzi, le rocce e il fiume: mi hai fatto credere che si fosse realmente buttato. Il libro ti da un forte insegnamento, non bisogna credere che i bambini non vedenti siano inferiori di qualsiasi altro ragazzo. Trovo stupendo l’amore che prova la zia per il nipote.
    Buon lavoro

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Lepre2008, ho apprezzato molto il tuo commento, sia nel contenuto sia nella forma! Complimenti, ti auguro buoni sentieri d’inchiostro (e non solo), Giuseppe

  95. 1
    Rocky303 ( Arco ) 21 days ago

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo soprattutto perché il protagonista anche se è cieco riesce a superare tutte le avversità.

    Ti auguro buona fortuna per il concorso 😎😆 🏆🥇!

  96. 1
    Peterpan ( Arco ) 22 days ago

    Il libro ha una bella ambientazione,ma una fine un po’ misteriosa.Che fine ha fatto Lucio?Ha volato sulle ali di Zefiro ?Cosa intendeva Chiara con “ANNO NUOVO NUOVA CHIARA”? CIAO

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao Peterpan, Lucio nel finale riesce a volare, ma ovviamente è un volo immaginario (ciò che non riusciva a fare in sogno, ricordi?). Ora però è cambiato, ha accettato di farsi aiutare perché ha capito che tutti abbiamo bisogno di aiuto, in qualche cosa, non solo lui che è cieco. Anche Chiara ha deciso di cambiare dopo aver conosciuto Lucio, che l’ha aiutata ad essere se stessa anche con le persone che conosceva di meno. Ecco perché dice Anno nuovo, nuova Chiara. Un caro saluto, Giuseppe

  97. 1
    gigigi ( Arco ) 22 days ago

    bellissimo

  98. 1
    Bepi ( Vermiglio ) 22 days ago

    Ciao,Giuseppe
    il tuo libro mi ha emozionato molto,sarebbe stranissimo, per noi che siamo abituati a vedere con gli occhi e anche a giudicare guardando una persona dall’aspetto, provare la sensazione di non vedere. Lucio invece è riuscito anche ad andare in montagna solo con il senso dell’udito e del tatto.
    Il tuo libro è veramente bellissimo

  99. 1
    agonistica123 ( Pinzolo ) 22 days ago

    Mi è piaciuto molto perché ti fa capire che anche i non vedenti possono fare quasi tutto quello che facciamo noi attraverso gli altri sensi.
    Non ho bene capito alla fine ma spero che il tuo libro vinca e piaccia a tanti bambini e ragazzi.
    Incrociamo le dita.
    Non vedo l’ora di incontrarti.Ciaoooo !!!!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao Agonistica123, grazie per il tuo commento. Il volo immaginario del finale rappresenta la nuova consapevolezza di Lucio, che accettando le proprie fragilità spicca il volo. Buoni sentieri e a Trento!

  100. 1
    franchi ( San Michele all’Adige ) 23 days ago

    Mi è piaciuto moltissimo il libro. Non siamo tutti perfetti e se abbiamo dei difetti non dobbiamo vergognarcene anzi siamo speciali come ogni persona . Vi consiglio di leggerlo.

  101. 1
    miki03 ( Lavis ) 23 days ago

    Buon giorno, il suo libro mi è piaciuto molto perchè parla di un bambino cieco che ama molto l’avventura. E fa di tutto per arrivare dalle sue amiche aquile.

  102. 1
    Presanella ( Vermiglio ) 24 days ago

    Buon giorno GIUSEPPE
    Il tuo libro mi è piaciuto abbastanza
    La cosa che mi è piaciuta di più è quando Tiziano ha lasciato l’ aquilotto libero nel suo nido.
    Ci vediamo a Trentoo!!!!!!
    Da Presanella

  103. 1
    Alvin ( Arco ) 24 days ago

    È un libro bello e divertente

  104. 1
    Icardi09 ( Tione ) 24 days ago

    Sei stato bravissimo o meglio sei fantastico

  105. 1
    lory07 ( Ala ) 25 days ago

    recensione 100 passi per volare
    questo libro parla di Lucio e Bea. Lucio: è un ragazzo di 14 anni, purtroppo è rimasto cieco a 5 anni per via di una malattia. Bea è sua zia che lo porta in montagna per respirare aria nuova e buona; voi direte, ma come fa ad andare in montagna se è cieco per via dei sassi, rami, buche ecc?……. se lo volete sapere leggetelo, Lucio vivrà una bellissima avventura.
    Del libro mi è piaciuto di più quando chiara ha messo il binocolo in testa a Lucio per vedere meglio e fermo; mi è piaciuta anche la scena di Tiziano che libera un cucciolo d’aquila.
    Il racconto è molto bello perché è molto avvincente e ti fa pensare che siamo fortunati a stare bene ma che il mondo e la vita sarebbero da guardare non solo con gli occhi ma anche con gli altri sensi.
    voto da 1* a 5*
    voto *****

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Lory07, la tua recensione mi è proprio piaciuta. Ti auguro buoni sentieri, a presto! Giuseppe

  106. 1
    mica653 ( Lavis ) 25 days ago

    Buon giorno, il suo libro mi è piaciuto molto. Perché dà un mix di emozioni, a volte la felicità, a volte la tristezza. Sa a volte vorrei essere proprio come lei perché riesce a scrivere dei libri magnifici.

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Mica653, grazie mille. Se vuoi diventare uno scrittore/scrittrice, il segreto è leggere tantissimo (e credo che tu sia sulla buona strada) e tenere sempre le antenne dritte sul mondo. Buoni sentieri, Giuseppe

  107. 1
    Mattia_07 ( Ala ) 25 days ago

    Egregio signor Giuseppe Festa il suo libro è bello. Ma se devo essere sincero poteva fare di meglio, però non è così orrendo.
    Il suo libro non è tanto interessante, è educativo per la sicurezza nel bosco e contemporaneamente non è piacevole da leggere. Eh!!!! Non lo consiglierei ai miei coetanei o ai miei compagni, è troppo noioso.
    Il mio giudizio: il libro che ha fatto mi è piaciuto soltanto perché mi piace il bosco, altrimenti non era un gran che però dai sempre meglio così che niente.
    Il voto che le do signor Festa è 4.

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Ciao Mattia, in realtà, forse, a volte è meglio niente che un libro davvero orrendo :-))) Ti ringrazio ugualmente per il tuo commento, Giuseppe

  108. 1
    Orso ( Cles ) 26 days ago

    Buonasera, Giuseppe
    Ho appena finito di leggere il suo libro, le volevo dire che è fantastico e molto riflessivo.
    Mi sono lasciata trasportare in questo viaggio in montagna, in compagnia del ragazzino che pur essendo ceco, era bravissimo a fare le escursioni.

  109. 1
    kiki ( Vermiglio ) 26 days ago

    Questo libro mi ha ispirato a credere in me stessa.
    Io non amo molto leggere però questo libro mi è piaciuto fino dall’inizio

  110. 1
    iottac ( Riva del Garda ) 26 days ago

    Giuseppe Festa. il tuo libro mi è piaciuto anche se c’erano alcune parolacce. Mi è piaciuto anche perché c’è Lucio che è cieco e vuole sempre camminare anche in montagna, ma non ha paura di cadere nei burroni. E poi anche quando sogna e il sogno diventa realtà è molto fantasioso e a me la fantasia piace.

    • 1
      Giuseppe Festa 12 days ago

      Grazie Iottac, ho apprezzato il tuo commento. Per le parolacce… non è colpa mia, le hanno dette quei rozzacci di Peccio e Gracco 😉

  111. 1
    Fendt2018 ( Pinzolo ) 26 days ago

    Salve signor Festa il suo libro mi è piaciuto molto perchè per me vuol comunicare che non tutti siamo uguali e dovremmo impegnarci ad aiutarci l’uno con l’altro. Senza dimenticare anche l’affetto per gli animali.

  112. 1
    falco01 ( Castel Ivano ) 26 days ago

    Caro Giuseppe Festa, questo libro mi è piaciuto molto nella parte dove Lucio conosce Chiara.
    Mi ha commosso molto il finale.
    Complimenti

  113. 1
    Barracuda S. ( Borgo Valsugana ) 27 days ago

    Mi è piaciuto molto questo libro, poi soprattutto adoro i libri in cui l’ ambientazione è in montagna.

  114. 1
    Pisu ( Riva del Garda ) 27 days ago

    Il libro mi è piaciuto soprattutto alla fine quando Tiziano ha riportato l’aquilotto a casa.
    Ho apprezzato la capacità dello scrittore di evidenziare il fatto che Lucio ha imparato a farsi aiutare dagli altri, anche se voleva fare tutto da solo. Un bambino cieco “sente” quello che noi vediamo in maniera diversa, ma non per questo non può essere come tutti gli altri e fare le stesse esperienze.
    Il libro è stato di piacevole lettura, anche se ho notato un po’ troppa punteggiatura all’inizio.
    BRAVO GIUSEPPE!😍😘😍😘😍😘😍😘💙💙💙💙

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Grazie Pisu… ho apprezzato il tuo commento! E lavorerò sulla punteggiatura ;-)))) Buoni sentieri, Giuseppe

  115. 1
    Memi08 ( Cles ) 27 days ago

    Il libro mi è piaciuto abbastanza. La trama è interessante e coerente. La storia mi ha preso molto fin dal principio: non riuscivo infatti a staccare gli occhi dalle pagine che leggevo di giorno in giorno. Il protagonista, Lucio, è un ragazzo in gamba e ne ammiro molto il coraggio.

  116. 1
    sole ( Arco ) 27 days ago

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro è splendido .
    mi raccomando continua cosi a raccontare di bambini ciechi e chi lo leggerà imparerà a rispettare anche i bambini che sono diversi da noi, poiche non sono proprio cosi diversi!
    Loro sono praticamente uguali a noi.
    Il libro l’ho trovato molto interessante e bellissimo, forse quello che mi è piaciuto di piu fra quelli che ho letto fino ad ora!

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Esatto Sole, proprio uguali, hai detto bene. Un abbraccio e buoni sentieri, Giuseppe

  117. 1
    Ronaldo ( Andalo ) 27 days ago

    Questo libro all’inizio non mi convinceva, ma questo perché a me leggere non piaceva molto . Poi però ho iniziato a leggerlo un po’ di piú e verso le ultime 40 pagine sono esploso e in un’ora le ho lette tutte e mi sono anche commosso. Io ringrazio Giuseppe Festa per avermi spinto a leggere un po’ di piú

  118. 1
    21lire ( Castel Ivano ) 27 days ago

    Il libro non mi è piaciuto molto perché c’era molta fantasia e a me piacciono di più i libri realistici.

  119. 1
    ondina08 ( Roncegno ) 27 days ago

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro mi Cento passi per volare è piaciuto molto per il coraggio di Lucio
    che pur essendo cieco fa molte cose come un bambino normale.
    Questo libro lo consiglio.

  120. 1
    Clarinetto007 ( Mezzolombardo ) 27 days ago

    grazie mille Giuseppe per aver risposto alla mia domanda. Sono molto contenta che tu abbia raccontato una storia che riguarda un’avvenimento che ti porterai sempre nel cuore. Anche io avrei fatto la stessa cosa. Ti auguro che tu possa scrivere altri libri come questo! Un abbraccio fortissimo.
    Clarinetto007

  121. 1
    MaRica SILVER 28 days ago

    L’ho trovata una storia carina e ben scritta, ma per me forse un po’ troppo di fantasia. Ricordo il tema del ragazzo cieco che va in montagna e il far parlare le aquile e loro vita e comportamento vissuti da “dietro le ali”.

  122. 1
    matthews 34 ( Pinzolo ) 28 days ago

    Caro Giuseppe mi dispiace ma ha me questo libro non mi è piaciuto perchè la storia non mi ha appasionato.

  123. 1
    calzino sporco ( Riva del Garda ) 28 days ago

    fin dall’inizio non mi è piaciuto particolarmente,poi invece non mi è piaciuto susserio.

  124. 1
    Irma SILVER 28 days ago

    Giuseppe Festa, autore del libro, porge ai lettori la descrizione dei nostri monti e boschi in modo molto accattivante. Attraverso la cecità di Lucio ci porta a più di una riflessione.
    Lucio e la sua realtà diversa, ma non per questo totalmente negativa, anzi è proprio per questo limite che affina la sua sensibilità.
    Ha bisogno però di vincere l’orgoglio, deve farsi aiutare. Anche Chiara ha bisogno di aiuto, nessuno può fare da solo.
    Stimola i giovani lettori a non chiudersi in se stessi, ma aprirsi alla gioia dell’amicizia vera, sincera:
    La zia Bea è la guida di Lucio, ma lo guida con delicatezza senza forzare, cosa che gli adulti dovrebbero imparare.
    La descrizione del volo delle aquile fa sognare spazi di libertà.
    Fa anche riflettere sul libro arbitrio dell’uomo. Può essere salvatore, ma può essere anche bracconiere.

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao Irma,
      grazie di cuore per le tue belle parole. La tua chiusura mi fa tornare in mente un brano musicale che scrissi tanti anni fa col mio gruppo: Il colpo e la cura, che racconta di un bosco incendiato da un fulmine scatenato da un temporale. Ma spento dallo stesso temporale. L’uomo può scegliere se essere fulmine o pioggia, il colpo o la cura, il salvatore o il bracconiere. Grazie mille e buoni sentieri, Giuseppe

  125. 1
    Pattyarti ( Salorno ) 28 days ago

    Ciao Guseppe Festa,
    il tuo libro mi è piaciuto molto, volevo chiederti da dove hai preso ispirazione per scrivere il tuo libro.

  126. 1
    orsobello ( Roncegno ) 28 days ago

    ciao il libro tratta un argomento interessante ma non mi è piaciuto perché è di difficile lettura.

  127. 1
    Icardi09 ( Tione ) 29 days ago

    E’ stra bello questo libro e penso che ci hai dedicato tanto
    👍👍👍👍

  128. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 29 days ago

    Alla festa finale mi potresti fare un autografo????????????
    CIAO DA GIGI 13 🙂 😉

  129. 1
    k96 ( Taio ) 29 days ago

    Caro Giuseppe Festa è da poco che ho letto il suo libro e volevo comunicarle che è davvero un romanzo fantastico E’ fantastico come Lucio riesca con la sua sensibilità a sentire i profumi e i rumori della natura a cui certe persone non fanno caso. Inoltre si sente un tutt’uno con la natura.Ne consiglio la lettura agli amanti della natura , della montagna ,degli animali e delle storie avventurose e convincenti.E’ piacevole da leggere in certi punti è un pò poetico e il linguaggio è scelto con cura.Il libro non è troppo lungo perfetto per la nostra età .Mi è piaciuto molto perchè spiega come vivere la vita al meglio anche se si hanno dei problemi fisici .In questo caso Lucio era senza vista,ma grazie a degli stratagemmi riusciva a capire cosa succedeva..Spero che leggera il mio commento arrivederci e continui così.

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao K96, grazie mille, mi è piaciuta molto la tua recensione. E sono felice che tu abbia pensato che il mio libro fosse a tratti poetico, non potevi farmi un complimento migliore, grazie!!! Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  130. 1
    Felicity1 ( Peio ) 29 days ago

    Ciao Giuseppe Festa, il libro mi è piaciuto molto perché è ambientato in montagna e soprattutto perché fa capire che nonostante Lucio abbia delle difficoltà riesce a superarle con successo credendo sempre in se stesso.

  131. 1
    cubeboy ( Borgo Valsugana ) 29 days ago

    Caro autore, questo libro è molto avventuroso, mi è piaciuto molto perché ci fa capire che nonostante la disabilità si possono superare i propri limiti e godere delle bellissime cose che ci circondano. Questa storia mi ha appassionato molto e grazie mille per averlo scritto.

  132. 1
    Voldemort ( Tione ) 21/02/2019

    IO SCELGO QUESTO LIBRO é BELLISSIMOOOOOOOOO!

  133. 1
    Voldemort ( Tione ) 21/02/2019

    Caro Giuseppe,
    molto bello il tuo libro, anche mio zio si chiama Giuseppe, all’ inizio del libro hai scritto
    del rifugio e mi è venuto in mente il rifugio di mio nonno (il rifugio Trivena)
    dove io faccio spesso escursioni.
    Più volte ho visto aquile che rincorrevano camosci, però non ho mai visto
    un cucciolo di aquila nel nido.

  134. 1
    Voldemort ( Tione ) 21/02/2019

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro mi è piaciuto perché: anche a me piace la montagna, anche a me piace harry potter , questo libro è bello e scritto bene.
    L’ unica cosa che non mi piace è che Lucio è cieco, ma il resto tutto bene.

  135. 1
    sdit ( Arco ) 21/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa,il tuo libro mi è piaciuto perchè ho trovato tanti aggettivi particolari. Però mi sarebbe piaciuto che ci fosse stato un altro animale al posto dell’aquila.

  136. 1
    Walter ( Canal San Bovo ) 21/02/2019

    Ciao, ho trovato questo libro interessante assai, specialmente la parte iniziale, e mi ha suscitato forti emozioni. Ho una domanda: a cosa si è ispirato per la trama del libro?

  137. 1
    Gianpiercristianterzo ( Rumo ) 21/02/2019

    Il libro mi è piaciuto molto e la storia era emozionante, insegna che tutti i bambini sono uguali e che si possono fare le stesse cose.

  138. 1
    Roccia ( Malè ) 21/02/2019

    Caro autore
    il suo libro “Cento passi per volare” non mi ha annoiato affatto!
    L’ho letto facilmente e Lucio mi ha insegnato che la disabilità non è un ostacolo per raggiungere la felicità.
    Ho imparato che i limiti devono spronarci ad andare avanti, accettando l’aiuto di chi ci vuole bene, senza vergognarcene.
    Le vorrei dare un suggerimento:<>.
    La ringrazio moltissimo.
    Roccia.

  139. 1
    NIKI123 ( Ville d’Ananunia ) 21/02/2019

    Secondo me, questo libro è scritto molto bene perchè, è facile da leggere e la storia si capisce subito.Mi sono piaciute le meravigliose descrizioni degli ambienti.E’ avvincente e ci insegna che chi non vede non è inferiore agli altri. Il capitolo 13 mi ha regalato delle emozioni bellissime, quando Lucio imita il verso del corvo imperiale e salva Tiziano dalle aquile.Il mio personaggio preferito è Lucio perchè lotta molto per ottenere quello che vuole, non si arrende mai e alla fine ci riesce.

  140. 1
    Rainbowgirl08 ( Roncegno ) 21/02/2019

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro “Cento passi per volare” mi é piaciuto. Ora ti elenco le mie motivazioni:
    1. Ho apprezzato il carattere di Bea nel trovare del tempo da dedicare a suo nipote Lucio
    2. È stata molto ammirevole la sicurezza e la convinzione di Lucio che pur essendo cieco voleva far capire agli altri che anche senza vedere le cose si possono capire attraverso l’ udito e il tatto
    3. É stato molto carino il modo in cui Chiara e Lucio hanno fatto amicizia
    Questo libro mi ha fatto capire che non bisogna mai sottovalutare i problemi degli altri ma andargli incontro e aiutarli a risolverli.

    Ciao
    Rainbowgirl08

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Grazie Rainbowgirl08, hai scritto una recensione precisa e dettagliata. Ti auguro buoni sentieri e spero di incontrarti alla festa finale di Trento, Giuseppe

  141. 1
    Bell ( Mezzolombardo ) 21/02/2019

    Caro Giuseppe a scuola stiamo leggendo il tuo meraviglioso libro.A me sta piacendo molto. Mi piace che in un capitolo parla di Lucio e in un altro dell’ aquilotto Zefiro

  142. 1
    CACCIATORE ( Lavis ) 21/02/2019

    A me è piaciuto molto il tuo libro perché, come il protagonista, mi piace la montagna e sono uno scalatore

  143. 1
    sofi7 ( Ala ) 21/02/2019

    Ciao,
    il suo libro è stupendo, Lucio è un ragazzo con problemi di vista che sicuramente non lo rendono inferiore e affronta la montagna senza paura.
    Tutti pensano che la vita di qualcuno che ha dei problemi non andrà tanto lontano ma questo libro dimostra che tutto può accadere.
    Anche Chiara è molto coraggiosa e stringe un forte legame con Lucio. Mi piace il finale sopratutto quando Lucio si lascia andare e immagina di essere trasportato da Zefiro. Quando legge i libri non so se lo sa ma vieni trasportato e fantastichi su tutto quello che succede,e una sensazione bellissima e sembra che tu sia lì con loro e vivi tutte queste avventure.
    Ci vediamo a Trento, ciao. ♥♥♥

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Grazie mille Sofi7, sono contento che il libro ti abbia coinvolto. Ci vediamo a Trento! G

  144. 1
    chiara15 ( Ala ) 21/02/2019

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro mi è piaciuto tantissimo. la storia dell’ aquilotto Zefiro, si intreccia con quella di Lucio in modo avvincente. La parte che mi è piaciuta di più è quando Lucio conta i passi che ci sono per arrivare al rifugio 100 passi; infatti Lucio aveva contato 100 passi esatti. La storia mi ha appassionata molto. Anche perché nel mondo ci sono tante persone che hanno dei problemi e di solito non ci si “da molta confidenza, ma fra Chiara e Lucio non è stato così. Nonostante Chiara, la prima volta era un po’ timida perché non aveva mai avuto a che fare con una persona cieca, ha potuto comunque diventare sua amica e ha potuto fare favolose esperienze con lui, riuscendo entrambi a superare i loro limiti.♥ ♥ ♥

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao Chiara 15, ti ringrazio molto per la tua recensione. Sì, hai ragione, Chiara è a disagio quando incontra Lucio, proprio perché la cecità di Lucio fa sì che anche lei sia privata della sua propria immagine. Ma questo fatto poi la aiuta, perché Lucio sono si ferma alla superficie dell’apparenza, il suo sguardo va oltre, e lei riesce finalmente a essere se stessa. Buoni sentieri, Giuseppe

  145. 1
    boutahir1 ( Ala ) 21/02/2019

    Il libro di “Cento passi per volare” posso dire che mi è piaciuto, perché anche se un bambino può essere cieco non ha difficoltà a poter fare qualsiasi cosa. Nonostante il libro mi sia piaciuto non è il genere di libri che leggo io. Da una parte mi aspettavo ben altro, qualcosa di più avventuroso, ma anche se ci è stata qualcosa che non mi è piaciuta, il libro è stato interessante e sono riuscita a terminarlo velocemente ♥

  146. 1
    Guido SILVER 20/02/2019

    Ho letto volentieri questo libro. Si pensa che la situazione e la vita di un ragazzo cieco o sordo abbia meno possibilità e molti più problemi e invece la storia del libro ci mostra che anche i ciechi possono vivere una vita interessante ed entusiasmate pur con questo grande limite, come è da noi percepito. Ma anche noi abbiamo dei limiti in confronto a loro perché vari nostri sensi rimangono meno sviluppati.

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Grazie Guido, ti ringrazio molto per il tuo commento. Buoni sentieri, Giuseppe

  147. 1
    scimmietta ( Cembra Lisignago ) 20/02/2019

    ciao Giuseppe,
    a me il tuo libro non è piaciuto anche se ho letto “La luna dei lupi” che è stato meraviglioso, forse mi aspettavo un libro altrettanto bello.

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Eh sì, Scimmietta, sono due libri molto diversi e quindi ci sta che tu ti aspettassi una storia come La luna è dei lupi. Mi dispiace, sono certo che gli altri libri in concorso ti soddisferanno di più. Giuseppe

  148. 1
    Rick89 ( Vezzano ) 20/02/2019

    Buonasera Giuseppe…leggere il suo libro mi ha fatto capire che è importante riuscire a vedere oltre le nostre difficoltà e a quelle degli altri. Nulla è impossibile!

  149. 1
    Le17 ( Taio ) 20/02/2019

    Ciao Giuseppe,ho letto il tuo libro e sinceramente non è che mi abbia entusiasmato molto anche se mi ha colpito particolarmente la determinazione di Lucio.Il linguaggio mi è sembrato semplice,ma scorrevole.Sicuramente altre persone hanno apprezzato il tuo libro.
    Ciao.

  150. 1
    bluino ( Ala ) 20/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il suo libro non mi è piaciuto molto. La trama non riusciva a darmi quella sensazione che un libro mi dà di solito. Come prima cosa guardando la copertina mi immaginavo che la storia fosse diversa: ad esempio che Lucio, anche se cieco, riusciva a domare l’aquilotto. Sulla copertina c’è l’immagine di Lucio con le braccia aperte e Zefiro, quindi logicamente mi aspettavo qualche relazione tra i due …. Invece non c’era.
    Un’ altra cosa che non mi è piaciuta è che c’erano troppe descrizioni e pochissimi dialoghi.
    Anche la storia dei due bracconieri mi sembra molto banale: i due vogliono rubare una cosa, non ce la fanno, e vanno in prigione. Poi una cosa che non mi è piaciuta molto è che, secondo me, la presenza del cane è stata troppo secca. (continua…)
    Infatti secondo la mia opinione ci dovrebbe essere stato qualche pagina in più che in qualche modo riassumesse di nuovo il problema di Lucio con l’aggiunta di come aveva fatto a superarlo e lì secondo me si poteva mettere il cane.
    L’unica parte che mi è piaciuta è quella in cui Lucio e Chiara si trovano davanti all’albero: sembrava che i loro problemi si fossero incarnati in quell’albero caduto.
    Se dovessi dare un voto al libro sarebbe: 7/10 Ci vediamo alla festa,Festa!!

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Grazie Bluino, hai fatto una recensione molto precisa e accurata, l’ho apprezzata molto, anche se in qualche punto non sono d’accordo, come quando parli dei bracconieri. Ahimè, la banale realtà è molto diversa da come l’ho raccontata, perché in Italia il 99% degli atti di bracconaggio rimangono impuniti 🙁
      Sul contatto fisico fra Zefiro e Lucio, non l’ho voluto inserire apposta. Quello sì che mi sarebbe sembrato banale. Ci sono centinaia di libri in cui un ragazzo “doma” un animale selvatico, l’esatto opposto di quello che volevo fare io, poiché gli animali selvatici meritano il rispetto della distanza. Per questo il rapporto tra Zefiro e Lucio è più spirituale e simbolico che fisico. Ti ringrazio comunque per la tua recensione, sull’ultima parte mi trovi piuttosto d’accordo, anche se per trattare a lungo la storia fra il cane e Lucio avrei dovuto ambientare qualche capitolo in città, cosa che non volevo fare in questa storia. Buoni sentieri, ci vediamo alla Festa.

  151. 1
    GiorgiaPazza ( Sen Jan di Fassa ) 19/02/2019

    Ciao 👋 Giuseppe, ti volevo chiedere, come ti è venuta in mente l’idea che il protagonista deve essere ceco, non normale,;scusa. se non vuoi dirmelo, SCUSA 🙏 😘😘💖

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao Giorgia, certo, non c’è nessun segreto. Il protagonista è ispirato a un ragazzo reale che ha la stessa forza, determinazione e simpatia di Lucio. Ed è NORMALISSIMO. Soltanto, vede il mondo attraverso altri sensi… e soprattutto col suo cuore. Buoni sentieri, Giuseppe

  152. 1
    Sofia ( Folgaria ) 19/02/2019

    Buongiorno signor Giuseppe, ho letto il tuo libro, purtroppo non mi è piaciuto molto perché non capivo bene i passaggi da un capitolo all’altro che mi sembravano scollegati e appartenenti a due storie diverse, forse sono abituata ad un tipo di lettura differente.
    Avrei preferito che la storia avesse un ordine più preciso e che i capitoli si legassero di più tra loro.
    In sé la trama del libro era bella, ho apprezzato la cocciutaggine del protagonista che dimostra che nonostante i limiti fisici se veramente vuoi qualcosa lo ottieni.
    Lucio, il protagonista, insegna ad affrontare la vita in modo positivo, e ad amare la natura.
    Mi ha spaventato un po’ il finale quando sembrava che il ragazzo si fosse buttato dalla scarpata della montagna, per fortuna non era così.
    Un’amica mi ha consigliato un altro dei tuoi libri intitolato “La luna è dei lupi” che le avevo regalato io per un suo compleanno, penso che seguirò il suo consiglio. Ciao tanti saluti Sofia

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao Sofia, grazie per la tua recensione e per la sincerità, che ho apprezzato molto. Sì, ho adottato la tecnica di raccontare due storie parallele, alternando i capitoli. Mi dispiace che questo ti abbia confuso. Spero ti piaccia di più La luna è dei lupi. Un caro abbraccio e a presto, Giuseppe

  153. 1
    Tartosso47 ( Mezzocorona ) 19/02/2019

    Ciao Giuseppe ho appena finito il libro e mi è piaciuto molto perché ho capito che anche le persone più sfortunate come Lucio se ci provano possono fare tutto. Ciao da Tertosso47

  154. 1
    evelina7 ( Ala ) 19/02/2019

    Caro Giuseppe Festa il suo libo mi è piaciuto molto.
    Mi è piaciuto pesche parla di un bambino cieco che affronta la vita come se fosse un ragazzo normale senza problemi, mi è piaciuto molto quando Lucio ha definito la sua ciecità un accessorio. Bea voleva sempre aiutarlo m lui si rifiutava quasi sempre.
    Mi è piaciuto molto anche quando Lucio e Chiara si sono fermati sul prato per fare una pausa e mangiare, quando Chiara gli aveva chiesto un panino e doveva scegliere fra i due e Lucio gli ha dato proprio quello che voleva, oppure quando Lucio sentiva le grida delle aquile nel bosco.
    Questo libro ti fa capire che non tutte le persone che hanno delle difficoltà sono stupide ma sono soltanto diversamente abili e forse sono capaci a fare delle cose che le persone normali non riescono a fare. Il libro mi è piaciuto tantissimo!!

    • 1
      Giuseppe Festa 26 days ago

      Ciao Evelina7, sono contenta che tu abbia notato il passo in cui Lucio definisce la cecità come un fatto accessorio, perché lui si sentiva prima di tutto un adolescente come gli altri. Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  155. 1
    SanSiro08 ( Mezzocorona ) 19/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa,
    Inizialmente Il tuo libro non mi entusiasmava molto,ma leggendolo ho iniziato ad appassionarmi a questa storia.
    Mi ha fatto capire che anche se un bambino è cieco riesce a fare cose incredibili!
    Ci vediamo alla festa a Trento
    Da SanSiro08

  156. 1
    D.F.12 ( Mezzocorona ) 19/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, del tuo libro mi è piaciuto molto il fatto che un bambino cieco come Lucio sia così abile da muoversi in modo autonomo in luoghi diversi.

  157. 1
    Clarinetto007 ( Mezzolombardo ) 19/02/2019

    caro Giuseppe Festa, ho appena finito il tuo libro e devo dire che mi ha davvero appassionato. Non credevo che chi è cieco riuscisse a vivere così tante emozioni pur senza poter contare sulla vista e quindi senza riuscire a vedere i colori, le luci, le forme. La tua storia mi ha fatto capire che nessun limite è insuperabile, però è necessario non avere paura di chiedere aiuto agli altri perchè loro possono migliorarti la vita. Come ad esempio Astro che è riuscito ad aiutare Lucio a superare le sue paure. Una cosa però non mi è piaciuta molto: le parti in cui si raccontano le azioni dei bracconieri perchè interrompevano bruscamente le vicende di Lucio e Chiara molto più ricche anche di emozioni e stati d ‘animo. A parte ciò il tuo libro mi ha davvero fatto sognare. Ti vorrei chiedere una cosa: come sei venuto a sapere della storia di Lucio?

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Caro Clarinetto 007, grazie per la tua bella recensione. Sono felice che questa storia ti abbia “aperto gli occhi” sul mondo di chi non vede… che poi è il nostro stesso mondo ma solo percepito in un modo diverso. Sandro, il ragazzo a cui è ispirato Lucio, si era appassionato al mio primo libro Il passaggio dell’orso e ha voluto fare il volontario al Parco d’Abruzzo, proprio come Kevin, il protagonista di quel libro. Un mio amico che lavora al Parco d’Abruzzo lo ha conosciuto e me lo ha fatto incontrare. Un incontro bellissimo che mi ha insegnato molto e che porterò sempre nel cuore. Buoni sentieri e grazie ancora, Giuseppe

  158. 1
    Teodolinda love ( Mezzocorona ) 18/02/2019

    Salve signor Giuseppe Festa!! Ho cominciato a leggere il suo romanzo con scarso interesse perché non mi aveva attratto l’argomento. Leggendolo però ho scoperto che la cecità non é sempre una disabilita’ perché, come viene più e più volte sottolineato nel suo racconto ,Lucio riusciva a percepire suoni,odori e forme attraverso gli altri 4 sensi che di norma le persone usano raramente. La cosa che più di tutto mi ha colpito è come possa risultare bella e dettagliata una descrizione fatta stimolando tutti i sensi tranne quello della vista. In tutti gli altri libri che io ho letto ho sempre trovato descrizioni accurate,belle,precise ma mai avrei pensato di poter visualizzare un’immagine senza utilizzare la vista. La ringrazio non solo per aver pensato e messo in pratica l’idea di un libro “senza vista” ma anche per avermi permesso di vivere questa nuove esperienza sensoriale!!!!!
    Tanti cari saluti
    Teodolinda Love

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Cara Teodolinda, ti ringrazio davvero tanto per la tua bellissima recensione. Ho apprezzato non solo il contenuto, ma anche la forma molto corretta in cui l’hai scritta. Se fossi un tuo professore di italiano ti darei 10 e lode :-))) Buoni sentieri, Giuseppe

  159. 1
    gigio ( Sen Jan di Fassa ) 18/02/2019

    Buongiorno Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto. Sarebbe bello se facessi il secondo libro. L’ho letto tutto d’un fiato. Mi sentivo proprio immerso nel libro.

  160. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 18/02/2019

    Io so che tu hai messo tutto il tuo potenziale e la tua anima in questo libro , non ne dubito , perciò credo in te , è so che puoi fare di meglio , devi solo volerlo !!! 😍 sappi che ti stimo molto , perché Io non stimo le persone ” grandi ” ma quelle che onestamente sanno rialzarsi dopo essere caduti e avere il coraggio di dirlo in faccia alla gente !!! 😗

  161. 1
    superchris ( Malè ) 18/02/2019

    Ciao Giuseppe! Ho letto il tuo libro in soli tre giorni, tutto d’un fiato. L’ho trovato bellissimo e coinvolgente. Il personaggio che mi è piaciuto di più è Lucio naturalmente, ma mi ha colpito tanto anche la zia Bea perché aiuta il nipote senza essere troppo assillante e rispettando il suo carattere orgoglioso. Complimenti!

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Grazie Superchris, anche il mio personaggio preferito e Lucio, anche se devo dire che arriva a pari merito con Chiara, una figura molto importante nel libro, non trovi?
      Buoni sentieri, Giuseppe

  162. 1
    ktm 450 ( Romeno ) 18/02/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto moltissimo perché insegna a non arrendersi difronte alle difficoltà. Se si ha dei problemi, non bisogna arrendersi ma affrontarli. CIAOOOO

  163. 1
    spot ( Castel Ivano ) 18/02/2019

    Caro Giuseppe,
    mi è piaciuto il tuo libro perchè parlava degli animali e della natura. Io amo la natura e gli animali e trovo corretto rispettarli.

  164. 1
    dog ( Castel Ivano ) 18/02/2019

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro è molto bello, mi è piaciuto molto che tu abbia reso protagonista un bambino cieco.
    Non conosco nessuno con questo handicap e il tuo libro mi ha aiutato a capire cosa può provare un bambino in quelle condizioni.
    Grazie

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Grazie Dog, anche io non conoscevo bambini ciechi prima di incontrare Sandro, il ragazzo che ha ispirato il personaggio di Lucio. Mi ha insegnato tantissimo con la sua forza, entusiasmo e determinazione. Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  165. 1
    ghepardo08 ( Castel Ivano ) 18/02/2019

    “Cento passi per volare” è un bellissimo libro che ti fa conoscere la montagna con la sua bellezza e i suoi rischi. Ti insegna molte cose sulle aquile, rapaci bellissimi e maestosi che vanno protetti e rispettati.
    Grazie Giuseppe e complimenti

  166. 1
    FRAXX20 ( Roncegno ) 17/02/2019

    buona sera Giuseppe il suo libro mi ha molto colpito per due cose… primo la mia adorata montagna, con descrizioni semplici ma efficaci, natura e animali molto realistici ma anche umanizzati, secondo l’effetto sorpresa che fino ad un certo punto non capivo se Lucio ci vedeva o meno. Anche questo libro mi ha insegnato che il dono della vista non è per niente scontato e che comunque l’uomo riesce sempre a trovare la forza, grazie anche a grandi persone vicine vedi Bea, di superare ostacoli più o meno giganti. Grazie Giuseppe!!!!!!!!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Grazie FRAXX20, il tuo commento mi è piaciuto molto, sono davvero contento che tu abbia colto questi aspetti nel libro. Ti auguro ali forti per spiccare il volo 🙂 Giuseppe

  167. 1
    fedz07 ( Lavis ) 17/02/2019

    a me è piaciuta molto la parte del in cui il ragazzo cieco trova la felicità, ma non mi è piaciuto quando i bracconieri catturano l’aquilotto.Mi è piaciuto anche la combinazione,nel senso che mi è piaciuta l’alternanza tra i momenti belli e quelli brutti.Le consiglio di rifarlo nel suo prossimo libro.Ciao

  168. 1
    Dolce Unicorno ( Lavis ) 17/02/2019

    ah, mi sono dimenticata di dirti che mi è piaciuto anche che ogni paragrafo lo hai scritto dal punto di vista di diversi personaggi🤦‍♀️🤦‍♀️😊😊

  169. 1
    Dolce Unicorno ( Lavis ) 17/02/2019

    Caro Giuseppe,
    l’argomento del tuo libro mi è piaciuto moltissimo perché parla di natura(a me piace molto la natura)e di come un ragazzo vede il mondo da cieco, con gli altri sensi. Mi ha impressionato come questo racconto ti fa mettere nei panni della persona di cui si sta raccontando e ti sembra di essere in quel luogo, e di come Lucio si sa orientare. Mentre stavo leggendo il tuo racconto mi sembrava di essere cieca anch’io. Se fossi stata al posto di Lucio avrei capito che essere ciechi è molto difficile, ma poi se si impara diventa molto più facile. La parte che mi è piaciuta di più è stata quando hanno liberato Zefiro. Ti meriti un 10 e lode!!!!!  
    Ciao,
    Dolce Unicorno
    P.S. Una domanda: sognavi anche da piccolo di fare lo scrittore?

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Grazie di cuore, Dolce Unicorno, ho apprezzato molto ciò che hai scritto e sono felice che ti sia immedesimata nel protagonista. Da piccolo sognavo di diventare un musicista e negli anni ho scritto molte canzoni per raccontare delle storie in musica. Poi, qualche anno fa, ho pensato di scrivere una canzone su un’avventura che avevo vissuto da ragazzo al Parco d’Abruzzo. Ma una canzone non bastava a raccontarla, così quell’idea è diventata un libro, Il passaggio dell’orso. Il mio primo libro, l’inizio dell’avventura da scrittore 🙂

  170. 1
    ert ( Mezzocorona ) 17/02/2019

    bel libro

  171. 1
    Un utenTe Google ( San Michele all’Adige ) 16/02/2019

    Caro Giuseppe, il tuo libro non mi è piaciuto tanto, mi ha un po’ annoiata.
    L’anno scorso con la scuola siamo andati a vederti a San Michele. So che sei un bravo scrittore, e il libro più bello è stato “La luna è dei lupi”. Mi è piaciuto tantissimo!
    Continua così, tanti saluti!!

  172. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 15/02/2019

    Il libro non è stato molto di mio gradimento, ma non perché non sei riuscito a formularlo bene , ma perché sono molto sensibile,specialmente quando c’è la parte dell ‘aquilotto dove i bracconieri lo rapiscono e suoi genitori non lo trovano. Spero con tutto il mio cuore che tu possa migliorarti , è vorrei condividere con te il mio motto : DAI SEMPRE IL MEGLIO DI TE !!!!!😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

  173. 1
    Alylol18 ( Valle di Cavedine ) 15/02/2019

    Caro Giuseppe, mi dispiace ma il tuo libro non mi ha interessato molto.

  174. 1
    fam-NBZP ( Taio ) 15/02/2019

    Questo libro non mi è piaciuto tanto ma volevo farti anche una domanda quanto ci hai messo?
    ciao fam-NBZP

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Ciao fam-NBZP, mi dispiace che non ti sia piaciuto, ma sono certo che ti rifarai con gli altri bellissimi libri in concorso. Per scriverlo ci ho messo circa 3 mesi, ma per progettarlo (scrivere la trama, immaginare i personaggi, informarmi sul mondo dei non vedenti, ecc) ci ho messo molto di più, quasi un anno.

  175. 1
    DANY ( Cavalese ) 15/02/2019

    Ciao Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto moltissimo, mi ha regalato cosa prova un bambino cieco.
    Tanti saluti da DANY!

  176. 1
    Farfalla azzurra ( Cavalese ) 14/02/2019

    Ciao Giuseppe festa il tuo libro è bellissimo, è una storia che colpisce. Vorrei chiederle una cosa ma lei sta lavorando su altri libri?

    • 1
      Giuseppe Festa 21/02/2019

      Ciao Farfalla azzurra, grazie mille. Sì, sto lavorando a due libri, che usciranno prossimamente. Uno ha il titolo un po’ bizzarro: Incontri Ravvicinati del Terzo Topo. Mi sono divertito molto a scriverlo e spero che vi divertiate voi a leggerlo. Buoni sentieri, Giuseppe

  177. 1
    splash ( Terres ) 14/02/2019

    Ciao a me il suo libro è riuscito a trascinarmi fino al ultima pagina . Mentre lo leggevo non riuscivo ad staccare gli occhi dal libro e le faccio i complimenti per come è riuscito a descrivere un bambino un ceco complimenti da splash

  178. 1
    Trudi ( Riva del Garda ) 14/02/2019

    ciao Giuseppe, quando ho preso il tuo libro, già dalla copertina mi sembrava fantastico! Ma quando ho iniziato a leggerlo ho capito che avevo sbagliato… perché il tuo libro è MAGNIFICO!!💖✨😍

  179. 1
    serpente ( Arco ) 13/02/2019

    Caio il tuo libro è stato molto avvincente perche mi ha fatto capire quanto un cieco possa sviluppare i suoi altri sensi addirittura fino a sentire la provenienza di un grido di un falco. Ciao

  180. 1
    safe200826 ( Baselga di Pinè ) 13/02/2019

    Molto bello,

    Tutti i tuoi libri sono belli

    ciao

  181. 1
    fifery ( Peio ) 12/02/2019

    Ciao Giuseppe. Ho finito il tuo libro Cento passi per volare, mi è piaciuto perché mentre lo leggevo mi sembrava di entrare in quel luogo bellissimo. Il tuo libro è veramente speciale perché parla di persone più sfortunate di noi, come Lucio che, pur essendo non vedente, si orientano meglio di persone come noi.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Grazie mille fifery, sono contento che tu ti sia sentita “dentro” il libro, questa cosa che mi dici mi rende felice, perché significa che lo hai vissuto fino in fondo. Buoni sentieri e a presto, Giuseppe

  182. 1
    cate002 ( Cavalese ) 12/02/2019

    Ciao Giuseppe il tuo libro mi é piaciuto ma non molto perché non capivo tanto. Però é comunque un libro bello! Ciao 😼

  183. 1
    Tommy03 ( Folgaria ) 12/02/2019

    Buona sera signor GIUSEPPE.
    Mi chiamo Thomas e il suo libro mi è piaciuto molto, ogni pagina era piena di saspens.Pensare che questo bambino cieco riusciva a vedere ma non attraverso, gli occhi ma con il cuore. La parte finale era molto triste, avevo le lacrime agli occhi.
    è IL LIBRO SULLA MONTAGNA Più BELLO CHE CI SIA MAI STATO.

  184. 1
    Freedom ( Riva del Garda ) 12/02/2019

    Caro Giuseppe, sono Freedom…. questo libro non mi è piaciuto perchè in certi momenti mi è sembrato un po’ noioso ed ho fatto un po’ di fatica a leggerlo….. allo stesso tempo però mi ha anche un po’ toccato. Ciao. Freedom

  185. 1
    Sushi gag ( Ala ) 12/02/2019

    Mi è piaciuto perchè parlava di un bambino ceco,di un aquilotto rubato dai bracconieri,un avventura in montagna e di un cane di nome Astro,
    però è un po’ strano.

  186. 1
    Filland ( Riva del Garda ) 12/02/2019

    Caro Giuseppe
    il tuo libro mi è piaciuto,ma a dire il vero è restato un mese sul mio comodino non mi ispirava proprio;
    però quando ho iniziato a leggerlo l’ho finito in un batter d’occhio.
    Mi è piaciuto specialmente il modo in cui Lucio, pur essendo cieco, riesca a orientarsi e ambientarsi.
    Bravo!

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Grazie Filland, secondo me l’aquilotto sulla copertina ti chiamava silenziosamente di notte mentre dormivi, dal comodino. Alla fine non ce l’hai fatta più e lo hai letto… e meno male 🙂 Un caro saluto, spero di vederti a Trento, Giuseppe

  187. 1
    St007 ( Riva del Garda ) 12/02/2019

    Cento passi per volare è un bel libro non solo per il contenuto ma per quello che ti fa provare.
    Io quando leggo un libro mi immagino i personaggi e per questo libro ne ho trovati alcuni bellissimi

  188. 1
    Lince 2007 ( Riva del Garda ) 12/02/2019

    Caro Giuseppe
    Mi e piaciuto molto il tuo libro, specialmente la descrizione accurata del paesaggio e il modo in cui Lucio , pur essendo non vedente , riesca ad ambientarsi in quel luogo sconosciuto 😉

  189. 1
    jennifer5 ( Ala ) 12/02/2019

    Caro signor Festa il suo libro è speciale. Ti dà veramente l’idea di quello che stanno
    provando i personaggi e la fine da un senso di libertà unica che anche se lo stai
    semplicemente leggendo capisci a fondo tutto quello che Lucio prova.Questo libro mi ha fatto capire che chiunque
    può fare tutto quello che si fa pur avendo delle difficoltà . Chiara fa capire a Lucio che bisogna accettarle e farsi aiutare per affrontarle. Consiglio a tutti
    di leggere questo libro perché tratta di argomenti significativi come l’ amicizia. Quando sono arrivata all’ultima pagina ho pensato:
    “ Mamma mia e già finito, perché…volevo andare avanti!”

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Grazie Jennifer5, la tua recensione mi è piaciuta tantissimo e sono davvero molto contento. Spero di incontrarti a Trento alla festa finale, un caro saluto e buoni sentieri d’inchiostro, Giuseppe

  190. 1
    seba2008 ( Riva del Garda ) 11/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il libro mi è piaciuto perché Lucio sa orientarsi pur essendo cieco; ma non ho capito il senso dell’ultima frase…

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Seba2008, l’ultima frase si riferisce al fatto che Lucio alla fine riesce a spiccare il volo e a superare i suoi limiti (o meglio, ad accettarli e ad accettare di farsi aiutare, perché tutti abbiamo bisogno degli altri, non solo lui). A presto, Giuseppe

  191. 1
    foglianelvento ( Vezzano ) 11/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa , il tuo libro mi ha colpito molto per il modo in cui é stato scritto, per l’avventura e soprattutto per la storia in sé. 🙂 :-p CIAO

  192. 1
    foglianelvento ( Vezzano ) 11/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa , il tuo libro mi a colpito molto: il modo in qui é stato scritto, l’avventura e soprattutto lastoria in se. 🙂 CIAO

  193. 1
    Marasialota ( Fiera di Primiero ) 11/02/2019

    Caro Giuseppe Feste il tuo libro è emozionante, perchè ho scoperto cose che non sapevo, vorrei prendere” la luna dei lupi” perchè dicono che è bello.Ci vediamo!

  194. 1
    London08 ( Arco ) 11/02/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto tantissimo. In particolar modo, ho trovato interessante il racconto del cucciolo di falco. All’ inizio, non vedevo l’ora di conoscere come sarebbe finita la storia, ma il libro è stato coinvolgente fino alla fine.

  195. 1
    vedotutto ( Riva del Garda ) 11/02/2019

    Ciao spero che gli altri libri siano migliori.🤞🤞🤗

  196. 1
    Raffi ( Arco ) 11/02/2019

    Il tuo libro è molto bello, soprattutto l` inizio e la fine, e potresti fare anche un libro su un sordo, o un muto:
    sarebbe bello, lo leggerei subito!

  197. 1
    vedotutto ( Riva del Garda ) 11/02/2019

    Il tuo libro non mi è piaciuto per niente perché da un capitolo all’altro non mi veniva voglia di andare avanti a leggere, ci ho messo tanto a finirlo e in più era noioso, in più il mondo di descrivere non mi è piaciuto.👎👎🤗😞

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Vendotutto, santo cielo che disastro!!!! Mi dispiace molto, spero che gli altri libri in concorso ti possano piacere di più, sono certo che troverai quello giusto per te. Buoni sentieri, Giuseppe

  198. 1
    TAVI ( Riva del Garda ) 11/02/2019

    Ciao Giuseppe questo libro a me non è piaciuto molto era un po’noioso nelle descrizioni perché hai spiegato tutto per filo e per segno 👎spero che scriverai un altro libro molto più bello.🤗

  199. 1
    I LOVE GINNASTICA ( Mezzocorona ) 11/02/2019

    Cento passi per volare
    Questo libro all’inizio sembrava noiosissimo; ma poi ho capito che questo libro era bellissimo.
    Mi è piaciuto soprattutto perché parla di un bambino che è cieco ma affronta comunque i suoi problemi.
    Secondo me nel finale oltre a quello che hai scritto tu, avresti potuto aggiungere che Lucio e Chiara diventano amici per la pelle.
    E magari quando diventano grandi si sposano.
    Ciao Giuseppe Festa ci vediamo alla festa.

  200. 1
    vito ( Telve ) 11/02/2019

    ho letto questo libro, era stratosferico. sììiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!Bellissimo

  201. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 11/02/2019

    Ciao Giuseppe potresti consigliarmi un altro dei tuoi bei libri a parte la luna è dei lupi, l’ ombra del gattopardo e il passaggio dell’ orso
    che ho già letto?
    Grazie.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Sciorni… wow, hai praticamente letto quasi tutti i miei libri. Dunque, dunque… potrei consigliarti I figli del bosco, che parla di lupi e racconta una storia vera, qui trovi il trailer https://www.youtube.com/watch?v=xFPUEJXcNiU
      Se invece hai un po’ di pazienza, il 21 marzo uscirà un altro mio libro, molto diverso da Cento passi per volare. Infatti è un libro comico (o almeno spero lo sia 😉 Si intitolerà Incontri Ravvicinati del Terzo Topo :-))) Buoni sentieri e grazie per la costanza con cui leggi i miei libri, spero di incontrarti a Trento alla festa finale, Giuseppe

      • 1
        sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 15/02/2019

        Grazie di avermi consigliato questo libro che già mi ispira; aspetterò anche Incontri Ravvicinati del Terzo Topo (a me piace molto ridere)e spero anche io di vederti a Trento.

  202. 1
    Dextern ( Predazzo ) 11/02/2019

    buongiorno Giuseppe festa,
    ho quasi letto il tuo libro, volevo chiederti da dove ti è venuta questa idea di Lucio, Bea, chiara e di Ettore e tutti gli altri personaggi.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Dextern, Lucio è ispirato a un ragazzo che ho conosciuto e che mi ha insegnato molto! Gli altri personaggi sono inventati (anche se il nome Tiziano l’ho preso da un mio amico che fa proprio la guida in montagna :-). Buoni sentieri, Giuseppe

  203. 1
    C ( Riva del Garda ) 11/02/2019

    La storia mi è piaciuta molto

  204. 1
    NintendoSwich ( Coredo ) 11/02/2019

    Ciao mi chiamo Gabriele.
    Volevo dirti che ho letto il tuo libro e è veramente commovente perché quando lo leggevo mi venivano le lacrime agli occhi.
    Ti volevo chiedere se la storia che hai scritto era vera ho la hai inventata tu?
    grazie di cuore per avermi fatto leggere un libro così straordinario!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    cordiali saluti

    Gabriele T.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao NintendoSwich, sono davvero felice che il libro ti abbia emozionato! La storia l’ho inventata, ma il personaggio di Lucio è ispirato a un ragazzo in carne ed ossa che gli assomiglia molto e ha la sua stessa forza e simpatia. Per i bracconieri, invece, ho tratto ispirazione da un caso che ho documentato qualche tempo fa in Sicilia, dove ho realizzato questo documentario https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M&t=11s Un abbraccio, Giuseppe

  205. 1
    Gigajoy ( Arcivescovile ) 10/02/2019

    È un libro molto bello. Mi ha insegnato che chiunque può sperare i propri limiti. 😉
    Lucio mi ha mostrato il potere della volontà.

  206. 1
    rob2007 ( Riva del Garda ) 10/02/2019

    Ciao il tuo il libro mi è piaciuto molto perché nella vita non bisogna mai mollare

  207. 1
    chiara ( Cles ) 10/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa, il tuo libro “Cento passi per volare” mi è piaciuto molto. La copertina del tuo libro è molto bella, ora potrei farti delle domande:
    -Cosa ti ha ispirato a scrivere questo libro? e perchè lo hai scritto ?
    Ciao e grazie.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Chiara,
      grazie per le tue parole. Sono stato ispirato da Sandro, un ragazzo che assomiglia molto a Lucio e mi ha colpito per la sua forze, simpatia e determinazione. E sa davvero imitare gli animali in modo pazzesco 🙂 La parte dei bracconieri, invece, è ispirata a un documentario che ho realizzato qualche tempo fa, lo puoi vedere qui https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M&t=11s Buoni sentieri, Giuseppe

  208. 1
    falco002 ( Lavis ) 10/02/2019

    Caro Giuseppe volevo dirti che il tuo libro mi è piaciuto molto perchè insegna a non perdere la speranza e io lo ho capito.Grazie per il bel libro e la bella esperianza.Ciao

  209. 1
    Acr0B0x ( Riva del Garda ) 10/02/2019

    Buongiorno, ho iniziato a leggere il suo libro…devo dire che anche all’inizio è intrigante e più ai avanti più la storia diventa curiosa.
    Ottimo lavoro!!!!!

  210. 1
    Minipali ( Peio ) 09/02/2019

    Ciao Giuseppe. Questo libro mi è piaciuto molto soprattutto perché non bisogna mai sottovalutare un ragazzo diversamente abile che alla fine può diventare la guida turistica migliore al mondo!!!
    Mi è piaciuta la parte del libro che racconta la vita delle aquile anche perché devi sapere che qui da noi nel Parco Nazionale dello Stelvio ci sono le aquile e proprio l’aquila è il simbolo del nostro Parco!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Grazie Minipali, ne hai mai vista una solcare i cieli sopra Peio? Spero di sì, sono animali davvero meravigliosi. Ti ringrazio per le tue parole e spero di incontrarti alla festa finale a Trento, Giuseppe

  211. 1
    Daniela SILVER 09/02/2019

    La storia di Lucio che non si perde d’animo, vuol farcela da solo e sviluppa sensibilità e capacità nuove dentro di lui merita di essere letta. Interessante e verosimile anche la storia parallela delle attività illecite nella natura, argomento poco noto ma reale. Bella anche l’idea di far parlare gli animali e descriverne la vita dal loro punto di vista.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Grazie di cuore, Daniela, per il tuo commento. Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  212. 1
    amo la musica 301 ( Romeno ) 09/02/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il libro che ho letto è stato attraente già dalla copertina. All’inizio era un po’ noioso ma man mano che leggevo mi convinceva a proseguire.
    Ora che l’ho finito posso dire che la parte più bella è stata quando Lucio è arrivato alla sua meta: la CIMA DEL DIAVOLO.
    Ho anche imparato a non arrendersi ad ogni difficoltà!

  213. 1
    Katy08 ( Castel Ivano ) 09/02/2019

    Il tuo libro all’inizio non mi piaceva poi però incontrando Mistral, Levante, Zeffiro e Astro mi è piaciuto di più perché mi piacciono gli animali e mi dispiace che vengano maltrattati.

  214. 1
    Schaman ( Cles ) 09/02/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto, ma mi sa che potevi fare di meglio, non ho capito bene la fine, però il resto mi piaceva molto, mi piacevano molto i bracconieri perche’ facevano ridere!

  215. 1
    Frost Walker ( Mezzolombardo ) 09/02/2019

    Caro Giuseppe festa il tuo libro mi e piaciuto moltissimissimissimissimo e stupendo

  216. 1
    TikTok108 ( Dimaro Folgarida ) 08/02/2019

    Caro Giuseppe Festa,il tuo libro è bello nei dettagli e tutto: però non mi colpisce.Non sono fatta per questi libri.Grazie lo stesso.

  217. 1
    ABC ( Arco ) 08/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto molto. Lucio è un personaggio molto intraprendente e riesce a superare tutte le difficoltà nonostante il suo problema. Grazie a Chiara capisce che in alcune situazioni deve fidarsi degli amici e farsi aiutare senza vergogna. A me piacciono molto gli animali e la natura per cui l’avventura dei protagonisti con Zefiro, Mistral e Levante mi ha veramente appassionato. Grazie, lo consiglio a tutti.

  218. 1
    jimmy ( Coredo ) 08/02/2019

    caro Giuseppe,
    il tuo libro mi piace moltissimo!!!!!!!!!!
    Perché quando lo leggi nn hai bisogno dei dati visivi per capire cosa sta succedendo!!!!!!!!!!
    Poi mi è colpito molto la parte in cui Zefiro è nel sacco di iuta.
    Posso farti una domanda? Come hai fatto ha scrivere un libro usando pochissima vista?!

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Jimmy, devi sapere che vicino a casa mia c’è un bosco e prima di scrivere il libro ci andavo e rimanevo molto tempo con gli occhi bendati, usando solo sensi diversi dalla vista. Questo mi ha aiutato a entrare un poco nel mondo di Lucio e a comprendere quanto possa essere ricco di sensazioni ed emozioni. Buoni sentieri, Giuseppe

      • 1
        jimmy ( Coredo ) 18/02/2019

        WOW!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        Semplicemente WOW!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        CIAO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  219. 1
    stellaluna ( Fiera di Primiero ) 07/02/2019

    Il libro è molto bello, mi è piaciuto soprattutto quando hanno liberato Zefiro dai bracconieri e mi è piaciuto il coraggio con cui il protagonista affronta le difficoltà.

  220. 1
    sabrina2007 ( Ville d’Ananunia ) 07/02/2019

    Ciao Giuseppe. All’ inizio il libro non mi convinceva era noioso e ripetitivo. Inoltre non capivo cosa avevano in comune le tre storie parallele. Poi però la situazione è cambiata il libro si è fatto emozionante e coinvolgente. Ricco di riflessioni e sentimenti che ti fanno capire quello che provano i personaggi. Grazie per le emozioni che mi ha dato.

    • 1
      Giuseppe Festa 13/02/2019

      Ciao Sabrina, grazie per aver avuto fiducia nel libro ed essere andata avanti. Buoni sentieri! G

  221. 1
    sua BraNtalia ( Arco ) 07/02/2019

    Buon giorno Giuseppe,
    il suo libro mi è piaciuto ma non mi ha convinta del tutto perchè:
    -non è il mio genere di storie,
    -non c’è tanta azione,
    -è troppo dettagliato su i sentimenti e le emozioni del bambino.
    I LATI POSITIVI PERO’ SONO MOLTI:
    -nel libro sono presenti animali (a me piacciono tanto),
    -il fatto che il bambino sia cieco e che però riesca a superare il suo problema affrontando tutte le difficoltà.
    GRAZIE PER AVERMI REGALATO QUESTA AVVENTURA.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie sua BraNtalia, anche le critiche sono importanti, aiutano a migliorarsi 🙂 Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  222. 1
    Bubba ( Fiera di Primiero ) 07/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, questo libro mi è piaciuto moltissimo perché racconta la storia di un bambino cieco che anche se non vede ha molte capacità impressionanti che noi non ci aspettiamo.Poi mi è piaciuto anche per Chiara che non ha voglia di andare in montagna ma dopo scopre che è molto bello anche se Lucio continua ha vantarsi.E posso dirlo, hai fatto un bel lavoro Giuseppe Festa,ve lo consiglio tantissimo ,leggetelo.

  223. 1
    Mila ( Arco ) 06/02/2019

    All’inizio non mi piaceva molto perché non mi sentivo dentro al libro poi quando Chiara riesce a sciogliere Lucio che non mi stava simpatico…..tutto è cambiato e ovviamente la fine è più bella!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie Mila, sono contento che il libro sia riuscito pian piano a conquistarti 🙂 Un abbraccio e a presto, Giuseppe

  224. 1
    Luna2008 ( Arco ) 06/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto perchè racconta la storia di un ragazzino che anche se cieco non si arrende mai e ama profondamente la vita e tutto ciò che gli offre. E’ bella l’amicizia che nasce tra Lucio e Chiara, anche se all inizio Lucio era un pò titubante nel lasciarsi andare. Lo consiglio a tutti.

  225. 1
    ritmicasr10 ( Riva del Garda ) 05/02/2019

    Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto, perché: (cento passi per volare) per me significa: tanto impegno per avere grandi risultati. Anche perché io faccio ginnastica ritmica e ci vuole tanto impegno e tanta passione, (come Lucio e la sua passione per la montagna). E le ginnaste vengono chiamate farfalle . Cosa fanno le farfalle dopo essersi impegnate facendo il bozzolo? VOLANO!❤️💞🌈😘😘😘😘😘😘

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Ciao Ritmicasr10… ma che meravigliosa metafora che hai utilizzato, mi piace davvero tantissimo :-))))) Brava, spero di conoscerti alla festa finale, magari mi farai vedere un’acrobazia 🙂

  226. 1
    fufi ( Peio ) 05/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto per le parole che hai usato nelle descrizioni e spero che ne farai un altro l’anno prossimo.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Ciao Fufi, grazie! In realtà ne uscirà uno fra poche settimane. Sarà un libro comico, con protagonisti dei topi. Il titolo è ancora top secret… anzi, direi topo secret 🙂

  227. 1
    Mat.Gamer ( Mezzocorona ) 05/02/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il suo libro mi è piaciuto moltissimo, perché ho capito che anche i bambini disabili possono fare le cose che fanno tutti i giorni i bambini che non hanno malattie.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie Mat.Gamer, sono felicissimo che il libro ti abbia mostrato una realtà che conoscevi poco. Buoni sentieri d’inchiostro 🙂 G

  228. 1
    Maddi07 ( Riva del Garda ) 05/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto tantissimo .Mi è piaciuto molto il modo di esprimere le emozioni provate da Lucio e l’inizio di ogni capitolo (cioè una o più bellissime frasi).🤩 Mi è piaciuta anche la parte che parla di Astro, il cane labrador perchè pure io avevo un labrador, di nome Asia.🐶
    Comunque io andavo spesso in montagna in estate. 🏞
    Libro scritto molto bene.
    Grazie.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie Maddi, sei stata fortunata ad avere un cane. Anche io ne avevo uno da ragazzo, si chiamava Olaf ed era un pastore tedesco molto intelligente e affettuoso. Conservo dei bellissimi ricordi dei momenti trascorsi con lui. Ti auguro buoni sentieri fra le montagne di Riva del Garda, luogo meraviglioso 🙂

  229. 1
    DolphinLoveYouC9 ( Arco ) 05/02/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il suo libro non mi è piaciuto solo adesso che l’ho letto, ma già dall’ assaggio che ci avevano letto al primo incontro.
    Inoltre il suo libro – dato che avevo già capito che mi sarebbe piaciuto molto – l’ho tenuto da leggere per ultimo.
    Ciao 🙂

  230. 1
    lupo120 ( Ville d’Ananunia ) 04/02/2019

    Buongiorno signor Giuseppe, il suo libro mi è piaciuto molto perché a me piacciono tanto le storie di avventura ed è stato entusiasmante, che mi ha lasciato con il fiato sospeso fino all’ultima pagina; è scrittto benissimo, in modo scorrevole è molto appropriato per noi ragazzi. Inoltre le descrizioni sono molto dettagliate.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie Lupo!!! Il tuo nickname, ovviamente, mi è particolarmente simpatico :-))))) Buoni ululati, G

  231. 1
    capra2000 ( Ville d’Ananunia ) 04/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa, il suo lbro mi è piaciuto molto perchè racconta la storia di un bambimo cieco che nonostate la sua disabilità riesce comunque a fare e cose che noi facciamo quotidianamete. Questo libro mi ha affascinata molto perchè fa capire che ognuno può inseguire i propri sogni senza scoraggiarsi , facendosi forza e aprezzando tutto ciò che la vita ci concede.

  232. 1
    Pattinatrice ( Lavarone ) 04/02/2019

    Il tuo libro è molto simpatico perché ti fa capire che un bambino come Lucio capisce anche i suoni che ci sono al mondo. Hai preso un bell’esempio

  233. 1
    Pattinatrice ( Lavarone ) 04/02/2019

    Buongiorno Giuseppe Festa sei molto bravo a scrivere libri.
    E ti vorrei dare un mio consiglio che ho dato a una mia amica: le ho detto, se hai una cosa che ti piace molto, falla, come a te piace fare lo scrittore.

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Brava Pattinatrice, inseguire i propri sogni e desideri è molto importante. Ovviamente ciò che facciamo deve essere fatto nel rispetto degli altri. Buoni sentieri, Giuseppe

  234. 1
    mimi ayuhara ( Arco ) 04/02/2019

    ********ATTENZIONE SPOILER*******
    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto
    perchè racconta di una storia molto emozionante
    che fa capire che anche se non tutti possono
    vedere il mondo allo stesso modo, ognuno puo’
    capirlo a modo suo. L’ultima parte è stata
    bellissima perchè la zia con l’aiuto di nuovi amici
    conosciuti durante il periodo trascorso in
    montagna è riuscita a capire Lucio e a non
    preoccuparsi piu’. Ciao!

    • 1
      Giuseppe Festa 07/02/2019

      Grazie Mimi Ayuhara, mi è piaciuto il tuo commento, in particolare la frase “anche non tutti possono vedere il mondo allo stesso modo, ognuno puo’capirlo a modo suo”. Brava!

  235. 1
    rosequarze ( Arco ) 04/02/2019

    😍😘 Caro Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto tanto tanto

    ROSEQUARZE💎🧡💛💚💙💜🖤❣💕💞💓💗💖

  236. 1
    ianasta52 ( Mezzocorona ) 04/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto tantissimo. È molto avventuroso e mi è piaciuto il racconto verso la fine…sei bravissimo. Ciao🌹💙

  237. 1
    Cocco Bello Lu 7 ( Arco ) 04/02/2019

    Buona sera Giuseppe .
    Grazie MILLE per aver letto il messaggio ed ovviamente spero che continui a scrivere bellissimi libri come questo .
    Ciao

  238. 1
    chaleon111 ( Lavis ) 04/02/2019

    Il suo libro mi è piacuto molto soppratutto che è scritto con un bambino con dei problemi, non molti lo fanno

  239. 1
    eastpak ( Riva del Garda ) 04/02/2019

    Buon giorno Giuseppe,
    E’ da tanto che non ti scrivo ma finalmente ti scrivo, come ho già detto mi è piaciuto molto!!!

  240. 1
    paloelettrico ( Terres ) 04/02/2019

    Buon giorno signor Giuseppe sono un alunno della scuola Primaria di XXX.
    Il libro Cento passi per volare è bello e molto avventuroso.
    Mi è piaciuto molto perché io adoro le aquile.
    L’ inizio era un po’ noioso infatti facevano sempre le stesse cose, ma nella seconda parte era molto più bello ed anche più avventuroso.
    Avrei una domanda: perché ha scelto di mettere nel racconto un bambino cieco?
    A presto!

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Caro Paloelettrico (ma che nick bizzarro!!!), ho scelto un personaggio non vedente dopo aver conosciuto Sandro, il ragazzo che ha ispirato il carattere di Lucio. Mi ha colpito molto la sua inesauribile voglia di fare e di essere, e così ho deciso di farne il protagonista del libro. Spero sia stata una scelta azzeccata. Ti auguro buoni sentieri d’inchiostro, Giuseppe

  241. 1
    noemina ( Castel Ivano ) 04/02/2019

    Ciao Giuseppe, a me il tuo libro non è piaciuto, in particolare la fine perchè contiene delle parolacce.

  242. 1
    gaga24 ( Castel Ivano ) 04/02/2019

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro è molto bello e appassionante.
    Mi è piaciuto molto soprattutto la fine

  243. 1
    Krokorik ( Mezzocorona ) 04/02/2019

    Buongiorno Giuseppe,
    mi è piaciuto il suo libro, anche se il linguaggio (in qualche punto) era un po’ volgare. Nonostante questo ho trovato il libro affascinante e intrigante, la sua opera era tanto attraente che le pagine frusciavano ininterrottamente eccitate per scoprire come sarebbe finito il racconto.
    La ringrazio per avermi intrattenuto con questa magnifica storia.
    Ciao!

  244. 1
    micio360 ( Roncegno ) 03/02/2019

    Ciao Giuseppe,
    libro molto bello soprattutto verso la fine.
    Comunque volevo dirti che leggendo il tuo libro ho provato
    emozioni indefinibili.
    All’inizio non ho capito molto bene la prima parte
    dove parla della (scuola di musica)? Ma dopo
    ho riletto qualche volta quella parte pensando non avesse
    un senso, ma dopo averlo (come detto prima)
    riletto si capisce molto e ha anche un senso che ti fa pensare molto
    e anche molto carino secondo me.
    Ma in tutto ciò ti voglio che ci sono parti direi molto carine ma
    certe bisogna rileggerle bene a dire il vero in alcuni punti ci
    sono rimasto un po’ intrippato.
    Secondo me in certi punti del libro per esempio a pagina
    23 avresti potuto mettere meno punti e fare frasi piu’ compatte.
    comunque ciao GIUSEPPE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Caro Micio360, mi dispiace di averti “intrippato” più volte durante la lettura. E per i troppi punti a pagina 23, prometto che la prossima volta userò solo virgole (al massimo qualche punto e virgola, crepi l’avarizia :-)))) Un caro saluto, Giuseppe

  245. 1
    Chicca 08 ( Arco ) 03/02/2019

    ***********ATTENZIONE SPOILER**********
    Caro Giuseppe Festa,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto perché racconta la storia di Lucio, un bambino cieco, che nonostante la sua disabilità riesce comunque a fare ogni singola cosa che facciamo noi semplicemente usando altri sensi. Lucio ha sviluppato una grande sensibilità dell’udito e del tatto; nonostante non veda riesce a muoversi in maniera autonoma e indipendente.
    Mi è piaciuto molto il fortissimo legame di amicizia e di fiducia che è nato tra Chiara e Lucio. Dapprima Chiara era molto spaventata e imbarazzata dalla condizione di cecità di Lucio, ma piano piano ha imparato ha conoscere veramente il ragazzo e a non avere paura della sua diversità.
    Bellissimo anche il rapporto tra Lucio e l’aquilotto Zefiro.

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Grazie Chicca 08, la tua descrizione del testo e dei passaggi chiave del libro è stata molto precisa e completa. Ti auguro buoni sentieri e spero di incontrarti alla festa finale di Trento, Giuseppe

  246. 1
    franciroma2008 ( Fiera di Primiero ) 03/02/2019

    Ciao Giuseppe, per me il tuo libro è stato molto emozionante e commovente, a me è piaciuto . Mi ha fatto “paura” l’ultimo capitolo quando Lucio si è buttato nel burrone, ma poi è stato solo un pensiero. Buona giornata e complimenti davvero per il tuo libro. ARRIVEDERCI

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Grazie Franciroma, mi dispiace averti fatto spaventare 😉 Ti ringrazio per i tuoi complimenti e ti auguro buoni sentieri d’inchiostro, Giuseppe

  247. 1
    Sushi ( Arco ) 03/02/2019

    Ciao Giuseppe Festa, ho letto alcuni tuoi libri: “La luna è dei lupi”, “Il passaggio dell’orso” e “L’ombra del gattopardo”.
    Devo dire che 100 passi per volare non mi è piacuto molto e non mi ha convolto a differenza degli altri libri.
    Una cosa che mi ha colpito molto è che tutti i tuoi libri che ho letto finora parlano della natura e soprattuto degli animali in “pericolo”🐺.
    E questa cosa mi ha colpito molto!
    CIAO 🍣.
    Ma è vero che ti sei ispirato a un ragazzo cieco?

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Ciao Sushi, grazie per il tuo messaggio. Hai ragione, Cento passi è diverso dagli altri libri che ho scritto, e posso comprendere che magari tu ti aspettassi qualcos’altro. Sono felice che tu abbia affrontato L’ombra del gattopardo, fra i libri che ho scritto è quello al quale sono più affezionato, anche se non ha avuto il successo degli altri. Sì, il protagonista Lucio è ispirato a un ragazzo vero che si chiama Sandro e che ha la sua stessa simpatia, forza e determinazione. Buoni sentieri e grazie ancora, Giuseppe

  248. 1
    Saturn V ( Baselga di Pinè ) 03/02/2019

    Il libro mi è piaciuto perchè insegna che ogni tanto non si può fare tutto da soli.

  249. 1
    scavatore ( Castel Ivano ) 03/02/2019

    Ciao Giuseppe festa ho iniziato a leggere il tuo libro La luna è dei lupi ed è bellissimo quando l avrò finito leggerò L’ombra del gattopardo
    Spera di leggere Il passaggio dell’orso
    Ciao e buona giornata

  250. 1
    DolphinLoveYouC9 ( Arco ) 02/02/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il suo libro mi è piaciuto molto.
    Mi è piaciuta molto l’idea che ha avuto, cioè di aggiungere una disabilità al protagonista.
    Finora non avevo mai letto un libro come il suo.
    Mi sono piaciuti i momenti in cui Lucio spiegava come faceva a distinguere le cose.
    Mi è piaciuta la fine, quando Lucio decide di farsi aiutare e da la mano a Chiara.
    Ciao 🙂

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Grazie Dolphin, il momento in cui Lucio decide di farsi aiutare da Chiara è un passaggio chiave del libro, sono proprio contento che tu l’abbia apprezzato. Ti auguro buoni sentieri, ci vediamo a Trento!!!

  251. 1
    diavoletta ( Mezzolombardo ) 01/02/2019

    Caro Giuseppe Festa, il suo libro è molto coinvolgente ed emozionante. La copertina è bellissima sia dal punto di vista grafico che scritto.
    Lucio è un bambino cieco ma con moltissime doti e con tanti amici. Per lui la montagna e la natura sono cose veramente uniche. Lucio salvò
    Zefiro dai bracconieri sulla Dolomiti. L’unica cosa che non mi è piaciuta sono i prolungamenti di alcuni momenti. Il suo libro merita davvero,
    complimenti.E’ strepitoso! Le auguro una buona serata e le faccio i miei complimenti. ARRIVEDERCI

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Ciao Diavoletta, grazie per i complimenti… e anche per la critica. Le critiche sono molto importanti perché aiutano a migliorarsi. Auguro anche a te una buona serata, a presto, G

  252. 1
    scavatore ( Castel Ivano ) 01/02/2019

    Ho preso la luna è dei lupi
    ciao e buona giornata

  253. 1
    Chiocciolina14 ( Arco ) 31/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    questo tuo libro mi ha molto colpito, soprattutto la parte in cui Lucio e io suoi compagni/amici hanno salvato Zefiro e quando
    Lucio ha dimostrato di non voler aiuto nonostante la sua cecità. E il legame che si è formato tra Lucio e il piccolo aquilotto
    ha dimostrato che pur essendo cieco l’amicizia va oltre ogni cosa.
    Complimenti bellissimo libro

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Grazie Chiocciolina14, hai proprio ragione: l’amicizia è un sentimento bellissimo, è in grado di affrontare tempeste terribili e rimanere intatta, anzi rafforzarsi col tempo. Buoni sentieri, Giuseppe

  254. 1
    Swedish girl ( Valle di Cavedine ) 31/01/2019

    Mi è piaciuto soprattutto il finale dove Lucio trova Zefiro che vola sopra di lui immagina di star volando. Questo libro ci fa vedere il mondo da un’altra prospettiva e ci fa riflettere sul fatto che noi siamo materialisti ma non apriamo mai gli occhi e non capiamo che i tesori più preziosi sono i sensi.

    • 1
      Giuseppe Festa 04/02/2019

      Ciao Swedish girlo, grazie di cuore per i tuoi bei commenti. Sono contento che il libro ti abbia permesso di vedere il mondo da un’altra prospettiva. Spero di incontrarti a Trento, Giuseppe

  255. 1
    Swedish girl ( Valle di Cavedine ) 31/01/2019

    Ciao Giuseppe.Ho appena finito il tuo libro.
    È un capolavoro!!!Mi è piaciuto tantissimo!!!📖📗📔💗

  256. 1
    bottondoro ( Sen Jan di Fassa ) 31/01/2019

    caro autore, il tuo libro mi è piaciuto molto. è bellissimo che un cieco avendo questo problema, che non può vedere. Però un cieco può vedere con il gusto, con l’ olfatto e con il tatto. Grazie di aver scritto questo libro.

  257. 1
    ELENA ( Ville d’Ananunia ) 31/01/2019

    L’ unica cosa che mi è piaciuta un pochino e stata che Lucio, anche se è cieco riesce a vivere una vita come tutti.

  258. 1
    ELENA ( Ville d’Ananunia ) 31/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    ho iniziato a leggere il tuo libro ma non mi sta piacendo tanto.
    Continuando a leggere magari mi piacerà un po’ di più.

  259. 1
    Jolly ( Tione ) 30/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perché a me piacciono la montagna e gli animali ;ed è pieno di emozioni .
    E mi è piaciuto anche perché Lucio è cieco però non si abbatte e continua a divertirsi

  260. 1
    franzoi ( Pinzolo ) 30/01/2019

    Il suo libro mi è piaciuto moltissimo perchè amo la natura e gli animali.

  261. 1
    Kira-Bernardo ( Mezzocorona ) 30/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro è stato il più bello ed emozionante fra i 3 che ho letto, espresso in modo chiaro e con termini non troppo difficili per bambini della nostra età.
    Mi è piaciuto moltissimo a presto.

  262. 1
    unicorna ( Castel Ivano ) 30/01/2019

    Mi è piaciuto molto perché Lucio, essendo cieco, non vuole aiuti e vive un vita “come tutti” avendo questo problema; il libro insegna che i ciechi invece che essere presi in giro possono essere più simpatici di altri. Lucio avendo trovato questo piccolo animale stringe un rapporto speciale, si sente legato a questo animale libero e maestoso.

  263. 1
    Giady ( Telve ) 29/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il suo libro è bellissimo ed emozionante. Del suo racconto non c’è stato un pezzo che non mi sia piaciuto, anche perché amo la natura.
    Mi è piaciuto il fatto che Lucio non volesse alcun aiuto, perché ha dimostrato che non era diverso dagli altri bambini, nonostante fosse cieco. Sono stata felice che abbiano salvato Zefiro.
    Leggere questo libro mi ha insegnato molte cose.
    Una curiosità: quando ha incontrato il ragazzo, protagonista del libro, Le ha raccontato proprio questa storia ? Oppure ha preso solo degli spunti?
    Ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 31/01/2019

      Ciao Giada, grazie mille per il tuo messaggio. La storia è inventata, però il carattere di Lucio è molto simile a quello di Sandro, il ragazzo che mi ha ispirato. Per quanto riguarda la storia dei bracconieri e delle aquile, ne avevo sentito parlare in Sicilia e ne ho fatto anche un breve video, se hai tempo ti suggerisco di vederlo, dura pochi minuti ed è molto avvincente https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M&t=4s

  264. 1
    paky2007 ( Lavis ) 29/01/2019

    Caro Giuseppe Festa
    Mi è piaciuto molto questo libro perchè parla di Lucio, un bambino cieco che ,pur avendo questa difficoltà , riesce a vivere come un bambino normale , affrontando grandi avventure come quella di aiutare il povero Zefiro . Buona fortuna spero che vinca !

  265. 1
    cat ( Riva del Garda ) 29/01/2019

    Cento passi per volare all’inizio non mi prendeva come volevo ma andando avanti a leggere mi appasionava sempre di più romanzo spettacolare pieno di emozioni, mi è piaciuto soprattutto il fatto che Lucio è cieco ma nonostante riesce a sentire cose che gli altri non sentono! continua così Giuseppe sei bravissimo

  266. 1
    pica_27 ( Egna ) 29/01/2019

    Ciao Giuseppe, le faccio davvero tanti complimenti per questo libro molto bello. Il libro mi ha intrigato subito dopo la prima pagina che ho letto.
    Il bambino é davvero molto forte e coraggioso. A me piace molto andare in montagna; questo libro sembra proprio fatto per me.
    Cordiali saluti!

    • 1
      Giuseppe Festa 31/01/2019

      Ciao Pica_27, sono felice per la tua passione per la montagna. Certo che dove vivi hai proprio l’imbarazzo della scelta, sono tutte bellissime! Buoni voli, Giuseppe

  267. 1
    queen ( Valle di Cavedine ) 29/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa il libro che ho letto non è che mi piaccia molto ma sono gusti per me era un po’ noioso

    • 1
      Giuseppe Festa 31/01/2019

      Nessun problema, Queen, non tutti i libri ci appassionano, sono sicuro che troverai il tuo libro preferito fra gli altri in concorso 🙂

  268. 1
    panda37 ( Denno ) 29/01/2019

    Cento passi per volare è un libro che mi è davvero piaciuto e che vorrei rileggere .
    L ‘ episodio che mi è piaciuto di più è quando Lucio torna in montagna e l’ aquilotto gli volava sopra la testa come si ricordasse di lui.

    Si vede che lei caro Giuseppe è un bravo scrittore .

  269. 1
    agentevioi ( Valle di Cavedine ) 29/01/2019

    il tuoi libri erano bellissimi e parlano di avventura e di un’aquila che gli toglie gli occhi al bambino……!!!!!!!!!!!!!!!

  270. 1
    Vioz ( Peio ) 28/01/2019

    Ciao Giuseppe. A me è piaciuto molto il tuo libro, soprattutto per l’idea che anche un bambino cieco possa fare tutto quello che facciamo noi usando altri sensi come l’udito e il tatto. Dalla lettura di questo libro ho appreso che non dobbiamo avere paura dalle differenze ma accettarle ed apprezzarle. Ciao. Il prossimo tuo libro che leggerò è LA LUNA È DEI LUPI.

    • 1
      Giuseppe Festa 31/01/2019

      Ciao Vlaz, grazie mille. Spero che tu possa appassionarti anche alla luna è dei lupi. Non posso che augurarti buoni sentieri in compagnia dei lupi Rio, Lama e del branco della Sibilla.

  271. 1
    Rupertino ( Cembra Lisignago ) 28/01/2019

    Carissimo Giuseppe Festa,
    tempo fa Le avevo scritto un commento per il libro in concorso “Cento Passi Per Volare”. Recentemente ho letto anche “La Luna É Dei Lupi”, regalatomi per il mio compleanno, e posso definirlo in tre parole: stupendo, onirico ed emozionante. Le parti che mi sono piaciute di più sono molteplici, troppe per essere elencate qua. Poi vorrei sapere: se mi sono piaciuti molto “Cento Passi Per Volare” e “La Luna È Dei Lupi”, mi consiglia anche “Il Passaggio Dell’Orso ” e “L’Ombra Del Gattopardo”?
    Confidando in una Sua risposta, porgo cordiali saluti.
    Rupertino

  272. 1
    P.Vundbar ( Riva del Garda ) 28/01/2019

    Caro Giuseppe Festa, il suo libro mi è piaciuto tanto. La parte che mi è piaciuta di più è stata alla fine del libro, quando Lucio ritorna al rifugio dopo un anno. Stavo pensando di farle una domanda:perchè ha deciso di usare l’ idea di un bambino ceco? Ha scritto proprio un bel libro!

    • 1
      Giuseppe Festa 31/01/2019

      Ciao P.Vundbar, grazie per la domanda. Qualche anno fa ho incontrato Sandro, un ragazzo che ha ispirato il personaggio di Lucio. Lui ha lo stesso coraggio, la stessa forza e la stessa simpatia di Lucio, sai? Per me è stato un grande onore conoscerlo e mi ha insegnato molto su come affrontare le mie fragilità. Ti auguro buoni sentieri, G

  273. 1
    leone ( Egna ) 28/01/2019

    ciao,
    il libro era molto bello, lo letto tutto

  274. 1
    love.gimnastic ( Mezzocorona ) 28/01/2019

    Ciao,Giuseppe Festa,ho letto il tuo fantastico libro che ai scritto .Questo libro mi ha insegnato tante cose .Mi è piaciuta molto la parte in cui dice che il bambino sembra che sfrecci nell’aria .Questo libro mi è piaciuto tanto e me lo ricorderò per sempre nella vita che sto vivendo. Ci vediamo a maggio.

  275. 1
    Imperiale ( Roncegno ) 28/01/2019

    Mi è piaciuto molto il libro. Mi ha molto colpito come il ragazzo Lucio fosse indipendente nonostante fosse cieco e abbia sentito l’aquilotto quando è stato rapito usando solo l’udito. Il libro oltretutto è scritto in maniera semplice e capibile.

  276. 1
    ELCUGI ( Fiera di Primiero ) 28/01/2019

    Caro Giuseppe Festa questo tuo libro è bellissimo!
    Ho letto anche l’altro tuo libro (La Luna è dei Lupi), mi piacerebbe leggere anche altri tuoi libri, ma comunque ritorniamo a parlare del libro Cento passi per volare: molto bello! Ho controllato anche sul mio Kobo (una specie di tablet per leggere i libri) ed è disponibile anche nella versione digitale (la trovate su youtube.
    Vi saluto e vado a recensire un altro libro! 😉

  277. 1
    Nessuno ( Coredo ) 27/01/2019

    CIAO GIUSEPPE FESTA ,
    HO LETTO IL SUO LIBRO E MI E’ PIACIUTO TANTISSIMO. LO ABBIAMO LETTO INSIEME CON MIA MAMMA CON TANTA ANSIA PER SAPERE COSA CI SARA’ SCRITTO SULLA PAGINA SUCCESSIVA .QUESTO LIBRO PARLA DI UN BAMBINO CECO CHE CON LA SUA GRANDE VOGLIA DI VIVERE , RIESCE A STUPIRE TUTTI ANCHE SE E’ DIVERSO DAGLI ALTRI , LUI HA UNA GRANDE POTENZIALITA’ CHE E’ L’UDITO…E LE PERSONE CHE GLI STANNO VICINO LO CAPIRANNO STUPITI ..E’ PROPRIO STUPENDO ! GRAZIE

    • Coredo Biblioteca 28/01/2019

      Carissimo lettore di Sceglilibro… grazie per il tuo bel commento! Volevo però ricordarti che scrivere in caratteri maiuscoli, nel web, significa urlare… l’hanno spiegato da poco anche a me… mica lo sapevo… e adesso lo sai anche tu… buona giornata e buone letture! La tua bibliotecaria.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie di cuore, Bryan! Sono felice che ti sia piaciuto così tanto, e anche che tu abbia condiviso le tue emozioni e la lettura con tua mamma. E’ bello potersi confrontare con una persona cara su ciò che proviamo. Un po’ quello che succede a Lucio con la sua adorata zia Bea, vero?
      Un saluto e buoni sentieri, Giuseppe

  278. 1
    luna ( Valle di Cavedine ) 27/01/2019

    Questo libro lo ho iniziato da poco ma subito mi ha catturato il cuore.
    È un libro fantastico!!!

  279. 1
    Daria ( Cembra Lisignago ) 27/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto perché mi ha colpito la storia di Lucio che da piccolo è diventato cieco e da grande ricorda ancora le forme e i colori.
    Lucio ama la montagna e ci va spesso.
    Io se fossi cieca non avrei così tanto coraggio ad andare in montagna perché ci potrebbero essere molti pericoli.
    Sai Giuseppe che ho letto anche “La luna è dei lupi”.
    Anche quello mi è piaciuto un sacco.
    Ciao.

  280. 1
    amoirinco ( Romeno ) 27/01/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto molto soprattutto quando Bea portò suo nipote in montagna ,il suo posto preferito ,lui intuì che erano lì. Bea gli fece conoscere alcune persone e diventarono tutti AMICI!

  281. 1
    Aperdanzare ( Mezzolombardo ) 27/01/2019

    Buongiorno Giuseppe Festa , sono una bambina di 10 anni e abito a Mezzolombardo , il tuo libro mi e’ piaciuto tantissimo, anche perché parla
    della montagna che a me piace molto , vado anche in alta quota , peccato che non ho mai visto un’ aquila . Ti ringrazio di avermi fatto rivivere la bellezza della natura e degli animali che vanno sempre protetti e far capire ai bracconieri che la vita degli animali e’ importante . E’ MERAVIGLIOSO IL TUO LIBRO !!!

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie di cuore, Aperdanzare, sono felice che ti piaccia la montagna e che tu vada anche in alta quota. Dev’essere una sensazione molto bella scalare le bellissime montagne del Trentino, vero? Sono sicuro che presto vedrai anche tu la tua prima aquila, certamente sarà un’emozione straordinaria ammirarla mentre volteggia portata dei venti, come Mistral, Levante e Zefiro. Buoni sentieri e a presto, Giuseppe

  282. 1
    ciliegina ( Riva del Garda ) 26/01/2019

    caro giuseppe festa,
    mi dispiace ammetterlo ma il su libro non mi è piaciuto perché si raccontava sempre la stessa cosa e sinceramente mi ha annoiato,dal titolo mi aspettavo qualcosa di più emozionante e bello ma quando ho iniziato a leggerlo mancavano tutte queste due cose e ne sono rimasta delusa.
    ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Ciao Ciliegina, ti ringrazio per il tuo commento, le critiche sono sempre ben accette e sono importanti per riuscire a migliorarsi. Spero che troverai il tuo libro del cuore fra gli altri in concorso, che sono bellissimi! Buoni sentieri, Giuseppe

  283. 1
    NENA ( Ala ) 26/01/2019

    Il libro lo ho appena iniziato, ma già mi piace pensare che un bambino non vedente riesca a fare grandi cose come Lucio, non vedo l’ora di finirlo per scoprire cosa succederà alla fine!!!!:-)
    Mi piacerebbe leggere altri tuoi libri!!!!!!
    Ciao!⭐

  284. 1
    Libro aperto ( Arco ) 26/01/2019

    ******************ATTENZIONE SPOILER***************
    Caro Giuseppe Festa,
    Il suo libro mi è piaciuto molto per vari motivi tra cui il fatto che “Cento passi per volare” sia ambientato in luoghi naturali. Questo libro mi ha particolarmente colpito anche perché parla della vita di un cucciolo di falco e della vita di un bambino non vedente che riesce a vivere una bella vita in compagnia di sua zia e della sua nuova migliore amica. Il fatto più bello successo nel libro secondo me è il punto in cui Lucio riesce a superare le sue difficoltà esprimendosi con Chiara perché si sente in imbarazzo a tenere la mano o la sciarpa per non cadere nel dirupo dicendo che se la cavava benissimo da solo. “Cento passi per volare” è un libro molto bello che mi ha suscitato una sensazione di libertà per il semplice motivo che questo libro diffonde un messaggio al lettore: anche se qualcuno è diverso dagli altri non significa che sia peggio o che non riesca a fare qualcosa di importante (come salvare un cucciolo di falco da dei bracconieri). Cordiali saluti.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Caro Libro aperto, ti ringrazio per il tuo commento sul libro, mi è piaciuta in particolare la tua ultima frase. Spero di incontrarti a maggio alla festa finale di Trento. Nel frattempo, ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  285. 1
    Panda2007 ( Vermiglio ) 25/01/2019

    Ciao Giuseppe sono Panda2007 ho appena finito di leggere il suo libro, mi è piaciuto molto perché parla di montagna e natura dove ci vivo.
    Ma la cosa che mi ha colpito di più è che Lucio è cieco, ma non sembra perché fa tutto quello che possiamo fare noi, a parte vedere.
    Il libro è scritto molto bene con anche descrizioni molto ricche di particolari ed è abbastanza semplice da leggere, infine le voglio dire che utilizza molto ma molto bene i 5 sensi.
    Complimenti per il suo libro !!!!!

  286. 1
    ELI456 ( Ville d’Ananunia ) 25/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto perchè le descrizioni dei paesaggi erano bellissime,inoltre il linguaggio che hai usato era molto comprensivo e scorrevole. Mi è piaciuto anche il coraggio di Lucio di come ha affrontato la sua disabilità.
    Complimenti per il bel libro!

  287. 1
    Evan ( Malè ) 25/01/2019

    è bellissimo e aventuroso e anche sonprendente e per questo spero che vinca

  288. 1
    dody007star ( Cavalese ) 25/01/2019

    Gentile autore le scrivo ,per suggerirle dei cambiati nel’ intreccio , in alcuni capitoli non era molto chiaro all’inizio non capivo chi erano Peccio e Gracco. In generale il racconto mi è piaciuto molto.Ho trovato molto bella la parte in cui Lucio e Chiara stringono amicizia ,perché all’ inizio si vergognavano invece alla fine diventano molto amici. La ringrazio per aver scritto una storia appassionante e avventurosa.

  289. 1
    Eli Hermione ( Cavalese ) 25/01/2019

    Gentile Giuseppe Festa,
    ho trovato molto bello il suo racconto soprattutto la parte in cui Zefiro è stato riportato da Levante e Mistral dopo essere stato salvato dai due bracconieri.
    Vorrei però dei chiarimenti su cosa è successo a Lucio sulla sponda del burrone nel quattordicesimo capitolo.
    La ringrazio per avere scritto un bellissimo libro.
    Cordiali saluti.

  290. 1
    MINECRAFT1220MA ( Arcivescovile ) 25/01/2019

    Salve signor Giuseppe .
    il suo libro mi è piaciuto molto perché pur essendo cieco Lucio, il protagonista della storia, riesce a risolvere i suoi problemi .
    Nel testo vi sono molti aggettivi e proprio questi fanno immedesimare ancora di più nella storia, tanto che mi è quasi parso di viverla .
    Le faccio i miei complimenti, è davvero un bel libro!

  291. 1
    delphin07 ( Mezzolombardo ) 24/01/2019

    Il libro mi è piaciuto moltissimo! La parte più bella penso sia stata quando Lucio sognava di volare perché ti trasmette libertà, nel senso che ti dice che tutti noi siamo liberi e non c’è mai un limite. Mi è piaciuta molto anche la parte dove Lucio e Chiara si incontrano per la prima volta; all’inizio non pensavo che diventassero amici, ma invece fu così. Chiara mi assomiglia molto perché anch’io quando sto con persone che non conosco sono timida. Mi piacerebbe moltissimo che la storia di amicizia tra Lucio e Chiara continuasse, magari in un altro libro. Questo romanzo mi è piaciuto anche per un altro motivo: in alcune pagine ti teneva col fiato sospeso e volevi sempre leggere una pagina in più per scoprire come proseguiva la vicenda.
    Complimenti a Giuseppe Festa perché ha scritto un libro che mi ha fatto sognare e lo rileggerei altre cento volte.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Carissima Delphin07, ho apprezzato moltissimo il tuo commento, sai? E sono molto felice che tu sia riuscita a immedesimarti in Chiara, che a mio parere è una persona davvero speciale ed è un personaggio chiave del libro, importantissimo nel determinare il cambiamento di Lucio. Ti auguro buoni sentieri e ti ringrazio molto, Giuseppe

  292. 1
    FRANCESCO2008 ( Castel Ivano ) 24/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto. È il libro più bello che abbia mai letto fino ad ora. Mi è piaciuto perché è avventuroso e parla dell’ amicizia. Perché nella vita gli amici ti possono aiutare e sono importanti a tutte le età.
    Grazie per aver scritto questo libro.

  293. 1
    Utente 9 Lou ( Terres ) 24/01/2019

    Complimenti per il bel libro

  294. 1
    Utente 9 Lou ( Terres ) 24/01/2019

    Buona sera ho finito il suo libro era molto descrittivo e scritto in un linguaggio scorrevole e semplice da capire. Mi ha sorpreso anche il grande coraggio con cui ha superato la sua disabilità

  295. 1
    papaya ( Denno ) 24/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto; soprattutto la parte in cui Tiziano non credeva nelle possibilità di Lucio di poter fare il sentiero per arrivare al Picco del Diavolo ma poi si è ricreduto dopo aver visto le capacità del ragazzo che da qualche anno era diventato cieco. Generalmente non sono appassionato di lettura,anzi non mi piace,ma questo libro devo dire che mi ha affascinato molto!

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Bene Papaya, sono contento che il libro ti abbia appassionato nonostante tu non ami tantissimo leggere. Spero che questo possa essere solo l’inizio di un lungo, anzi lunghissimo sentiero d’inchiostro 🙂 A presto, Giuseppe

  296. 1
    BLAZE-simone-YT ( Ala ) 24/01/2019

    Egregio scrittore il suo libro è molto bello, il personaggio meglio riuscito è Lucio la storia è bella e interessante e una delle cose più bella è quando c’ è scritto che il protagonista è cieco.

  297. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 24/01/2019

    A me il libro è piaciuto ma non mi ha fatto venire voglia di leggerlo una seconda volta, però so che che il talento cel ‘ hai , perciò dato che non l ‘ ho ancora capito FAMMI VEDERE CHI SEI !!! 😘😏😸😺😽😻😹🙉🙊🙈💩

  298. 1
    brontolo ( Riva del Garda ) 24/01/2019

    Caro Giuseppe il tuo libro è molto bello.Sei molto dotato.Complimenti bravo

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Caro Brontolo, ricevere un complimenti da un ragazzo col tuo nickname è ancora più bello :-))) Grazie, G

  299. 1
    Rosarossa ( Arco ) 24/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    in realtà questo libro mi è piaciuto, ma non tantissimo.
    Ha una bella storia, e per questo ti faccio tanti complimenti, ma non è uno dei miei preferiti.
    Buona giornata

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Ciao Rosarossa, grazie ugualmente per avermi scritto, spero che ti potrai appassionare agli altri libri in concorso, che sono molto belli. Buoni sentieri, Giuseppe

  300. 1
    air08 ( Taio ) 24/01/2019

    Ho finito di leggere questo libro due giorni fa, devo dire che all’ inizio non mi piaceva molto ma poi quando sono arrivato a pagina 40 circa riuscivo a capire il “senso del racconto”. Quindi personalmente esprimo questo parere:
    il libro mi è piaciuto.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Air08 per non esserti fermato alle prime “difficoltà” e per aver continuato a leggere. Buoni sentieri, Giuseppe

  301. 1
    banana ( Terres ) 24/01/2019

    Buongiorno signor Giuseppe, sono un’ alunna della s.c. primaria di XXX.
    Il libro che lei ha scritto mi è piaciuto perchè racconta come Lucio, il protagonista, nonostante sia cieco riesca a fare sconfiggere la timidezza a una sua coetanea. Il momento più emozionante è stato quando Lucio ha parlato per la prima volta con Chiara. Le faccio i complimenti per la bella storia!!!

  302. 1
    frappe ( Terres ) 24/01/2019

    Salve signor Giuseppe, sono un’alunna della scuola Primaria di Flavon.
    Ho gradito molto il suo libro e ho apprezzato che Lucio, pur essendo cieco, volesse fare tutto da solo, ma posso dirle che il nome del cane non mi è sembrato simpatico.
    C’è un aspetto che non mi è piaciuto del suo libro: Lucio e gli altri continuavano a fare sempre la stessa cosa, cioè andare nello stesso bosco questo mi è sembrato un po’ monotono.
    Se l’avessi scritto io avrei immaginato che Lucio salvasse l’aquilotto spaventando i bracconieri e che loro precipitassero dalla montagna, ma non si facessero troppo male e le guardie li arrestavano.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Ciao Frappe, la tua idea mi sembra interessante, perché non provi a scrivere un racconto, oppure un secondo finale per Cento passi? Grazie per i commenti e anche per le critiche, che fanno sempre crescere. Buoni sentieri d’inchiostro, G

  303. 1
    Lina SILVER 23/01/2019

    Molto bello questo libro, che ho letto tutto d’un fiato e mi ha coinvolta emotivamente. Splendide le descrizioni dei paesaggi di montagna nei quali mi immedesimavo spesso, come se riuscissi a vederli veramente! Molto significativa la figura di Lucio, che “vede” nel suo problema una risorsa in più e con il suo comportamento nelle varie situazioni, riesce a sciogliere la timidezza di Chiara. Bella storia di amicizia e amore per la natura e gli animali.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Lina, ho molto apprezzato il tuo commento. Ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  304. 1
    ART663 ( Valle di Cavedine ) 23/01/2019

    Mi è piaciuto tantissimo!!! Mi ha fatto capire che non bisogna fermarsi alle apparenze. Grazie Giuseppe Festa!!!!!

  305. 1
    S.g.Sofy ( Baselga di Pinè ) 23/01/2019

    È stata una lettura molto piacevole e piena di avventure. L’ho letto tutto d’un fiato!!!
    Affrontare un argomento così importante come la cecità non credevo mi piacesse invece mi ha lasciata a bocca aperta infatti Lucio era molto Speciale e simpatico. Poi l’ambiente della moltagna con i suoi animali selvatici sono la mia passione. Grazie per questa emozione.👍👍👏👏❤😻😻

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie S.g.Sofy, sono felice che ti abbia sorpreso l’atteggiamento di Lucio, che è quello di molte persone non vedenti anche nella realtà. Significa che Lucio ti h aiutato un pochino ad aprire gli occhi (è proprio il caso di dirlo 🙂 sul mondo delle fragilità, che in fondo riguardano tutti noi, vero? Un caro saluto, Giuseppe

  306. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    Anche se il tuo libro non mi ha preso profondamente io ti ammiro perché credi in te stesso ed è questo che conta !!!!!!!!!!❤

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Pinkbook, che bella cosa che mi hai scritto! 🙂 Ora me la stampo e l’appendo in camera :-))))) Un caro abbraccio, spero di incontrarti a Trento alla festa finale di Sceglilibro. Buoni sentieri, Giuseppe

  307. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    Tu si che hai talento!!! Perché per essere bravi scrittrici bisogna riuscire a crescere con i commenti e con le critiche, non rimanerci male , è tu mel’ hai dimostrato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!😉

  308. 1
    Ita ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    Il libro è molto bello, bellissima la descrizione del paesaggio e delle aquile. Originali i nomi scelti per i personaggi. Il libro trasmette il valore dell’amicizia anche se ci sono delle disabilità.
    Consiglio la lettura!!!

  309. 1
    sofi3000 ( Cavalese ) 23/01/2019

    sto leggendo questo libro e sono al capitolo 8…mi sta piacendo molto,pieno di cambi di scena,personaggi, la montagna…mi piace come Lucio affronta la sua cecità, perché l’ affronta con gioia e senza rancore…questo dovrebbe essere un esempio per tutte quelle persone che affrontano la vita in maniera negativa, magari solo per problemi anche meno difficili da superare…credo che questo libro mi piacerà tantissimo e che leggerò anche gli altri…sinceri complimenti all’autore per la maniera che ha di scrivere e di raccontare le vicende che accadono nello svolgimento della storia…

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Sofi3000, il tuo commento mi è piaciuto, ed è anche ben scritto, brava. Spero di incontrarti alla festa finale a Trento. Buoni sentieri e a presto, Giuseppe

  310. 1
    Alessio ( Folgaria ) 23/01/2019

    Ciao,il suo libro è bello soprattutto secondo me nelle descrizione del paesaggio;
    è bella anche la sua idea di scrivere un libro con protagonista un bambino cieco.
    Una domanda: si è ispirato ad una storia vera? Se no, quanto c’è di vero nella storia?

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Ciao Alessio, grazie per il tuo commento. La storia dei bracconieri purtroppo è ispirata a vicende reali, eccoti un filmato che ho realizzato tempo fa e che ne parla https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M
      Il personaggio di Lucio è ispirato a un ragazzo in carne e ossa, Sandro, che ho incontrato qualche anno fa. Una persona stupenda che mi ha ispirato tantissimo. Per il resto, le vicende trattate nel libro sono frutto di fantasia, come è immaginario il rifugio Cento Passi e il Balzo del ghiro. Buoni sentieri, Giuseppe

  311. 1
    pitagoras99 ( Rumo ) 23/01/2019

    ciao signor Giuseppe il libro cento passi per volare è un libro molto bello e coinvolgente mi e piaciuto molto perchè parla di cose che ci sono e succedono in montagna e io amo la montagna perchè succedono belle cose

  312. 1
    zara ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    Cento passi per volare é un libro molto emozionante, rappresenta il rispetto per la natura e per gli animali .
    Questo libro mi é piaciuto molto complimenti a Giuseppe Festa

  313. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 23/01/2019

    Consiglio il libro!!!!!

  314. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 23/01/2019

    Caro Giuseppe Festa questo tuo libro è bellissimo.
    Ho letto altri tre tuoi libri (sto parlando di: la luna è dei lupi, l’ ombra del gattopardo e il passaggio dell’ orso) e sono belli come questo.
    Ti ammiro anche perché ami la natura e la rispetti come me. Sei il mio scrittore preferito.
    Hai talento.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Sciorni, sei troppo generoso! Sono contento che tu abbia letto altri mei libri, in particolare L’ombra del gattopardo, a cui sono legatissimo. A tal proposito, ti suggerisco questo breve video che racconta cosa c’è di vero nel libro. Spero ti piacerà: https://www.youtube.com/watch?v=uXIMkJjAvxo Buoni sentieri, Giuseppe

  315. 1
    sofia3 ( Ala ) 23/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    il Suo libro mi è piaciuto moltissimo perché Lucio ama andare in montagna come me e perché a me conquistano tantissimo i romanzi realistici. Mi è dispiaciuto però averci trovato alcune parolacce, che secondo me non servivano a rendere più incisivo il racconto, ma risultavano stonate.
    Ho notato che nel primo volume del concorso “Scegli libro” che ho letto (Sulle ali del falco) il volatile si chiama Zefiro proprio come nel Suo libro. Mi è piaciuto tanto il modo in cui Chiara si confidava a Lucio e che non faceva con nessun altro dei suoi coetanei.
    Mi ha colpito l’entusiasmo e il coraggio che Lucio aveva quando andava a fare le cordate con Bea, Chiara e Tiziano. Secondo me il personaggio più riuscito è proprio Tiziano perché in un modo o nell’altro riusciva a convincere Lucio, Bea e Chiara ad andare a fare le escursioni.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Sofia3, mi è piaciuto il tuo commento. Terrò a mente il tuo suggerimento sulle parolacce, che a tuo parere non servivano a rendere più incisivo il racconto. Io lo è inserite con l’intento di far apparire Peccio e Gracco ancora più detestabili e volgari, ma magari come dicevi tu non servivano. Sono felice che ti sia piaciuto il personaggio di Tiziano: rappresenta un po’ tutti noi, con i nostri pregiudizi e domande sulle persone non vedenti. Anche io, prima di conoscere il ragazzo che ha ispirato Lucio, mi chiedevo perché mai una persona non vedente volesse faticare così tanto per raggiungere una vetta, visto che poi non poteva vedere il panorama. Poi ho capito, proprio come Tiziano, che Lucio sa vedere con tutti gli altri sensi… e soprattutto col suo grande cuore. E che la condivisione dell’esperienza, al di là di quello che si può vedere con gli occhi, è la vera molla che lo spinge in montagna con la zia e con gli amici. Grazie e buoni sentieri, Giuseppe

  316. 1
    Mel08 ( Dimaro Folgarida ) 23/01/2019

    Non mi è piaciuto molto, ma la storia è stata molto commuovente!!!!

  317. 1
    miglieus68 ( Ala ) 23/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa il libro cento passi per volare è molto bello però ci sono alcune parti che non mi piacciono. Adesso vi dico un capitolo che mi è piaciuta di più e un capitolo che mi è piaciuta di meno: il capitolo che mi è piaciuta di più è il capitolo 7 perché era più divertente anche se alcune parti non proprio però devo dire che mi è piaciuto molto quel capitolo; il capitolo che non mi è piaciuto molto è il finale perché non me l’aspettavo un finale così io da quando ho letto il libro credevo che l’aquilotto morisse invece no è tutto un’altra cosa è questo che non mi è piaciuto poi anche il capitolo 14 non si esprimeva tanto bene ed e stato uno dei capitoli che non mi piaceva.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Povero Zefiro… davvero volevi che morisse? Mi sa tanto che i personaggi che ti sono piaciuti di più sono stati Peccio e Gracco, allora 😉 Ti ringrazio in ogni caso per il tuo commento, Giuseppe

  318. 1
    gaia1 ( Ala ) 23/01/2019

    Egregio Giuseppe Festa..
    Ho letto il suo libro “cento passi per volare”
    Io consiglierei tantissimo questo libro perché.. allora.. inanzitutto ti da un insegnamento
    Ti racconta la vita di un “disabile”
    Che riconosceva la strada di montagna attaccato alla zia . Tra la prima e l’ultima pagina mi è capitato di ridere, il libro non era per niente noioso.Da 1 a 10 questo libro mi è piaciuto 9.5.
    Per ultima cosa volevo ringraziarla.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie a te, Gaia1, spero proprio di incontrarti a Trento alla festa finale. Sono felice che il libro ti abbia anche divertito oltre che fatto riflettere, benissimo :-)))) Buoni sentieri e buoni voli immaginari, Giuseppe

  319. 1
    ire07 ( Ala ) 23/01/2019

    Caro signor Festa il suo libro è speciale. Ti dà veramente l’idea di quello che stanno
    provando i personaggi e la fine da un senso di libertà unica che anche se lo stai
    semplicemente leggendo capisci a fondo tutto quello che Lucio prova. Trovò che il
    bracconaggio sia una cosa orribile, come si fa solo a pensare di sottrarre un cucciolo dalla
    propria madre con così tanta leggerezza. quando sono arrivata all’ultima pagina ho pensato:
    “ Mamma mia e già finito, perché…volevo andare avanti!”. Lucio non riesce ad accettare di
    essere aiutato da qualcuno, ma Chiara glielo fa capire e allora si fece aiutare. L’unica cosa
    che avrei tolto sarebbero quelle parolacce che si presentavano ogni tanto che magari per un
    bambino più piccolo sarebbero poco appropriate ma per il resto è un libro magnifico che
    consiglierei a tutti.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie ire07, il tuo commento mi è piaciuto tantissimo, anche tu hai scritto qualcosa di speciale 🙂 Mi dispiace per le parolacce, volevo far apparire Peccio e Gracco molto rozzi e volgari, ecco perché le ho inserite. Spero mi comprenderai. Ti auguro buoni sentieri e di incontrarti a Trento. Giuseppe

  320. 1
    Player one ( Mezzocorona ) 23/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro mi è molto piaciuto perché parla di fatti che si svolgono in montagna e io adoro la montagna quindi mi ispirava prenderlo. L’ ho letto molto attentamente per gustarmi il libro ed ogni pagina.

  321. 1
    wegher07 ( Folgaria ) 23/01/2019

    ciao, giuseppe grazie di avermi

  322. 1
    scavatore ( Castel Ivano ) 23/01/2019

    Grazie mille Giuseppe Festa.
    Sto cercando di recuperare “La luna è dei lupi” e “Il passaggio dell’orso”.

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Scavatore, spero che ti piaceranno, sono libri a cui sono davvero molto legato e che mi ricordano esperienze molto belle ed emozionanti che ho vissuto. Buoni sentieri, G

  323. 1
    Supergirl ( Ala ) 22/01/2019

    Egregio signore Giuseppe,
    il suo libro mi è piaciuto molto. Mi ha colpito molto Lucio perchè anche se è cieco, lui si sa arrangiare da solo. Io consiglierei di leggere questo libro perchè ti fa capire che le persone che non vedono o che non sentono (ecc….) sono diversamente abili cioè sono più bravi di noi a fare altre cose. Secondo me il personaggio più riuscito è Lucio perchè mi ha fatto capire che anche se sei cieco puoi sviluppare di più gli altri sensi. Questo libro mi ha insegnato a non fermarmi alle apparenze ma di fare qualche domanda e vedere che questa persona non è così come crediamo noi. Del libro non mi è piaciuto quando in certi punti i personaggi si arrabbiavano e dicevano delle parolacce molto brutte che non sono adatte alla nostra età . Se dovrei dare un voto da uno a dieci, il mio voto sarebbe: otto, per via delle parolacce, ma per il resto questo libro è fantastico.

    • 1
      miglieus68 ( Ala ) 23/01/2019

      brava Supergirl il tuo commento non era male

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie Supergirl, ho molto apprezzato il tuo commento a proposito della diversa abilità delle persone che hanno degli handicap fisici. Brava! Mi dispiace per le parolacce, come ho già scritto ad altri ragazzi e ragazze che me lo hanno fatto notare, ho voluto far dire quelle parolacce a Gracco e Peccio per farli apparire in tutta la loro rozzezza e volgarità. Se sono riuscito a renderteli un po’ più antipatici, allora ho raggiunto il mio obiettivo 🙂 Un caro saluto e buoni sentieri, Giuseppe

  324. 1
    checco31 ( Lavis ) 22/01/2019

    Ciao signor Giuseppe sono un’alunno di quinta , il libro mi è piaciuto moltissimo perchè insegna che anche se ci sono le diversità e le difficoltà si possono superare affrontandole in modi diversi.
    E’ un libro avventuroso che fa riflettere.
    ciao

  325. 1
    YouandMe ( Lavis ) 22/01/2019

    Ciao Giuseppe io sono una tua grande fan…. In precedenza grazie a una mia amica che mi aveva regalato “la luna è dei lupi” per il mio compleanno avevo avuto l’occasione di immergermi nella natura con i lupi e di correre con loro per il loro territorio….. Comunque il tuo libro “Cento passi per volare” mi è piaciuto troppo….
    L’ho letto tutto d’un fiato…. Ho provato emozioni incredibili…. Poi mi piace molto anche la cosa che Lucio sia cieco e che riesca a fate tutte quelle cose…. Poi io adoro i rapaci i falchi, le aquile ecc…
    Il tuo libro insomma è un CAPOLAVORO dico sul serio. Grazie ai tuoi due libri ho provato emozioni uniche… Ah! Mi è piaciuto anche che Lucio stabilisce delle amicizie anche da cieco….Grazie grazie veramenteeeeee…
    PS: alla premiazione avrei veramente piacere di conoscerti…e se ci riesci potrei farmi fare un autografo sulla prima pagina della “luna è dei lupi”??? Grazie e buona serata.. ❤❤🤗🤗😁

    • 1
      Giuseppe Festa 28/01/2019

      Grazie di cuore YouandMe, il tuo commento entusiasta mi dà una fortissima carica per affrontare questa nuova settimana. Sarò felice di conoscerti a Trento, mi raccomando porta la Luna è dei lupi così ti faccio una bella dedica, ok? Nel frattempo, ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  326. 1
    Mel08 ( Dimaro Folgarida ) 22/01/2019

    Bellissimo libro, che ci parla di natura e montagna. Mi è molto piaciuto!

  327. 1
    happy201819 ( Riva del Garda ) 22/01/2019

    wow spettacolare!

  328. 1
    Ale07 ( Arco ) 22/01/2019

    Buongiorno signor Giuseppe, il tuo libro mi piace moltissimo perché insegna la vera amicizia nel mondo e la felicità di vivere anche da ciechi. Mi ha ispirato un sacco.
    Cordiali saluti
    Alessia

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Alessia, sono felice che tu ti sia lasciata ispirare dal libro, è la più bella cosa che potevi scrivermi 🙂 G

  329. 1
    Pallina08 ( Pinzolo ) 21/01/2019

    Il tuo libro mi è piaciuto molto, l’ho letto tutto d’un fiato!
    È una bella storia di AMICIZIA e amore per la montagna.
    A te piace la montagna? A me sì!
    Non vedo l’ora di leggere un altro dei tuoi libri
    Ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Pallina08, mi piace tantissimo, sia gli Appennini sia le bellissime Alpi. Ti auguro buoni sentieri montani, a presto, Giuseppe

  330. 1
    TFEU ( Arco ) 21/01/2019

    Caro Giuseppe Festa io ho letto, oltre a ”Cento passi per volare”, anche “Il passaggio dell’ orso” e “La luna è dei lupi”.
    Ma questo mi ha fatto emozionare con le sue descrizioni, il susseguirsi di azioni, e il rapporto creatosi tra Lucio e Chiara.
    Ti stimo.
    CORDIALI SALUTI

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie mille TFEU, anche per aver letto gli altri miei libri, questo mi rende molto orgoglioso. Ti stimo anche io :-))))) Un abbraccio, Giuseppe

  331. 1
    BETTYEMA ( Arcivescovile ) 21/01/2019

    Racconto molto bello e avvincente, ricco di descrizioni! Con questo libro si riesce a capire che un bambino, un ragazzo o un adulto con caratteristiche diverse (ad esempio la cecità) riesce a interagire anche con gli altri sensi!
    Mi congratulo con Lei signor Festa! Consiglio molto i libro!

  332. 1
    Trudy593 ( Baselga di Pinè ) 21/01/2019

    ciao Giuseppe ho appena finito di leggere il tuo libro è bellissimo e molto interessante e mi ha insegnato le difficoltà della vita. Il tuo libro lo leggerei ancora 100 volte .

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Trudy593, sono molto felice che ti sia piaciuto. Ti auguro ali forti per volare, G

  333. 1
    cervo ( Tione ) 21/01/2019

    Ciao Giuseppe… il tuo libro mi è piaciuto molto perchè mi ha insegnato che non bisogna arrendersi davanti a nulla

  334. 1
    pianoforte ( Tione ) 21/01/2019

    Ciao Giuseppe questo libro è molto bello e anche molto interessante. Lucio è stato molto coraggioso ad affrontare alcuni sentieri ripidi e ha scoperto molte cose. Mostra i pericoli che si possono affrontare nella vita. Bellissima esperienza!

  335. 1
    ledonnesim ( Egna ) 21/01/2019

    Salve signor Festa ho letto il suo libro e l’ho trovato molto bello, interessante ed anche avventuroso!
    Mi sono chiesto,leggendo, cosa l’avesse spinta a scrivere questa storia…!E’ reale o no?
    Lo consiglierei di sicuro agli altri bambini, perché insegna che i veri amici, se hai bisogno, ci saranno sempre ovunque tu vada
    Cordiali saluti
    Simone.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie mille Ledonnesim, questa storia è quasi tutta inventata ma c’è un personaggio, Lucio, che è ispirato a un ragazzo reale. Per quanto riguarda i bracconieri ladri di aquile, ti segnalo questo breve video che ho girato qualche tempo fa in Sicilia, capirai così da dove arriva l’ispirazione del rilascio di Zefiro https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M

  336. 1
    corrang ( Egna ) 21/01/2019

    Buongiorno signor Giuseppe,sono Angelica un’alunna di classe quarta. Ho letto il suo libro:”CENTO PASSI PER VOLARE”e mi è piaciuto molto. La sua storia è un racconto realistico?
    La consiglierei ai miei amici perché è un racconto molto avventuroso.
    Grazie tanti saluti
    Angelica

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Angelica, grazie infinite. La storia è inventata ma il personaggio di Lucio è ispirato a un ragazzo reale, Sandro, e alla sua incredibile voglia di lottare. Per quanto riguarda i bracconieri e le aquile, guarda questo breve video che ho girato qualche tempo fa in Sicilia https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M Buoni sentieri, G

  337. 1
    eni2008 ( Castel Ivano ) 21/01/2019

    Il libro è bellissimoooooo.
    Io non so come Lucio sia riuscito ad abituarsi a vivere senza vista, io non credo ci sarei mai riuscita.
    L’ultimo capitolo penso sia stato il più bello fra tutti.
    Spero di leggere a breve altri suoi libri Giuseppe, mi ispira “L’ombra del gattopardo”.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Eni2008 🙂 Lo sai che L’ombra del gattopardo è il libro che ho scritto che preferisco. Eppure non ha avuto molto successo. Spero ti piaccia, buoni sentieri. P.S. Ti auguro occhi d’ambra tra foglie di faggio (se leggerai L’ombra del gattopardo capirai 😉

  338. 1
    mittergio ( Salorno ) 20/01/2019

    Buongiorno!
    Ho letto il tuo libro mi é piaciuto tanto anzi tantissimo perché in una avventura racconti le difficolta di un bambino cieco e ho capito che si può superare ogni ostacolo con la volontà di vivere.
    Nel libro ( a pagina 96) racconti il disagio di Chiara con i suoi compagni e credo che molti ragazzi si trovino a vivere queste stesse situazioni.
    Nel mondo purtroppo ci sono persone come hai raccontato tu dei bracconieri che per denaro catturano animali per poi venderli, invece per fortuna ci sono persone come Tiziano che rischiano la vita per salvare animali.
    Grazie Giuseppe Festa e buona giornata!

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Mittergio, grazie per il tuo bel commento. Fortunatamente ho avuto l’onore di incontrare molte persone che hanno dedicato la loro vita alla difesa degli animali. Guarda questo breve video che ho girato tempo fa, parla di un vecchio guardaparco, Peppe Di Nunzio, che ha dedicato tutta la sua vita alla difesa degli orsi, anche a rischio della vita, visto che ha incontrato bracconieri molto pericolosi (anche più di Peccio e Grecco, e che a volte gli hanno addirittura sparato). Ecco il video: https://www.youtube.com/watch?v=81XQO12-Kwk Buoni sentieri, Giuseppe

  339. 1
    AURORA07 ( Ville d’Ananunia ) 20/01/2019

    Questo libro non mi è piaciuto perché all’inizio c’ erano due storie intrecciate e quindi l’ ho restituirlo senza riuscire a finirlo. Mi dispiace.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Aurora07, mi dispiace. Moltissimi libri sono scritti così, con storie parallele che si intrecciano (anche molti film hanno questa struttura). Secondo me dovresti fare uno sforzo e leggerli ugualmente, poiché ne troverai tanti. E secondo me (ma è un parere personale) sono più vari e avvincenti se scritti con questa tecnica. Ma, ti ripeto, è solo un parere personale. Buoni sentieri, Giuseppe

  340. 1
    cicciopanda ( Arcivescovile ) 20/01/2019

    Buongiorno Giuseppe,il libro secondo me è fantastico. Quando finisco un capitolo mi viene voglia di leggerne un’altro.

  341. 1
    stella del mattino ( Pinzolo ) 20/01/2019

    Ciao Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto moltissimo perché mi ha insegnato che nonostante le difficoltà della vita la gioia e l’amore trionfano sempre e non bisogna arrendersi davanti a nulla.

  342. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 19/01/2019

    è un libro molto bello che ti fa capire che a volte non serve sempre vedere con gli occhi ma con il cuore.
    Mi è molto piaciuto e sorpreso da come questo ragazzo sia riuscito ad adattarsi con ogni strattagemma al suo problema.

  343. 1
    obk ( Baselga di Pinè ) 19/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa.Volevo dirti che Lucio,io lo ammiro.Perché un ragazzo come lui con quel problema ha la memoria fotografica,volevo dire che cercò di immaginare la realtà a quanto si ricorda.Ti mando un saluto.Ciao!!

  344. 1
    signor cioccolatino ( Andalo ) 19/01/2019

    Questo libro mi piace. Secondo me la parte migliore é quella in cui Lucio e Chiara salvano il piccolo aquilotto dai bracconieri.
    Lucio purtroppo é un bambino cieco, ma sua zia Bea riesce a renderlo felice con gite in montagna. Quindi anche se sfortunato perché cieco, è molto forte e coraggioso e pertanto riesce a fare quello che fanno gli altri bambini che non hanno problemi di vista.
    Non bisogna arrendersi di fronte a nessun ostacolo.

  345. 1
    Penna ( Tione ) 19/01/2019

    Buongiorno Giuseppe il suo libro è stato molto bello la cosa che mi è piaciuta di più è stata quando Lucio si ricorda i profumi e i rumori che si ricordava da piccolo .
    Ed è stato molto bello …

  346. 1
    ste ( Malè ) 19/01/2019

    Il libro è molto interessante e molto convincente.
    Si provano emozioni molto piacevoli tipo suspance.

  347. 1
    POLLO ( Riva del Garda ) 19/01/2019

    La storia mi è piaciuta tanto perché parla di un altro modo di vivere che a volte non riusciamo nemmeno immaginare. La mancanza della vista non ti lascia fare alcune cose da solo ma sei obbligato ad essere aiutato. Lucio, però, cercava di essere più autonomo. Grazie al cane, suo fedele compagno, divenne più indipendente come desiderava. Lucio nonostante tutto riuscii a fare cose straordinarie. Anche grazie alla zia, riusciva a passare delle bellissime giornate in serenità facendo sempre nuove esperienze. Il racconto mi piace anche perché è ambientato in montagna, sulle Dolomiti, che si trovano vicino a casa mia!
    Cordiali saluti e un ringraziamento per l’interessante e piacevole lettura.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie mille, POLLO, il tuo nickname è molto simpatico. Lo sai che avevo 4 galline e una notte me le ha mangiate la volpe? All’inizio mi sono arrabbiato con Rossana (l’ho chiamata così) ma pochi giorni dopo ho visto i suoi due cuccioli giocare nel prato davanti a casa e mi sono emozionato tantissimo. Aveva rubato le mie galline per dare da mangiare a loro. Sono stato io ad essere stupido, perché non avevo costruito un riparo notturno per i polli (ora l’ho fatto e stanno al sicuro anche la notte quando la volpe Rossana va a caccia). Buoni sentieri e grazie per il tuo commento, Giuseppe

  348. 1
    PORTIEREVOLANTE ( Ala ) 19/01/2019

    CIAO GIUSEPPE IL TUO LIBRO MI E’ PIACIUTO TANTISSIMO PERCHE’ MI HA INSEGNATO CHE NON BISOGNA MAI SOTTOVALUTARE E AVER PAURA DELLE PERSONE NON VEDENTI

    CIAO DA PORTIEREVOLANTE

  349. 1
    PV27 ( Predazzo ) 19/01/2019

    Un altro importante libro di Giuseppe Festa che per gli appassionati di natura è un capolavoro

  350. 1
    Starfire ( Ossana ) 19/01/2019

    Questo libro non mi é piaciuto perché non mi ispirava e allora l’ho ristituito alla biblioteca.

  351. 1
    Wix game ( Riva del Garda ) 18/01/2019

    Buongiorno Giuseppe Festa, mi è piaciuto molto il suo libro soprattutto quando Lucio, chiara e la guida intraprendono l’ Escursione per andare a salvare Zefiro il cucciolo di aquila. Mi è piaciuto molto anche quando la zia Bea porta in montagna Lucio e lo porta con se con una sciarpa questo mi fa capire che anche se si ha dei problemi “Lucio disabile” si può fare molto come andare in montagna o andare al parco giochi. Mi dava anche la sensazione di suspense!! Insomma tra tutto questo dire e fare il suo libro mi è piaciuto moltissimo grazie per la bella esperienza!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Wit game, avrò cura delle tue parole. Ti auguro buoni voli immaginari, A Trento! Giuseppe

  352. 1
    eastpak ( Riva del Garda ) 18/01/2019

    I miei compagni mi hanno detto che saltavi da un argomento a uno diverso e che non gli piaceva, allora pensavo che era brutto ma volevo leggerlo per sapere di cosa parlava, mi è piaciuto molto, ma non capivo chi era Peccio e Gracco dopo ti sei messo a parlare di Levante, Mistral e Zefiro e mi era più chiaro verso la fine grazie per avere scritto un libro e di avere inscritto questo libro in sceglilibro grazie davvero.
    Il libro mi è piaciuto molto grazie mille.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Eastpak, grazie. La tecnica di scrivere storie parallele che poi si intrecciano è molto usata. Serve a raccontare contemporaneamente diverse trame e a lasciare un po’ di suspence. Mi dispiace che i tuoi compagni non l’abbiano apprezzata. Nel prossimo libro che uscirà a marzo, comunque, non ho usato questa tecnica, e forse la lettura sarà più facile. Buoni sentieri. G

  353. 1
    Giovanni Nave ( Arcivescovile ) 18/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto, perché mi ha fatto capire che leggere un libro senza immagini è come essere ciechi. Quindi bisogna immaginarsi tutto come faceva Lucio. Soltanto che Lucio è sempre cieco, io invece solo quando leggo un libro.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Giovanni, trovo che la tua osservazione sia molto acuta, bravo! Visto che Lucio è sempre cieco, prova a pensare a quanto sia straordinaria la sua capacità di imaginare 🙂

  354. 1
    ilariosky ( Baselga di Pinè ) 18/01/2019

    Ciao, il tuo libro all’ inizio non mi piaceva molto ma poi quando ne ho capito il senso ha incominciato a piacermi

  355. 1
    Wix game ( Riva del Garda ) 17/01/2019

    Il suo libro è stato molto interessante e mi è piaciuto molto, grazie per l’esperienza.

  356. 1
    Tiger ( Valle di Cavedine ) 17/01/2019

    caro giuseppe festa il tuo libro non mi è piaciuto
    tanti saluti tiger

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Tiger, spero che ti piacciano gli altri in concorso, sono molto belli, G

  357. 1
    stecchino ( Moena ) 17/01/2019

    Ho finito di leggere il libro e Il mio giudizio non è peggiorato anzi è migliorato perché andando avanti leggere la storia si è fatta molto più interessante e più movimentata.
    Mi sono piaciuti i pezzi quando non parlavi più di Lucio,Chiara,Tiziano e Bea, ma parlavi di Mistral, levante e Zefiro o di Gracco e Peccio!!
    😁😆😁

  358. 1
    Rosata ( Telve ) 17/01/2019

    Il libro”cento passi per volare” mi è piaciuto tanto perché è ambientato in montagna, nella natura. Il protagonista, un ragazzo cieco, non si arrende mai.
    Perché hai deciso di raccontare questa storia?
    Una cosa che non mi è piaciuta molto: sono state le parolacce.
    Perché le hai messe?

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Ciao Rosata, grazie mille. Ho deciso di raccontare questa storia quando ho conosciuto Sandro, un ragazzo che è proprio come Lucio e che mi ha insegnato molto sulla forza di volontà. Per le parolacce, mi dispiace molto… però volevo che Peccio e Gracco apparissero molto volgari e rozzi, ecco perché gliele ho fatte dire. A Trento!

  359. 1
    carbogang08 ( Mezzolombardo ) 17/01/2019

    caro giuseppe,
    il tuo libro mi ha meravigliato,è stato molto bello leggerlo pensa che lo ho letto in un solo giorno!
    la storia di zefiro e lucio è bellissima!
    ma l’idea del libro da dove l’hai presa?
    spero tu mi risponda e spero di incontrarti a trento.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Carbogang08! La storia è inventata ma il personaggio di Lucio è ispirato a un ragazzo reale, Sandro, e alla sua incredibile voglia di fare e di esserci. Per quanto riguarda i bracconieri e le aquile, guarda questo breve video che ho girato qualche tempo fa in Sicilia https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M

  360. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 17/01/2019

    Una mia amica che sta leggendo “La luna è dei lupi” ti saluta tanto e ti manda tanti abbracci.
    😙😙👐👐

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie PolinusRex, sei molto generoso. Saluta la tua amica con un ululato da parte mia e di Rio 😉 Lei capirà, G

  361. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 17/01/2019

    Sai, Giuseppe, sei uno scrittore molto dotato.

  362. 1
    Poppy ( Riva del Garda ) 17/01/2019

    Ciao sono Poppy il libro non mi è piaciuto però il finale è stupendo !!!

  363. 1
    sofia6 ( Ala ) 16/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    volevo darti il mio giudizio personale sul suo libro.
    Il suo libro è bellissimo perchè parla di coraggio e di amicizia, sopratutto perchè lucio aveva un problema cioè : era ciecho, ma lui non si faceva problemi anche ad andare nel bosco anzi, era lui che voleva andarci.
    Gli episodi che mi hanno colpito di più è quando Chiara, fa amicizia con Lucio perchè, avendo un robema come quello di Lucio , non è facile avere amici o non essere preso in giro. Quando Lucio aveva le vesciche e pur ha continuato a camminare, perchè riesci a capire il coraggio di Lucio pur essendo ciechi.
    Io consiglierei questo libro molto perchè ti insgna ad non avere paura quando sfortunatamente hai queste malattie
    Questo libro è bellissimo!

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Sofia, ti auguro ali forti per volare 🙂 Grazie per il tuo commento, G

  364. 1
    Cocco Bello Lu 7 ( Arco ) 16/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro è bellissimo.
    Non so come Lucio possa fare grandi cose. Questo romanzo mi ha colpito tanto e spero che tu continui a fare grandi libri come questo.

    • 1
      PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

      Anch’io lo spero.

    • 1
      Giuseppe Festa 24/01/2019

      Grazie Cocco Bello, e grazie anche a tutti gli altri lettori, purtroppo non riesco a rispondere a tutti, ma vi assicuro che leggo ogni commento e avrò cura delle vostre parole. Buoni sentieri, G

  365. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    È un libro molto affascinante!

  366. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Giuseppe, io adoro questo libro perché descrive un mondo ispirato alla natura dove i re sono le aquile.

    ADORO LE AQUILE❤❤❤❤

  367. 1
    alberto11 ( Ala ) 16/01/2019

    salve il suo libro spero abbia una continuazione perché è molto bello e interessante

  368. 1
    dani10 ( Ala ) 16/01/2019

    Ciao Giuseppe, sono Daniel. Il libro mi è piaciuto molto per due motivi:
    – primo: perché ci fa capire che un disabile se vuole riesce a fare grandi cose, anche scalare una montagna;
    – secondo: perché la sua amica Chiara, che tutti credevano snob e altezzosa, invece era solo timida e con un grande cuore.
    Prima di questo libro ho letto anche “Sulle ali del falco” e c’era un piccolo di falco che si chiamava Zeffiro come l’aquilotto di questa storia. Volevo chiederle se è una coincidenza o se c’è un motivo.

    • 1
      PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

      Secondo me è una coincidenza, ma non ne sono sicura.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Daniel, ti ringrazio per il tuo commento 🙂 Il fatto che l’aquilotto del mio libro e il falco del libro di Cinzia Capitanio si chiamino entrambi Zefiro è proprio una coincidenza. Anche se in realtà non mi stupisce tantissimo, perché penso che Cinzia abbia scelto il nome pensando all’incredibile abilità di questi rapaci di sfruttare i venti per volare sempre più in alto e senza far fatica. Proprio come ho fatto io. Buoni sentieri, Giuseppe

  369. 1
    gabri5 ( Ala ) 16/01/2019

    Ho scelto questo libro perché mi sembrava che fosse adatto per me,invece durante la lettura mi sono accorto che non faceva al caso mio. Durante il racconto la descrizione della montagna e della natura era priva di avventura come piace a me , io me ne aspettavo di più.Una delle cose che mi è piaciuta è il fatto che come personaggi c’erano degli animali,come le aquile e le marmotte.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Gabri5, ti ringrazio per la sincerità, che è sempre da apprezzare. Sono certo che leggendo gli altri libri in concorso troverai quello che fa per te. Un caro saluto, Giuseppe

  370. 1
    samu2 ( Ala ) 16/01/2019

    Ciao!
    Questo libro mi è piaciuto moltissimo.
    Mi ha appassionato fin dall’inizio e man mano che lo leggevo era sempre più interessante, perché anch’io amo la montagna e gli animali e perché anch’io ho un cane. Mi è piaciuto anche perché è strutturato con parole semplici e non bisogna fermarsi a cercare il significato di ogni parola. Il libro è ricco di descrizioni che in un certo senso ti fanno vivere il racconto ed è per questo che lo consiglierei ai miei amici. Concludendo posso dire che è PERFETTO!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Samu2, sono molto felice che tu ti sia sentito immerso nel libro tanto da riuscire a vivere il racconto. Grazie per le tue parole e buoni sentieri, Giuseppe

  371. 1
    wegher07 ( Folgaria ) 16/01/2019

    scusa mi sono dimenticato di dire una cosa ma è diventato cieco a due anni o a sei anni?

  372. 1
    wegher07 ( Folgaria ) 16/01/2019

    ciao sono Christian, Giuseppe il tuo libro è “SRAMEGABELLO”. come ha fatto a diventare cieco Lucio?

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Wegher07, sono contento che il mio libro per te sia stato stramegabello 🙂 Lucio è diventato cieco all’età di 4 anni per via di una malattia che era impossibile curare e che ha compromesso in modo definitivo la sua vista. Come hai letto, tuttavia, questo problema gli ha permesso di sviluppare gli altri suoi sensi in modo incredibile. G

  373. 1
    adam ( Ala ) 16/01/2019

    Ciao, il tuo libro mi è piaciuto e il mio personaggio preferito è stato Lucio e la parte più divertente è stata dove Lucio è scappato con l’aquila nel bosco e dove l’aquila ha cominciato a volare. Leggere il tuo libro è stato divertente e grazie mille perché mi ha fatto imparare molte cose .

  374. 1
    gabriele ( Ala ) 16/01/2019

    Questo è un super libro ! Mi è piaciuto tantissimo e mi è rimasto impressa la parte in cui Lucio fa i versi di animali e spiega i suoi trucchi per riempire un bicchiere di acqua , quando riconosce i due panini o quando distingue i due zuccheri . Mi è piaciuto molto l’idea di usare molte espressioni e paragoni . Spero che tu faccia molti altri libri come questo perché fino adesso è stato il mio preferito.

  375. 1
    irenina0836 ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro e bellissimo! Sono una tua grande fan e ho letto tutti i tuoi libri: questo libro mi e piaciuto molto, soprattutto l’ultima parte quando Lucio immagina di volare come un’aquila e supera tutte le sue paure. I tuoi romanzi sono fantastici e forse il più bello è “L’ombra del gattopardo”. Questo libro mi ha fatto pensare che non tutti possono vedere, come non sentire e non parlare.

  376. 1
    lore14 ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno.
    Il libro non mi è piaciuto tanto, è solo una questione di gusti personali perché io preferisco libri di avventura o di azione.
    Avrei preferito che all’interno del libro ci fosse stata un po’ di più di avventura o di esplorazione ma ripeto,sono sempre gusti miei.
    D’altra parte posso dire che mi è piaciuto come è stato scritto perché è molto leggibile.Un’altra cosa che mi è piaciuta è stato il finale perché è a lieto fine.
    Spero che mi risponderai presto.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Lore14, grazie per il tuo commento e anche per le critiche, che fanno sempre crescere. Buoni sentieri, Giuseppe

  377. 1
    alice ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno, questo libro all’inizio mi sembrava un po’ noioso però verso la metà, quando Lucio ha incontrato Chiara, la storia ha iniziato a farsi più bella ed interessante.
    Alla fine questo libro mi è piaciuto anche perché Chiara e Lucio sono diventati subito amici e l’ amicizia è molto importante.
    La parte che non mi è piaciuta tanto ed ho capito meno è stata all’ inizio, quando parlavano i bracconieri perché non capivo chi erano e cosa dovevano fare.

  378. 1
    alberto11 ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno,questo libro mi è piaciuto soprattutto perché Lucio era cieco e questo vuol dire che anche se non ci vedi puoi comunque vivere le tue avventure.
    Un aspetto negativo è che non ho capito come hanno fatto i bracconieri a rapire Zefiro e essere stati presi subito dopo.

  379. 1
    emely ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno , il suo libro è interessante e avvincente , con esplosioni di descrizioni che sono riuscite a farmi immaginare ogni singolo paesaggio in modo dettagliato. Nel complesso il tutto mi fa immedesimare nei personaggi. Il personaggio che mi è piaciuto di più è Chiara perché molte ragazze oggi si sentono come lei. Purtroppo però ho trovato due o tre parolacce che non erano necessarie a parere mio, poiché si potevano usare altre espressioni.

  380. 1
    marta13 ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno Giuseppe, questo libro all’inizio non mi piaceva molto poi però,continuando a leggere, mi ha interessato e colpito di più perché è pieno di emozioni. Per me è un libro scorrevole e, in certi punti, divertente.Sono molto belle le descrizioni della natura e dei personaggi.
    Mi ha coinvolto molto nella storia. Questo racconto mi ha fatto riflettere molto.
    Davvero complimenti!

  381. 1
    rebe6 ( Ala ) 16/01/2019

    Buongiorno Giuseppe, il suo libro mi ha colpita molto perché Lucio non vedendo può fare delle cose immaginabili. Molte persone pensano solo alla disabilità di una persona, ma non a quello che potrebbero essere capaci di fare. Devo dirle che all’inizio il suo libro mi è sembrato noioso, poi continuando a leggere mi ha interessata sempre di più. Il suo libro è scorrevole, comprensibile, avvincente ma soprattutto avventuroso. Un’altra cosa che mi ha colpita è il comportamento di Lucio che, pur non vedendo, grazie a Astro è riuscito a farsi degli amici e ad uscire dal mondo della solitudine. Mi sono piaciuti i trucchi che Lucio ha usato per sorprendere la sua amica Chiara che lo sottovalutava. Ho trovato interessante la descrizione dei bracconieri Peccio e Gracco. Questo libro mi ha fatto riflettere molto sull’ ambiente della montagna e sul rispetto degli animali. Complimenti ha scritto un bellissimo libro!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Rebe6, avrò cura delle tue parole. Ti auguro ali forti per volare, Giuseppe

  382. 1
    mariam ( Ala ) 16/01/2019

    Ciao Giuseppe, il suo libro all’inizio non mi è piaciuto molto ma poi ha iniziato a piacermi.
    La parte che mi è piaciuta di più è quando salvano l’aquilotto.
    Questo libro mi ha fatto riflettere su quanto la gente con la vista possa considerarne la mancanza un grande problema, invece il protagonista ha imparato ad usare anche gli altri sensi.
    Alla fine mi è piaciuto, complimenti!!

  383. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Giuseppe Festa, ho una domanda: ma quando Lucio si butta dal burrone insieme a Zefiro, succede realmente o nella testa di Lucio?

  384. 1
    AuriCat01 ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Giuseppe, devo dire che io ho apprezzato molto il tuo libro. Sei bravissimo a scrivere libri!
    Mi ha commosso. Inoltre volevo dire che secondo me sei nato per e scrivere e commuovere. Sei GRANDE!

  385. 1
    VG042 ( Lavis ) 15/01/2019

    Caro Giuseppe, a me è piaciuto proprio tanto il tuo libro perchè mi piacciono le gite in montagna! Ciao, a presto..

  386. 1
    ivy38 ( Ala ) 15/01/2019

    Buon giorno, il suo libro mi è piaciuto molto perché parla di un ragazzo che anche se ha una grande difficoltà riesce a percepire la natura intorno a lui. Quello che non mi è piaciuto, invece, è che veniva usato un linguaggio volgare e inadatto alla fascia di età a cui è dedicato il libro; non era spesso usato però non mi ha fatto piacere leggerlo…
    Questo libro mi ha insegnato che è importante avere fiducia in se stessi anche nelle situazioni più difficili e dure. Mi ha fatto capire che non bisogna mollare mai e occorre sempre avere molta forza di volontà.
    Bello è stato vivere questa avventura con Lucio e con tutti gli altri personaggi del libro.
    Grazie per la splendida avventura

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Ivy38, grazie per il tuo commento, l’ho apprezzato. Mi dispiace per il linguaggio un po’ volgare che ho usato in un paio di punti, ma non me ne pento perché quando si crea un personaggio bisogna dargli un linguaggio coerente. E i due rozzi e volgari bracconieri, secondo me, qualche parolaccia dovevano dirla per essere coerenti. Ma questa, naturalmente, è una mia opinione. Buoni sentieri e grazie ancora, Giuseppe

  387. 1
    noahbrigante ( Riva del Garda ) 15/01/2019

    Ciao,sono Noah e sto leggendo il tuo libro, è molto avvincente e esaltante

  388. 1
    silviaice ( Arco ) 15/01/2019

    Ciao Giuseppe,questo libro mi è piaciuto molto e mi ha trasmesso tante emozioni come quelle vissute da Lucio perchè anch’io amo andare a fare passeggiate in montagna e ogni volta è sempre un ‘avventura che mi aiuta a crescere.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Silvialice, ti auguro buoni sentieri fra le splendide montagne che ti circondano 🙂

  389. 1
    Cricetina ( Andalo ) 15/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa , il tuo libro non mi è piaciuto anche se anch’io voglio vivere un avventura come Lucio. CIao

  390. 1
    valangy ( Lavarone ) 15/01/2019

    Intanto non l’ho ancora finito ma tutto sommato mi piace: bello l’argomento ed è piacevole leggerlo, belle anche le descrizioni della natura e dei personaggi!

  391. 1
    Mario Anti-Pro ( Lavarone ) 15/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    ho finito il tuo libro e è bellissimo!
    Sopprattutto quando Lucio, alla fine, immagina di volare come un’aquila e supera tutte le sue paure.
    Ciao!

  392. 1
    pallino ( Peio ) 15/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa, a me piacciono molto i tuoi libri infatti li ho letti tutti compreso questo. Anche a me come Lucio piace andare in montagna. Questo libro mi è piaciuto perché parla della montagna e delle aquile. È una sorpresa quando si capisce che Lucio è cieco. Scrivimi presto: ciao da Pallino.

  393. 1
    Piera SILVER 15/01/2019

    Ho appena letto 4 passi per volare… pardòn… “Cento passi per volare”, mi è piaciuto: parlava di montagna e di difficoltà che ci vuole per chi ha problemi fisici. Ho notato la “tenacia” dei bracconieri che per raggiungere l’obiettivo fanno di tutto pur di rampicare sulle rocce.

  394. 1
    Antonio_SILVER 15/01/2019

    Da poco sono “pensionato” e vivo ad Ala. Per riempire il mio tempo libero disponibile, mi sono iscritto con curiosità all’affollato corso per “studenti” dell’ Università dei “vecioti” che si svolge ad Ala.
    Al primo “incontro-lezione” ci è stato proposto, dalla biblioteca di Ala, un’avventura letteraria da condividere con i giovani di quinta elementare e di prima media: il “Scegli Libro” E’ una proposta interessante quanto intrigante: il confronto sui banchi di scuola tra due così distanti mondi: i dodicenni e gli ….anta anta…(!)
    Ho aderito all’offerta impegnandomi a leggere con attenzione e commentare la cinquina di libri di narrativa per tutte le età.
    Il primo libro che mi ha interessato è il “Cento passi per volare” di Giuseppe Festa. L’ho portato a casa e, curioso, mi son dedicato allo svolgimento del compito. In due giorni, a rate, l’ho divorato tutto fino alla pagina 119 e, sul più bello, mi sono accorto di averlo finito. E’ la storia di Lucio, un ragazzo cieco, che con la zia Beatrice, dagli Appennini va scoprire le Alpi: in Trentino. Zia e nipote sono Ospiti del “Cento passi”; un rifugio di alta montagna gestito da Ettore e dalla giovane nipote Chiara. Tiziano fa la guida alpina e accompagna in sicurezza gli ospiti sui sentieri che ben conosce… Mistral e Levante sono due aquile reali che hanno il nido su uno sperone inaccessibile con un prezioso tesoro nel nido: un cucciolo di nome Zeffiro…
    L’Autore sa ben gestire la penna. Con una descrizione impeccabile illumina gli attori della trama con una capacità coinvolgente, tanto che il lettore non se ne accorge di trovarsi all’interno della scena.
    A pagina 15 Lucio incontra Zeffiro… la descrizione di questo momento emozionante: il ragazzo cieco vede con l’orecchio Mistral arrivare al nido con una lepre per nutrire il cucciolo nel nido… è un momento magico!
    Capitolo terzo, a pagina 27: “Il sole salutò la valle e si coricò oltre le vette occidentali”…. questa è vera Poesia.!
    A pagina 50/51: Chiara e Lucio si scoprono Amici. E’ una scenetta da non perdere. Lucio, andicappato dalla cecità, sorprende e affascina la “ruvida e introversa” Chiara… che si scioglie in un rapporto di simpatia e cordiale comprensione. In queste due pagine l’Autore ci mostra, con poche e ben pesate parole, una delicata situazione che cattura l’attenzione del lettore, lo trascina all’interno della scena e lo rende partecipe “attore fuori campo”.
    Alla pagina 66: Giuseppe Festa ci descrive l’arrivo di Lucio al “Picco del Diavolo”: un pianoro panoramico “a picco” sulla profonda vallata…. l’aria fresca gli entrò prepotente nelle narici e gli invase i polmoni con un’assordante senso di immensità. Socchiuse le labbra e inalò un sorso d’aria, lasciando che la grandiosità entrasse anche dalla porta principale. …dai sublimi spazi sconfinati, un solletico improvviso lo ricondusse al grazioso prato su cui si trovavano: gli steli d’erba, infatti, agitati da una brezza birichina, gli stavano accarezzando i polpacci nudi… Questa è una fotografia a colori sgargianti che solo Lucio può assaporare ad occhi chiusi.!
    Tutta la quota “negativa” della vicenda è dei bracconieri Peccio e Gracco. Riescono a rapire Zeffiro. Lucio poi, con la sua incredibile prestazione, collabora alla liberazione dell’aquilotto…
    A pagina 68… ho dovuto asciugarmi gli occhi…(!)
    La narrazione, in più occasioni, si intreccia con la suggestione mitica dei sogni: a pagina 110/112 Lucio riesce a VOLARE guidato da Zeffiro…
    Il racconto finisce lasciando il lettore in un sogno:
    …anche i ghiri possono volare !

    Anch’io amo la montagna, quando cammino sui sentieri, tra i mughi, provo con piacere le emozioni dell’aria fina, i colori, i profumi, il silenzio dell’infinito. Onorato di condividere con i giovani quest’esperienza “letteraria”: per me è una crescita ed un arricchimento culturale. Spero che anche i “giovani” siano presi dalla curiosità e trovino nella facile lettura di questo libro, positivo interesse ed insegnamento. La vita è una scuola.!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Caro Antonio, posso darti del tu? Ti ringrazio davvero tanto per il tuo commento, così puntuale e profondo. Sono anche piacevolmente sorpreso della tua voglia di partecipare a un progetto che unisce mondi così lontani, in quest’epoca maledetta in cui la saggezza e il sapere dei più anziani raramente viene considerata come un tesoro prezioso. In Senegal c’è un proverbio: quando un anziano se ne va è una biblioteca che brucia. L’esperienza degli …anta …anta è un dono prezioso per ogni ragazzo. Speriamo che il vento cambi.
      Per me, la scrittura di Cento passi è stata una grande scuola di vita. Il ragazzo a cui è ispirato Lucio, Sandro, mi ha insegnato tantissimo col suo esempio, con la sua forza, con la sua inesauribile voglia di fare e di essere. Spero di incontrarti a Trento alla festa finale. Buoni sentieri, Giuseppe

  395. 1
    Gatto miao ( Arco ) 14/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    Questo libro mi ha insegnato molte cose ma, mi dispiace, non mi è piaciuto molto spero che agli altri piacerà e che farai altri libri.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Gatto miao, non ti preoccupare, sono certo che troverai altri libri che ti entusiasmeranno. Gli altri in concorso, per esempio, sono bellissimi. Giuseppe

  396. 1
    Neve ( Denno ) 14/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa , il tuo libri mi è piaciuto moltissimo. Non mi è piaciuto però il modo in cui lei ha scritto le parti di Peccio e Gracco che secondo me nello stesso capitolo interrompevano la storia di Lucio.

  397. 1
    La scrittrice pensierosa ( Lavis ) 14/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    ho finito oggi di leggere il tuo libro📓…
    Sembra incredibile come, a volte, in pochi semplici capitoli si riesca a scrivere un libro fantastico…
    È questo quello che tu hai fatto con “🦅Cento passi per volare🦅”… Spero che anche io, aspirante scrittrice come sono, riesca a fare una cosa del genere… Il tuo libro mi ha dato una sensazione già conosciuta: quella di volerlo continuare a tutti i costi… Più lo leggevo e più mi piaceva. Quando nella storia sono entrati i bracconieri e Chiara, è diventato tutto ancora più intrigante…
    Vorrei ringraziare Sceglilibro perché con esso ho letto alcuni testi📃 che mai avrei pensato di leggere prima d’ora… In parole povere, il tuo libro mi è piaciuto molto!!! 😉

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Cara Scrittrice pensierosa, grazie!!! Ho apprezzato molto ciò che hai scritto, e sono sicuro che anche gli organizzatori di Sceglilibro saranno contentissimi, perché hai detto una cosa sacrosanta: Sceglilibro dà ai ragazzi la possibilità di confrontarsi con libri che forse non avrebbero mai scelto. Viviamo spesso immersi nei social, ma non ci accorgiamo che spesso frequentiamo le pagine che ci interessano di più o che condividono e rafforzano le nostre idee. Per esempio, se amo la musica rock, molto probabilmente navigherò sulle pagine che ne parlano e che la amano. In questo modo, però, mi perdo tanti altri artisti e generi che non conosco e che invece magari mi farebbero letteralmente impazzire. Bisogna cercare di essere curiosi e avvicinarci anche a ciò che magari all’inizio non ci coinvolge o ci intriga. Sceglilibro ci permette di fare proprio questo. Un caro abbraccio, Giuseppe

  398. 1
    GIUDO10 ( Castel Ivano ) 14/01/2019

    Giuseppe Festa, il tuo libro “Cento passi per volare” mi è piaciuto veramente tanto, appena ho letto la prima pagina non riuscivo più a fermarmi, ogni momento della giornata era buono per leggere almeno due pagine, sopratutto il momento in cui la polizia inseguiva i bracconieri continuavo a leggere preoccupata come se fossi lì che li inseguivo anche io, mi è piaciuto molto anche quando hai raccontato come erano le cose 1 anno dopo.
    Se potessi dare un voto a questo libro darei OTTIMO E LODE+++ mi è piaciuto molto come hai raccontato di questo bambino cieco, Lucio, ripeto questo libro è meraviglioso!!!
    Un saluto e un abbraccio forte GIUDO10.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Caro Guido, se mi è permesso vorrei dare anch’io un OTTIMO E LODE+++ al tuo commento. Grazie, avrò cura delle tue parole, Giuseppe

    • BiblioCastel-Ivano 18/01/2019

      Ciao GIUDO10! Grazie mille per il tuo commento. Approfitto per dire a tutti i ragazzi e ragazze che partecipano a Sceglilibro sotto Castel Ivano: GRAZIE! Infatti, grazie anche ai vostri numerosissimi commenti e la vostra entusiasta partecipazione che il sito Sceglilibro ha superato i 4000 commenti (http://www.sceglilibro.it/siamo-oltre-quota-4000-commenti/)! Grandissimi!!!! 😉 Avanti tutta!

  399. 1
    EMANUELE2008 ( Castel Ivano ) 13/01/2019

    All’inizio questo libro non mi piaceva, poi invece l’ho letto in un fiato.
    Mi ha dato coraggio per affrontare gli ostacoli della vita.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Il tuo commento, seppur molto breve, racchiude tutto: determinazione nel superare gli ostacoli, coraggio nell’affrontare ciò che ci spaventa o che semplicemente all’inizio non ci piace. Bravo!

  400. 1
    Icardi08 ( Riva del Garda ) 13/01/2019

    Ciao Giuseppe, questo libro mi è piaciuto molto perchè fa capire che i disabili posso fare molte cose e sviluppano bene altri sensi, da ammirare Lucio che è riuscito ad andare avanti nonostante la perdita della vista, l’unica cosa che non mi è piaciuta (o forse non li ho capiti io) sono stati i cambi di personaggi.
    A me piacciono molto gli animali soprattutto i rapaci e leggendo questo libro ho avuto come l’impressione di essere all’interno di esso.
    Questo libro l’ho letto veramente volentieri.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Bene Icardi08, sono felicissimo che ti sia sentito immerso nel libro. Anche io sono contento quando mi succede, leggendo 🙂 Buoni sentieri, G

  401. 1
    EmyGym-22 ( Ala ) 13/01/2019

    “Non c’erano segreti tra lui e la natura, solo la bellezza e la bellezza era condivisione!”
    È incredibile come Lucio riesca ad avere un legame così profondo con la natura che lo circonda e come riesca ad amarla, rispettarla e riconoscerla, più di tutti noi! Certi ragazzi, ma certe volte anche alcuni adulti sottovalutano le persone con qualche problema credendo che siano o riescano a fare meno di noi ma in realtà, hanno altre caratteristiche o doti veramente fantastiche. Quindi caro signor Giuseppe Festa volevo dirle semplicemente che il suo è veramente un libro bellissimo!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazieeee! Ho apprezzato davvero tanto il tuo commento! Buoni sentieri, G

  402. 1
    Mr.Fortnite ( Valle di Cavedine ) 13/01/2019

    le descrizioni sono fantastiche

  403. 1
    EM.08 ( Lavis ) 13/01/2019

    Questo romanzo mi ha davvero colpito perché l’idea che un ragazzo giovane possa essere privato della bellezza del “vedere” mi fa stare davvero male. Ho sempre pensato che un cieco vivesse una vita davvero infelice, ma queste pagine mi hanno fatto capire cose a cui prima davvero non avevo mai pensato. Mi ha insegnato che se si riesce ad accettare un problema, lo si può superare nel migliore dei modi; non sto dicendo che sia facile, anzi! Soprattutto ho capito che la vita può essere difficile, ma con l’affetto delle persone si possono davvero superare i problemi e godersi ciò che ogni giorno ci offre. Grazie Giuseppe per questo romanzo.

    Suggerimenti per l’autore

    Non so se esiste già, ma sarebbe bello che questo libro fosse scritto il braille, la scrittura per i non vedenti, per dar modo ai ragazzi che vivono la stessa tragica situazione, di capire che si possono comunque fare molte cose, alcune meglio delle persone che ci vedono bene!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie EM.08, il tuo commento è fra i più profondi che ho letto finora. Sai che anche io ho sempre pensato con estrema tristezza alla condizione dei ciechi? E invece conoscendo Lucio (o meglio, Sandro, il ragazzo reale che ha ispirato il personaggio di Lucio) mi sono davvero dovuto ricredere. Per il tuo suggerimento: il libro non c’è ancora in braille stampato su carta, ma è possibile leggerlo in braille con un apparecchio tecnologico fantastico: la barra braille digitale. Guarda questo bel video in cui un ragazzo non vedente ci spiega in modo semplice e chiarissimo il suo funzionamento. Questo strumento ha permesso ai non vedenti di leggere praticamente ogni testo, per me è un’invenzione eccezionale e dovrebbero premiare che l’ha pensata (e forse l’hanno già fatto). https://www.youtube.com/watch?v=hD9odQKXfUY

  404. 1
    @http.alicedance ( Ala ) 13/01/2019

    Ciao Giuseppe,ho finito il tuo libro. Non mi è piaciuto molto e no l’ho capito bene.
    La mia maestra dice che alcune persone per capire alcuni testi devono leggerli più di una volta. Io dovrei in questo caso rileggere il tuo libro,ma,devo proseguire con gli altri. Quando avrò finito di leggerli tutti e cinque rileggerò il tuo è sicuramente lo capirò meglio. Cordiali saluti !

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao alidance, in effetti ci sono dei termini difficili, ma sono certo che la tua maestra abbia ragione. Anche a me capita, quando ho tanti pensieri per la testa o qualche preoccupazione, di non riuscire a concentrarmi nella lettura. Allora devo sempre tornare indietro e rileggere dei pezzi, perché la mia mente vaga qua e là e non riesce a concentrarsi. Forse per te è lo stesso. Spero che alla seconda lettura vada meglio. Grazie per il tuo commento, Giuseppe

  405. 1
    Losty ( Arcivescovile ) 12/01/2019

    Una parola: EPICO!
    Scritto benissimo e con una trama travolgente!
    Nemmeno le pignole (non c’era l’emoticon della pigna) possono dargli un brutto giudizio!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Losty, anche il tuo commento è EPICO!!!! Dobbiamo inventare degli emoticon pigna :-)))))

  406. 1
    Leo_77 ( Ville d’Ananunia ) 12/01/2019

    Il tuo libro mi è piaciuto, in particolar modo quando Lucio riesce a distinguerei due tipi di zucchero, o quando scopre dove sono le aquile senza confondersi con l’eco, che invece aveva ingannato tutti gli altri.
    Al contrario di altre recensioni che hanno criticato le parolacce, a me in quei momenti mi sono sembrate adeguate perché rendevano di più l’idea di quella situazione.
    Spero che ci sia una continuazione, perché mi è piaciuto molto.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Bravo Leo_77, anche io penso che in quel momento ci andassero quelle parolacce. Anche perché, come ho scritto, un autore deve costruire dei personaggi con un linguaggio coerente. Ti immagini due tipi rozzi e volgari come Peccio e Gracco che dicono: “Perdinci, arrivano i carabinieri”. “Pofferbacco, speriamo che non ci catturino quei birbanti”…. no, proprio non funziona, vero? Buoni sentieri, Giuseppe

  407. 1
    miracolina ( Baselga di Pinè ) 12/01/2019

    Ciao Giuseppe! Ho letto anche ” La luna è dei lupi” ed entrambi sono fantastici! Quando ho visto che l’autore sei tu, ho voluto subito leggerlo. Parla della forza di volontà, del fatto che anche chi ha delle difficoltà fisiche può riuscire a fare tutto. Ci fa capire che non si deve mai mollare.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Brava Miracolina! Ti ringrazio anche per aver letto La luna è dei lupi, libro al quale sono legatissimo. Buoni sentieri, ci vedremo a Trento, G

  408. 1
    Alylol18 ( Valle di Cavedine ) 12/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto, apparte qualche brutta parola, comunque sei stato molto bravo.

  409. 1
    cassetto ( Tione ) 12/01/2019

    la cosa che mi ha colpito di più è stata quando Peccio e Gracco rubano Zefiro quindi le aquile li inseguono mentre Lucio, Bea, Chiara e Tiziano sono nella foresta, solo Lucio il bambino che non vede, sente il verso delle aquile. Anche un altro punto mi piace quando dovevano capire da dove veniva il verso delle aquile e Lucio fu l’unico a non farsi ingannare dall’eco. La morale per me è che se anche uno è cieco sviluppa i 4 sensi che ha meglio di uno che ci vede

  410. 1
    AngelicoTorto ( Rumo ) 12/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perché nonostante Lucio sia cieco non si arrende e riesce ad accettare la realtà. La parte più bella è stata quando i due bracconieri sono stati catturati e volevano fingere di essere fungaioli.

  411. 1
    MR NEON05 ( Mezzocorona ) 12/01/2019

    Un libro molto bello. La parta che mi è piaciuta di più è quando Tiziano è in pericolo e dopo Lucio lo salva facendo il richiamo del falco.Il libro ci insegna a non mollare mai per nessuna ragione, come Lucio che pur avendo un problema molto grande affronta tutto senza paura.

  412. 1
    matteo12 ( Ala ) 11/01/2019

    La cosa che mi è più piaciuta del libro sono state le descrizioni al suo interno, secondo me molto efficaci per gli aggettivi, paragoni etc. Secondo me il personaggio più riuscito è stato Lucio perchè non avendo la capacità di vedere è riuscito comunque a godersi quello che la montagna può offrire. L’inizio del libro mi ha incuriosito molto e mi ha spinto a leggerlo piuttosto rapidamente. L’episodio che mi è rimasto più impresso è stato quando Lucio non è stato ingannato dall’eco delle aquile ma, attraverso il loro grido di battaglia, è riuscito ad individuare la loro vera posizione. Questo libro mi ha insegnato che anche un bambino non vedente può godersi pienamente tutto ciò che lo circonda ed apprezzare.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Matteo12, molto bello e completo il tuo commento, ti ringrazio di cuore. Buoni sentieri, Giuseppe

  413. 1
    giovane lettrice ( Mezzocorona ) 11/01/2019

    Ciao Giuseppe.
    ho appena finito il tuo libro 📖, inizialmente non mi piaceva, ma sono andata avanti e continuando mi è piaciuto molto, ho capito quanto è brutto essere ciechi, ma da Lucio ho capito che a volte ci sono anche dei vantaggi.
    Il tuo libro è molto bello, mi hai fatto capire che la vita non è sempre facile.
    Molto bravo!

  414. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    ********************SPOILER********************
    Mi piace molto il modo in cui Lucio si è abituato a fare le cose di tutti i giorni.
    Mi piace anche il comportamento della zia Bea, che è gentile e comprensiva.
    Mi piace anche il carattere di Chiara,che prima è timida, ma poi diventa amica di Lucio.
    Poi mi è piaciuto il modo in cui hanno salvato Zefiro dalle grinfie dei bracconieri senza scrupoli.
    Oltre a questo mi è piaciuto il momento quando Zefiro ritrova i suoi genitori: è molto commovente.
    Ultima cosa: mi è piaciuta la copertina.

    CIAO DA GIGI 13. 😉 🙂

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Gigi13… e a me è piaciuto molto il tuo commento :-))) G

      • 1
        GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 20/01/2019

        Grazie per avermi risposto!!!!!!!!!!!!!

        Ciao da GIGI 13. 😉 🙂

        Un’ altra cosa, che ho già detto e quindi è ovvia: mi è piaciuto MOLTISSSSIMO il racconto.

        Di nuovo ciao da GIGI 13.

  415. 1
    flora35 ( Riva del Garda ) 11/01/2019

    Questo libro all’ inizio mi aveva annoiato un po’, ma poi andando avanti ha iniziato a piacermi molto perchè la fantasia non manca.

  416. 1
    Lorenzino ( Riva del Garda ) 11/01/2019

    Il libro mi e’piaciuto molto tuttavia non mi e’piaciuto il fatto che ci fossero tante parolaccie

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Lorenzo, se non sbaglio le parolacce sono due. Ma non sono stato io a dirle, sono stati Gracco e Peccio. E siccome sono due persone cattive e volgari, ne dicono proprio tante di parolacce. Certo, potevo anche cancellarle e non scriverle, ma volevo che i due bracconieri apparissero agli occhi dei lettori proprio volgari , rozzi e cattivi com’erano. Ho fatto male? Un caro saluto, Giuseppe

  417. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    ad un certo punto c’è scritto che il ghiro vola: perché proprio il ghiro e non qualche altro animale??????????????????????????????

    Ciao da GIGI 13 🙂

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Gigi13, perché la zia Bea aveva soprannominato Lucio proprio con quel nome, dato che aveva sensi sviluppatissimi come i ghiri. G

  418. 1
    Hermione10 ( Lavis ) 11/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    il tuo libro non mi è piaciuto perchè si capiva subito come andava a finire la storia, era davvero noioso: come se ci avessi messo due minuti a scrivere quel libro….
    Peró c’è stata una cosa che mi é piaciuta ovvero che il protagonista era cieco quella è stata un’idea davvero molto originale…
    Ciao
    Hermione10

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Hermione10, mi dispiace molto che non ti sia piaciuto, ma soprattutto che tu abbia avuto l’impressione che l’abbia scritto in modo frettoloso. Ti assicuro che non è stato così, però accetto la tua critica. Buoni sentieri e buone letture, Giuseppe

  419. 1
    Orso polare ( Taio ) 11/01/2019

    Ciao Giuseppe,come speravo a Natale ho ricevuto il tuo libro “La Luna è dei lupi”e ho iniziato a leggerlo.
    Devo dirti che finora mi è piaciuto molto e continuerò volentieri la lettura.
    Ciao
    orso polare

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Orso polare, buoni sentieri sulle tracce di Rio e Lama, allora. Giuseppe

  420. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    Perché l’aquilotto si chiama proprio ZEFIRO???????? Ciao da GIGI 13! 😉

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Gig13, Zefiro è il nome di un vento, proprio come Mistral e Levante. Le aquile sono le regine del vento e mi sembrava bello dargli questi nomi, G

  421. 1
    tergicristalli 89 ( Taio ) 11/01/2019

    uau ho letto solo il riassunto e gia voglio leggerlo

  422. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    Quando ho finito il libro non ho capito subito il senso del titolo, ma poi ,dopo un po’, l’ho capito. 🙂

  423. 1
    da02 ( Taio ) 11/01/2019

    ho letto volentieri questo libro ed ho apprezzato anche il linguaggio comprensibile a tutti e allo stesso tempo molto significativo e a volte poetico per la presenza di similitudini e metafore.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie da02, ho apprezzato che tu abbia riconosciuto due figure retoriche che uso molto 🙂 Buoni sentieri, G

  424. 1
    taghet99 ( Ala ) 11/01/2019

    Egregio Giuseppe Festa il suo libro non mi piace molto perché annoia un po’ quindi se lei vuole le potrei consigliare un libro ambientato sulla vita di un ragazzo delle medie in un modo umoristico che cosi il lettore si diverte e non vede l’ora di arrivare alla fine come: diario di una schiappa, nerd alle medie o tanti altri. Grazie dell’ attenzione e cordiali saluti da taghet99.
    .
    .

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Taghet99, comprendo le tue riflessioni e sicuramente la storia di un ragazzo delle medie a scuola può aiutarti a immedesimarti di più. Spero comunque che ti possa essere rimasto qualcosa dalla lettura di cento passi, magari uno sguardo su un mondo – quello dei non vedenti – che non tutti conoscono.. Un abbraccio e buoni sentieri, Giuseppe

  425. 1
    Masha07 ( Arcivescovile ) 10/01/2019

    Buongiorno, signor Giuseppe. Il suo libro mi è piaciuto tantissimo; la mia parte preferita è quando Lucio va a recuperare Zaffiro.
    Anche io come Lucio adoro stare in montagna e all’aria aperta.

  426. 1
    Richy08 ( Cavalese ) 10/01/2019

    Caro Giuseppe,il tuo libro mi è piaciuto perche’ descrive come Lucio,in mancanza della vista,sia riuscito ad utilizzare gli altri organi di senso per apprezzare la natura ed essere felice. Grazie

  427. 1
    Francis DRAKE 08 ( Valle di Cavedine ) 10/01/2019

    Ho trovato il personaggio un impavido con tanta voglia di vivere nonostante i suoi problemi. Per questo mi è piaciuto il libro!

  428. 1
    agnellino ( Roncegno ) 10/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto, sopratutto l’ultimo capitolo,tranne certe parole nel testo.

  429. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 10/01/2019

    Ciao Giuseppe! Io sono pink book! Spero che i miei commenti possano esserti d’ aiuto per migliorare ! (Anche se non c’è molto da migliorare, al 75% spacchi !) 👄🐥

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ah ah ah, grazie Pinkbook, se spacco al 75% sono già molto soddisfatto. E i commenti critici aiutano sempre e li accetto con molto piacere. Un abbraccio, G

  430. 1
    valangabianca ( Pinzolo ) 10/01/2019

    Buongiorno Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto perché hai dimostrato che, pur avendo qualche difficoltà, si può, se si vuole, fare tutto; perché la vita è bella da vivere!!! Dobbiamo ringraziare ogni giorno per la salute e la vita che ci è stata data. Inoltre non si deve essere cattivi come i bracconieri, ma lasciare che gli animali vivano liberi, sani, felici e tranquilli. Un mondo senza animali è inimmaginabile….Grazie 😘

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Valangabianca, approvo in pieno tutto ciò che hai detto!!! Giuseppe

  431. 1
    lollo ( Arco ) 10/01/2019

    Salve, il suo libro non mi è piaciuto, preferisco sulle ali del falco. Arrivederci

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Lollo, sulle ali del falco è un libro bellissimo e sono contento che ti sia piaciuto 🙂 Buoni voli immaginari, G

  432. 1
    pamagi07 ( Denno ) 10/01/2019

    Mi è piaciuto molto il Suo libro perché mentre lo leggevo mi sembrava di essere nei luoghi che Lei ha descritto
    vorrei farLe delle domande:
    -perché il titolo della storia è “Cento passi per volare”?
    -perché nel libro ha inserito delle parolacce?
    -perché ha scelto dei venti per i nomi delle aquile?
    Bravissimo!Complimenti!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie pamagi07! Cento sono i passi che dividono il rifugio dal salto del ghiro, dove Lucio compie il suo primo volo immaginario, simbolo della sua crescita. Scusami per le parolacce, ma in quel punto ci stavano perché esprimevano bene la preoccupazione e la rabbia dei bracconieri (che sono anche molto volgari, oltre che loschi e perfidi). Le aquile sono i signori dei venti, conoscono tutte le correnti d’aria e riescono a sfruttarle per volare meglio e più in alto: mi sembrava quindi bello dar loro dei nomi di venti. Buoni sentieri, G

  433. 1
    Harry Potter ( Dimaro Folgarida ) 09/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa, il tuo libro mi piace però mi annoia un po’, è simile al libro “SULE ALI DEL FALCO” di CINZIA CAPITANO. Ciao Harry Potter.

  434. 1
    @http.alicedance ( Ala ) 09/01/2019

    Ciao, Giuseppe ho iniziata il tuo libro.
    Devo essere sincera i libri che parlano della natura non mi piacciono molto però magari verso la fine inizierà a piacermi. Per ora sono al capitolo 8. Come mai hai deciso che il bambino è ceco ??

  435. 1
    Candy ( Lavis ) 09/01/2019

    … continua… Io ho percepito due paragoni, secondo me, difficili da individuare: il nome del protagonista non è stato messo a caso, perché con Lucio si intende Luce, la luce che manca ai suoi occhi, ma che riesce a percepire con gli altri sensi, ed anche il fatto che per l’uomo è impossibile volare, ma lui come uomo si immagina di volare. Quindi, nel libro non ci sono descritte solo delle sensazioni dei non vedenti, ma si è preso in mano anche il contesto dell’uomo che non può volare, e la trama praticamente “intreccia” nel romanzo queste due cose “irraggiungibili”, rendendo il testo più interessante.
    Libro bellissimo! 5 Stelle!

  436. 1
    Candy ( Lavis ) 09/01/2019

    Il libro Cento passi per volare mi è piaciuto molto. Il testo facile da leggere, chiaro e comprensibile, con un linguaggio semplice ma allo stesso tempo con dei paragoni particolari che descrivono i 4 sensi sensoriali di Lucio che sono amplificati rispetto alle persone che padroneggiano tutti i 5 sensi. È sorprendente come Lucio esprime le sensazioni che ha, oppure con l’udito individua da dove provengono i suoni esattamente. descrizioni che di solito non si trovano in tutti i libri. Bellissimo!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Candy, ho particolarmente apprezzato il tuo commento e l’uso dei termini che hai scelto. Ti ringrazio e ti auguro ali forti per volare, G

  437. 1
    LORENZO2008 ( Borgo Valsugana ) 09/01/2019

    Ciao Giuseppe ,
    all’inizio il tuo libro mi ha reso un po’ triste. Ho fatto anche un po’ di fatica perchè in alcuni punti non capivo chi parlava,
    però la storia è molto bella , mi ha emozionato e mi ha fatto riflettere.

  438. 1
    gatto a macchie ( Predazzo ) 09/01/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro mi è piaciuto così tanto che mentre lo leggevo sentivo tutte le sensazioni che provavano i personaggi ,questo libro non solo l’ho letto ma l’ho anche vissuto ,grazie mille per queste sensazioni.

  439. 1
    Azzu2008 ( Ala ) 09/01/2019

    Ciao Giuseppe, ho finito il tuo meraviglioso libro.
    A dire la verità è il libro più bello di tutti quelli che ho letto tempo fa.
    Questo libro mi ha insegnato che non bisogna valutare o prendere in giro bambini con disabilita’ , anzi a volte loro sono anche meglio di noi.
    Il tuo libro mi è piaciuto un sacco.
    Spero di avere la possibilità di leggere altri tuoi libri.
    Ciao!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Azzu2008, grazie per il tuo commento sul valutare o prendere in giro bambini con disabilità, approvo in pieno 🙂 G

  440. 1
    Torino ( Lavis ) 09/01/2019

    mi è piaciuto molto questo libro

  441. 1
    Minnie17 ( Telve ) 09/01/2019

    Salve Giuseppe, mi è piaciuto molto il racconto e il viaggio di Lucio e Bea, ma non tanto il modo in cui lo hai scritto. Alla prossima lettura!!!

  442. 1
    ritmicasr10 ( Riva del Garda ) 09/01/2019

    ciao Giuseppe ho appena iniziato a leggere il tuo libro spero che mi piaccia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  443. 1
    ItsGabry ( Arcivescovile ) 09/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi ha fatto ricordare che al mondo ci sono persone più sfortunate che, nonostante tutto, riescono a superare le difficoltà della vita, a volte anche meglio di noi.
    Ciò significa che non bisogna mai fermarsi alle apparenze. Il tuo libro è magnifico.

  444. 1
    lettoreselvaggio17 ( Salorno ) 09/01/2019

    è molto bello soprattutto per me che amo vivere nella natura

  445. 1
    Coki2018 ( Vermiglio ) 08/01/2019

    il libro l’ho letto volentieri, Lucio è molto coraggioso, avventuroso e cerca di non essere un peso per la sua famiglia.

  446. 1
    Principessa ( Cavalese ) 08/01/2019

    Caro Giuseppe Festa mi congratulo con te , è un bellissimo libro pieno di emozioni.
    È un bellissimo libro quello che hai scritto.
    Il libro che hai scritto è spettacolare

  447. 1
    Fillante ( Pinzolo ) 08/01/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro (Cento Passi Per Volare) mi è piaciuto molto perchè è scritto e raccontato bene e perchè narra la storia di un ragazzo cieco che con i suoi amici riesce a scalare una montagna per arrivare al rifugio Cento Passi

  448. 1
    Aibus Silente ( Valle di Cavedine ) 08/01/2019

    Ciao Giuseppe!
    mi dispiace dirtelo, ma il tuo libro non mi è piaciuto, secondo me la fine non è molto collegata al resto.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Caro Albus Silente, sono certo che gli altri libri in concorso ti piaceranno, sono molto belli. Buoni sentieri, G

  449. 1
    fifery ( Peio ) 08/01/2019

    Ciao Giuseppe. Sto leggendo il tuo libro “Cento passi per volare” e mi sta appassionando un sacco. Mi piace tanto il tuo libro perché amo la montagna e anche perché io ho una zia non vedente e mi piace leggere un libro su queste persone che anche se non sono come noi sono speciali.

  450. 1
    galattico77 ( Mezzolombardo ) 08/01/2019

    Caro Giuseppe Festa. Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo! E ci fa imparare che bisogna rispettare l’ambiente dove si vive e gli animali

  451. 1
    Isacchiria ( Cavalese ) 08/01/2019

    Ho appena finito il suo libro sei davvero bravo a scrivere i libri.”Cento passi per volare” è molto bello e interessante.

  452. 1
    ninjia 2008 ( Cavalese ) 08/01/2019

    caro Giuseppe Festa, mi è piaciuto molto il tuo libro, ho imparato che bisogna rispettare ed amare la natura e gli animali. Anche se si ha un problema, per esempio un non vedente. Bisogna avere degli amici per aiutarci. Giuseppe Festa che dire, il tuo libro è favoloso!

  453. 1
    Vituar ( Cavalese ) 08/01/2019

    Mi è piaciuto molto il tuo libro soprattutto perchè parla di animali

  454. 1
    scavatore ( Castel Ivano ) 08/01/2019

    Buongiorno, purtroppo ho finito questo meraviglioso libro.
    All’inizio non capivo molto i personaggi però verso la fine li ho conosciuti tutti.
    Quello che hai raccontato è una storia vera o l’hai inventata?
    Il libro è stato avvincente e ci ho impiegato poco a terminarlo.
    Non vedo l’ora di leggere altri libri scritti da te…. Sto per iniziare “L’ombra del gattopardo”.
    Ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Ciao Scavatore, sono stato proprio contento che tu abbia usato la parole “purtroppo” :-))))) Spero che anche gli altri miei libri ti piacciano: L’ombra del gattopardo è il mio libro che ha avuto meno successo in Italia, ma è quello a cui sono legato di più, e sono contento che tu lo stia per leggere. Mi dirai cosa ne pensi? La storia è inventata ma il personaggi di Lucio e Bea sono ispirati a un ragazzo fantastico che si chiama Sandro e alla sua altrettanto fantastica zia, che nella realtà non si chiama Bea ma Daniela. Sono stato fortunato a incontrarli, mi hanno insegnato tanto con la loro forza e determinazione. Buoni sentieri, Giuseppe

  455. 1
    Marghe SILVER 08/01/2019

    Ciao Giuseppe. Nel libro metti molto in evidenza la grande passione di Lucio per la natura. Nonostante sia un non vedente, Lucio sente e capisce i suoni e i rumori, l’aria del bosco. Intuisce i pericoli, la zia Bea, come un angelo custode, lo segue a distanza. Molto emozionante per me quando l’aquilotto viene posto nel nido; Chiara descrive tutto a Lucio. Il racconto ci fa capire che una persona, pur non vedente, prova emozioni molto forti con l’immaginazione. Nel buio partecipa al mondo dei vedenti sviluppando altri: tatto udito e altro. Io ne ho esperienza diretta: un cognata non vedente dai 2 anni; ha qualche vago ricordo; ha sempre avuto una vita buona, un lavoro, e prosegue da anziana …

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Marghe, ho apprezzato molto il tuo commento, e le tue riflessioni personali sono avvalorate dalla tua esperienza personale con tua cognata non vedente. Ti auguro ali forti per volare e sognare, Giuseppe

  456. 1
    XoxoLove ( Vezzano ) 07/01/2019

    Caro Giuseppe Festa.
    Il tuo libro è molto descrittivo e mi piace tanto l’ultima parte dove fa capire che anche i “ghiri” come Lucio possono volare. 😃 Mi ha spaventato e fatto pena la parte dove i bracconieri (Peccio e Gracco) rubano il piccolo aquilotto Zefiro.😣😢complimentoni per questo libro è stupendo… fantasticooooooo!!!! 😁😁😁😁😁😀😀😀😀😀

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie mille, sono davvero felice che ti sia piaciuto. Sì, è vero, anche i ghiri possono volare :-)))

  457. 1
    puma88 ( Arcivescovile ) 07/01/2019

    La lettura del libro è stata emozionante.
    Mi ha sorpreso molto come Lucio riesce a percepire e capire così tanti aspetti della natura anche se cieco.
    Con il cane Astro, Lucio ha avuto una seconda possibilità ed è riuscito a fare nuovi amici e nuove esperienze.
    Dalla lettura del libro capiamo che anche le persone con una disabilità possono raggiungere con autostima e fiducia in se stessi i propri sogni.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie puna88, proprio un bel commento, grazie di cuore e buoni sentieri, G

  458. 1
    Amante dei libri ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Caro GIUSEPPE FESTA,
    il suo libro mi e’ piaciuto, ma per i miei gusti si e’ soffermato troppo su alcune cose.
    C’erano dei punti in cui il libro diventava un po’ pesante.
    Per me non e’ stato facile raccapezzarmi tra i molti personaggi,
    ma la fine e’ stata bellissima perche’ ha dato un senso al libro.

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie mille Amante dei libri, le critiche sono sempre ben accette e aiutano a migliorare. Un caro saluto e buone letture, G

  459. 1
    LETTORE2008 ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Buona sera Giuseppe Festa
    Il libro che ho letto mi è sembrato abbastanza interessante. Alcuni aspetti però non mi sono piaciuti molto, come ad esempio alcune parole che ho trovato nella lettura che per me erano di difficile comprensione.
    La storia, nel complesso l’ho trovata interessante e di insegnamento, in quanto il protagonista, Lucio, è riuscito, nonostante il suo handicap, ha fare delle cose inimmaginabili.
    Saluti da Lorenzo

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie Lorenzo, da una parte mi dispiace per la difficoltà che hai incontrato con alcune parole difficili, dall’altra sono contento perché spero che leggendole e ragionandoci possano entrare nel tuo vocabolario. Anche io quando ero un ragazzo faticavo a comprendere delle letture, ma poi col tempo mi sono accorto che mi hanno aiutato ad arricchire molto il mio modo di parlare e di scrivere (e di pensare :-). Buoni sentieri, Giuseppe

  460. 1
    cavallo ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Il suo libro mi è piacuto tanto perchè parla di
    un ragazzo di 14 anni cieco,al quale piace la montagna perchè si sente libero di sfogarsi e ascoltare la natura

  461. 1
    Azzu2008 ( Ala ) 07/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa ,ieri ho iniziato a leggere il tuo libro e adesso sono al capitolo 10. Fin ora mi è piaciuto tutto molto,ma le parti che mi hanno meravigliate e piaciute di più sono state quelle dove Tiziano scopre che Lucio è cieco e dove Lucio e gli altri partono per andare al picco del diavolo.
    Non vedo l ora di finire il tuo meraviglioso libro.
    CIAO!!!

  462. 1
    2.0.0.8.N.N. ( Mezzolombardo ) 07/01/2019

    Caro Giuseppe festa mi dispiace molto ma a me questo libro non è piaciuto peró credo che questo libro lo leggeranno in molti

  463. 1
    Gabry08 ( Folgaria ) 07/01/2019

    Caro Giuseppe Festa
    Il tuo racconto è stato molto interessante e coinvolgente. Hai usato un linguaggio chiaro e ricco di descrizioni che mi hanno invogliato a leggerlo tutto di un fiato. Hai parlato della montagna, un argomento a me caro perché ci abito e perché adoro fare escursioni col mio papà. Piacerebbe anche a me vedere in futuro il nido di un’aquila, uno dei miei animali preferiti.
    Mi ha stupito leggere la storia di un bambino che nonostante la sua cecità riuscisse a muoversi naturalmente sui sentieri impervi grazie allo sviluppo degli altri sensi. Ho capito quindi che non ci si deve arrendere davanti alle difficoltà, ma anche che bisogna saper accettare l’aiuto delle persone che ti circondano pur non essendo sempre facile, come fa Lucio che si lascia aiutare da Chiara per superare l’ostacolo trovato lungo il cammino.
    La trama è stata avvincente e mi è piaciuta la storia dei bracconieri e di come siano riusciti a catturarli.
    Grazie
    Gabriele

    • 1
      Giuseppe Festa 16/01/2019

      Grazie mille Gabry08, avrò cura delle tue belle parole. Ti auguro ali forti per volare, Giuseppe

  464. 1
    Nina.2425 ( Ala ) 07/01/2019

    Egregio Giuseppe Festa, il suo libro mi è piaciuto molto perché parla di questo bambino ( Lucio) che è diversamente abile. Supera gli ostacoli come se avesse la vista e potesse osservare tutto ciò che lo circonda, ma non può. Lucio è un bambino veramente speciale perché anche se ha questo problema lui usa gli altri sensi e con quelli riesce anche a capire dov’è o con chi è.
    Una frase del libro che mi è piaciuta molto è stata questa: “Sono cieco, mica un bambinetto”,
    proprio perché Lucio pensava che lo trattassero come un bambino solo per il suo problema. E questo lo ho capito perché nel mondo ci sono milioni e milioni di bambini e adulti che hanno questo problema ma infondo sono uguali a noi, e in più sviluppano meglio un altro senso in questo caso, Lucio l’udito. Su questo libro non ho niente da dire a parte un po’ l’inizio che non ho capito tanto bene, ma tutto il resto è a posto. Complimenti per il libro e saluti da Nina.

    • 1
      Giuseppe Festa 14/01/2019

      Cara Nina, ti ringrazio molto per la tua recensione precisa e dettagliata, ti auguro buoni sentieri, Giuseppe

  465. 1
    english ( Terres ) 07/01/2019

    Ciao,
    il suo libro mi è piaciuto moltissimo e interessante.

  466. 1
    tomb raider.michael ( Predazzo ) 07/01/2019

    E’ una bella storia .ma secondo me dovresti mettere più dialoghi e mettere un capitolo per ogni personaggio . E a volte non si capiva di chi si stava parlando

  467. 1
    melaciao ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Ciao Giuseppe
    Il tuo libro mi è piaciuto molto perché, anche se Lucio è cieco,è grazie al suo udito che riescono a salvare l’aquilotto.

  468. 1
    Martina ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Ciao Giuseppe come stai? Il tuo libro mi è piaciuto molto perché anche se sei ceco hai lo stesso delle capacità che gli altri non hanno e quindi puoi essere felice perché hai qualcosa che gli altri non hanno

  469. 1
    icardi08 ( Castel Ivano ) 07/01/2019

    Il libro mi è piaciuto anche se ho trovato il linguaggio un po’ difficile.
    Il salvataggio dell’aquilotto era descritto così bene che riuscivo ad immaginarmi la scena.
    Leggendo questo libro ho imparato che i bambini ciechi hanno capacità diverse dalle nostre ma altrettanto importanti.

    • 1
      Giuseppe Festa 14/01/2019

      Ciao Icardi08, sono contento che il libro ti sia piaciuto nonostante il linguaggio un po’ difficile. Quando avevo la tua età leggevo molto, e anche io incontravo difficoltà con le parole nuove, ma ora posso dire che quelle letture mi hanno aiutato molto nell’arricchire parole e pensieri. Spero possa capitare anche a te, anzi ne sono certo 🙂 Giuseppe

  470. 1
    panda ( Castel Ivano ) 07/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    ho appena finito di leggere il tuo libro meraviglioso.
    La parte che mi è piaciuta di più è stata quando Lucio e la zia arrivano al rifugio incontrano Chiara e suo nonno.
    Ciao spero di leggere al più presto libri scritti da te.

  471. 1
    Lupetto25 ( Mezzolombardo ) 06/01/2019

    Il libro mi è piaciuto molto perché quando i bracconieri rapiscono l’aquilotto fa stare col fiato sospeso .

  472. 1
    RaggioDiSole ( Castel Ivano ) 06/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto, anche se all’inizio l’ho trovato un po’ noioso.
    Le parti che mi sono piaciute di più sono: quando Lucio, Chiara, Tiziano e Bea partono per andare sul Picco del Diavolo, quando Lucio e Chiara ritornano su quella montagna per vedere la liberazione di Zefiro e l’ultimo capitolo.
    Tutto sommato il libro mi ha fatto vivere una bella esperienza!!!

  473. 1
    CONIGLIO ( Castel Ivano ) 06/01/2019

    Caro Giuseppe,
    il tuo libro mi ha colpito molto. Hai descritto molto bene i luoghi e i personaggi.
    Perdere la vista non è da tutti.
    Mi è piaciuto come Lucio potesse riconoscere lo zucchero e i panini che non è da tutti i ciechi.
    Complimenti…
    Non vedo l’ora di leggere “Il passaggio dell’ orso” , “La luna è dei lupi” e “L’ ombra del Gattopardo”

    • 1
      Giuseppe Festa 14/01/2019

      Ciao Coniglio, grazie mille, spero che ti possano piacere anche gli altri miei libri che hai citato. Buoni sentieri di lettura, Giuseppe

  474. 1
    bale ( Cembra Lisignago ) 06/01/2019

    è un bel libro.
    mi ha colpito il libro perché è un bambino coraggioso anche se a la vista va in montagna

  475. 1
    gio19 ( Castel Ivano ) 06/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto perchè è una storia molto bella. Per esempio una delle cose che mi ha colpito di più è il fatto che Lucio anche se non vede può fare cose incredibili.
    Buona fortuna per il concorso!

  476. 1
    rey ( Moena ) 06/01/2019

    Caro Giuseppe Festa il tuo libro l’ ho trovato molto interessante e lo consiglio ai bambini della mia età,bravo……….ciao

  477. 1
    bello leggere ( Riva del Garda ) 06/01/2019

    non mi è piaciuto tanto il libro

  478. 1
    obk ( Baselga di Pinè ) 06/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa mi è piaciuto il tuo libro.Nel capitolo 6 la frase che dice:non c’erano segreti tra lui e la natura ,solo la bellezza ,e la bellezza era condivisione.Questa frase mi ha emozionata molto.Devo dirti una cosa,in realtà all’inizio non mi convinceva… però dopo ho cambiato idea.Ciao Giuseppe e complimenti.

    • 1
      Giuseppe Festa 14/01/2019

      Ciao obi, sono molto contento di sapere che il libro ti ha conquistata piano piano. D’altronde spesso è così, anche nei rapporti umani: tra Lucio e Chiara, per esempio, all’inizio c’era imbarazzo e disagio, mentre poi… 😉 Un abbraccio, G

  479. 1
    PANNA ( Sen Jan di Fassa ) 06/01/2019

    Il libro dal titolo : ” Cento passi per volare” mi è piaciuto molto. Mi sono meravigliata nel sapere che un bambino cieco possa avere dei sensi così sviluppati. Ho letto tutto il libro in un fiato, era molto coinvolgente e stuzzicava le mie curiosità poichè era molto misterioso, non sapevi mai che cosa poteva accadere nel capitolo successivo.

  480. 1
    debby ( Malè ) 05/01/2019

    Ciao Giuseppe mi dispiace ma il tuo libro non mi è piaciuto molto perché non è il mio genere. Non mi è piaciuto anche perché ho fatto fatica a comprenderlo perché è scritto con parole un po’troppo difficili per me. Ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 14/01/2019

      Ciao Debby, sono certo che fra gli altri libri troverai quello che fa per te, sono tutti molto belli! G

  481. 1
    Sirana03 ( Cembra Lisignago ) 05/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,
    ho appena finito di leggere questo. Il libro è avventuroso, però, non mi è piaciuto perché ho provato tanta tristezza per l’aquilotto quando è stato catturato.

  482. 1
    Little Pink Shark ( Riva del Garda ) 05/01/2019

    Questo libro insegna che anche persone con disabilità possono fare grandi cose.Mi ha colpita molto come Lucio riconosce gli uccelli solo ascoltandone il verso. Caspita che udito!!!

  483. 1
    SQUALINO ( Arco ) 05/01/2019

    Ciao Guseppe il tuo libro mi ha fatto impazzire!
    Ora mi piacciono i libri sulla montagna.

  484. 1
    Bianca ( Mezzolombardo ) 05/01/2019

    Il libro mi ha colpita perché Lucio anche se non avendo la vista riesce a capire e a fare cose per me impensabili.Sono convinta che non bisogna mai lasciare in disparte o prendere in giro le persone con questa o altre disabilità perché sono come noi.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Bianca, sono d’accordissimo con te!!!!! Grazie e buoni sentieri, Giuseppe

  485. 1
    SimoneB ( Tione ) 05/01/2019

    Ho appena finito di leggere il libro e mi è piaciuto tantissimo, soprattutto perché adoro la montagna.
    Mi è anche servito un sacco per conoscere nuovi termini.
    La storia mi è piaciuta perché era avventurosa, ma allo stesso tempo anche commovente.
    Spero che scriverai altre storie simili!

  486. 1
    Jasper ( Arco ) 05/01/2019

    E’ bellissimo complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  487. 1
    Mario Anti-Pro ( Lavarone ) 05/01/2019

    Ciao Giusepppe,
    ho da poco iniziato a leggere il tuo libro e mi piace già tantissimo!
    Perchè è ambientato in montagna.
    Io abito in montagna e mi piace molto la natura con i suoi rumori, come quello dell’acqua che scorre o degli uccelli che cinguettano o il vento che muove le foglie facendo un fruscio, e tanti altri.
    Ciao!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Mario Anti-Pro, grazie mille, spero che ti piaccia anche il resto del libro. Buoni sentieri sensoriali, allora 🙂 G

  488. 1
    Gattina ( Valle di Cavedine ) 05/01/2019

    Ciao !
    Il tuo libro all’inizio non mi ha entusiasmato ma poi, continuando a leggerlo, mi è piaciuto!
    All’inizio vedendo la copertina mi sembrava un libro normale e non capivo il senso delle immagini ma alla fine mi è stato chiaro.
    Una cosa che mi è piaciuta nel testo è stata quella della grande volontà che avevano per salvare l’aquila!
    Questo libro mi è piaciuto.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Gattina, allora hai fatto come Lucio: non hai gettato la spugna alle prime difficoltà… bravissima, sono orgoglioso di te! Giuseppe

  489. 1
    Cavalli07 ( Predazzo ) 05/01/2019

    bellissimo!!!! bravissimo giuseppe festa ho letto il tuo libro è stupendo

  490. 1
    ClaraT ( Folgaria ) 05/01/2019

    Buongiorno Giuseppe,
    il tuo libro mi è piaciuto molto perché racconta una storia che non mi è mai capitato di leggere.
    E’ molto originale l’idea di raccontare le emozioni e le avventure di un bambino che non vede ma che riesce a cavarsela da solo e a fare tutte le cose che riescono a fare gli altri bambini. Mi è piaciuto il fatto che un bambino che non vede possa essere ancora più bravo e coraggioso di un bambino senza problemi.
    Mi ha colpita la storia di amicizia con Chiara che grazie a Lucio è riuscita a superare la sua timidezza, così come Lucio è riuscito a imparare a provare a chiedere aiuto.
    Molto bella la fine nella quale Lucio trova la sua libertà grazie all’aiuto del cane Astro.
    l’unica cosa che non mi è piaciuta è la figura dei bracconieri, spero che nella realtà possano fare la stessa fine che fanno nel tuo libro e che la natura sia al sicuro.
    Spero che tu continui a scrivere dei libri così belli.
    Ciao, Clara

  491. 1
    Mattia ( Mezzolombardo ) 05/01/2019

    Buongiorno signor Giuseppe Festa
    il libro mi è piaciuto molto perché le Dolomiti mi ricordano le gite fatte con la mia famiglia.
    La tranquillità che sento ogni volta che vado in montagna, l’ho percepita quando leggevo il suo libro.
    Ciao

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Mattia, sono felice che il libro ti abbia ricordato dei bei momenti trascorsi in montagna con la tua famiglia. Abbi cura di questi ricordi e saranno con te per sempre. Anche io conservo il ricordo di una gita fatta moltissimi anni fa col mio papà fra i boschi di Moena. Quando ci penso mi emoziono sempre e mi sento felice. Buoni sentieri, Giuseppe

  492. 1
    Paperella015 ( Mezzocorona ) 05/01/2019

    Caro Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto molto. In questa storia mi ha molto impressionato il carattere molto vivace di Lucio. Per lui la cecità non era un problema, anche io sarei così ostinato nel fare tutto da solo. Il libro é avventuroso e ricco di descrizioni e quando l’ho letto mi sono immerso nel racconto insieme a Lucio e a Bea. Neanche un piccolo dettaglio era trascurato. Spero che tu vinca “Sceglilibro” in bocca al lupo. Ciao da Paperella 015.

  493. 1
    misterantenucci ( Castel Ivano ) 05/01/2019

    É un libro molto bello e appassionante, un capolavoro👏👏✋👍📚

  494. 1
    unicorno 07 ( Arco ) 05/01/2019

    il libro mi è piaciuto un sacco spero che ne farai altri così e ti auguro di vincere

  495. 1
    melaciao ( Riva del Garda ) 04/01/2019

    Ciao Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto molto perchè anche se Lucio è cieco è grazie al suo udito che riescono a salvare l’aquilotto.

  496. 1
    iuventino ( Castel Ivano ) 04/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perché mi ha fatto capire che si possono vivere bellissime esperienze nonostante la disabilità. Ringrazio lo scrittore Giuseppe per aver affrontato questo argomento così delicato.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie inventino, e grazie a anche a tutti i ragazzi e alle ragazze che hanno scritto commenti a cui non ho fatto in tempo a rispondere (ma li ho letti tutti, giuro!). Un abbraccio e buoni sentieri, Giuseppe

  497. 1
    SQUALINO ( Arco ) 04/01/2019

    Guseppe il tuo libro mi è piaciuto tantissimo e mi ha sorpreso che un non vedente fa cose di un vedente,il personaggio che mi è piaciuto di più è stato Tiziano che è riuscito a salvare il piccolo Zefiro.

  498. 1
    saxlover ( Riva del Garda ) 04/01/2019

    Ciao, mi ha stupito molto il modo in cui Lucio riusciva a districarsi davanti agli ostacoli della vita essendo lui non vedente, il fatto che riusciva a distinguere usando solo il tatto lo zucchero di canna da quello normale, oppure grazie all’udito riusciva a giocare a tennis, è davvero straordinario e mi ha fatto riflettere su questa problematica, non avendo mai in vita mia conosciuto bambini del genere. I nostri cinque sensi sono indispensabili!!!! Quando uno viene meno gli altri ci aiutano a non farci sentire diversi.

  499. 1
    micio bello ( Moena ) 04/01/2019

    I primi capitoli mi sembravano molto noiosi, ma a metà libro i capitoli sono diventati bellissimi. Mi è piaciuto soprattutto l’ ultimo capitolo, quando Lucio immagina di volare con Zefiro. Il mio personaggio preferito è Chiara, perché è riuscita a combattere la sua timidezza. Adoro questo libro!!!

  500. 1
    alessandro ( Riva del Garda ) 04/01/2019

    a me ha colpito una frase. c’era una parolaccia è per quello che la ho scelta,perche ormai il linguaggio tra noi giovani è pieno di parolacce
    tipo su 20 parole 2 sono parolaccie

  501. 1
    ginger ( Peio ) 04/01/2019

    Ciao Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto tantissimo. La storia di Lucio è emozionante, mi hai fatto capire che un bambino cieco può fare tutto quello che fanno le persone vedenti, senza fermarsi davanti agli ostacoli. Mi è piaciuto anche quando hai scritto dei bracconieri e sono contenta che i forestali li hanno colti in flagrante.
    Stai scrivendo un altro libro?? Ciao da Ginger!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Ginger, sì, nei prossimi mesi usciranno due racconti: uno si chiama Hiro delle Scimmie ed è ambientato in Congo, mentre l’altro è un racconto comico con questo titolo: Incontri Ravvicinati del Terzo Topo… e devo ammettere che mi sono divertito un sacco a scriverlo 🙂 Spero li leggerai, Giuseppe

  502. 1
    happy ( Telve ) 04/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto, mi è rimasto in mente il bambino Lucio che da piccolo ha perso la vista però lui ricorda ancora i colori e le cose avvolte nel buio.

  503. 1
    farmer19 ( Lavis ) 04/01/2019

    Buongiorno sig.Festa
    ho scelto il suo libro soprattutto perché adoro gli animali e la natura ed in particolare i rapaci e la selvaggina.
    Da grande infatti vorrei tanto diventare guardiaboschi .
    Leggendolo mi sembrava quasi di essere insieme a Lucio sulla montagna….e di volare insieme alle aquile.
    Mi è piaciuto davvero tanto!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Farmer19, non posso che farti un grandissimo augurio per il tuo futuro da guardaboschi, spero che il tuo sogno o si realizzi! Buoni sentieri e grazie, Giuseppe

  504. 1
    LP9 ( Arco ) 04/01/2019

    Spero che vinca

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie LP9, incrocio dita di mani e piedi, anche se devo ammettere che gli altri libri sono tutti molto belli e meritano la vittoria! G

  505. 1
    LP9 ( Arco ) 04/01/2019

    Ciao sono LP9
    A me mi ha colpita la frase “Astro, di traverso ai suoi piedi, guardava prima Lucio e poi Bea con aria interrogativa. Perche appena lo letto mi sono svegliato con la mente e mi sembrava di essere lì con Lucio e Bea. Ciao

  506. 1
    SC16 ( Arco ) 04/01/2019

    Ciao Giuseppe Festa, il tuo libro mi è piaciuto molto perchè era descritto bene e i capitoli non erano nè troppo lunghi nè troppo corti. Però ci sono state due cose che non mi sono piaciute. Una è che Lucio al posto di chiamarlo cieco avresti potuto chiamarlo non vedente e l’ altra è che secondo me ci stava bene anche qualche figura del paesaggio.😉

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao SC16, ti spiego: è stata proprio una persona non vedente a dirmi che non c’è niente di male a usare il termine cieco, e che in genere non è percepito come negativo da chi non vede. Non so se questo sia valido per tutte le persone cieche, però mi ha convinto a usarlo senza farmi troppi problemi. Grazie per le tue parole, Giuseppe

  507. STORM ( Mezzolombardo ) 03/01/2019

    Ciao Giuseppe,
    ho appena finito il tuo fantastico libro, l’ho trovato molto avvincente e avventuroso.
    Mi ha colpito molto il modo in cui descrivi il mondo dei non vedenti, mondo che io non conosco, perchè non ho mai incontrato una persona cieca, però grazie a te, mi piacerebbe conoscere un ragazzo come Lucio e sono sicuro che stringerei una bella amicizia.
    In fondo al libro ho trovato la trama di altre tue creazioni, mi piacerebbe leggere: “La luna è dei lupi”.
    Un caro saluto da Storm

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie Storm, quello che scrivi mi emoziona: è bellissimo che alla fine del libro tu abbia avuto il desiderio di conoscere un ragazzo non vedente per poter stringere un’amicizia. Spero che ti piaccia anche La luna è dei lupi 🙂 Ti auguro buoni sentieri e ti ringrazio ancora, Giuseppe

  508. 1
    purple1 ( Baselga di Pinè ) 03/01/2019

    ciao Giuseppe Festa, il tuo magnifico libro mi ha fatto immergere in un viaggio tra le Dolomiti dove tante avventure mi hanno spinto ad andare sempre più avanti con la lettura. La descrizione dell’ambiente mi ha fatto vivere ogni odore e suono che il bosco trasmetteva a Lucio. La cecità ti priva l’uso della vista ma ti dota di una sensibilità per gli altri sensi che ti fa vivere una vita molto intensa. Noi vedenti spesso non sfruttiamo i sensi come l’olfatto , l’udito, il tatto, il gusto ma in realtà sono come tanti occhi. Lucio infatti è per noi un esempio da seguire!!!.
    Tanti saluti Purple1

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Purple, grazie infinite per il tuo bel commento! A Trento!!! Giuseppe

  509. 1
    Bill la piramide ( Arco ) 03/01/2019

    Molto bello e fa capire molte cose, tipo che non dobbiamo sottovalutare i bambini disabili

  510. 1
    Johnny_19 ( Altopiano della Vigolana ) 03/01/2019

    Bello

  511. 1
    puma88 ( Arcivescovile ) 03/01/2019

    Questo libro è molto emozionante perché parla di un ragazzo cieco, che con l’aiuto della zia e di un cane, riesce ad avere una seconda vita.
    Grazie al cane Astro, Lucio è riuscito a farsi nuovi amici e nuove esperienze.
    La storia di Lucio ci insegna che anche le persone con disabilità possono con tenacia e coraggio arrivare a vivere una vita migliore.

  512. 1
    La tua nemesi ( Riva del Garda ) 03/01/2019

    Caro Giuseppe il tuo libro mi è piaciuto moltissimo. È stato comico al punto giusto e mi ha fatto riflettere molto, spera che tu vinca

  513. 1
    Icardi09 ( Tione ) 03/01/2019

    Caro Giuseppe Festa , questo libro è stato bellissimo ed era pieno di illustrazioni belle.
    Sei stato bravissimo ti faccio i miei complimenti!!!

  514. 1
    Lupetta ( Salorno ) 03/01/2019

    Ciao Giuseppe
    Il tuo libro mi ha affascinato.Ho scelto questo libro per primo perché anche a me piace tanto la natura e soprattutto gli animali.
    Mi è piaciuto molto il legame tra Lucio e l’ aquila .Non avrei mai pensato che un ragazzo cieco potesse superare così tanti ostacoli.
    Quando hai raccontato che nel sogno della zia di Lucio ;Lucio si buttasse nel dirupo mi è venuto un colpo perché pensavo che si fosse buttato realmente.Mi sembrava di vivere nella storia al posto di Lucio.

  515. 1
    Ragu31 ( Taio ) 02/01/2019

    caro Giuseppe, il tuo libro mi è piaciuto molto. Insegna a rispettare la natura e che le persone che non vedono non sono per forza disabili o poco capaci.”l’essenziale è invisibile agli occhi” ( Antonie de Saint-Exupéry il Piccolo Principe)

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie Ragu31, soprattutto per la citazione. E pensa che coincidenza: il ragazzo reale che ha ispirato Lucio, di cognome si chiama proprio Principe. Non può essere un caso, vero? ;-)))

  516. 1
    Rudi2008 ( Mezzocorona ) 02/01/2019

    Caro Giuseppe Festa,il tuo libro mi è piaciuto molto perchè anche a me piacciono molto la montagna e gli uccelli, in particolare le aquile.Però ho da dirti due critiche…la prima è che secondo me ci sono delle parole\frasi che sono diffcili da capire, la seconda è che ci avrei messo delle immagini

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Rudi2008, grazie per la mail. Per le parole difficili, mi dispiace… anche se penso che un libro serva anche per arricchire il nostro linguaggio, il ché ci aiuta a parlare e a pensare meglio. Per le immagini, non le ho volute mettere perché l’idea era proprio quella di non usare descrizioni legate alla vista. Un’immagine sarebbe andata contro questa mia idea iniziale, capisci? Un caro saluto e buoni sentieri, Giuseppe

  517. 1
    Emma ( Arco ) 02/01/2019

    ciao mi è piaciuto molto leggere questo libro perché è basato sulla amicizia di due ragazzi di cui uno è cieco, dove lui usando gli altri sensi riesce a percepire quello che gli circonda.

  518. 1
    civetta ( Riva del Garda ) 02/01/2019

    Il libro è stato molto bello. Mi ha fatto provare nuove emozioni che non avevo mai provato.:) 🙂

  519. 1
    shiny ( Arco ) 02/01/2019

    E’ un libro che mi è molto piaciuto soprattutto perché il protagonista è un bambino cieco e questo aggiunge ancora più sensibilità e dolcezza ad una storia già bella.

  520. 1
    cri ( Malè ) 02/01/2019

    Il libro mi piace molto perchè parla della natura che a me piace molto e della passione di questo ragazzo per la montagna anche se sfortunatamente è cieco ma lui si diverte ascoltando i bellissimi rumori dell’ incantevole bosco

  521. 1
    Rocky007 ( Castel Ivano ) 02/01/2019

    Bel libro, pieno di emozioni. Complimenti😉

  522. 1
    SOFIPOP4 ( Mezzocorona ) 02/01/2019

    Caro scrittore, il libro mi è piaciuto perché è emozionante. Sopratutto la parte in cui è arrivato Astro. Con questo cane,Lucio ha avuto una seconda opportunità dalla vita perché grazie a lui e’ uscito dalla solitudine ed è riuscito a farsi tanti amici. Astro è stato un vero amico per Lucio perché lo ha aiutato nei momenti piu’ difficili.

  523. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 02/01/2019

    Ciao Giuseppe , io non ho percepito il messaggio che tu e la tua storia volevate dare.
    Io spero tanto che con questo mio commento tu possa trovare l’ ispirazione e la voglia di fare e scrivere altri libri fantastici come sempre . Ti voglio un’ enciclopedia di bene, pink book. 😚

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Pinkbook, ti ringrazio per il tuo commento, anche se il libro non ti ha comunicato quello che mi ero riproposto. Hai fatto bene a scrivermi i tuoi pensieri, le critiche fanno sempre bene e ci spingono a dubitare e a metterci in discussione, per cercare di migliorare. E poi, se alla fine mi dici che mi vuoi un’enciclopedia di bene, allora non posso che sorridere felice 🙂

  524. 1
    Cnit cinta ( Mezzolombardo ) 02/01/2019

    Caro Giuseppe Festa
    Il libro mi è piaciuto molto perché a me piace moltissimo la montagna

  525. 1
    arcobaleno ( Dimaro Folgarida ) 01/01/2019

    Buongiorno Giuseppe Festa questo libro mi ha colpito molto sul fatto che ci sia un bambino cieco nella storia,e, se chiudevo gli occhi riuscivo ad immaginare tutto quello che accadeva. Ma il racconto è basato su una storia vera?

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Arcobaleno, grazie mille. Nei ringraziamenti del libro trovi i riferimenti a Sandro, il ragazzo a cui è ispirato il personaggio di Lucio. La storia è inventata, ma il personaggio di Lucio assomiglia moltissimo a Sandro. Inoltre sono veri i riferimenti ai bracconieri rocciatori, che purtroppo esistono davvero, come puoi vedere in questo filmato che ho realizzato qualche tempo fa: https://www.youtube.com/watch?v=1l52NZZKw9M

  526. 1
    jacbomber ( Riva del Garda ) 31/12/2018

    il libro mi è piaciuto moltissimo e soprattutto il comportamento di Lucio.
    Spero che il concorso ti vada bene, grazie per la lettura che mi hai regalato anche se io di mio non leggo molto.Ti auguro un felice anno nuovo!!!

  527. 1
    RAPTOR 08 ( Sen Jan di Fassa ) 31/12/2018

    Caro Giuseppe Festa
    Il libro mi è piaciuto molto io riuscivo a sentire l’essenza della foresta .

  528. 1
    Nata per vivere ( Arco ) 31/12/2018

    Ciao il tou libro è stato molto bello e mi affascina che Lucio pur essendo cieco non si arrede…

  529. 1
    Kat2007 ( Riva del Garda ) 31/12/2018

    il libro è molto bello anche perchè a me piace la montagna, gli animali e la natura.

  530. 1
    Nyke2018 ( Lavis ) 31/12/2018

    caro Giuseppe Festa,
    io ho letto La Luna è dei Lupi e mi è piaciuto molto anche se dovevo chiedere un sacco di parole ai miei perchè c’erano parole che non avevo mai sentito.
    due settimane fa ho preso cento passi per Volare è stupendo all’inizio non mi pareva un granchè ma dopo il primo capitolo mi sono innamorata di questo libro, sicuramente da grande lo rileggerò.Non so come sono gli altri libri però vorrei che il tuo vincesse!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Nyke, ti ringrazio molto per le tue belle e generose parole. So che spesso uso termini un po’ difficili, ma sono sicuro che questo sia importante: arricchire il proprio linguaggio ci aiuta a parlare e a pensare meglio. Anche io, grazie ai libri, imparo molte parole nuove anche oggi che ho 46 anni, e ad ogni termine che imparo provo piacere, sorpresa e soddisfazione.

  531. 1
    palla2008 ( Arco ) 30/12/2018

    Signor Festa il suo libro mi ha commosso:perché mentre leggevo mi sembrava d’essere lì.
    Mi piace molto la natura.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Cara Palla2008, sono felice che tu ti sia immedesimata nei personaggi e ti sia ritrovata nella storia 🙂 Buoni sentieri, Giuseppe

  532. 1
    puffy ( Moena ) 30/12/2018

    Non mi piace il fatto che all’inizio dei capitoli si parla di fatti e di personaggi sconosciuti o non specificati.
    Però il libro è bello e affascinante!

  533. 1
    Nocciolino ( Peio ) 29/12/2018

    Ciao Giuseppe! Il tuo libro è stupendo con molte descrizioni profonde e accurate. Trama interessante. Bello impersonificare delle aquile che normalmente noi non sappiamo come è la loro storia giornaliera…. La passione di un bambino ceco per la montagna e per la fiducia di una zia. La non possibilità di vedere è una cosa molto brutta ma lui stesso si sente come un bambino vedente e pure si sentiva libero di andare per il sentiero. Molto bravo a descrivere flora e fauna di una montagna e di pensare il rapporto fra un ragazzo e un aquila.

  534. 1
    MinoMino ( Roncegno ) 29/12/2018

    Questo libro non mi è piaciuto perchè mi ha confuso,non riuscivo a capire il significato della storia e c’erano troppi personaggi da ricordare.

  535. 1
    Bina2017 ( Predazzo ) 29/12/2018

    Bellissimo!!!! 😄😄

  536. 1
    bella ( Riva del Garda ) 29/12/2018

    buongiorno giuseppe,questo libro e bellissimo,ma perché ai messo così tante parolacce?

    • 1
      La tua nemesi ( Riva del Garda ) 03/01/2019

      Hai si scrive con l’H

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Bella… orsù, suvvia!!! Non sono tante! Una? Due al massimo. In quel momento ci volevano 😉 Un caro saluto, ci vediamo a Trento (prometto che alla festa finale non dirò nemmeno una parolaccia… nemmeno “sciocco” o “stupidino” :-))))))

  537. 1
    LPN ( Cles ) 29/12/2018

    Gentile Giuseppe Festa,
    il libro mi è piaciuto tantissimo!
    Sei il mio autore preferito: ho già letto “La luna è dei lupi” e “L’ombra del gattopardo” e non vedo l’ora di leggere “Il passaggio dell’orso”. Mi piace come, nei tuoi libri, descrivi gli animali e il mondo come lo vedono loro. Sono socio WWF e credo che gli animali siano importanti e da rispettare; amo la natura, le passeggiate in montagna e l’arrampicata e suono il violino.
    Di questo libro mi è piaciuto come sono descritti Peccio e Gracco: sia i loro nomi, sia il loro comportamento ci fanno ridere, ma anche rabbrividire.
    Un altro aspetto speciale del racconto è come Lucio percepisca delle cose che altri bambini non riescono a sentire. Mi stupisce come lui riesca ad utilizzare l’udito, l’olfatto ed il tatto.
    Infine mi piace la passione con cui i ragazzi si danno da fare per salvare gli aquilotti in pericolo.

    Un caro saluto e tanti auguri di buon anno!
    LPN

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao LPN, ti ringrazio tantissimo per le tue parole e sono molto felice di sapere che sei un socio del WWF, associazione che appoggio anche io da molto tempo e con la quale ho avuto l’onore di collaborare. Grazie anche per aver letto gli altri miei libri, spero che un giorno vorrai fare anche tu il volontario al Parco d’Abruzzo come i protagonisti dell’Ombra del gattopardo e del Passaggio dell’orso. Hai ragione, Peccio e Gracco a volte fanno ridere e qualcuno mi ha criticato per questo, dicendomi che avrei dovuto farli più spregevoli e cattivi (tipo Orante Della Morte ne Il passaggio dell’orso). In realtà l’ho fatto apposta, sai perché? Perché a volte il “cattivo” dei film o dei libri può anche esercitare un certo fascino, il fascino del male… mentre invece io desideravo che nessuno si sentisse “affascinato” da Peccio e Gracco, ecco perché li ho descritti così, come due tipi un po’ “sfigatelli” (mi perdoni la parolaccia?). Buoni sentieri e grazie ancora, Giuseppe

  538. 1
    4 per sempre ( Arco ) 28/12/2018

    Ciao, il tuo libro è spettacolare e mi è piaciuto un mondo 😀😘

  539. STORM ( Mezzolombardo ) 28/12/2018

    Ciao Giuseppe, sono arrivato a metà del tuo libro e devo ammettere che è veramente bello!
    Sai a me non piacciono molto i libri che descrivono la natura, ma tu lo hai fatto in modo speciale raccontando la storia di Lucio, Chiara, Bea, Tiziano ed i componenti della famiglia di aquile … e come dimenticare i bracconieri Peccio e Gracco.
    Insomma hai fatto un ottimo lavoro che mi ha incuriosito ed alimentato pagina dopo pagina la mia voglia di leggere.
    Ti scriverò presto, per farti sapere come prosegue la mia lettura.
    Ciao da Storm.

  540. 1
    lupetta08 ( Malè ) 28/12/2018

    Ciao carissimo Giuseppe, all’inizio non mi piaceva tantissimo ma poi mi sono immersa nel libro e ho provato sensazioni meravigliose complimenti per il libro bellissimo che hai scritto 🙂

  541. 1
    booklovers ( Lavis ) 28/12/2018

    Ciao Giuseppe,
    ho letto il tuo libro tutto d’un fiato, volevo assolutamente sapere cosa succedeva a Zefiro!
    E’ stato molto avvincente!

  542. 1
    Panda06 ( San Michele all’Adige ) 28/12/2018

    Ciao Giuseppe Festa,
    del tuo libro mi sono piaciute molto le descrizioni.
    Ho letto anche “La luna e’ dei lupi”.
    Ciao, complimenti e … in bocca al lupo!

  543. 1
    Giulinda SILVER 27/12/2018

    Un romanzo davvero penetrante e ricco di spunti di riflessione e soprattutto lo trovo scritto con il cuore. Bella la figura di Chiara che riesce a trovare un’intesa con Lucio.

  544. 1
    Fantozzisuperchips ( Dimaro Folgarida ) 27/12/2018

    Ciao,il tuo libro mi è piaciuto molto perché spiega bene come è brutto essere ciechi e la forza di volontà che ci vuole nel fare le cose..complimenti..thom zap..

  545. 1
    ranocchia.oo7 ( Riva del Garda ) 27/12/2018

    Ciao, questo libro mi ha insegnato che una persona con disabilità (e non) può raggiungere ogni meta se crede in se stesso e nel’aiuto dei suoi amici umani e amici animali.
    Grazie Giuseppe per avermi regalato una storia bellissima.

  546. 1
    puffy ( Moena ) 27/12/2018

    Il libro inizialmente mi è sembrato molto interessante, soprattutto per il fatto che Lucio, pur essendo cieco riesce a orientarsi e trova dei metodi alternativi per svolgere le azioni della vita quotidiana che per noi sono scontate ma per lui impossibili o difficilmente fattibili. non mi piace molto invece, Tiziano perché è molto diffidente nei confronti di Lucio. Nei primi capitoli ci sono alcune parole volgari.
    Il libro è molto bello, complimenti Giuseppe!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Puffy, grazie. Ho fatto sì che Tiziano all’inizio fosse diffidente proprio per rappresentare quello che pensa la maggior parte di gente a riguardo dei non vedenti. Poi Tiziano si ricrede, ed è proprio quello che succede a tutti dopo che hanno visto in azione un non vedente nella sua quotidianità. Buoni sentieri, G

  547. 1
    Joker ( Tione ) 26/12/2018

    Ciao Giuseppe Festa mi è piaciuto molto leggere il tuo libro perché mi coinvolgeva e mi chiedo il motivo per cui hai deciso di scegliere le Alpi come luogo della narrazione.
    Grazie

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Joker, amo molto le Alpi, in particolare le Dolomiti, dove andavo in campeggio con i miei genitori quando ero un bambino. Quei monti e quelle montagne mi sono rimasti nel cuore, G

  548. 1
    Chiara 019 ( Vezzano ) 26/12/2018

    ciao Giuseppe il tuo libro mi piace molto anzi troppo però che strani nomi che hai usato per Peccio e Graccio però molto fantasiosi bravo complimenti

  549. 1
    ARIA ( Mezzocorona ) 25/12/2018

    Bellissimo!

  550. 1
    Lollo08 ( Cavalese ) 24/12/2018

    Ciao carissimo Giuseppe volevo augurarti un felice Natale e un sereno anno nuovo!!!

  551. 1
    Cocco Bello Lu 7 ( Arco ) 24/12/2018

    Il tuo libro mi sta piacendo MOLTISSIMO Giuseppe .
    Anche se devo ancora finirlo mi entusiasma molto.

  552. 1
    unicrn cry ( Pinzolo ) 23/12/2018

    mi piace molto il libro perche mi ha affascinato la scelta di Giuseppe Festa di raccontare la storia di un bambino non vedente

  553. 1
    lettore ( Lavis ) 23/12/2018

    mi è piaciuto molto il tuo libro

  554. 1
    ARIA ( Mezzocorona ) 23/12/2018

    Ho già letto Oh Harriet, ma non mi ha mai fatto sorridere. Invece CENTO PASSI PER VOLARE mi fa sorridere e a volte ridere. Per ora è il libro più bello, anche se non l’ho ancora finito!

  555. 1
    Picciqu ( Riva del Garda ) 23/12/2018

    A me piace molto il libro, però c’erano delle parole che facevo fatica a leggere e capire allora chiedo se puoi mettere alla fine del libro le traduzioni.
    Grazie 😁

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Picciqu. Traduzioni? Intendi un glossario dove ci siano i significati dei termini più difficili? Ci penserò, ma forse sarebbe più facile se, quando trovi un termine che non comprendi, tu lo cerchi sul dizionario. Leggere serve anche a questo, apprendere cose nuove e arricchire il nostro linguaggio. Io imparo parole nuove molto spesso, leggendo. Un caro saluto, G

  556. 1
    clarenz6 ( Predazzo ) 22/12/2018

    La storia di Lucio mi ha colpito molto. E’ un bambino cieco quindi sviluppa gli altri sensi e vede il mondo in modo diverso. E’ ambientato nelle Dolomiti, le mie amate montagne. questo racconto mi ha fatto capire che non bisogna mai arrendersi e di amare la natura che ci circonda. Vorrei provare ad essere un po’ come Lucio: andare in montagna , chiudere gli occhi e annusare i profumi e gli odori , toccare muschio , piante e sassi , e ascoltare i rumori che mi circondano , come il vento , l’acqua , animali , aria… Sono sicura che mi potrei ritrovare in un mondo nuovo , pieno di fascino e riscoprire sensazioni mai provate. Grazie Lucio , d’ora in poi cercherò di apprezzare di più quello che ho , di vedere anche con il cuore. E’ bello imparare qualcosa da chi è più sfortunato di te!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie mille Clarenz6, ciò che hai scritto è molto bello e sono sicuro che Lucio lo apprezzerebbe tantissimo! Una delle più belle recensioni, finora. Buoni sentieri, Giuseppe

  557. 1
    carota ( Riva del Garda ) 22/12/2018

    Ciao Giuseppe, mi è piaciuto il tuo libro, hai saputo raccontare che i 5 sensi sono un regalo della vita e bisogna apprezzarli tutti e 5

  558. 1
    Cavallo07 ( Arco ) 22/12/2018

    BUON GIORNO GIUSEPPE FESTA VOLEVO SAPERE SE TI PIACEVA QUELLO CHE TI HO MANDATO?
    ☺☻ mi e piaciuto moltissimo il tuo libro.
    BUONA GIORNATA !!.

  559. 1
    Sally5 ( Lavis ) 21/12/2018

    Caro Giuseppe, hai scritto un libro veramente stupendo 👍, spero che tu mi risponda perché ci terrei molto a parlarti, Buon Natale a te e alla tua famiglia 😍

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Sally5, con un po’ di ritardo ti auguro anche io Buon Natale 🙂 Grazie per le tue belle parole, ci vediamo a Trento! G

  560. 1
    Nata per vivere ( Arco ) 21/12/2018

    E ho letto il tuo libro ” La luna è dei lupi” mi sono commossa e ora lo sto rileggendo direi che sono una persona a cui non piace leggere invece i tuoi libri che ho letto finora sono molto belli e mi stanno appassionando

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Nata per vivere… spero che diventerai presto Nata per leggere 😉 o forse lo stai già diventando? Un caro abbraccio e grazie per le tue bellissime parole, G

  561. 1
    Nata per vivere ( Arco ) 21/12/2018

    Non l’ho ancora finito ma per ora è molto bello

  562. 1
    Eli Hermione ( Cavalese ) 21/12/2018

    Caro Giuseppe Festa,
    Oggi ho ricevuto dalla biblioteca il tuo libro,lo ho letto tutto d’ un fiato e lo ho appena finito,questo è il libro più bello che io abbia mai letto,mi ha trasmesso molte emozioni e devo dire che sei davvero un bravissimo scrittore 👍

  563. 1
    Ma_n_u3l ( Mezzolombardo ) 21/12/2018

    Ciao Giuseppe, mi è piaciuto un botto il tuo libro. Giuro che se farai la continuazione la leggerò subito😄😄

  564. 1
    verita ( Lavarone ) 21/12/2018

    Ciao Giuseppe mi è piaciuta molto la storia di Lucio e le descrizioni non usando colori ma descrizioni sensoriali.

  565. 1
    noob123 ( Lavarone ) 21/12/2018

    il tuo bellissimo libro mi ha fatto emozionare molto.Saluti da Noob123!!!!!!! 🙂 🙂

  566. 1
    Isacchiria ( Cavalese ) 21/12/2018

    Giuseppe Festa per me i tuoi libri sono i più belli e ho quasi finito il tuo libro.Sei un autore bravo.

  567. 1
    Ludo08 ( Cles ) 20/12/2018

    Mi è piaciuto molto il tuo libro perché Lucio è sì cieco ma è molto intelligente e sa fare un sacco di cose, quasi come un bambino “normale”! E non si scoraggia mai! Ha una forza incredibile!

  568. 1
    Io Danza ( Lavis ) 20/12/2018

    Caro Giuseppe, mi è piaciuto molto il tuo libro (anche se c’era una parolaccia!), mi sono piaciuti anche i due messaggi che c’erano dentro: la cecità e il bracconaggio.
    Per me sono due pollici in su per ognuno dei due messaggi.
    Mi è piaciuta anche la storia di per sé, bravo davvero bravo non so cosa dire o meglio scrivere, l’unica cosa da scrivere è bravo 🙂
    Da Io Danza

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Ciao Io Danza, anche io non posso che alzare il mio pollice leggendo il tuo commento 🙂 Grazie mille, G

  569. 1
    Anguilla ( Riva del Garda ) 20/12/2018

    Ciao Giuseppe, il tuo libro non mi è piaciuto tanto perché non riuscivo a seguire la storia perché i discorsi delle persone continuavano a cambiare; un po’ parlavano i bracconieri e un po’ Lucio e i suoi amici. Non mi è piaciuto anche che hai messo tante descrizioni che per me rendono il racconto più pesante. Nonostante tutto la parte in cui Lucio si tiene alla sciarpa di Bea per farsi strada mi è piaciuta molto.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie ugualmente, Anguilla. Anche le critiche sono molto utili e lue accetto sempre volentieri. Buoni sentieri, G

  570. 1
    Lince2007 ( Borgo Valsugana ) 20/12/2018

    Veramente molto molto bello ed emozionante. Purtroppo il bambino ha perso la vista ma fortunatamente riesce a gestire le cose e è stata molto bella la fine…non dico niente non voglio fare spoiler agli altri ma veramente molto molto bello e ti fa anche avere molte emozioni mentre lo leggi.
    Grazie di questo magnifico libro Giuseppe Festa😘

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie Lince… il tuo nick mi sta molto simpatico 🙂 Amo i felini 😉 G

  571. 1
    giambaldo ( Lavis ) 20/12/2018

    Questo libro è molto bello perché parla di un volatile e per me è bello perché questo é un libro che si svolge in una montagna

  572. 1
    benjamina ( Tione ) 20/12/2018

    Mi è piaciuto molto questo libro, soprattutto il racconto e la descrizione dei personaggi.
    Il mio personaggio preferito è stata la zia Bea.😊😊😍

  573. 1
    Ma_n_u3l ( Mezzolombardo ) 20/12/2018

    Ciao Giuseppe😊😊,mi èpiaciuto un botto questo libro, ma la cosa che mi chiedo ogni giorno è: come ti è venuto in mente questo super racconto? Giuro che se farai la continuazione la leggerò subito,vai avanti così GIUSEPPE !!!

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie, non so se farò una continuazione (non mi piacciono tantissimo prequel e sequel) ma ti posso dire come mi è venuta in mente questa storia: l’ho inventata di sana pianta 😉 Ma attenzione, il ragazzo a cui è ispirato Lucio è verissimo, si chiama Sandro e mi ha ispirato molto nel tratteggiare il carattere e il temperamento di Lucio. Buoni sentieri, G

  574. 1
    Icardi ( Baselga di Pinè ) 20/12/2018

    Caro Giuseppe Festa, ho letto il tuo libro e devo dire che è bello, anzi molto bello. Ti fa riflettere su tante cose, per esempio che anche chi è cieco si può divertire e avere delle passioni. In un modo diverso, ma si può. Lucio è un ragazzino che vuole affrontare le cose da solo, o meglio con l’aiuto di un cane Labrador specializzato nell’aiutare le persone cieche. Il suo rapporto con la natura è molto profondo, un rapporto magico, che mi fa emozionare.
    Grazie per questa bella lettura, leggerò anche gli altri tuoi libri.

    • 1
      Giuseppe Festa 06/01/2019

      Grazie Icardi, ho apprezzato molto ciò che hai scritto, buoni sentieri, G

  575. 1
    cuoreditopo ( Castel Ivano ) 20/12/2018

    Ciao Giuseppe, a me è piaciuto molto il tuo libro perchè ho percepito benissimo i sensi, mi sembrava di essere Lucio.
    L’ho letto tutto in un fiato e molto volentieri.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Grazie cuoreditopo :-)))) Sono felice che tu sia riuscito a immedesimarti in Lucio. Buoni sentieri e buoni voli, Giuseppe

  576. 1
    Renato SILVER 20/12/2018

    Bel racconto, scritto bene, che ti trasporta in un ambiente stupendo sentito e non visto da un ragazzo cieco. Complimenti per la sua sensibilità.

  577. 1
    Falchetto Felice ( Castel Ivano ) 20/12/2018

    Questo libro mi ha affascinato per il fatto che Lucio si interessa così tanto alle montagne anche se non ci vede.
    Mi è dispiaciuto un po’ che solo la zia lo portasse in montagna a camminare invece che i suoi genitori. Sono riuscito ad apprezzare la montagna attraverso i pensieri e le sensazioni di un bambino non vedente per questo mi sono immerso nella lettera come se fossi nel racconto. Grazie mille Giuseppe.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Grazie Falchetto Felice, se può consolarti, sappi che Sandro (il ragazzo reale che ha ispirato Lucio) ha dei genitori stupendi e con loro fa una marea di cose (col papà, per esempio, va sempre allo stadio per vivere le partire) e trascorre tantissimo tempo anche con la sua mamma, una donna davvero super. La montagna, però, è una passione che da sempre vive con sua zia (che nella realtà si chiama Daniela, non Bea). Mi ha colpito molto l’unione della sua famiglia e come abbiano affrontato con tanta forza ed energia la malattia di Sandro. Per me sono un grande esempio. Buoni sentieri, Giuseppe

  578. 1
    SEBA08 ( Mezzolombardo ) 19/12/2018

    Caro Signor Festa,
    appena ho iniziato a leggere il suo libro ho capito subito che mi sarebbe piaciuto molto… e così è stato, fino alla fine! Forse perché a me piace tanto la montagna e d’estate vado spesso sulle Dolomiti, mi ha emozionato capire come anche un bambino cieco potesse apprezzare la bellezza della natura, anche se lui la percepisce con sensi diversi dai nostri.
    Spero tanto che il suo libro vinca il concorso!

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Grazie SEBA08, che fortuna a vivere così vicino alle Dolomiti. Io le adoro, anche se non ci posso andare spesso perché vivo un po’ lontano. Anche io sono stato sorpreso di come Sandro (il ragazzo che ha ispirato il personaggio di Lucio) apprezzasse la bellezza della natura nonostante fosse cieco. Speravo proprio di riuscire a trasmettere il mio stupore anche ai lettori, e sono quindi molto felice per quello che hai scritto. Buoni sentieri, profumi e suoni, Giuseppe

  579. 1
    Girasole83 ( Borgo Valsugana ) 19/12/2018

    Ho trovato il libro molto interessante e il finale davvero meraviglioso. Il fatto che Lucio sia cieco e che riesca a fare tutto pur avendo questo “problema” fa capire che ognuno può riuscire nei suoi intenti pur avendo qualcosa che “non va”. Comunque anch’io amo gli animali come lei (Giuseppe Festa) non ho nient’altro da dire…solo buona fortuna per i prossimi libri che farà, che ovviamente, come questo, saranno dei successoni! Ciao!👋

  580. 1
    vampira ( Valle di Cavedine ) 19/12/2018

    ho appena iniziato il tuo libro : ) ; ) ciiiiaaaaoooooo

  581. 1
    Dipsy ( Lavarone ) 19/12/2018

    Ciao Giuseppe!
    Il tuo libro mi è piaciuto moltissimo!
    Già dalla prima pagina sono entrato in un mondo meraviglioso che mi faceva venire voglia di andare sempre più avanti e di non distaccarmi dal mondo della lettura.
    Questo libro mi ha insegnato moltissime cose, ad esempio che non importa avere una disabilità, per non riuscire a fare le azioni quotidiane della giornata.
    E anche perché io amo la montagna e, appunto questo libro è ambientato in questo meraviglioso ambiente!
    Grazie per avermi regalato questi momenti con il tuo libro, spero che come questi ne scriverai molti altri !!!
    grazie, grazie, grazie !!!!

  582. 1
    Estia ( Castel Ivano ) 19/12/2018

    Il libro mi è piaciuto perché nonostante Lucio fosse cieco se l’è cavata meglio di qualche altro; ma non mi è piaciuto perché non hai raccontato com’è andata a finire con Gracco e Peccio e con l’amicizia tra Chiara e Lucio.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Estia, Gracco e Peccio sono stati sicuramente multati molto sonoramente, mentre tra Chiara e Lucio… beh, il bello di un libro è che ci si può immaginare da soli una continuazione. Tu cosa speri per loro? Che rimangano amici o che si mettano insieme? Buoni sentieri, Giuseppe

  583. 1
    simo8 ( Ala ) 19/12/2018

    Il libro che ho letto è “CENTO PASSI PER VOLARE”, il mio personaggio preferito è Lucio .
    Mi ha colpito molto quando dice: “Ciao Astro anche tu in volo”. Ma cosa vuol dire questa frase?

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Simo8. Forse ti ha colpito quella frase perché non te l’aspettavi. Lucio, in quel momento, sta immaginando di volare, e nel suo sogno entra anche Astro, che per l’occasione ha “messo anche lui le ali” 🙂 Buoni sentieri, Giuseppe

  584. 1
    nico4 ( Ala ) 19/12/2018

    Questo libro mi è piaciuto molto , anche se io di solito leggo i Topolini .
    In questa storia mi sentivo molto a mio agio perché parla della montagna . Mi sono piaciute tante cose : il fatto che sia ambientato in montagna e secondo per l’ amicizia tra i due ragazzi e anche il salvataggio dell’ aquilotto.
    Mentre la cosa che non mi è piaciuta è la parte quando sono arrivati i bracconieri .
    Vorrei farle qualche domanda. A quale età ha iniziato a scrivere libri? Come mai ha scelto di scrivere questo libro? lei con questo libro cosa vuole trasmettere ai lettori.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Nico4, grazie mille. Ho iniziato a scrivere tardi (il primo libro l’ho pubblicato a 40 anni) ma ho sempre letto tantissimo. Un po’ di tempo fa ne ho ritrovato un baule pieno di Topolini, che leggevo da bambino, e mi sono messo a sfogliarli. Mi sembrava che le storie le avessi lette solo pochi minuti prima, tanto erano rimaste vive nella mia memoria. Inoltre, ho notato che il linguaggio di questi fumetti non è assolutamente banale o scontato, tutt’altro. Ho trovato molte parole difficili, che sicuramente mi avevano messo in difficoltà quando ero bambino ma che, oggi posso dirlo, mi hanno aiutato tantissimo ad arricchire il mio vocabolario e la mia fantasia. Quindi, viva i libri di narrativa, ma viva anche i fumetti quando sono fatti bene come Toplino.
      Ho iniziato a scrivere Cento Passi dopo aver conosciuto Sandro, un ragazzo non vedente a cui è ispirato Lucio. Con questo libro volevo trasmettere ai lettori la sua incredibile voglia di fare, di esserci e di non mollare mai.

  585. 1
    Clelia ( Folgaria ) 18/12/2018

    Il libro “Cento passi per volare” del progetto sceglilibro mi è piaciuto, mi ha colpito molto soprattutto la parte dove dice:”Ciao Astro anche tu in volo?non è bellissimo?”Questo pezzo mi è piaciuto perché mentre lo leggevo mi ha fatto sentire una sensazione di volo mi cioè sembrava di volare.
    Un altra cosa che mi ha colpito molto e stata quando dice : “la leggenda diceva anche i ghiri possono volare”
    Le faccio i complimenti!
    Il libro mi è piaciuto moltissimo!!

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Cara Clelia, sono felice che ti piacciano quelle due frasi. Sono fra le mie preferite (anche se non dovrei dirlo perché l’oste non dovrebbe mai elogiare il proprio vino. Vabbè, spero mi perdonerai). Ti auguro buoni sentieri e fantastici voli immaginari 🙂 Giuseppe

  586. 1
    miaobau ( Tione ) 18/12/2018

    Mi è piaciuto molto questo libro perché è molto realistico e ti immedesimi nel protagonista.

  587. 1
    stecchino ( Moena ) 18/12/2018

    Le mie prime impressioni sono molto positive perché il libro mi piace anche se ho letto solo 5 capitoli ma non credo che cambierò la mia opinione sul libro. Perché è davvero bello !!
    Ho trovato alcune parole che non capivo bene ma poi dal contesto le ho capite !
    Non vedo l’ ora di scoprire come finisce!!Anche perché mi sembra molto interessante!😸😸

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Stecchino, grazie mille. Fammi sapere cosa ne pensi alla fine. Sono felice che tu abbia imparato parole che non conoscevi e ne abbia intuito il significato dal contesto in cui erano calate, complimenti! Se poi non ti piace il finale dimmelo pure, ok? Non mi offenderò. Anzi, dalle cadute ci si rialza sempre più forti. In fondo, è proprio questo che ci insegnano Lucio e Chiara, vero?

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      P.S. ho visto che vivi a Moena… io ho un ricordo bellissimo di quando ero ragazzo. Venni proprio a Moena col mio papà e facemmo una lunga passeggiata nei boschi, arrivando in un luogo spettacolare e selvaggio. E’ uno dei ricordi più intensi che ho del mio papà, e mi è tornato alla mente fortissimo appena ho letto il nome del paese. 🙂

  588. 1
    Poppy ( Riva del Garda ) 18/12/2018

    Io ho iniziato a leggere il tuo libro e a dir la verità non mi sta piacendo più di tanto , non trovo frasi che colpiscono al cuore , non mi da senso di avventura ,mi sembra un libro come tanti altri , non mi ha colpito . Però la cosa che conta veramente è che tu l’ abbia s scritto con il cuore , tu devi essere felice di quello che hai fatto.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      :-))) Grazie Poppy, che gentile. Anche se il libro non ti è piaciuto hai avuto ugualmente parole di incoraggiamento per me. Ho apprezzato la tua recensione tanto quanto quelle più positive, davvero. Ti ringrazio, hai un animo buono. Giuseppe

  589. 1
    Ettopazzo ( Riva del Garda ) 18/12/2018

    Questo libro è stato bellissimo perché Lucio, anche se ha perso la vista, è molto coraggioso e riesce a fare le cose che faceva quando vedeva!

  590. 1
    agentevioi ( Valle di Cavedine ) 18/12/2018

    secondo me il libro e stato bello e bellissimo tutto???!|!

  591. 1
    agentevioi ( Valle di Cavedine ) 18/12/2018

    il tuo libro era belissimo che parlava di tutto???????????

  592. 1
    polaris ( Mezzolombardo ) 18/12/2018

    Ciao Giuseppe,ho letto il tuo libro e l’ ho trovato molto appassionante la storia di Zefiro e l’ amicizia di Lucio e Chiara hanno reso questo libro un vero capolavoro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Capolavoro? Ti ringrazio Polaris, sei davvero generoso, ma non dirlo ancora una volta altrimenti poi ci credo veramente e gonfio il petto come un galletto vallespluga! 😉

  593. 1
    JUVE08 ( Lavis ) 17/12/2018

    questo libro è molto interessante

  594. 1
    JUVE08 ( Lavis ) 17/12/2018

    questo libro è meraviglioso e interessante

  595. 1
    chicco ( Ala ) 17/12/2018

    Ti auguro buon natale!!

  596. 1
    Bomber.Men ( Mezzolombardo ) 17/12/2018

    Il tuo libro è molto bello e avvincente

  597. 1
    albadani ( Dimaro Folgarida ) 17/12/2018

    Ciao Giuseppe!!!
    Il tuo libro mi è piaciuto moltissimo perchè la storia che racconta è molto entusiasmante e in alcune parti è adrenalinica. L’ho letto velocemente perchè ero curioso di sapere come finiva la storia.
    Ciao.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Albadani… adrenalinica? Wow, che bell’aggettivo, non credo di averlo mai letto associato a un mio libro. Grazie!!!!!

  598. 1
    Generale Pony Rampante ( Folgaria ) 17/12/2018

    Il libro mi è piaciuto molto perché la storia mi ha coinvolto emotivamente.
    Finito di leggere una pagina avevo già voglia di leggere quella dopo perché se mi fermavo sentivo che mancava qualcosa… quindi l’ho letto tutto fino alla fine.
    Questo libro mi ha insegnato che una persona disabile può sentire le stesse sensazioni ed emozioni di una persona normodotata!
    CIAO da Axel

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Ciao Axel, grazie mille. Sono davvero molto contento che il libro ti abbia coinvolto emotivamente. Se questo non succede, è difficile andare avanti nella lettura, vero? Grazie anche per l’ultima bella frase che hai scritto, ovviamente la approvo in pieno. Buoni sentieri e vette imbiancate, Giuseppe

  599. 1
    unicorno11 ( Telve ) 17/12/2018

    Ciao Giuseppe!
    “Cento passi per volare” mi è piaciuto un sacco. Prima di tutto perché la storia è ambientata sulle Dolomiti, le nostre bellissime montagne:) Il racconto mi ha fatto riflettere molto, infatti spesso ci dimentichiamo di quanto siamo fortunati. Mi ha colpito la grande forza di Lucio che nonostante fosse cieco non ha rinunciato alla sua passione. Complimenti, questo libro sicuramente lo rileggerò molto volentieri.

    • 1
      Giuseppe Festa 20/12/2018

      Grazie molte Unicorno11, hai ragione, le Dolomiti sono davvero bellissime e spettacolari, amo molto le vostre montagne (che sono diventate anche un po’ mia, dai 😉 Un caro saluto e grazie ancora, Giuseppe