Oh, Harriet!

di Francesco D’Adamo
Giunti

“Oh, Harriet!” è la storia vera di Harriet Tubman, giovane schiava nera che a 27 anni conquistò la libertà e aiutò tantissimi altri schiavi a fuggire. Sua è l’idea e la creazione della “Underground Railroad”, una rete di itinerari segreti e luoghi sicuri per i neri in fuga verso gli stati liberi del nord d’America e il Canada.
Ci racconta questa vicenda Billy Bishop, giovane giornalista di New York, inviato in Alabama nella casa di riposo dove si trova Harriet per intervistarla. Sono i giorni in cui affonda il Titanic e Billy è contrariato per essere stato escluso dalla cronaca del naufragio. In realtà si rende conto ben presto che la storia, che la donna gli sta narrando, ha dell’incredibile.

Leggi l’estratto

 

Lascia il tuo commento

1420 Commenti

  1. 1
    Eisbar ( Peio ) 14 hours ago

    Caro Francesco, il tuo libro, secondo me, è molto interessante. Questo libro, a differenza di altri, narra di una storia vera raccontata come romanzo. La storia travolgente di Harriet mi ha spinto a leggere il libro fino in fondo anche se in un primo momento non mi aveva del tutto convinta. La parte che ho preferito è stata la fuga di Harriet dal campo di schiavitù, perché in quella situazione lei ha dimostrato di avere un gran fegato.
    Ti ringrazio per aver scritto questo fantastico libro, grazie!!!

  2. 1
    Fiore SILVER 1 day ago

    Questa donna di colore, con forza e coraggio è stata molto brava, ha conquistato la sua libertà dalla schiavitù aiutando anche tanti altri neri in una fuga rischiosa e tormentosa, Brava!

  3. 1
    Marty007 ( Riva del Garda ) 2 days ago

    Grazie Francesco di aver scritto questo fantastico libro che fa riflettere e insegna ai ragazzi della mia età a non essere razzisti. Una tosta come Harriet non avrebbe mai mollato, ne sono sicura!! (io sto ancora lottando per realizzare il suo sogno).

  4. 1
    vedotutto ( Riva del Garda ) 2 days ago

    Il tuo libro mi è piaciuto molto perché mi ha insegnato che non importa se qualcuno è di colore, tutti possono fare quello che vogliono.
    Mentre leggevo il tuo libro mi veniva voglia di continuare a leggere è anche molto bello perché a me piacciono molto i libri di avventura.
    Tutto molto bello ciao 🤗😘👍👍.
    Ma il tuo libro e tratto da una storia vera?👍🤔🤗🤗

  5. 1
    Genziana2008 ( Castel Ivano ) 2 days ago

    Questa storia mi ha colpita molto perchè parla di un argomento molto triste, quello della schiavitù in America, ma allo stesso tempo porta un messaggio di speranza a tutti quelli che non hanno la libertà.
    Harriet, la protagonista è una schiava che è riuscita a condurre verso la libertà altri schiavi, superando con coraggio ogni sorta di difficoltà.
    Il fatto che Harriet sia realmente esistita ha reso il racconto ancora più coinvolgente.

    • BiblioCastel-Ivano 1 day ago

      Ciao Genziana2008, grazie del tuo commento! Come vedi ho dovuto cambiare il tuo nickname, come per altri tuoi amici e “colleghi” commentatori di Sceglilibro. Come esplicitato in altre occasioni simili, e come Sceglilibro stesso espressamente dice – bisogna usare nomi di fantasia e non il nome vero: in questo modo viene tutelata la tua privacy e identità. Ho scelto per te, come nickname, un fiore primaverile molto bello e diffuso in montagna, ma se non ti piace, non ti preoccupare, non c’è problema: può essere sempre modificato. Grazie e buona giornata 😉

  6. 1
    Sofia ( Folgaria ) 2 days ago

    Caro scrittore, non ho mai letto un libro così. il tuo libro inizialmente non mi ha appassionato molto, mi sembrava monotono e privo di colpi di scena.
    Circa dal quinto capitolo però mi è sembrato che le cose cambiassero,poi mi sono ricreduta ed ho apprezzato la storia di fondo raccontata dalla vecchia signora Harriet.
    Il suo modo di essere e raccontare le cose successe mi ha colpito molto, la semplicità nel raccontare anche i passaggi più forti mi ha permesso di capire le difficoltà e gli stati d’ animo dei personaggi.
    Alla fine l’evento che viene marginalmente raccontato ovvero l’affondamento del Titanic passa decisamente in secondo piano e quasi non ci si accorge che viene nominato.
    La tenacia e la forza di volontà della vecchietta insegnano che nonostante tutte le difficoltà, i diritti di tutte le persone vanno difesi anche andando in contro a certi pericoli.

    FORZA HARRIET!!!!!!!!!!!

  7. 1
    tergicristalli 89 ( Taio ) 2 days ago

    leggendo il suo libro mi sono venute in mente un paio di cose: perché gli schiavi esistevano ancora nell’ 1800 se ha un campo di cotone o te lo raccogli da solo o paghi qualcuno.
    e perché gli Stati Uniti hanno dovuto farci una guerra ? non ha senso farci addirittura una guerra! potevano benissimo risolvere il problema in altri modi invece di inventare i sottomarini; le navi corazzate e le mitragliatrici!
    ma comunque il libro mi è piaciuto molto (soprattutto i momenti in cui Harriet raccontava.

  8. 1
    tergicristalli 89 ( Taio ) 2 days ago

    Bel libro!

  9. 1
    Martina Rita Ziller ( Coredo ) 2 days ago

    Caro Francesco il tuo libro è molto appassionante ed è bello anche sapere che in America ora c’ è la libertà anche per i negri. Nonostante ciò so che la schiavitù in parti del mondo c’è ancora e uno dei miei sogni e che la aboliscano per sempre.
    sperò che si avveri.

  10. 1
    elia08 ( Folgaria ) 2 days ago

    il tuo libro mi ha tocato il cuore e mi sento male a pensare che cosa sucede a delle altre persone mentre noi siam qua beati e non ce ne importa niente e so che da grande aiutero quelle associoazioni che danno cibo a gli africani cose cosi se servono daro anche 100 euro no ma che dico 1000 2000 se farai altri libri cosi gli legero tutti <3

  11. 1
    elia08 ( Folgaria ) 2 days ago

    caro francesco D’adamo il libro ho Hariet era bellissimo mi dispiace molto per Hariet se qualcuno sa dove e la tomba di Hariet da parte mia metta una rosa e una lettere: cara hariet mi dispiace per quel che a dovuto suportare la tua famiglia e te ti adoro da elia08 <3

  12. 1
    Pollo con patate ( Riva del Garda ) 2 days ago

    Caro Francesco, penso di non aver mai letto qualcosa di simile, questo libro è pazzesco; commovente davvero, uno di quei libri che ti pizzicano il cuore. Al fin di legger, ho sentito i brividi e rabbia; ormai alla televisione si sentono tutti i giorni: “Africa muore di fame”,”in Siria guerra”,”terrorismo”, “disoccupati sotto i ponti” ecc…
    Ma nessuno ha mai fatto nulla. Sognare e Sognare, credere ai nostri sogni, mettere i problemi da parte ed arrivare fino in fondo. La nostra società ha bisogno di tutti noi per migliorare o cambiare del tutto.
    Nel complesso il libro è speciale, impaginazione fantastica e capitoli divisi molto bene. Complimenti davvero!

  13. 1
    Pinky07 ( Arco ) 3 days ago

    É un libro bellissimo complimenti

  14. 1
    Parix ( Castel Ivano ) 3 days ago

    Mi piace molto questo libro perché Harriet, dopo essere scappata, non pensa solo a sé stessa ma aiuta tutti gli altri schiavi ad avere la libertà, e anche in guerra li aiuta e li va a cercare, portandoli in salvo

  15. 1
    anonimus 7 ( Denno ) 3 days ago

    CIAO FRANCESCO
    Sono rimasto colpito dal suo libro .
    Sono rimasto colpito dal fatto che nessuno sarebbe stato cosi bravo ad esprimere la semplice regola di essere uguali
    e che come Harriet, se vogliamo raggiungere un obbiettivo, in questo caso quello di salvare il popolo, possiamo farlo.
    Riguardo invece alla struttura del testo niente da dire
    TVB CONTINUA COSI CIAO

  16. 1
    Diario ( Riva del Garda ) 3 days ago

    Francesco d’adamo il tuo libro mi ha ispirato molto ha avuto una bella idea

  17. 1
    La pinu ( Riva del Garda ) 3 days ago

    Caro Francesco D’adamo il tuo libro non mi ha emozionato molto.
    Peró sei un bravo scrittore perché ho letto altri libri tuoi ed erano molto belli.

  18. 1
    elhachimimoa ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno signor Francesco,io sono Moad.
    Mi e piaciuto HO HARRIET!quando cerca di scappare
    e piena di coraggio e non si arrende mai.
    Harriet era una schiava però e riuscita a scappare e sopravvivere nella foresta
    però poi e riuscita anche a salvare gli altri schiavi.
    Grazie di aver scritto questo libro saluti da Moad.

  19. 1
    aifaouiyos ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno Francesco io mi chiamo Yosef,
    Il suo romanzo :”Oh harriet” mi è piaciuto tanto, mi dispiace che la povera Harriet è stata una schiava però ha avuto tanto coraggio ed è riesce a scappare.
    Leggendo ho capito che essere schiavi e terribile!
    Grazie di aver scritto il libro.
    Cordiali saluti
    Yosef.

  20. 1
    zanottisar ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno signor D’Adamo, sono Sara.
    Ho letto il suo libro “Oh, Harriet” e mi è piaciuto molto. Ho trovato interessante scoprire come nonostante Harriet fosse la protagonista, era anche una schiava non ha mai mollato il suo sogno, cioè di trovare la libertà e alla fine ce l’ha fatta. Grazie a lei anche altri schiavi hanno trovato la libertà.
    Ho capito che il colore della pelle non vuol dire niente e che siamo tutti davvero uguali.
    Cordiali saluti.
    Sara.

  21. 1
    corrang ( Egna ) 3 days ago

    Buongiorno signor D’Adamo.
    Ho letto il suo libro: “OH,HARRIET”e mi è piaciuto molto.
    Il gesto coraggioso di Harriet mi ha colpito e da questo ho capito che niente è impossibile se lo desideri davvero.
    Volevo chiederle:Harriet Tubman stava davvero all’hotel del Cervo Ubriaco?
    Questo libro lo consiglierei ai miei amici perché è un libro molto avventuroso e interessante.
    Cordiali saluti
    Angelica

  22. 1
    Pesca ( Riva del Garda ) 4 days ago

    il tuo libro mi è piaciuto perchè spiega che una ragazza di colore a gli stessi diritti di una bianca,mi è piaciuto troppo perché da un bel significato e credo che era il tuo obbiettivo

  23. 1
    Vacanza38 ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Francesco io devo dire la verità all’inizio ero svogliato e nn avevo voglia di leggere il libro pk io nn sono un fan della lettura ma poi andando avanti a leggere mi sono sempre incuriosito di più e devo dire che il tuo libro è davvero bello e poi mj ha dato la voglia di leggerlo solo al pensiero che è una storia realmente accaduta quindi grazie di avermi fatto capire che la lettura dopo tutto nn è una cosa così brutta!!!

  24. 1
    eleumas 72 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Ciao Francesco, scusa se ti disturbo ma volevo dirti che questo libro mi è piaciuto tantissimo e sono d’accordo con te sulla schiavitù dei neri, e per me neri e bianchi dovrebbero essere alla pari.
    Per fortuna questo libro è finito bene anche se Harriet è morta ma vabbé perché ha me piace leggere e ho letto molti libri che finiscono male.
    Ti devo chiedere come fai ha rispondere a tutti questi commenti perché sono veramente tanti.

  25. 1
    paracolpi ( Riva del Garda ) 4 days ago

    non mi è piaciuto

  26. 1
    rubotubo ( Riva del Garda ) 4 days ago

    é veramente un bel libro

  27. 1
    stef6384 ( Riva del Garda ) 4 days ago

    questo libro è BELLISSIMO mi è piaciuta un sacco la trama 🙂 🙂 😉

  28. 1
    ritmicasr10 ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Il tuo libro mi è piaciuto perché ho capito che se una persona è di colore, non deve essere per nulla discriminata.

    Se noi siamo bianchi e loro sono neri non importa, siamo tutti diversi!!!

  29. 1
    raf ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Caro Francesco, del tuo libro non mi è piaciuta molto la prima parte era un po noiosa, però dopo un pò che lo leggevo mi sono immersa in questa storia e ho immaginato di essere al posto di Harriet!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
    Se dovrei votare il tuo libro darei un sette pieno.
    Ciao.

  30. 1
    apple ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Francesco il tuo libro mi ha aperto la porta ad un mondo che non conoscevo, per modo di dire, perché in realtà sapevo che esistesse ma nessuno mi aveva mai raccontato delle azioni compiute da Harriet e da nessun altro. Mi ha colpito il fatto che tu abbia usato tanto la parola negra, come mai la hai usata cosi spesso? grazie!!!

  31. 1
    apple ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Francesco il tuo libro mi ha aperto la porta ad un mondo che non conoscevo, per modo di dire, perché in realtà sapevo che esistesse ma nessuno mi aveva mai raccontato delle azioni compiute da Harriet e da nessun altro. Mi ha colpito il fatto che tu abbia usato tanto la parola negra, come mai la hai usata cosi spesso? Grazie!!!!!!

  32. 1
    apple ( Riva del Garda ) 4 days ago

    Francesco il tuo libro mi ha aperto la porta ad un mondo che non conoscevo, per modo di dire, perché in realtà sapevo che esistesse ma nessuno mi aveva mai raccontato delle azioni compiute da Harriet e da nessun altro. Mi ha colpito il fatto che tu abbia usato tanto la parola negra, come mai la hai usata cosi spesso?

  33. 1
    fiorettona ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, questo libro è interessante.
    Leggendo questo libro ho un po’ capito come ci si sente a essere “diversi” dagli altri, mi è piaciuto anche per il modo in cui hai specificato bene l’argomento, soprattutto l’inizio è meravigliosamente bello e carino, il libro è calmo, leggero e molto semplice e veloce da leggere.
    Da parte mia sei bravissimo, simpatico, intelligente e sei veramente uno scrittore in gamba. TI ADORO

  34. 1
    libri ( Mezzolombardo ) 4 days ago

    Caro Francesco il suo libro mi e’ piaciuto moltissimo
    Ho finito di leggere il suo libro e mi e’ piaciuto tantissimo perchè noi dobbiamo prendere esempio da lei, dalla sua voglia di essere una persona libera, di avere le stesse possibilità che ha una persona bianca. Io non sapevo che venivano trattati così male gli uomini le donne e soprattutto i bambini neri una volta in Africa.
    spero che scriverai altri libri educativi come questo
    spero di rivederti alla festa finale

  35. 1
    scott2019 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Questo libro mi è piaciuto tanto perchè mi ha fatto capire che non è bella la schiavitù dei neri e non è bella la schiavitù in generale. Tutte le persone non dovrebbero giudicare in base al colore della pelle ma dovrebbero accettare e rispettare tutti.

  36. 1
    roki ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Questo libro è molto interessante e ti insegna che non ci sono nel mondo persone più importanti delle altre ma che tutti hanno gli stessi diritti e la stessa importanza. Ti fa anche capire che nessuno deve essere reso schiavo e sfruttato.

  37. 1
    Form53 ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Caro Francesco,
    questo libro è molto bello. Non è come gli altri che ti insegna a dire battute o cose banali. Questo libro ti insegna ad amare il prossimo non per l’aspetto fisico o il colore della pelle ma per come è veramente dentro. Inoltre ti insegna a rispettare i diritti di tutti gli uomini e di tutte le donne. Non è il libro migliore di tutti i libri del mondo ma sicuramente lascerà un segno nella mia infanzia!

  38. 1
    Mirtillotto ( Canal San Bovo ) 4 days ago

    Salve Francesco. Il tuo libro è fantastico. Mi piace la storia, come la racconti. Mi piace il fatto che Harriet è coraggiosissima e che è forte e indipendente. Mi dispiace un po’ per la morte di Harriet ma d’altronde era vecchia quindi non si poteva evitare.
    Complimenti e buona fortuna per il concorso!

  39. 1
    alessio.07 ( Arco ) 4 days ago

    ciao Francesco,
    il tuo libro è molto interessante e la storia mi ha molto colpito. Non sapevo che in America la condizione dei neri fosse così dura e il tuo libro mi ha aperto gli occhi. Grazie.

  40. 1
    ledonnesim ( Egna ) 4 days ago

    Buongiorno signor D’Adamo,
    ho letto il suo libro”OH HARRIET” e mi è piaciuto moltissimo perché è avventuroso, soprattutto la parte in cui Harriet e i suoi fratelli scapparono dalla schiavitù per arrivare a Philadelpia dove troveranno la libertà.
    Questo libro mi ha insegnato che devi cercare di essere sempre generosi e aiutare gli altri quando ne hanno bisogno.
    Cordiali saluti.
    Simone

  41. 1
    X007 ( Taio ) 5 days ago

    Salve Francesco!
    Volevo esprimere il mio commento su questo magnifico libro! Questo libro mi ha appassionato, in ogni sua pagina ho trovato del contenuto interessante e veritiero!
    Trovo splendido il fatto che una persona determinata e coraggiosa come Harriet Tubman possa raggiungere un obbiettivo, un sogno, con tanta fatica ma orgoglio, senza mai arrendersi, ed è questo l’importante, credere nei propri sogni e obbiettivi!
    Infine vorrei porle una domanda :”È stato complicato scrivere questo libro? Quanto tempo ci ha messo ha completare la scrittura di questo libro? Grazie mille… Buon proseguimento!

  42. 1
    osas777 ( Mezzocorona ) 5 days ago

    caro Francesco, il tuo libro mi è piaciuto molto, in particolare la descrizione di Harriet ed il fatto che lei volesse salvare tutti .

  43. 1
    cester ( Castel Ivano ) 5 days ago

    Questo libro fa capire come vive uno schiavo. Viene considerato un oggetto. Per fortuna la schiavitù è stata abolita, perché se una persona è di un colore di pelle diverso dal nostro non bisogna renderli schiavi! Grazie per aver scritto questo libro bellissimo.
    Ci vediamo presto a Trento

  44. 1
    perry ( Arcivescovile ) 6 days ago

    Caro, Franceso
    questo libro mi è piaciuto molto, perchè mi ha fatto riflettere su come trattavan le persone di colore.
    Il coraggio con cui Harriet ha ottenuto la sua libertà, mi ha fatto pensare che le cose importanti si ottengono con il sacrificio.
    Penso che mi ricorderò per sempre che Harriet non ha mai lasciato indietro nessuno!
    Mi ricorderò anche, Martin Luther King : I HAVE A DREAM (io ho un sogno).

  45. 1
    carota ( Riva del Garda ) 6 days ago

    caro francesco non mi è piaciuto il tuo libro perchè non ho capito il significato del tuo messaggio.

  46. 1
    Alas siempre ( Arco ) 6 days ago

    Ciao Francesco,
    il tuo libro non mi è piaciuto molto perché è tratto da una storia vera che è molto triste, però ci insegna anche che non conta il colore della pelle e possiamo essere amici anche se abbiamo delle differenze. E se fossimo tutti uguali il mondo sarebbe noioso.

  47. 1
    MarLau SILVER 7 days ago

    Ho letto tutti i cinque libri, ognuno con la sua storia di vita. Sono tutti belli educativi, c’è tanto da imparare e mettere in pratica…
    A me è piaciuto molto il tuo libro OH, HARRIET! Una piccola schiava nera ebbe la forza di volontà e con tante peripezie, col fuggire, portando con se tanti altri schiavi, per arrivare alla libertà nel nord America. C’è da imparare a volerci più bene seguendo il suo esempio.

  48. 1
    frullatoallatte98 ( Roncegno ) 8 days ago

    ciao francesco
    questo libro mi ha impressionato molto e ogni volta mi mettevo a piangere
    grazie mille

  49. 1
    astonmartin ( Dimaro Folgarida ) 8 days ago

    Ho appena finito il tuo libro e secondo me è molto bello perché parla di uguaglianza e che non importa se si ha il colore della pelle diversa… siamo tutti uguali !! Grazie e complimenti per il libro

  50. 1
    Eli Hermione ( Cavalese ) 8 days ago

    Buongiorno Francesco D’ Adamo,
    Il suo libro è meraviglioso, facile da comprendere, mi ha spiegato che non c’è differenza tra un bianco e un nero e che bisogna rispettarlo ugualmente.

  51. 1
    Etoile ( Riva del Garda ) 9 days ago

    Francesco D’adamo il tuo libro é stupendo.
    Hai fatto bene scrivere in merito a questo argomento, così tutti capiscono che é brutta la schiavitù!
    Sei stato bravissimo! 😉😋

  52. 1
    Gianpiercristianterzo ( Rumo ) 10 days ago

    Il libro non mi è piaciuto molto. Secondo me potevano scegliere un libro migliore perché secondo me è una storia troppo difficile per dei bambini, l’ho letto tutto ma con un po’ di fatica

  53. 1
    Cocco Bello Lu 7 ( Arco ) 10 days ago

    Ciao,
    il tuo racconto è un bellissimo libro che narra la storia di Harriet e la sua avventura.
    Grazie Francesco d’Adamo per averlo scritto. Di sicuro sarà fra i libri più belli che ho letto fino ad ora, e speriamo che farai altri libri FANTASTICI come questo.

  54. 1
    ciop ( Lavis ) 10 days ago

    Ciao Francesco,
    sto leggendo “Oh Harriet”: che donna ribelle! E’ molto bello sapere che ora in America c’è libertà per i neri.
    Ma devo confidarti che non riesco a finire di leggerlo perché il tuo modo di scrivere per i miei gusti ha un ritmo un po’ lentino.
    Vorrei comunque domandarti una cosa: è stato difficile diventare uno scrittore?
    Grazie e buona scrittura!

  55. 1
    Falco341 ( Cembra Lisignago ) 11 days ago

    Ciao Francesco, questo libro mi è davvero piaciuto😄😄. L’avventura che ha vissuto Harriet mi ha emozionato molto😄😄 :quanto coraggio abbia avuto nell’affrontare il suo sogno nonostante conoscesse il pericolo.

    • 1
      Falco341 ( Cembra Lisignago ) 11 days ago

      Quando la cameriera ha consegnato cibo di lusso mi ha stupito perché di solito non era buono(almeno per Billy ). Secondo me negli articoli Billy doveva scrivere di più questa storia fa colpo e non capisco perché alcuni non capiscono che siamo tutti uguali. Che differenza c’è tra noi?
      Mi dispiace per come si era offesa Mary Ann quando non era venuto al ballo e fosse restato a quello ” strano” albergo. Poi mi ha stupito quando anche lei si fosse interessata di quella storia, che avrebbe voluto essere una militare…
      Mi dispiace che fosse rimasta da sola quando i fratelli sono ritornati e hanno subito la punizione invece di proseguire con Harriet. Mi ha stupito anche come ha trovato gli alleati e con che strategia sono usciti :una via sotterranea :l’Underground Railroad. Mi dispiace che tutti avessero interesse per il Titanic e lui era lì, ma la storia è molto interessante. Alla fine Harriet è i suoi compagni per fortuna ce l’hanno fatta e hanno conquistato la libertà!!!!😄😄🏁🏳️

  56. 1
    chicchetto ( Arco ) 11 days ago

    Mi è piaciuto molto questo libro perchè racconta una storia che vuol far capire, secondo me, che siamo tutti uguali: non è importante il colore della pelle perchè tutti abbiamo diritto di essere trattati allo stesso modo, e non come un oggetto qualsiasi. Invece la parte che mi è piaciuta di più è quando Harriet ha cantato una canzone, tutti gli schiavi sono usciti dai nascondigli e l’hanno seguita, verso la libertà.

  57. 1
    Cigno Nero ( Roncegno ) 11 days ago

    Ciao Francesco,il tuo libro mi è piaciuto molto,mi ha fatto capire quanto sia importante il coraggio e la determinazione per realizzare i propri sogni e i propri ideali.Di Harriet mi ha colpito molto il fatto che nonostante sia riuscita a liberarsi non si è accontentata di questo ma è voluta tornare indietro a liberare altri schiavi come lei rischiando la sua libertà per gli altri.Grazie per avermi fatto capire tutto questo con il tuo libro.

  58. 1
    Fillante ( Pinzolo ) 11 days ago

    è un libro bello scritto bene e mi piace la storia e comunque mi è piaciuto molto

  59. 1
    scal073 ( Fiera di Primiero ) 11 days ago

    Ciao , il tuo libro è un po ‘ difficoltoso e faceva un po ‘ paura. 😨

  60. 1
    Autunno ( Riva del Garda ) 11 days ago

    Questo libro è intusiasmante e bellissimo,dovrebbe essere letto da tutti perche è un bellissimo libro, grazie per questa lettura.

  61. 1
    splash ( Terres ) 11 days ago

    E veramente un bellissimo libro che mi a stupito e non riuscivo a smettere di leggere il libro che è tratto da una storia vera davvero tanti complimenti da splash

  62. 1
    RUCOLA18 ( Mezzolombardo ) 12 days ago

    Ciao Francesco,
    purtroppo il tuo libro non mi ha emozionata molto. Infatti non lo ho finito….
    Ho trovato però la protagonista molto coraggiosa e avventuriera….

  63. 1
    ricki e nicki ( Pinzolo ) 12 days ago

    Questo libro mi ha fatto capire che nel passato, nel sud America c’era molta schiavitù. Harriet con il suo grande coraggio è riuscita a salvare moltissime persone alle quali ha dato la possibilità di avere un futuro ricco di sorprese.
    Mi ha fatto capire che lei pur essendo un po’ pazza, con la sua gentilezza e determinazione è riuscita ad abolire la schiavitù

  64. 1
    Bani84 ( Lavis ) 12 days ago

    Questo libro mi è piaciuto tanto!!

  65. 1
    Zuzzu22 ( Arco ) 12 days ago

    È un libro che mi è arrivato fino al profondo del cuore.
    Harriet riuscí a liberare tantissimi schiavi.
    Oh, Harriet! è un libro tratto da una storia vera.
    È stata molto coraggiosa.
    Solo alla fine non mi ha convinto molto.
    I nomi delle città erano molto complicati (da leggere).😂
    Comunque hai ragione tu, LA SCHIAVITÚ DEVE ESSERE ABOLITA!!!!!!!
    Libro molto convincente.♥️♥️

  66. 1
    letore ( Mezzolombardo ) 12 days ago

    Ciao Francesco,
    Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, soprattutto alla fine quando Bill riesce a realizzare il sogno di Harriet.

  67. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 12 days ago

    Io dico che tutti hanno il diritto di tenersi la vita stretta a volte anche incosciente di ciò che succede attorno a lui, solo con allegria , felicità , Gioia innamorato di ciò che stringe a sé , perché Non è certo un ‘ arma a distruggere amore e vita !! 😙

  68. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 12 days ago

    Ciao , è da tanto che non ti scrivo , ho adorato il tuo libro perché nessuno deve togliere la vita a qualcun ‘ altro , perché la vita non è solo ciò che ci permette di vivere ma è anche il sorriso di ognuno alla mattina , la risata di una persona assieme alla sua famiglia , lo scintillio negli occhi di un bambino che guarda il Sole e non desidera altro !!!

  69. 1
    minnie14 ( Telve ) 12 days ago

    caro scrittore posso dire che il suo libro mi ha davvero impressionato( in modo positivo). Mi è piaciuto sopratutto come ha reso una storia abbastanza (dura) in una storia che possono leggerla anche i più piccini come noi.Di nuovo complimenti per il suo libro

  70. 1
    mose ( Castel Ivano ) 12 days ago

    Caro Francesco,
    “Oh Harriet” è un libro molto carino. Purtroppo stentavo a leggerlo perché l’ho trovato un po’ difficile.
    Alcune parole non le capivo, comunque la storia in generale mi è piaciuta.

  71. 1
    panda08 ( Castel Ivano ) 12 days ago

    Caro Francesco D’Adamo, il tuo libro mi è piaciuto moltissimo e mi ha fatto capire che è difficile essere uno schiavo e la protagonista è stata molto coraggiosa a liberare gli schiavi.
    Grazie

  72. 1
    Pallina08 ( Pinzolo ) 13 days ago

    Ciao Francesco,
    Il tuo libro all’inizio non mi convinceva molto ma dopo un po’ la storia di Harriet mi ha incuriosita e volevo sapere come continuava.
    É stato molto emozionante e interessante conosce la sua storia, soprattutto perché è una storia vera.
    Come mai hai scelto di raccontare proprio la sua storia?

  73. 1
    stefi08 ( Baselga di Pinè ) 13 days ago

    Caro Francesco,
    non ho parole per il tuo libro!
    E’ una storia che mi ha fatto venire il coraggio per affrontare le difficoltà.Tra quelli che ho letto è stato uno dei più belli. Ciao!

  74. 1
    Viki ( Telve ) 13 days ago

    Caro FRANCESCO D’ADAMO,sono giunta al termine del tuo fantastico e meraviglioso libro (OH HARRIET)……Ti lascio i miei complimenti per il libro che hai voluto scrivere sottolineando l’importanza dell’uguaglianza e che la differenza del colore della pelle e lingua non ha importanza.
    Hai ragione la schiavitù deve essere abolita.

  75. 1
    FulmineRosso ( Lavis ) 13 days ago

    Il libro mi è piaciuto perché parla di questa schiava che coraggiosamente ha liberato tante persone nere dalla schiavitù. Fa capire che lo schiavismo è sbagliato e che io e tante altre persone siamo fortunate perché abbiamo una casa, una famiglia che ci vuole bene, abbiamo da mangiare e da vestire, possiamo andare a scuola e imparare tante cose. Mi è piaciuta la tenacia con cui Harriet ha affrontato il suo progetto e non ha mai lasciato indietro nessuno.

  76. 1
    Ainhoa008 ( Folgaria ) 13 days ago

    Buon giorno sig. Francesco D’Adamo,
    mentre leggevo “O Hariet” mi sentivo
    come se fossi nel libro,
    però sono sicura che non mi
    sarebbe piaciuto
    essere una di quelle tante persone
    in schiavitù.
    Sicuramente Hariet è stata
    molto coraggiosa
    perché volle portare in libertà
    tutti quanti.
    Secondo me la parola “NEGRO” stia
    male nel suo bellissimo libro,
    ma tutto sommato mi piace
    Cordiali saluti Ainhoa008

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      ho usato la parola ‘negro’ perchè all’epoca dei fatti che racconto la usavano tutti, non potevo fare diversamente! ciao

  77. 1
    fifery ( Peio ) 13 days ago

    Ciao Francesco. Il tuo libro mi è piaciuto molto perché il fatto che parlasse degli schiavi mi ha molto interessata. C’è gente che non riesce ancora a considerare le persone di colore con gli stessi diritti di quelle con la pelle bianca. In bocca al lupo per il concorso!!!

  78. 1
    SEBA08 ( Mezzolombardo ) 14 days ago

    Caro Francesco D’Adamo,
    ho letto il suo libro con molto interesse, perchè mi ha fatto riflettere sul problema della schiavitù. Purtroppo, anche al giorno d’oggi molte persone non hanno ancora imparato che siamo tutti uguali e abbiamo tutti gli stessi diritti, indipendentemente dal colore della pelle.
    Buona FORTUNA per il concorso.

  79. 1
    Spirit8 ( Peio ) 15 days ago

    Ciao Francesco ho iniziato il tuo libro da poco e sono al capitolo 7 e fino ad ora mi ispira, più avanti ti dirò. Ciao a presto.

  80. 1
    rosequarze ( Arco ) 15 days ago

    Ciao😜 non conoscevo questa commovente storia 🙄 e appena ho poggiato gli occhi sul libro mi è sembrato di stare lì con Harriet, E POI IO SONO NATA IL 22 SETTEMBRE . ✨😆🎁🎈🎆🎂🍰🧡💛💙💚💜🖤❤

  81. 1
    Pizza ( Peio ) 16 days ago

    Ciao, mi è piaciuto moltissimo il libro, perché Harriet non voleva abbandonare nessun nero, anche perché non si è arresa e che era coraggiosa. Spero che il tuo libro vinca il concorso.

  82. 1
    Mimi18 ( Riva del Garda ) 16 days ago

    Buongiorno Francesco,
    mi è piaciuto molto il tuo libro,perché nel tuo racconto Harriet riesce a liberare tantissime persone dalla schiavitù.
    Infatti a me non piace la schiavitù,non la capisco proprio!
    Le persone con la pelle scura non sono inferiori a noi!
    Nel mondo esiste solo una razza : quella umana.
    Spero che tu scriva altri libri che mi appassionino come questo.

  83. 1
    LUCIO 16 days ago

    La mia ammirazione va a questa donna così coraggiosa e tenace che ha salvato molte vite dalla schiavitù. Non so descrivere tutte le emozioni che ho provato,perchè sono cose che si vivono dentro nel silenzio di una stanza e non saprei condividerle con nessuno.
    Complimenti all’autore.

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      un bel romanzo è davvero un’esperienza privata, da vivere da soli come dici tu..grazie delle belle parole, ciao!

  84. 1
    luktuk ( Arco ) 17 days ago

    ciao Francesco mi è piaciuto molto il tuo libro, mi è dispiaciuto un po’ quando Harriet è ritornata al punto di partenza.
    Mi piace davvero molto quando Harriet non si arrende mai.

    ti auguro di continuare così

  85. 1
    Asia ( Malè ) 17 days ago

    Oh Harriet è un libro che definirei importante , questo è uno dei libri che ho letto che mi è piaciuto di più , la tenacia e la forza di questa donna da forza anche a chi legge il libro , secondo me il libro fa anche capire che uomini e donne sono uguali e Harriet la chiamerei una grande donna ,perchè fa un viaggio sola per scappare dall’ essere schiava e poi torna a salvare tutti gli schiavi perchè il libro , oltre a insegnare che siamo tutti speciali e tutti importanti dice anche che non bisogna mai lasciare indietro nessuno che ti piaccia oppure no . Poi volevo aggiungere che tutte le donne , secondo il libro hanno la possibilità di diventare qualcuno e che sia Harriet che il giornalista sono diventati qualcuno , ciò dimostra che anche se con inizio e radici diverse tutti possono raggiungere i loro obbiettivi . Comunque il signor Francesco d ‘ Adamo ha spiegato in modo chiaro e sincero cosa significa avere ostacoli davanti e riuscire a superarli .

  86. 1
    saxlover ( Riva del Garda ) 17 days ago

    Questo libro l’ho scelto per ultimo e l’ho letto per ultimo proprio perchè quando la professoressa ce l’ha mostrato non mi piaceva la copertina. Ma appena l’ho iniziato a sfogliare ho iniziato a capire che si trattava di un’avventura e visto che a me piacciono i libri avventurosi l’ho iniziato a leggere con molta attenzione ed entusiasmo finendolo in pochissimo tempo. Questo libro mi ha trascinata in un’avventura mozzafiato, di quelle avventure di cui non immagini la fine e che non riesci più a smettere di leggere. Da quanto mi piaceva mi sono immaginata di correre insieme ad Harriet per i prati e di scoprire insieme a lei nuovi nascondigli e rifugi, mi sono divertita ad immaginarmi di poterla aiutare a trovare la strada giusta verso la liberà. Questo libro è stato il mio preferito e ho capito che non si deve giudicare un testo solo dalla copertina!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      brava! così si fa….sono davvero contento che ti sia piaciuto. a me la copertina non dispiace….ciao!

  87. 1
    STEISI2008 ( Borgo Valsugana ) 18 days ago

    Questo libro mi è piaciuto tanto.Vorrei chiederti quanto tempo ci hai impiegato a scriverlo e quali sentimenti hai provato quando hai finito il racconto.

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      ho impiegato sette/otto mesi e alla fine ero proprio contento perchè harriet mi sembra un personaggio straordinario. ciao!

  88. 1
    Nana ( Lavarone ) 18 days ago

    Questo libro è davvero speciale. Mi mancano solo 5 facciate per finirlo, fino ad ora la parte in cui mi sono commossa di più è quella relativa alla guerra in Caroline.
    All’inizio però, le prime 2, 3 pagine non mi hanno convinto molto, ma poi mi sono immersa nella lettura e non riuscivo a staccarmi più dal libro.

  89. 1
    Alessio ( Folgaria ) 18 days ago

    Caro Francesco d’Adamo,
    il suo libro secondo me è fantastico, perché Lei ha usato il lessico di quell’epoca, e questo a mio parere è innovativo: non avevo mai letto niente di simile. Mentre lo leggevo pensavo di essere dentro al libro. Ad esempio quando Billy Byshop scende dal treno che lo porta da Mary Ann, Lei ha descritto bene le emozioni del giornalista e il pantano su cui egli si stava sporcando le belle scarpe: in quel momento mi sembrava di essere dentro “Oh, Ariett!”.
    Grazie a questo libro ho imparato che non bisogna comportarsi male nei confronti degli innocenti e lottare per il diritto di tutti, bianchi e neri, alla libertà.

  90. 1
    Hermione Granger ( Lavis ) 18 days ago

    Signor Francesco, non riuscivo a capacitarmi che la storia che stavo leggendo fosse accaduta realmente.
    Ho fatto delle ricerche e ho scoperto che queste cose succedono tutt’oggi.
    Il contenuto era gradevole e anche un po’ drammatico.
    Complimenti per il vostro libro e vi auguro di scriverne altri così.

  91. 1
    Nyke2018 ( Lavis ) 18 days ago

    Caro Francesco,
    questo libro mi ha fatto riflettere molto, a scuola purtroppo non ci hanno ancora parlato della schiavitù quindi per me era un argomento nuovo. Mi è piaciuto molto come hai scritto il libro perchè era comprensibile ed adeguato a noi ragazzi. In bocca al lupo per il concorso . Un caro saluto da Nyke

  92. 1
    DRAGO123FUOCO ( Lavis ) 18 days ago

    Questa è la storia vera di Harriet Tubman (Araminta detta Minty) ,un personaggio che ha segnato nei tempi passati la storia della schiavitù nera. Sono rimasto impressionato da come venivano trattati gli schiavi dai bianchi e dalla vita che conducevano senza un briciolo di libertà. Venivano trattati come bestie, forse peggio. La grande Harriet, grazie ad un infortunio avuto in gioventù ma soprattutto grazie alla sua intelligenza, è riuscita a compiere un gesto importantissimo per quell’epoca. Questo mi ha insegnato che anche una sola persona può fare la differenza.

  93. 1
    Otaku_Cry06 ( Riva del Garda ) 18 days ago

    Ciao Francesco, ho letto altri libri tuoi come storia di Iqubal (non mi ricordo come si scrive) amo molto il tuo modo di scrivere. Ho trovato il libro veramente bello, mi ha toccata dentro. Non mi ricordo se la storia è vera però è veramente bella, mi piacerebbe diventare scrittrice come te. Ci vediamo a Trento💕

  94. 1
    evelina7 ( Ala ) 18 days ago

    caro Francesco il suo libro mi è piaciuto molto perché si basa su una storia vera che non è successo solo nel passato ma che succede anche nei giorni nostri.
    le parti che mi sono piaciute di più sono quelle in cui Harriet raccontava la storia, perché mi sentivo come se fossi al posto di Doc Martin.
    le parti che non mi sono piaciute particolarmente sono quelle in cui Harriet non parlava, e siccome che io sono molto curiosa mi sono sembrate anche un po’ noiose.
    Grazie per aver scritto questo libro, questo libro è riuscito a farmi riflettere su tutto quello che è la libertà.

  95. 1
    Einstein 2008 ( Arco ) 19 days ago

    Caro Francesco, prima di tutto ti devo dire che ho letto un altro tuo libro: “Iqbal”, che mi è piaciuto molto come anche questo.
    Mi sono accorta che tu tendi a raccontare di situazioni di povertà, schiavitù…
    Il tuo libro è molto profondo e aiuta a riflettere!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      mi piace raccontare delle belle storie del mondo nel quale viviamo…belle perchè parlano di libertà..
      ciao

  96. 1
    Greg Heffley ( Lavis ) 19 days ago

    Ciao Francesco. Per ora Oh Hariet è il libro più bello fra quelli che ho letto. Mi è piaciuto molto il capitolo in cui Harriet raccomandava a Billi e Mary Ann di portare avanti il loro sogno. Mi ha commosso, stavo piangendo durante la lettura. COMPLIMENTI.!!!

  97. 1
    DOLCEDOLCE08 ( Lavis ) 19 days ago

    Buongiorno Francesco D’Adamo il suo libro mi è piaciuto molto.
    L’episodio che mi ha emozionata di più è stato quello della fuga di Harriet e dei suoi fratelli, mi sembrava di essere con loro durante tutto il percorso e sentivo la paura di essere scoperta. Mi è piaciuto anche il riferimento alla canzone di John Brown, l’ho cercata su internet ed ogni tanto mi torna in mente.
    Anche il personaggio di Billy mi ha colpita, quando ha preferito continuare l’intervista con Harriet invece di andare ad intervistare i superstiti del Titanic. Lui era un uomo sensibile e la storia della vecchia signora lo ha trasformato.
    All’inizio ho fatto un po’ di fatica a entrare nella storia perché c’erano molte parole difficili ma poi, con un po’ di aiuto, mi sembrava di essere con Harriet e Billy.
    Grazie per avermi insegnato un pezzo di storia che non conoscevo.

  98. 1
    Sara08 ( San Michele all’Adige ) 20 days ago

    Il libro mi è piaciuto tantissimo, non conoscevo la schiavitù e il pensiero che ancora oggi tante persone siano trattate in modo così crudele fa male al cuore. Harriet è un personaggio fantastico, con la sua determinazione ed intelligenza ha dimostrato non solo che il colore della pelle non ha nessuna importanza, ma anche che la donna non è inferiore all’uomo. Nonostante la salute precaria Harriet riesce a salvare molte vite e non abbandona nessuno. Nell’epoca in cui la protagonista è vissuta, la donna era considerata come un oggetto, figurarsi una schiava, lei è riuscita a dare speranza e salvezza contro ogni previsione. Il fatto che si tratti di una storia vera mi fa amare ancora di più questo libro, spero anch’io, nel mio piccolo, di avere nella vita la determinazione di Harriet.

  99. 1
    LORENZO2008 ( Borgo Valsugana ) 20 days ago

    Ciao Francesco.
    Il tuo libro mi è piaciuto molto perchè si basa su una storia vera e profonda.
    Grazie per avermi fatto riflettere sulla libertà che non riguarda solo gli schiavi, ma tutti noi. Ma chi è veramente libero?

  100. 1
    fisert5 ( Predazzo ) 21 days ago

    Caro Francesco il tuo libro mi è piaciuto un sacco se dovESSI dare un voto a questo libro darei OTTIMO E LODE la scena che mi è piaciuta di piu è quando BILly fa l intervista a hariet hai in mente qualche altro libro. Ci vediamo alla festa finale.
    CIAoooooooooooooooooooooo

  101. 1
    gigigi ( Arco ) 22 days ago

    interessante

    • 1
      Army_ ( Arco ) 16 days ago

      Ciao Francesco, amo il tuo modo di scrivere.
      Ho trovato il tuo libro molto interessante e coinvolgente. Mi piacerebbe diventare una scrittrice come te.

  102. 1
    Bepi ( Vermiglio ) 22 days ago

    Ciao,Francesco
    devo dirti che questo libro mi è piaciuto un sacco.
    Harriet è stata veramente coraggiosa a scappare dagli inglesi,sapendo che se la scoprivano l’avrebbero uccisa.
    Oh Harriet è uno dei libri più belli che abbia mai letto.

  103. 1
    tigredomestica ( Cembra Lisignago ) 22 days ago

    Caro Francesco , io stimo le donne che lottano per la libertà e credo che Harriet,una ragazza malata che ha speso la sua vita in un “conflitto”contro i padroni bianchi che frustavano gli schiavi come animali essendo anch’essa schiava,sia un buon esempio da seguire…
    Grazie di aver scritto un libro così profondo!

  104. 1
    agonistica123 ( Pinzolo ) 22 days ago

    Mi è piaciuto molto il tuo libro, spero che scriverai altri libri così.
    È uno dei libri che mi è piaciuto di più, non vedo l’ora di incontrarti.
    Ciaooooo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  105. 1
    Wizard ( Cembra Lisignago ) 23 days ago

    Questo libro mi é piaciuto perchè mi ha fatto sia riflettere e sia divertire.
    Il problema, cioé la schiavitu non è del tutto stato risolto e per questo ogni giorno muoiono molte persone.
    Harrit mi rispecchia un pò, anche perché é una gran chiacchierona, per esempio a me piace sia parlare e sia ascoltare però io non mi stufo mai di parlare.
    Harrit è stata molto coraggiosa nel fuggire e scappare a Philadelphia, ma non ha violato la promessa fatta alla sua famiglia e ha dedicato la sua vita per donare agli altri la libertà che dovrebbe essere di tutti.

  106. 1
    2.0.0.8.N.N. ( Mezzolombardo ) 23 days ago

    spero che tanti ragazzi leggano questo libro ma a me non è piaciuto mi dispiace

  107. 1
    franchi ( San Michele all’Adige ) 23 days ago

    Mi è piaciuto molto il libro complimenti ,questo libro ci insegna che una volta gli uomini di colore erano schiavi e sottovalutati e i bianchi comandavano .Oggi per fortuna accade meno spesso .Questo libro è pieno di avventura e emozioni . Vi auguro di leggerlo è bellissimo. E vi auguro di leggerlo tutto perché è molto coinvolgente.

  108. 1
    potter ( Cavalese ) 23 days ago

    Gentile autore,
    vorrei ringraziarla per aver scritto una storia che mi ha fatto capire che bisogna essere sempre determinati e coraggiosi se ciò che stiamo facendo è per un’altra persona ; questo libro mi ha fatto ricordare che non c’è differenza fra bianchi e neri, tutti abbiamo o dovremmo avere gli stessi diritti.Questo libro mi è piaciuto perché mi ha fatto commuovere.

  109. 1
    Maddi07 ( Riva del Garda ) 24 days ago

    Questo libro insegna ad inseguire i sogni!!! Mi sono immaginata tutto, i personaggi, le voci… come un film nella mia testa.
    Comunque, pure io ho una pessima grafia, da gallina zoppa!!!🤣

  110. 1
    marti3006 ( Baselga di Pinè ) 24 days ago

    Ciao
    Francesco, la schiavitù è una cosa bruttissima e la parte che mi è piaciuta di più è quella dove
    Harriet non lascia indietro nessuno.

  111. 1
    papaya ( Denno ) 24 days ago

    ” OH HARRIET ” mi è piaciuto molto perché è molto coinvolgente e intelligente, è pieno di dettagli e ti spinge a continuare a leggere per sapere la fine. Mi ha insegnato che in fondo anche l’ incontro con l’anziana che sembrava noioso e che gli faceva perdere solamente tempo può diventare un’esperienza unica e indimenticabile e, a volte ti fanno diventare famosi come è successo nel libro. Inoltre mi è piaciuto anche il racconto di Harriet

  112. 1
    KATNISS ( Tione ) 24 days ago

    Ho trovato questo libro molto istruttivo e può far riflettere su quello che sta succedendo a certe persone in alcune parti del mondo povere e in guerra. Potrebbe essere trovato offensivo il linguaggio usato per riferirsi alle persone di colore : ” negro ” .
    Faccio i dovuti complimenti all’ autore per questo magnifico libro .

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      ho usato il termine ‘negro’ perchè all’epoca dei fatti dicevano tutti cosi’! non potevo fare altrimenti. ciao!

  113. 1
    I LOVE GINNASTICA ( Mezzocorona ) 25 days ago

    Oh Harriet!
    Questo libro mi è piaciuto solo quando parlava della schiava Harriet.
    Il resto del libro non mi è piaciuto perché era noioso.
    Ciao Francesco D’Adamo speriamo di vederci alla festa!

  114. 1
    Grivolley ( Predazzo ) 25 days ago

    Ciao Francesco devo dire che HARRIET e’ stato uno dei pochi libri che mi ha emozionato molto,
    ho già letto 4 libri e devo dire che per intanto vorrei votare proprio HARRIET !!!
    Devo ammettere che all’inizio non mi piaceva, mi sembrava noioso, ma dopo 3/4 capitoli non mi annoiavo più,
    il libro diventava sempre più interessante!
    CIAO CIAO DA
    GRIVOLLEY! (è il mio nickname)

    • 1
      Francesco d’Adamo 6 days ago

      ciao grivolley! sono davvero contento che la storia di harriet ti abbia appassionato, è un grande personaggio!

  115. 1
    iottac ( Riva del Garda ) 25 days ago

    Francesco. li tuo libro mi è piaciuto molto soprattutto quando Harriet scappa e non si stanca mai anche quando gli sono alle cavigle ed è molto stanca.il tuo libri ci insegna a essere coraggiosi e non arrendersi mai.

  116. 1
    agentevioi ( Valle di Cavedine ) 25 days ago

    Il tuo libro è stato divertente e un po’ noioso. ma era d’avventura mi sembrava di SI !!!!!!!!!!!!!!!!!!.

  117. 1
    NEVE GIOIOSA ( Castel Ivano ) 25 days ago

    Ciao Francesco D’Adamo, il tuo libro è molto bello e profondo, anche se l’ho trovato difficile; la schiavitù è una cosa bruttissima ma ho imparato che se si affrontano le cose con coraggio e determinazione si possono superare anche i problemi più difficili

  118. 1
    Pattinatrice ( Lavarone ) 25 days ago

    Buongiorno,
    oggi ho iniziato il suo libro mi sembra interessante non vedo ľ ora di averlo finito e dirle che mi è piaciuto o no ma di sicuro sarà fantastico!!😃
    Cordiali saluti e spero che lo porti avanti.

  119. 1
    Infinito ( Taio ) 25 days ago

    Buon giorno
    Devo dire che il libro non mi è piaciuto tanto , l ho trovato noioso ,spero non si offenda,
    Spero anche in un libro migliore

  120. 1
    tigredomestica ( Cembra Lisignago ) 26 days ago

    caro Francesco…
    Io sono appassionata delle donne che lottano per la libertà e credo che siano un buon esempio da seguire.Harriet lo è e non ho ancora capito bene dove ha preso tutto il coraggio che gli è servito durante tutti gli anni di lotta contro i padroni bianchi che frustavano gli schiavi come animali , pur essendo anche essa una schiava.
    Io dico anche che mettendomi nei panni di Billy preferirei scrivere un articolo “particolarmente”diverso dagli altri (come la storia di una vecchia afroamericana che ha lottato per la libertà degli schiavi delle piantagioni)più tosto di un articolo uguale ad altri mille (come gli articoli in prima pagina sul Titanic)…

  121. 1
    De Aliprandini ( Ville d’Ananunia ) 26 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto perché parla di una persona visionaria, malata e gracile che però con una grande forza d’animo, passione e tenacia è riuscita a salvare moltissimi schiavi e a portarli verso la libertà. Inoltre ci spiega bene come una volta le persone nere venivano maltrattate e considerate come cani e i bianchi non avevano alcun rispetto per loro.
    Grazie mille per aver scritto questo libro perché mi ha fatto riflettere su alcuni argomenti di cui ignoravo l’esistenza.

  122. 1
    sirena ( Andalo ) 26 days ago

    Ciao Francesco Adamo Io ho smesso di leggere il tuo libro perché non mi appassionava molto e per questo non sono stata in grado di andare avanti. Non mi piaceva molto sentire parlare di alcune persone che vengono trattate male e altri che vengono trattate meglio di loro; va bene Un po’ la fuga ma a me non è che sia molto piaciuto. Sono stata in grado però di leggere almeno tipo 10 capitoli. Grazie lo stesso e buona continuazione di scrittore

  123. 1
    giaguaro2.0 ( Castel Ivano ) 26 days ago

    Questo libro mi è piaciuto un sacco a differenza di molti miei compagni che non me ne avevano parlato bene.
    L’ho trovato molto interessante e coinvolgente. Ho apprezzato soprattutto la parte finale e il fatto che la storia ti faccia riflettere molto sul razzismo che purtroppo è ancora presente ai giorni nostri

  124. 1
    Pigi ( Mezzolombardo ) 27 days ago

    Questo libro non è una lettura che mi piace tanto, forse perché sono un maschio. Ho 10 anni trovo triste che ci siano stati schiavi neri e bellissima la forza di Harriet che ha lottato per la loro libertà. Ho trovato molte parole difficili per me, mi dovevo fermare e cercarle sul vocabolario. E’ stato comunque anche interessante capire i significati, mi hanno fatto capire tanto e mi ha fatto riflettere su cosa hanno passato gli schiavi e Harriet. Grazie signor Francesco magari lo rileggerò ancora

  125. 1
    Pherenikiepew ( Telve ) 27 days ago

    Egregio signor Francesco D’Adamo,
    leggere il suo libro mi ha appassionato molto. A leggerlo pagina per pagina consideravo molte cose ad esempio imparavo che gli schiavi non erano solo servi ma dei veri e propri zerbini. Sembrava che i neri non fossero persone ma cani e in tutti i sensi. Il fatto che i neri erano diversi di colore non significava che dovevano essere trattati in modo diverso! Ma la cosa che mi é piaciuta di più é che qualcuno non si arrendeva al pensiero che i bianchi hanno più potere, qualcuno aveva speranza di poter cambiare il mondo e non solo l’America, quel qualcuno era Harriet Tubman.
    La ringrazio per la bellissima esperienza di lettura.
    Distinti saluti.
    Pherenikiepew

  126. 1
    zeusalba ( San Michele all’Adige ) 27 days ago

    Caro Francesco D’Adamo, il tuo libro è bellissimo .
    Non ho capito se Billy Bishop lo hai inventato tu oppure è veramente esistito.
    Mi è piaciuto soprattutto quando Harriet chiama il suo “popolo” che la riconosce come “ZIA HARRIET”.
    La riflessione che ho fatto è che adesso abbiamo molta più paura di una volta .
    PS: è uno dei libri più belli che ho mai letto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  127. 1
    Little Pink Shark ( Riva del Garda ) 27 days ago

    Anche se questa storia è ambientata lontano da qui e parecchio tempo fa, è ancora, purtroppo, attuale.”Oh, Harriet!” ci insegna che siamo tutti uguali e abbiamo pari diritti. L’intervista che per Billy Bishop non era molto importante, si è rivelata appassionante. Mi ha colpito la parte in cui Harriet , durante la guerra degli stati del sud, ha liberato molti schiavi. Oh, wow!!!

  128. 1
    21lire ( Castel Ivano ) 27 days ago

    Libro bello, ma ho fatto fatica a capire alcune parti perché c’erano parole un po’ difficili.

  129. 1
    WISPY GULL ( Tione ) 28 days ago

    non mi è dispiaciuto leggere il vostro libro…ma, diciamo che non sono per quel genere di libro…spero che voi non ve la prendiate male…
    cordiali saluti WISPY GULL

  130. 1
    MinoMino ( Roncegno ) 28 days ago

    Questo libro mi è piaciuto perché Billy va daccordo con una signora di colore a si aiutavano.
    È bello anche la parte in cui Billy va d’accordo con tutti parla e si trova bene con gli altri .
    COMPLIMENTI FRANCESCO 💚

  131. 1
    MaRica SILVER 28 days ago

    Bel libro che ho letto volentieri. Questa donna nera straordinaria (tenace per certi aspetti come la Alfonsina Strada dell’altro libro in concorso…) ha fatto cose che sembrano inimmaginabili. La sua forza è stata speranza e riferimento per molti neri d’America.

  132. 1
    Rosarossa ( Arco ) 28 days ago

    ciao Francesco, devo ammettere che questo libro mi è piaciuto molto,
    forse il più bello fino ad ora.😃
    grazie! saluti

  133. 1
    Rompi120 ( Riva del Garda ) 21/02/2019

    Libro molto ispirante,continua cosí 🤗

  134. 1
    cristian4 ( Ala ) 21/02/2019

    Gentile Francesco D’Adamo, il suo libro mi ha entusiasmato molto quando Harriet racconta il viaggio travagliato che ha dovuto affrontare per raggiungere la libertà.
    Ho trovato a volte difficoltoso il linguaggio da lei usato, e ho dovuto cercare il significato di alcune parole sul vocabolario per capirne il senso della frase.
    Comunque nel complesso il libro mi è piaciuto moto.

  135. 1
    Lanonna2008 ( Arco ) 21/02/2019

    Mi è piaciuto questo libro perchè ti fa capire quanto il mondo sia ingiusto e certe persone cattive e che la schiavitù è una brutta cosa e non si deve ripetere e che chi la fa deve smettere perchè la schiavitù non dovrebbe esistere perchè bisogna pensare: “Ma se fossi io al suo posto? Come mi sentirei?”

  136. 1
    Walter ( Canal San Bovo ) 21/02/2019

    BELLISSIMO!!!!!!!

  137. 1
    NIKI123 ( Ville d’Ananunia ) 21/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perchè la storia racconta di una ragazza che ha lottato per la libertà.Ci fa capire il valore della libertà, anche se noi ne abbiamo tanta. Harriet è stata davvero coraggiosa!

  138. 1
    evelina7 ( Ala ) 21/02/2019

    Francesco D’Adamo il suo libro mi è piaciuto molto perché ti fa crescere.
    Mi è piaciuto anche perché parla di una cosa che non tutti piacerebbe sentire, ma in un modo o nell’altro lo sente. Il suo libro mi ha fatto riflettere sulla schiavitù, io ero consapevole che dall’altra parte del mondo c’erano persone che erano obbligate a lavorare e, venivano frustati ma non pensavo che la gente è riuscita ad arrivare al punto di scappare perché il loro padrone era troppo crudele. Io non penso che e persone debbano essere così di cattivi con altre persone, ma io penso che oltre ad far male agli altri fanno male anche a loro stessi, perché se ci pensi tutti siamo indispensabili, se un uomo schiavizza un uomo dopo quel uomo muore e se tutti fanno così presto sarà la fine del mondo.
    A questo libro io gli do un 100/10.
    grazie Francesco per aver scritto questo libro, per farci capire che certe persone non sempre sono come credi tu o come si comportano con te. GRAZIE

    • 1
      Francesco d’Adamo 25 days ago

      grazie!!!! Non ho mai preso un voto così alto! Mi hai detto davvero delle cose molto belle! ciao

  139. 1
    Bell ( Mezzolombardo ) 21/02/2019

    Caro Francesco il tuo libro mi è tanto piaciuto.
    Mi dispiace un po’ per Harriet però per il resto è stato bellissimo

  140. 1
    Dybala-Ronaldo.10-7 ( Baselga di Pinè ) 21/02/2019

    ciao Francesco questo libro è bellissimo ti lascio il riassunto se lo vuoi leggere mi piacerebbe tanto.
    Erano ancora cuccioli nel cuore avevano paura di tutto quello che non conoscevano. Meglio continuare la vita da schiavi che affrontare l’ignoto . Ti sembra strano ,ragazzo?. Ciao

  141. 1
    Burbero905 ( Riva del Garda ) 21/02/2019

    Ciao, questo libro mi è piaciuto molto perché parla di una cosa realmente successa. L’ho letto lentamente per viverlo al meglio. Spero che non avvengano più le cose terribili che sono successe in passato e che tu hai raccontato.

  142. 1
    Guido SILVER 20/02/2019

    Ecco un’altra donna tosta che ci viene presentata da questo tuo libro. Una figura eccezionale, con tempra notevole pur dovendo convivere con la causa esterna dei mali provocati dalla cattiveria degli schiavisti. Mi chiedo dove queste figure particolari, come Harriet, trovino il coraggio per fare opere più grandi di loro. Per me rimane un mistero … Non so infatti se la disperazione di uno stato misero e disumano possa dare forza di cambiamento! Può avere certamente contribuito la suggestione e l’esempio delle storie bibliche che ascoltava dal pastore della comunità religiosa, e quindi pensare di avere da Dio una missione da svolgere e il relativo sostegno morale e aiuto fisico.

    • 1
      Francesco d’Adamo 25 days ago

      secondo me uno la forza la trova dentro di sè, quando la motivazione è molto forte…Veramente un bel commento, ti ringrazio. Ciao

  143. 1
    CONIGLIO ( Castel Ivano ) 20/02/2019

    Molto bello!

  144. 1
    giuseSILVER 20/02/2019

    Da questo libro emerge la figura di una donna forte. La storia della schiavitù non l’avevo mai approfondita, solo qualcosa sapevo per sentito dire o visto in immagini e tv. Allo stesso modo anche per gli altri personaggi: John Brown, M. Luther King. Quindi è un libro utile a conoscere la storia e queste vicende sofferte. Grazie.

  145. 1
    Leoncinapelodorokira ( Mezzolombardo ) 19/02/2019

    Il libro mi è piaciuto mi diapiace molto per Harriet

  146. 1
    ddale46 raptor ( Fiera di Primiero ) 19/02/2019

    Ciao Francesco, il suo libro è bello e si capisce abbastanza bene. Mi è piaciuto che questa era una storia vera. Una cosa che non ho apprezzato molto è che c’è spesso una parola non adeguata che poteva sostituire(negri) che secondo me era un po’ offensiva.Ciao e buona fortuna da DDALE46 RAPTOR!!!!!!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 25 days ago

      ovviamente non l’ho usata in senso dispregiativo, ma perchè all’epoca dei fatti che racconto la usavano tutti, ma proprio tutti!! non potevo cambiarla!
      ciao

  147. 1
    Emma ( Arco ) 19/02/2019

    Oh Harriet è un libro molto bello lo consiglio parla di una signora che racconta la sua storia di come veniva trattata solo perchè era di un altro colore.
    Fa pensare a come alcune volte siamo cattivi con i diversi da noi.

  148. 1
    Pleiadi ( Baselga di Pinè ) 19/02/2019

    Ciao Francesco, il tuo libro non mi è piaciuto molto perché è un po’ troppo forte anche se il significato è molto profondo e vero. Comunque sei un bravo scrittore e ti auguro il meglio per la tua carriera.

  149. 1
    Pattinatrice ( Lavarone ) 19/02/2019

    Buon giorno Francesco D’Adamo io ho appena iniziato il tuo libro lo leggo un po’ al giorno o alla settimana

  150. 1
    ginobuonvino ( Folgaria ) 19/02/2019

    oh Harriet mi è piaciuto molto, è basata su una storia vera , lo consiglio a tutti.

    però potevi evitare la parola “neri”

    un saluto da gino buon vino

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      non ho usato il termine ‘negro’ in senso dispregiativo, è ovvio!! ma all’epoca dei fatti dicevano tutti cosi’…
      grazie, ciao

  151. 1
    liberty xx ( Egna ) 19/02/2019

    CIAO francesco. Il tuo libro mi è piacuto tantissimo, fin’ ora OH HARRIET è il libro che mi è piacuto di più ; volevo chiederti come ti è venuto in mente di riprodurre questa meravigliosa storia per i bambini e poi velevo sapere se di questa storia ce ne fosse una versione per gli adulti.Spero che tu vinca. Saluti da LIBERTY XX

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      per adulti no, a me piace scrivere per voi. E’ una storia di libertà e ve l’ho voluta dedicare!
      ciao. grazie

  152. 1
    Richy08 ( Cavalese ) 18/02/2019

    Buonasera Francesco; il suo libro mi è piaciuto, anche se l’ho trovato un po’difficile nella lettura.
    Una grande storia di coraggio,libertà e fratellanza.
    Cari saluti 🙂

  153. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 18/02/2019

    Sei forte e non smettere di lottare MAI !!!!!!!!!!! 😃 il libro era mitico e io ho capito il suo significato è un libro che ti ruba alla realtà e ti trasporta a scoprire cose nuove : delicate , atroci , fragili e belle .

  154. 1
    Stella2007 ( Denno ) 18/02/2019

    Salve Francesco , sono una ragazzina della scuola secondaria di Denno(TN). Mi è piaciuto tanto , soprattutto alla fine perché c’ era tensione e molta suspense , invece all’ inizio era leggermente noioso. La lanterna che tiene nella mano Harriet per me è il simbolo della luce, cioè della libertà. Mi emozionava lo slogan di Harriet : ” OH, MAN!!” Ciao ,a presto

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      Brava! la lanterna è il simbolo della luce della libertà! che bella espressione!
      ciao, ci vediamo alla festa

  155. 1
    Rupertino ( Cembra Lisignago ) 18/02/2019

    Carissimo Francesco d’Adamo,
    sono un bambino della Scuola Primaria di Cembra che qualche mese fa Le avevo scritto un commento per il Suo libro in concorso “Oh Harriet”. Recentemente ho letto anche “Oh Freedom” e posso dire che mi è piaciuto moltissimo soprattutto quando Tommy scopre che cos’è un banjo e la libertà. Libertà: che cos’è? Dobbiamo chiedercelo anche noi perché diamo per scontato di avere dei diritti, di essere difesi dalla Legge. E dobbiamo anche essere come Peg Leg Joe, aiutando il prossimo in ogni istante. Veramente dal profondo del mio cuore vorrei ringraziarLa per aver fatto conoscere ai bambini italiani questo tema molto scottante, per farci capire quanto sia dura lavorare in una piantagione di cotone come la famiglia di Tommy per poi essere ricompensato con le bastonate solo perché si ha la pelle di un colore diverso.. Spero veramente che Lei possa scrivere altri romanzi su questo tema, il mondo ne avrebbe davvero bisogno. Tanti saluti da Rupertino

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      caro rupertino, sono io che ringrazio te per queste bellissime parole! Sei davvero un lettore bravo e sensibile! Continua….
      un abbraccio..

  156. 1
    rey ( Arco ) 18/02/2019

    Buongiorno Francesco, le faccio i miei complimenti per il libro perché è molto bello e avvincente.
    Buona giornata rey!

  157. 1
    frappe ( Terres ) 18/02/2019

    Salve signor Francesco, sono una bambina della scuola primaria di XXX.
    Mi ha entusiasmato tutto il suo libro soprattutto quando Harriet iniziò la fuga.
    La parte più curiosa è stata quando ho scoperto che gli schiavi non sanno quando compiono gli anni.
    Il suo libro mi è piaciuto molto, volevo solo chiederle, perché ha scelto di scrivere un libro sugli schiavi?

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      grazie per i complimenti! Perchè voglio fare riflettere tutti su quanto sia orribile la schiavitù….e anche il razzismo!
      ciao

  158. 1
    Orchidea ( Riva del Garda ) 17/02/2019

    Il libro mi è piaciuto anche se in alcuni momenti ero contemporaneamente curiosa di sapere il seguito della storia e anche triste perché mentre leggevo pensavo che tutte quelle crudeltà che aveva dovuto sopportare Harriet erano troppo angoscianti.

  159. 1
    gatto2007 ( Ville d’Ananunia ) 17/02/2019

    ciao,
    questo libro mi è piaciuto solo un po’. Il linguaggio per me è difficile, ho fatto fatica a capire alcune parole.La storia comunque mi ha fatto capire che con il coraggio si possono fare cose importanti come aiutare gli altri ciao ciao.

  160. 1
    ranocchia.oo7 ( Riva del Garda ) 17/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto particolarmente perché il fatto è veramente accaduto e anche il tema del libro che è molto significativo.

  161. 1
    Salsa piccante ( Terres ) 16/02/2019

    Mi è piaciuto molto perché il contenuto era interessante ma mi ha un po’ annoiato

  162. 1
    Imperiale ( Roncegno ) 16/02/2019

    Il libro è stato molto bello e mi ha colpito che la storia è vera perchè secondo me tutti devono avere gli stessi diritti e la libertà di poter scegliere cosa fare ( lavorare,studiare,rimanere schiavo …)
    È più bello un mondo senza crudeltà.

  163. 1
    babbonatale ( Rumo ) 16/02/2019

    Il libro che ho letto mi è piaciuto abbastanza, non mi è piaciuto il modo in cui definivi le persone con la pelle scura, ma mi è piaciuta la parte di quando sono scappati.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      non ho usato il termine ‘negro’ in senso dispregiativo, ovviamente…L’ho usato perchè all’epoca della storia dicevano tutti cosi’.
      Ciao, grazie

  164. 1
    piuma ( Vezzano ) 15/02/2019

    Il libro mi è piaciuto
    perchè mi a spegato come vivevano
    i bianchi e i neri.
    I neri erano schiavi e sotto messi dai bianchi.
    Grazie al coraggio di Harriet
    e di altri suoi amici, i neri sono stati salvati dalla schiavitù
    “grazie Harriet”.

  165. 1
    Utente 9 Lou ( Terres ) 15/02/2019

    Il libro di OH Harriet mi ha emozionato e lo consiglio pk é basato su una storia vera., ti insegna che le persone sono tutte uguali e non importa il colore della pelle. Il personaggio che mi é rimasto impresso é il medico, pk era gentile e premuroso verso Harriet ma non molto verso gli altri e dava consigli falsi

  166. 1
    Alylol18 ( Valle di Cavedine ) 15/02/2019

    Ciao Francesco, il tuo libro mi è piaciuto molto, apparte alcuni pezzettini.

  167. 1
    farfalla1 ( Riva del Garda ) 15/02/2019

    Oh Harriet mi ha fatto conoscere meglio il fenomeno della schiavitù dei neri d’America. Mi ha colpito molto il fatto che queste persone fossero prive di qualunque forma di libertà,di dignità e il modo in cui vivevano; povero,misero,ingiusto…Solo a causa del colore della loro pelle….! Una distinzione priva di senso e di uno scopo,secondo me!! Mi è piaciuto molto il momento in cui,Harriet,riesce a scappare e portare in salvo molti schiavi come lei. Questo libro è un grande insegnamento che dovrebbero imparare tutti, affinchè non si ripeta assolutamente, viste le disuguaglianze di oggi!!! 🙁
    Mi piacerebbe leggere ancora una storia vera come questa,me ne consiglia una? 🙂 😉

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      grazie delle bellissime parole…Ti consiglio di leggere ‘ Storia di Iqbal’.E’ una storia vera bellissima ma- ti avviso- un po’ triste. però sono sicuro che tu saprai apprezzarla.
      Ciao

  168. 1
    Cleopatra ( Pinzolo ) 15/02/2019

    Harriet è coraggiosa e non ha paura dell’ignoto per conquistare la sua libertà e quella di tanti altri schiavi come lei. Questo personaggio, veramente esistito, mi ha molto colpito ed ispirato, perché mi ha dimostrato che quando vuoi davvero qualcosa non devi avere paura di farlo e che tutti possiamo essere come Harriet. Spero di leggere tante altre storie come questa, che parlano di persone “normali” e “sconosciute” che nel loro piccolo hanno contribuito a cambiare il mondo.

  169. 1
    Fantozzisuperchips ( Dimaro Folgarida ) 14/02/2019

    Ciao,il tuo libro mi è piaciuto tanto soprattutto nella parte in cui Harriet canta per far uscire gli schiavi dai loro nascondigli.A presto grazie per la lettura T.

  170. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 14/02/2019

    Alla festa finale a Trento, mi potresti fare un autografo???????????????????

    CIAO DA GIGI 13

  171. 1
    Italia12 ( Cembra Lisignago ) 14/02/2019

    Salve Francesco D’Adamo,ho letto il suo libro “Oh,Harriet”.Mi è sembrato molto bello ed interessante leggerlo. E’ impressionante sapere i viaggi che ha fatto Harriet nonostante tutti i pericoli che erano intorno a lei.”da una schiava a una stella”.

  172. 1
    annabellissima ( Valle di Cavedine ) 13/02/2019

    Il tuo libro é stupendoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo complimenti bravissimo come hai fatto ha scriverlo così bellooooooooooooooooooo?
    Saluto i da Annabellissima 👋🏻👋🏻👋🏻👋🏻👋👍👍👏🏼👏🏼👏🏼🥳🎉🎊🎈💕✍🏻✍🏻😻🥰😁😃🤗🤗🤗🤗🤗😮😮😮🤝🤝🤝scusa per le tante faccine salutoni.

  173. 1
    flora35 ( Riva del Garda ) 13/02/2019

    Questo libro è stato uno dei più belli che ho letto.
    sembra proprio di vivere la storia e di raccontarla.
    COMPLIMENTI!!!

  174. 1
    Dance08 ( Ala ) 13/02/2019

    A me è piaciuto molto il tuo libro e sono d’accordo con te che i neri e i bianchi dovrebbero avere gli stessi diritti. Il tuo libro merita un bel 10😀

  175. 1
    Bianca ( Mezzolombardo ) 13/02/2019

    Questo libro mi ha colpita molto per la determinazione di Harriet. Non si è mai fermata anche quando c’ erano dei problemi molto seri.
    Era sempre pronta a salvare il maggior numero di schiavi di intere piantagioni, nonostante i pericoli a cui andava incontro per questo.

  176. 1
    Boai SILVER 13/02/2019

    Questo libro mi ha fatto andare con la mente indietro di tanti anni, quando una parte della gente era schiava, la riflessione che faccio è che la libertà anche ora dobbiamo guadagnarcela come ha fatto Harriet.

  177. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 13/02/2019

    Francesco, ho appena finito il tuo libro e mi a fatto molto piacere che il desiderio di Harriet Tubman si sia avverato.

  178. 1
    Bani84 ( Lavis ) 13/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto tanto

  179. 1
    felicie08 ( Valle di Cavedine ) 12/02/2019

    ciao FRANCESCO
    io ho trovato l’errore , perché le parole che non so non le capisco però quelle che so se non le leggo bene mi sale il dubbio, e poi chi lo sa magari si può scrivere in un altro modo. Poi, ho finito di leggere un altro libro e mi sembra di aver trovato un errore anche li.
    Comunque non so quando finirò di dirti che questo libro è M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-O. 🙂

  180. 1
    Freedom ( Riva del Garda ) 12/02/2019

    Ciao Francesco, sono Freedom, ma perchè hai scelto di scrivere una storia vera? Freedom

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      perchè secondo me danno ancor più mozioni di una storia inventata

      • 1
        Poppy ( Riva del Garda ) 26 days ago

        Ciao sono Freedom, è vero …. infatti secondo me una storia vera è anche molto più forte di significato di quella inventata, anche perchè sai che è una cosa che è accaduta realmente. In questo momento mi sento benissimo perchè sono orgogliosa che tu mi abbia scritto!!!!!!!! NON SMETTERE MAI DI SCRIVERE!!!!!!!!! Freedom

  181. 1
    Volpina07 ( Borgo Valsugana ) 12/02/2019

    Il tuo libro Francesco D’Adamo è unico ed esprime benissimo i sentimenti di Harriet.
    Mentre leggevo mi sentivo nel libro con le stesse paure ed emozioni. Questo libro mi è piaciuto un sacco!! COMPLIMENTI!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      se mentre leggevi ti sentivi dentro la storia…mi hai fatto davvero un bel complimento! Ciao

  182. 1
    Giug8 ( Arco ) 12/02/2019

    Caro Francesco d’Adamo,
    “OH HARRIET” è un libro bello e quando lo leggi immagini di essere li, cosa che non capita con tutti i libri. Personalmente mi è sembrato un po’ noioso perché è triste e i capitoli sono lunghi.
    Bel libro comunque!!!

  183. 1
    Clara ( Peio ) 12/02/2019

    Questo argomento degli schiavi d’America lo conoscevo poco….grazie a questo libro ho avuto la possibilità di conoscere meglio l’argomento. Lo sto ancora leggendo e mi sta piacendo molto.

  184. 1
    fioccodineve ( Terres ) 12/02/2019

    Buongiorno signor Francesco, sono un’alunna della scuola primaria di XXX.
    All’inizio il suo libro non mi ha entusiasmata molto perché era un po’ difficile da capire.
    Perché ha scritto proprio di un cronista che intervista una vecchia signora negra? E perché parla degli schiavi e dei negri? E’ stato divertente quando arrivò Mary Ann, la sua fidanzata, che veniva da New York perché mi sembrava una ragazza perfettina e viziata a confronto con Harriet.
    Perché ha scelto la città di New York e invece non ha parlato di un’ altra città?
    Mi ha emozionato quando Harriet è riuscita a scappare assieme ai suoi fratelli.
    A presto!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      quante belle domande fiocco di neve! Sai che è una storia vera ecco perchè parlo di schiavi, di NY ecc. Invece Billy e Mary Ann me li sono inventati. Ciao!

  185. 1
    La scrittrice pensierosa ( Lavis ) 11/02/2019

    Scusa, mi sono dimenticata di dirti che il tuo libro mi è piaciuto davvero tanto…
    La scrittrice pensierosa

  186. 1
    Marasialota ( Fiera di Primiero ) 11/02/2019

    Caro Francesco D’Adamo il tuo libro è veramente bello lo ho adorato, quando sarà finito sceglilibro lo riprenderò perchè mi ha appassionato molto.ci vediamo!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      che bello che hai addirittura voglia di rileggerlo! Che bel complimento, grazie!
      Ci vediamo alla festa!!

  187. 1
    La scrittrice pensierosa ( Lavis ) 11/02/2019

    Ciao Francesco,
    ho finito da un po’ il tuo libro, ma ho notato solo ora che mi hai risposto… Di sicuro continuerò a scrivere 🖋… Non vedo l’ora che tu mi risponda, se (spero proprio di sì) lo farai… 😉!!! Com’è fatto, esattamente, il tuo lavoro?!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      Io sento il bisogno di raccontare delle storie che ho dentro e di parlare nei miei romanzi di quello che mi sta a cuore- la libertà, per esempio, il no al razzismo, per esempio. E come è bello immergersi in una storia, identificarsi nei personaggi….Credo che capiterà anche a te…
      Ciao pensierosa!

  188. 1
    qua qua ( Telve ) 11/02/2019

    Egregio signor Francesco d’Adamo,
    il suo libro è stato veramente bello anche se all’inizio ci ho messo un po’a
    leggerlo perché era un po’noioso, ma andando avanti con la lettura era
    sempre più eccitante anche se la fine era triste.
    Lei si è divertito a scriverlo?

  189. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 11/02/2019

    Caro Francesco d’ Adamo il tuo è un libro molto bello anche perché parla di una storia vera che continua a esistere ancora oggi.
    Spero che aiuti gli attuali “razzisti” a riflettere.
    Ed è piaciuto anche a mia mamma.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      che bello che l’ha letto anche la tua mamma! E’ vero, dovrebbero leggerlo anche certi ‘signori’ che dicono cose tremende! Ciao, grazie!

  190. 1
    Freedom ( Riva del Garda ) 10/02/2019

    Ciao Francesco, sono Freedom,per me questo libro è molto significativo e stupendo, e sopratutto molto giusto. Questo libro mi fa’ capire che tutti dobbiamo avere gli stessi diritti, anche le persone diverse da noi. Penso che chi è diverso da noi , per colore di pelle, per provenienza deve essere considerato come persona uguale agli altri. Però mi è piaciuto davvero tantissimo!
    Freedom

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      Ciao freedom! da quello che mi scrivi il tuo nick name è proprio giusto! lo sai che Freedom è anche il titolo di un altro mio romanzo?

  191. 1
    niki07 ( Terres ) 10/02/2019

    mi è piaciuto moltissimo questo libro perchè era molto appassionante e parlava di storia vera.

  192. 1
    niki07 ( Terres ) 10/02/2019

    questo libro mi ha colpito molto è molto interessante e non ripetitivo.

  193. 1
    4 per sempre ( Arco ) 10/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto tantissimo perchè ti insegna che le persone sono tutte uguali anche se hanno il colore della pelle diverso 😀

  194. 1
    Hermione10 ( Lavis ) 10/02/2019

    Ciao Francesco,
    il tuo libro mi è piaciuto molto è emozionante, pieno di colpi di scena e anche un po’ triste.
    Una delle parti che mi è piaciuta di più è quando Doc Martin ha rivolto la parola a una “nera” (Harriet).
    Harriet è davvero una donna molto coraggiosa da cui prendere spunto per la vita.
    Anche se è nera ha voluto abbandonare la sua vita da schiava in cerca della libertà. Il primo pezzo di percorso l’ha fatto con i suoi due fratelli, ma poi loro hanno abbandonato l’ iniziativa e Harriet ha continuato ugualmente i suo viaggio, (io non ce l’ avrei mai fatta) affrontando pericoli, sfide…
    Mi è piaciuto perché insegna che non bisogna giudicare le persone dal colore della pelle, è una storia molto interessante, perché mi ha fatto conoscere una realtà che io non vivo e secondo me dovrebbero leggere questo libro tutte le persone che insultano la gente di colore così imparerebbero che non hanno fatto niente di male anzi, sono state uniche!
    Ciao
    Hermione10

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/02/2019

      Brava hermione10, hai proprio ragione! C’è tanta gente sciocca che dovrebbe leggere questo libro e….riflettere. Ciao!

  195. 1
    falco002 ( Lavis ) 10/02/2019

    Caro Francesco il tuo libro è scritto molto bene ma purtroppo non è il mio genere.Preferisco libri più avventurosi
    Ciao

  196. 1
    sciorni ( Sen Jan di Fassa ) 09/02/2019

    Caro Francesco D’ Adamo non ho ancora finito il tuo bel libro ma mi è piaciuto, è piaciuto anche mia mamma.

  197. 1
    Frost Walker ( Mezzolombardo ) 09/02/2019

    Il tuo libro e bello

  198. 1
    Vongola ( Arco ) 08/02/2019

    ciao Francesco,ho fatto molta fatica a leggere il tuo libro perché hai usato parole difficili e in molte parti era noioso. però alla fine sono stata contenta di averlo finito.

  199. 1
    lollo ( Arco ) 08/02/2019

    il suo libro non mi è piacito molto; preferisco gli altri.

  200. 1
    biscottialcioccolato ( Mezzolombardo ) 08/02/2019

    Ciao Francesco.
    Ho terminato di leggere il tuo libro e mi è piaciuto moltissimo, perché mi ha fatto capire che nonostante i pericoli e le difficoltà bisogna sempre andare avanti senza arrendersi mai.
    Un saluto!
    Biscotti al cioccolato

  201. 1
    Rosy ( Vermiglio ) 08/02/2019

    Molto bello, mi è piaciuto moltissimo, complimenti, il mio voto è 9

  202. 1
    PINODEPINOT ( Mezzolombardo ) 08/02/2019

    La storia è stata interessante perché si riferisce a fatti accaduti realmente.
    Vorrei consigliare la lettura di questo libro anche ad un pubblico adulto.

  203. 1
    Gattina08 ( Mezzolombardo ) 07/02/2019

    Grazie 😊 mille per avermi risposto, ho letto la trama del libro 📖 ed é molto bella. Ciao 👋 e grazie ❤️🧸

  204. 1
    PERVINCA ( Fiera di Primiero ) 07/02/2019

    Ciao Francesco,
    il tuo libro non mi è piaciuto molto perchè verso la fine il libro diventa un po’ noioso.L’ inizio però mi è piaciuto molto.
    Ciao e buona sera!!!

  205. 1
    Candelarossa ( Roncegno ) 07/02/2019

    Ciao Francesco,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto anche se per me in certe parti era un po’ noioso. Ma nel complesso è molto bello soprattutto quando Harriet raccontava la sua storia di quando era giovane, perché lo esprimeva con un po’di tristezza ma anche con gioia.

  206. 1
    Bubba ( Fiera di Primiero ) 07/02/2019

    Bravo Francesco D ‘Adamo,mi è piaciuto molto questo libro specialmente quando è arrivata a Philadelphia che non capiva dove era.

  207. 1
    La scrittrice pensierosa ( Lavis ) 07/02/2019

    Ciao Francesco, sto leggendo il tuo libro. L’ho tenuto per ultimo perché era quello che mi ispirava di più. È davvero bello. Sai, anch’io vorrei diventare una scrittrice. Ti ho scritto prima di finire il libro perché volevo soddisfare una mia curiosità: gli articoli di Billy Bishop sono reali? Lui esiste/è esistito? Per favore, rispondimi presto…
    Ciao, La scrittrice pensierosa.

    • 1
      Francesco d’Adamo 11/02/2019

      Ciao scrittrice pensierosa ( noi scrittori siamo tutti pensierosi…) Billy e i suoi articoli me li sono inventati io, perchè dovendo decidere come raccontare la storia di harriet mi è venuto in mente di farla intervistare da un giornalista. insomma un pretesto narrativo.
      spero che realizzerai il tuo sogno di diventare scrittrice….provaci, mi raccomando!

  208. 1
    Icardi09 ( Tione ) 06/02/2019

    E’bellissimo questo libro e sembra realissimo e straordinario

    • 1
      Francesco d’Adamo 11/02/2019

      E’ vero, è proprio….realissimo! ( è un parola che non esiste ma è davvero divertente!) Grazie, ciao

  209. 1
    Irma SILVER 06/02/2019

    Mi congratulo con chi ha scelto questo testo per i ragazzi.
    Ottimo il modo narrativo scelto dall’autore, sembra davvero di essere lì ad ascoltare.
    Ci fa conoscere la schiavitù dei neri rubati all’Africa, ma possiamo anche riflettere sui figli dell’Africa che in sostanza vengono rifiutati e schiavizzati anche oggi.
    Descrive molto bene la forza che lo stato di massima indigenza e si sopruso ha sviluppato in Harriet.
    Il testo ci fa anche pensare a chi sono i “fattori” del nostro tempo, e quale è la forza davvero incredibile che troviamo fra i “viaggiatori” dei barconi. Non hanno nulla da perdere.
    Purtroppo mi vien da dire che nel nostro piccolo, vista l’aria che tira, “fattori” lo siamo un po’ anche noi.

    • 1
      Francesco d’Adamo 11/02/2019

      cara irma silver, un commento bellissimo di cui ti ringrazio. hai davvero capito lo spirito del mio romanzo e i motivi per cui l’ho scritto.
      fattori lo siamo tutti, brava! Ciaoi

  210. 1
    Irama2008 ( Riva del Garda ) 06/02/2019

    Ciao trovo che il tuo libro sia molto triste, pensare che realmente una volta le persone venivano trattate in quel modo mi fa capire come siamo fortunati oggi…!!!Harriet è stata molto coraggiosa, un esempio per tutti…!!! Ciao!

  211. 1
    sweet time ( Romeno ) 06/02/2019

    Ciao Francesco d’Adamo io sono Sweet time.
    Il tuo libro mi è piaciuto tanto, all’inizio ho fatto un po’ di fatica ma piano piano è diventato molto interessante.
    Come ha potuto una schiava malata diventare una scaltra e coraggiosa guida?
    La parte che mi ha colpito di più è stata quando Harriet ha preparato la fuga e quando è arrivata a Philadelphia. .Questo libro ha riacceso la candela che era chiusa nel mio cuore
    Complimenti per il tuo libro!!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 11/02/2019

      Cara sweet time, ‘ ha riacceso la candela che era chiusa nel mio cuore’ è un’espressione bellissima, molto poetica, ti ringrazio per avermela data! Ciao!

  212. 1
    SigmoidOsprey92 ( Romeno ) 06/02/2019

    Ciao Francesco.Il tuo libro mi è piaciuto molto.Non vedo l’ora di incontrarti a Trentoooo!!!!

  213. 1
    IMLM ( Vezzano ) 05/02/2019

    Questo libro non mi ha colpito molto però ho capito che non bisogna per forza partire da una cosa grande per diventare famosi ma si puo partire da una cosa piccola e man mano arrivare ad una grande

  214. 1
    SUPER LIBRI ( Arco ) 05/02/2019

    *************ATTENZIONE SPOILER**************
    Finora questo è il libro più bello che abbia mai letto. L’unica cosa che non mi è piaciuta è il finale perchè era un po’ monotono.
    La parte più bella è stata quella di quando Harriet era riuscita ha fuggire e dato che era buio ha seguito tutto il perimetro del recinto e alla fine la mattina dopo si è accorta che aveva girato in tondo per tutta la notte.

    • 1
      Francesco d’Adamo 11/02/2019

      il finale col discorso di MLK a me sembrava molto bello…comunque sono contento che il libro ti sia piaciuto! Ciao

  215. 1
    orso007 ( Castel Ivano ) 05/02/2019

    Non mi è piaciuto perché ci sono molte parole straniere che non riesco a capire.

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      mi spiace……ma sono nomi stranieri perchè la storia si svolge in america….! riprova, dai… un caro saluto

  216. 1
    kiradeandre ( Castel Ivano ) 05/02/2019

    Il libro all’inizio l’ho trovato un po’ difficile perchè ci sono tanti nomi inglesi da memorizzare.
    Proseguendo nella lettura però il racconto si fa interessante e molto bello. La ragazzina che era una schiava, aiuta le persone come lei portandole via dai loro capi italiani verso la libertà.
    Penso che l’insegnamento dell’aiuto agli altri sia molto importante!

  217. 1
    Gattina08 ( Mezzolombardo ) 04/02/2019

    Il libro mi è piaciuto molto, mi ha fatto riflettere e capire che con la volontà e la costanza si possono raggiungere obiettivi impensabili anche se si parte da condizioni svantaggiate. Mi potresti consigliare altri libri del genere? ❤️🧸 Grazie e ciao 👋

  218. 1
    vikiki ( Riva del Garda ) 04/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto e ho capito che non per forza bisogna incominciare dal massimo, dal meglio per diventare super famosi ma si può anche partire da un minimo per arrivare a un massimo anche se ci metteresti di più. Pian piano arriveresti al super.

  219. 1
    Lina SILVER 04/02/2019

    Coinvolgente e emozionante anche questo libro, che racconta la situazione degli schiavi d’America agli inizi del ‘900, attraverso la vita di Harriet alla ricerca della libertà per lei e per molti schiavi come lei. Le sue avventurose vicende sono riuscite a cambiare le aspirazioni del giornalista Billy, che avrebbe voluto essere a raccontare del Titanic affondato in quel periodo. Anche la sua ambiziosa e capricciosa fidanzata Mary Anne, dopo aver conosciuto Harriet e aver ascoltato tutto quello che ha passato per riuscire a ottenere la libertà, si affeziona particolarmente a lei.
    Il libro ci lascia anche un messaggio di speranza: che il sogno di Harriet e di M.L. King si avveri, perché in molti luoghi la parità tra bianchi e neri è ancora lontana!

  220. 1
    Sushi ( Arco ) 03/02/2019

    Questo libro non mi ha colpito molto ma leggendolo mi è venuto in mente che: non bisogna per forza partire da una cosa grande per diventare famosi ma si puo partire da una cosa piccola e man mano arrivare ad una cosa grande!
    CIAO🍣

  221. 1
    Saturn V ( Baselga di Pinè ) 03/02/2019

    Il libro è interessante ed istruttivo perchè spiega che tutti hanno il diritto di essere trattati bene.

  222. 1
    bella ( Riva del Garda ) 03/02/2019

    questo libro ha tante parole strane però è abbastanza bello

  223. 1
    Banana blu ( Riva del Garda ) 02/02/2019

    Ciao Francesco! Mi mancano poche pagine per finire il libro, ma devo dire che mi dispiace finirlo perché è molto bello! Il contenuto mi piace perchè parla di questa signora che sembra inutile ma ha fatto un regalo al mondo!!!!!!!!!

  224. 1
    Martina ( Riva del Garda ) 02/02/2019

    Ciao Francesco il tuo libro mi è piaciuto molto perché anche se sei di un colore diverso hai gli stessi diritti di un bianco e non sei diverso

  225. 1
    LENCI ( Cavalese ) 02/02/2019

    Questo libro mi ha emozionato molto, mi ha colpito. La frase che mi ha fatto riflettere è : IO HO UN SOGNO. la gente di colore va considerata nel bene e nel male. Il colore della pelle NON differenzia il carattere , la personalità, l’animo, il cuore della gente. Lei ha avuto sicuramente molto cuore nel scrivere questo meraviglioso racconto e la ringrazio per tutto ciò che mi ha insegnato questo libro.

  226. 1
    Immobile17 ( Riva del Garda ) 02/02/2019

    Questo libro mi ha fatto riflettere molto sul fatto che gli uomini di colore sono sempre stati considerati ingiustamente inferiori a noi.
    Sei stato molto bravo a scriverlo, mi è piaciuto molto! Complimenti hai scritto un libro fantastico!!! 🙂
    BRAVISSIMO!

  227. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 02/02/2019

    BRAVO !!!!! 💞💝

  228. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 02/02/2019

    Volevo dirti che ti stimo molto perché sai riconoscere le cose più importanti come il fatto che non hai badato a chi poteva dirti che il tuo libro era noioso , senza il senso dell’ umorismo o al fatto che possa essere ripetitivo .io una storia così non l ‘ ho mai letta perché sono pochi i lettori che guardano il senso significativo del libro e delle sue storie o quello che intendono davvero dirci ma sono felice perché ho conosciuto voi cinque scrittori che non mi avete deluso perciò ti faccio ancora i complimenti caro idolo del cuore !!!!!!!!!! 😚💋💕💖💓💓

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Cara pinkbook, ti ringrazio davvero per queste prole che i vengono dal cuore! Che bello! un bacione, ci vediamo alla festa!

  229. 1
    Heidi ( Valle di Cavedine ) 01/02/2019

    Caro Francesco D’Adamo, il tuo libro non mi è piaciuto.

    Heidi

  230. 1
    DANY ( Cavalese ) 01/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto, nonostante a volte mi ha fatto commuovere.
    Grazie di tutto questo, Francesco!

  231. 1
    renna ( Ossana ) 01/02/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto però devo dire che mi ha fatto molto riflettere nonostante fosse raccontato in modo meno triste del fatto narrato e caro Francesco D’Adamo mi è piaciuta tantissimo HARIET.
    Ciao a te pravissssimo scrittore.

  232. 1
    DolphinLoveYouC9 ( Arco ) 01/02/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    mi ero dimenticata di chiederle se scriverà altri libri su cose realmente accadute.
    Ciao 🙂

  233. 1
    DolphinLoveYouC9 ( Arco ) 31/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    il suo libro mi è piaciuto molto.
    Ha raccontato una storia realmente accaduta in modo semplice e facile per noi ragazzi.
    Mi sono piaciute particolarmente le parti in cui raccontava Harriet.
    Il libro che ha scritto è molto significativo.
    Certe persone dovrebbero leggerlo per capire che non importa il colore della pelle, la lingua o la religione, perché tutte le persone hanno lo stesso valore.
    Ciao 🙂

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      hai detto una cosa bella e giusta! certe persone dovrebbero davvero pensare un po’ di più…prima di parlare! grazie, ciao!

  234. 1
    lupo120 ( Ville d’Ananunia ) 31/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perché è una storia incredibile di una donna coraggiosissima. Mi è piaciuto inoltre perché le storie di avventura sono quelle che preferisco ed è scritto molto bene.

  235. 1
    bottondoro ( Sen Jan di Fassa ) 31/01/2019

    caro autore, l tuo libro mi è piaciuto molto. Mi ha insegnato che non c’è differenza tra un nero ed un bianco. Sai io ho un’ amica che ha la pelle scura e ti dico la verità all’ inizio non la volevo accettare ma poi quando poverina era tutta sola io le sono andata vicino e le ho detto che adesso aveva me e che io le volevo bene. E
    adesso è una delle mie amiche più cara.

  236. 1
    giovane lettrice ( Mezzocorona ) 30/01/2019

    Ciao Francesco il tuo libro mi è piaciuto molto mi ha fatto comprendere che odio c’era fra i bianchi e i neri, dopotutto non cambia niente siamo tutte persone.
    👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽👍🏽 Complimenti a presto

  237. 1
    martylol ( Cavalese ) 30/01/2019

    Gentile autore,le scrivo per dirle che il suo libro mi è piaciuto molto, soprattutto la parte in cui Harriet affronta la mote e il pericolo pur di essere libera,il mio personaggio preferito è Rit la mamma perchè affronta il suo padrone per mantenere unita la famiglia e proteggere suo figlio piccolo.
    grazie per aver scritto un libro su una persona che ha una vita speciale, che nessuno conosceva e serve molto nella vita. Lei ha ragione non c’è differenza fra bianchi e neri tutti siamo uomini

  238. 1
    cat ( Riva del Garda ) 29/01/2019

    Caro Francesco, il tuo libro è meraviglioso sei riuscito a trattare un argomento difficile che in questo caso è la schiavitù con un linguaggio semplice che ti fa apprendere la storia con molto più interesse e voglia di continuare a leggere fino alla fine continua così sei bravissimo

  239. 1
    Maya ( Denno ) 29/01/2019

    Caro Francesco, a me è piaciuto molto il tuo libro. La storia del giornalista, che un giorno è stato mandato a fare un’ intervista a una vecchietta di colore, invece di occuparsi del Titanic, è molto coinvolgente e interessante. Lui pensa che Harriet sia solo una vecchia rincitrullita e che la sua storia sia niente in confronto a quella del Titanic, peró scopre che è tutto il contrario. La storia si rivela davvero sorprendente!
    La storia di Harriet mi invogliava sempre di più a leggere il libro!
    Bravo Francesco, il tuo è proprio un bel libro!!!

  240. 1
    felicie08 ( Valle di Cavedine ) 29/01/2019

    ciao FRANCESCO, questo libro mi è piaciuto tantissimo,prima ho iniziato a leggerlo con pian piano poi più sono andata avanti più pomeriggi passati a leggere”oh Harriet” prima di fare i compiti è bellissimo perché parla di una cosa importante il razzismo, schiavi fuggitivi… (infatti quest’ anno i bibliotecari hanno scelto dei libri fantastici). La cosa più bella sarebbe dirti queste cose di persona. Una cosa ti vorrei chiedere, ma quello a pagina 145 quello scritto è “No non si sono neri” ma non dovrebbe essere “No non ci sono neri”?
    Comunque questo libro super iper mega bello.
    Poi se uno se lo vuole prendere in libreria non ha problemi perché spicca questo arancione. 🙂

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Sei davvero un lettore/lettrice formidabile! Quello che mi segnali si chiama refuso- vuol dire un errore che è sfuggito a tutti….tranne che a te!!
      grazie, ciao!

  241. 1
    TORO SEDUTO ( Lavarone ) 29/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo il libro Oh Harriet mi è piaciuto molto, mi ha fatto riflettere sulle difficoltà di certi popoli, un problema che abbiamo tutt’oggi.
    Il libro è molto coinvolgente e mi sembrava di esserci dentro quando lo leggevo e la protagonista, Harriet, era veramente in gamba, nonostante tutto quello che dovette affrontare, non mollò mai il suo obbiettivo.
    Questo mi ha insegnato che non ci si deve mai arrendere in ciò che credi veramente.

  242. 1
    foglianelvento ( Vezzano ) 28/01/2019

    Il libro é bellissimo in particolare mi é piaciuta la frase: “I SOGNI TALVOLTA SI AVVERANO MA BISOGNA CREDERCI E LOTTARE PER REALIZZARLI”. Spero che questa lettura mi aiuti nella vita.
    Mi é piaciuto il coraggio di Harriet e la sua forza.
    GRAZIEEE!!

  243. 1
    Gabry08 ( Folgaria ) 28/01/2019

    Caro Francesco,
    ho trovato il libro interessante e coinvolgente.Il linguaggio,chiaro e semplice,mi ha fatto entrare nel testo,tanto che pensavo di essere seduto accanto a Billy mentre intervistava H.Le emozioni che il testo mi ha suscitato sono state tante e contrastanti:tristezza quando ho appreso che la popolazione nera viveva in schiavitù,simpatia quando MaryAnn conosce H.,suspense durante la fuga di H.,felicità quando H. riesce a salvare la sua gente,delusione nella parte in cui H. dice che nulla è cambiato e speranza nel finale.All’interno di un testo avventuroso,ci hai parlato di schiavitù,che io non conoscevo,purtroppo le discriminazioni accadono ancora ai giorni nostri.Ma ci hai anche lasciato un messaggio di ottimismo per il futuro perché solo attraverso le nostre azioni le cose possono cambiare!
    Infine avrei una curiosità da chiederti, cosa ti ha spinto a scrivere più storie sulla schiavitù?Mi hai incuriosito molto e prossimamente ho intenzione di leggere “Oh Freedom“.

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Proprio il fatto che dicevi tu: la schiavitù purtroppo esiste ancora, bisogna parlarne!! leggi Oh, freedom!, vedrai che ti piacerà. Ciao!

  244. 1
    ginger ( Peio ) 28/01/2019

    Ciao Francesco, ho finito da poco il tuo meraviglioso libro! Mi hai rapita con la storia di Harriet! Mi hai fatto conoscere una parte della storia che ancora non conoscevo e, grazie ad Harriet, mi hai fatto capire la sofferenza di queste povere persone private della loro preziosa libertà. Stai scrivendo altri libri? Un caro saluto da Ginger.

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Ciao ginger! Ne ho appena scritto un altro intitolato ‘Il muro’. cercalo in biblioteca, vedrai …che ti piacerà! Ciao

  245. 1
    Nich 2008 ( Borgo Valsugana ) 27/01/2019

    Il libro è bellissimo, ma vorrei farti una domanda. Per caso hai scritto altri libri?

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Sìììììììììì, ne ho scritti tanti! Se corri in biblioteca te ne sapranno consigliare di belli! Ciao

  246. 1
    cassetto ( Tione ) 27/01/2019

    A me è piaciuto molto il tuo libro perché è una lettura scorrevole.Però la cosa che mi è piaciuta di più in assoluto è quando Harriet
    raccontava la sua storia perché quando lo leggevo mi sembrava di assistere a tutti i suoi viaggi: come quando viaggiava di notte per
    portare a Philadelphia alla libertà gli schiavi di colore.Ma Harriet Tumbman vuole farci comprendere anche un’ altra cosa cioè il suo
    sogno”che i neri stessero accanto ai bianchi come uomini liberi”.

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Ti ringrazio, se leggendo hai vissuto le avventure di harriet…allora il libro funziona! ciao

  247. 1
    Fortunella ( Cles ) 27/01/2019

    ci ho messo un po’ a leggerlo, ma alla fine mi è piaciuto….. Bravo Francesco D’ Adamo
    la mia parte preferita è stata quando Harriet ha salvato 727 schiavi. La tenacia e il coraggio vincono sempre

  248. 1
    @http.alicedance ( Ala ) 27/01/2019

    Ciao Francesco ho finito di leggere il tuo libro:MERAVIGLIOSISSIMO.
    Non ho parole ma solo aggettivi per descriverlo:STUPENDO,STORIA STRABILIANTE
    avendo letto OH FREEDOM,studiato la vita di MARTIN LUTHER KING e visto il film “IL BAMBINO DAL PIAGIAMA A RIGHE” sono riuscita a capire il tuo libro molto bene.
    SE NE SCRIVERAI UN’ALTRO COSÌ SAPPI SE SARÓ LA PRIMA A LEGGERLO

    • 1
      valangabianca ( Pinzolo ) 28/01/2019

      Buongiorno Francesco, il tuo libro mi è piaciuto molto perché parla di libertà…bisogna crederci per raggiungerla, questo vale per tutti i sogni… in particolare mi è piaciuto molto la storia del Titanic, che tutti conoscono, invece pochi conoscono la storia di Harriet che alla fine risulta bellissima perché lei dà una mano a salvare tante vite umane. Grazie per avercela raccontata😀😋

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      Brava Alicedance! se corri in biblioteca ne trovi un altro intitolato ‘ Il muro’ che sono sicuro ti piacerà moltissimo! Ciao

  249. 1
    delphin07 ( Mezzolombardo ) 26/01/2019

    Il libro mi è piaciuto moltissimo e la parte più coinvolgente è stata quando Harriet parla a Billy, il giornalista, di quando scappò dalla sua casa per dirigersi a nord dove tutti potevano essere liberi; era molto emozionante quando incitava i suoi fratelli e li rassicurava. Harriet era molto coraggiosa ed anche molto sicura di sé. Mi ha colpito una frase: “I sogni talvolta si avverano, ma bisogna crederci e lottare per realizzarli.”
    All’inizio non credevo fosse una storia vera e quando ho scoperto che lo era sono rimasta molto stupita. Un’altra frase che mi ha fatto riflettere è stata: “In tutti i miei viaggi io non ho mai lasciato indietro nessuno.”
    Veramente un bellissimo libro! Complimenti a Francesco D’Adamo perché questo libro è davvero fantastico! Anche avventuroso in alcuni punti.

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      ‘ ..non ho mai lasciato indietro nessuno’, anch’io sono rimasto molto colpito da questa frase. grazie delphin07, ciao!

  250. 1
    Vick 13 Blacklist ( Dimaro Folgarida ) 26/01/2019

    QUESTO LIBRO E’ MOLTO AVVENTUROSO. MI FA PENSARE A UN’AVVENTURA FUORI DAGLI SCHEMI. MI FA’ CAPIRE LA SCHIAVITU’ CHE C’ ERA A QUEL TEMPO. SPERO CHE QUESTA STORIA SCHIAVISTICA NON SI RIPETA PIU’.
    MOLTO BELLO IL LIBRO!CIAO!

  251. 1
    Samu333 ( Arcivescovile ) 25/01/2019

    Caro Francesco,
    a me il suo libro è piaciuto molto. Scrive in modo scorrevole e semplice. Il fatto, poi, che sia una storia vera ha reso la lettura ancora più appassionata. Credo anche che riuscire a scrivere cose realmente accadute sia molto impegnativo e difficile. Ha fatto un buon lavoro!
    Cordiali saluti.

    • 1
      Francesco d’Adamo 05/02/2019

      hai ragione! mescolare realtà e fantasia in un romanzo non è facile, sono contento di esserci riuscito. Ciao

  252. 1
    ondina08 ( Roncegno ) 25/01/2019

    Ciao Francesco.
    Il tuo libro mi è piaciuto molto anche se certi capitoli erano un po’ noiosi e per questo ci ho messo tanto tempo a leggerlo comunque per me
    il capitolo più bello è quello che parla del Titanic ma alla fine è brutto che Harriet sia morta.
    Mi è piaciuto leggere questo libro perché insegna cose che prima molte persone non sapevano.

  253. 1
    Nicole ( Folgaria ) 25/01/2019

    Ciao Francesco,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto soprattutto quando Harriet decide di scappare per poi tornare a salvare gli altri.
    Quando stavo leggendo il libro in alcune parti mi commuovevo è in altre ero stupita da Harriet.
    Se posso dire una cosa che non mi è piaciuta è la parola utilizzata “negro”.
    Per il resto mi è piaciuto molto.

  254. 1
    gigigi ( Arco ) 25/01/2019

    Molto bello però la trama un pò noiosa

  255. 1
    TikTok108 ( Dimaro Folgarida ) 25/01/2019

    Caro Francesco d’Adamo mi è piaciuto tanto il tuo libro,è molto interessante ed è uno dei miei libri preferiti.

  256. 1
    Rainbowgirl08 ( Roncegno ) 25/01/2019

    Caro Francesco,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto ed ora ti dico il perché:
    – ogni persona deve avere sempre gli stessi diritti
    – mi ha fatto capire tante cose che non avrei mai scoperto se non avessi letto il tuo libro, a volte non riflettiamo su ciò che non ci riguarda da vicino
    – mi è piaciuto molto il carattere deciso e forte di Harriet, nonostante tutti gli ostacoli che ha incontrato non si è mai arresa
    – se Harriet non avesse avuto tutta questa voglia di portare a termine la sua missione non ce l’avrebbe mai fatta perché per fare le cose ci vuole determinazione e passione
    – spesso l’apparenza inganna perché il giornalista non avrebbe mai pensato che la storia di una vecchia signora potesse coinvolgerlo in questo modo
    Questo libro mi ha insegnato che non bisogna mai giudicare le persone appena si vedono e che siamo tutti uguali e tutti abbiamo lo stesso diritto alla libertà .

    Ciao!

  257. 1
    Piera SILVER 25/01/2019

    Ho appena finito di leggere il tuo libro. Non mi è piaciuto molto ma verso la fine del libro ho capito molte cose. Parla anche dei giorni del Titanic aprile 1912 e come si viveva una volta e la vita da schiavi neri d’America … Ma anche oggi nel mondo ci sono gli SCHIAVI. La paga è poca e lavorano molto … Questa Harriet è una donna nera vissuta tra Ottocento e Novecento in America, dove non c’è ancora oggi parità tra bianchi e neri.

  258. 1
    tina la tartarughina ( Cavalese ) 25/01/2019

    Gentile Francesco D’Adamo,
    le scrivo per dirle che il suo libro e bellissimo e anche per suggerirle alcune cose:a mio parere il libro sarebbe più appassionante se fosse narrato in prima persona dal giornalista; sarebbe più bello anche se avesse scritto un po’ in modo più dettagliato le cose accadute successivamente alla visita del giornalista. La ringrazio per aver scritto un libro su questa storia molto interessante e che fa riflettere sul fatto che, anche se abbiamo il colore della pelle diverso, siamo tutti uguali.
    Arrivederci!

  259. 1
    tosca ( Peio ) 24/01/2019

    Caro Francesco il tuo libro mi è piaciuto molto, soprattutto il coraggio di Harriet, di scappare e ritornare per salvare i suoi “fratelli”. Mi è piaciuto il tuo modo di raccontare perché rendeva la storia coinvolgente e interessante. Complimenti ci vediamo alla premiazione!

  260. 1
    HERMIONE07 ( Arcivescovile ) 24/01/2019

    Ciao Francesco,
    questo libro all’inizio non mi piaceva molto ma poi l’ho trovato avvincente perchè mi è piaciuto il comportamento di Harriet e anche perchè è una storia vera. Infatti lei aiutava gli schiavi neri a fuggire e non lasciava indietro nessuno. L’unica cosa che mi è dispiaciuta è che anche se gli schiavi sono stati liberati ancora oggi alcuni bianchi disprezzano le persone di colore.
    grazie e buona serata.

  261. 1
    Auryestate2007 ( Arcivescovile ) 24/01/2019

    Buonasera signor Francesco. Il suo libro mi è piaciuto molto perché è molto significativo il messaggio che vuole dare, non bisogna mai arrendersi e non lasciare indietro nessuno anche se per questo si può rischiare la vita ( in questo caso ).
    La ringrazio per aver scritto questo libro, La ringrazio veramente tanto.

  262. 1
    estathe.the ( Baselga di Pinè ) 24/01/2019

    Salve signor Francesco D’adamo ho letto il suo libro e mi e’piaciuto tanto soprattutto quando Harriet e’ arrivata a Philadelphia ed ha incontrato quella signora, ciao!!

  263. 1
    Bubupallina ( Riva del Garda ) 24/01/2019

    Caro Francesco d’ Adamo ha perfettamente ragione e non ci ho pensato…( sono Bubupallina) al fatto che comunque come contesto andava scritto cosi’ ma resto sempre con la mia idea…😊👌🍥🐸

  264. 1
    procione86 ( Baselga di Pinè ) 24/01/2019

    ciao Francesco,il tuo libro è stata la mia seconda scelta . All’inizio non ho molto capito chi erano tutte quelle persone del giornale,ma poi ho capito e non vedevo l’ora di finirlo.

  265. 1
    Teodolinda love ( Mezzocorona ) 24/01/2019

    Signor Francesco D’ Adamo il suo libro mi ha fatto capire e mi ha radicato dentro l’ idea che non solo è ingiusto ma anche impossibile giudicare una persona dall’ aspetto fisico o , in questo caso , dal colore della pelle . Personalmente stimo molto Harriet per quello che ha fatto anche perché agli inizi dell’ 800 le donne , e soprattutto gli schiavi , non avevano alcun diritto .
    Per quanto il suo libro sia realistico e dettagliato mi sfugge come Harriet abbia convinto il primo gruppo di schiavi a seguirla e come da allora anche gli altri abbiano creduto in lei .
    Dopo la loro liberazione i genitori e i fratelli di Harriet hanno avuto un vita felice e la madre si è ricongiunta con i figli persi???
    Il suo libro è bello e ben scritto.
    Tanti saluti Teodolinda love.

    P.S.
    Odio, ritengo stupide e sbagliate e mi fanno arrabbiare molto le cattiverie e le angherie rivolte ingiustamente verso gli schiavi neri !!!
    Grazie e di nuovo carissimi saluti

    P.S.
    Rispondimi ti prego

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      eccomi, teodolinda love! grazie per le belle parole innanzitutto: sì, arrivata al sicuro harriet è stata raggiunta da tutta la sua famiglia. Brava, arrabbiati! ogni tanto bisogna arrabbiarsi un po’….Ciao!

  266. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 24/01/2019

    La tua storia è bellissima ! Dato che tra poco c ‘ è la giornata della memoria volevo dirti che hai un grandissimo cuore D’ ORO !!! Ci tenevo a dirti che sei una persona extra umile !!!!!!!!! 👄💚💛

  267. 1
    athena07 ( Arcivescovile ) 24/01/2019

    caro scrittore
    ho trovato il suo libro molto interessante, pieno di senso.
    Nel complesso la storia è molto bella! la morale che attraversa tutto il libro: la libertà è il più grande dono che è stato fatto a tutti noi, bisogna proteggerlo perché nessuno può sottrarcelo a parte noi stessi!
    Bisogna imparare a guardare col cuore altrimenti non si sarà mai liberi.
    la libertà non ha né prezzo né età e lei ha saputo trasmettere questo messaggio raccontando di questa fantastica donna che ha dedicato tutta la sua vita a lottare per la libertà dei neri!!!
    bellissimo libro!!!

  268. 1
    sole splendente ( Castel Ivano ) 24/01/2019

    “Oh Harriet!” mi è piaciuto tanto perché ho capito l’importanza di tutte le persone, sia buone che cattive. Grazie a lei tanti schiavi sono stati portati alla libertà che sognavano. Mi sono anche piaciute alcune sue parole divenute famose “… e pregai Dio di rendermi forte in grado di lottare, e da allora è sempre stata questa la mia preghiera”.

    • BiblioCastel-Ivano 25/01/2019

      Ciao! Grazie mille per il tuo interessante commento! Chiedo scusa, ma – come successo altre volte con altri tuoi “colleghi” creatori di post di Sceglilibro (e con le stesse motivazioni) – ho dovuto modificare il tuo nickname, di modo che tu non sia riconoscibile e la tua privacy e riservatezza sia garantita (come Sceglilibro prevede da regolamento). Se non ti piace sarai liberissima di cambiarlo! Buona giornata, grazie 😉

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      Ciao sole splendente! ma che belle parole, ti ringrazio davvero!

  269. 1
    Betty ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    non mi aspettavo proprio che Mary Ann si convincesse ad andare ad Auburn perchè gelosa.
    Come Billy io non avrei mai pensato che una donna così dolce e viziata come Mary Ann sognasse di guidare un battaglione. : )
    Mi è molto piaciuta l’ amicizia che nasce immediatamente a prima vista tra Mary Ann e Harriet.
    Mary Ann mi fa ricordare la mia migliore amica Sabah. Lei è molto magra, uno stecchino, a prima vista lei è timida, ma conoscendola meglio, come la conosco io, lei è una ragazza forte e piena di sogni.
    Spero di vederla a Trento.

  270. 1
    miele ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    a me sinceramente non interessava molto questo libro all’inizio perché non aveva immagini e io senza immagini non riesco a seguire molto, però leggendo il capitolo “IO NON HO MAI LASCIATO INDIETRO NESSUNO” ho pensato che non servono immagini per descrivere quelle emozioni che ha provato Harriet quando ha visto tutte quelle persone che non sono riuscite a salire sulla nave perché non c’era posto.

  271. 1
    Fedez ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    io non avrei mai preso o letto il tuo libro, il linguaggio è un po’ difficile, ma alla fine sono riuscito a superare le prime difficoltà e ho visto che è una storia vera: è bello scoprire quanto incredibile è stata la vita di Harriet!

  272. 1
    Gallad ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    all’inizio non mi piaceva. Ma quando Harriet è scappata il libro è diventato più emozionante, le parole sono un po’ difficili per me.
    Il libro l’ ho trovato molto interessante perché mi è piaciuta la storia di Harriet.
    Grazie per avermi fatto capire che cosa ha significato lottare per i diritti civili. 🙂

  273. 1
    Nikappaola ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    Il libro da solo non lo avrei mai letto perché io preferisco perdermi nelle sfide eccitanti dei videogiochi!
    Perché i ragazzi della prima media leggano la storia di Harriet essa dovrebbe essere più breve e arricchita da illustrazioni.
    Ringrazio la mia professoressa che mi ha “obbligato” a leggere il suo romanzo perché ho capito che anche le persone che appaiono minute e fragili possono essere capaci di grandi cose.Ciao un abbraccio da Nikappaola.

  274. 1
    Nina ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    Ho appena cominciato a leggere il suo libro e mi sta piacendo molto,
    Non avevo mai sentito parlare della schiavitù se non in termini molto generici. La storia di Harriet mi ha fatto riflettere molto.
    Mi ha colpito in particolare il fatto che gli schiavi non sapevano che giorno fosse e nemmeno quando erano nati,quindi non sapevano quando compivano gli anni…
    questo mi ha fatto sentire una persona molto fortunata.

  275. 1
    ginevrolly21 ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco ,
    mi ha impressionato la frase OGNI VOLTA SFIDANDO LA MORTE , perché pur sapendo che se avessero aiutato gli schiavi avrebbero potuto morire, Harriet e gli altri attivisti non si tiravano mai indietro pur di far provare al maggior numero di schiavi la dolce libertà . Questa storia mi ha fatto riflettere sul coraggio degli schiavi e di tutte le persone che li hanno aiutati a raggiungere la libertà .

  276. 1
    Davide ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    Questo libro non l’avrei mai letto se non fosse stato tra quelli del concorso scegli libro perché per me il linguaggio è molto difficile. Dopo averlo letto ho imparato che non bisogna giudicare un libro dalla copertina.

  277. 1
    Malak ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    leggendo la storia di Harriet ho imparato che per realizzare i propri sogni ci vuole pazienza e coraggio

  278. 1
    ginny07 ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    ho letto l’ultimo capitolo e mi ha colpita molto la parte relativa al voto alle donne perché non sapevo che le donne hanno dovuto combattere per poter partecipare direttamente alle elezioni.
    saluti ginny07

  279. 1
    Fulmine.12 ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco, 🙂
    il tuo libro io non lo avrei mai e poi mai letto, perché questo genere di libro non mi piace affatto.
    All’inizio mi annoiavo, ma proseguendo nella lettura ho provato tantissime emozioni <3 : tristezza, speranza e felicità.
    Alla fine, non lo avrei mai detto, ma è il libro che mi è piaciuto di più! 🙂
    un altra cosa del libro che mi piace, è che non ha le immagini, così ognuno puo immaginare la storia come vuole, e anche perché le descrizioni sono molto dettagliate.
    Complimenti, spero di incontrarla a Trento. B)

  280. 1
    Rosarossa ( Arco ) 24/01/2019

    Caro Francesco, questo libro è bellissimo!
    La storia vera di una donna fantastica.
    Davvero stupendo!
    Grazie e arrivederci.

  281. 1
    Nikki07 ( Ala ) 24/01/2019

    caro Francesco D’Adamo,
    All’inizio non volevo leggere il suo libro, non aveva la trama, poi pensavo che i neri non mi importavano, con questo libro invece ho capito che anche loro sono persone e vanno rispettate come ognuno di noi, il suo libro insegna cose da non ignorare, ma solo le persone che lo leggono col cuore o che si immedesimano nella lettura possono capirlo,libro fantastico cordiali saluti
    Nikki07

  282. 1
    Nikki07 ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo
    Ho letto il suo libro, mi è piaciuto molto, secondo me la qualità migliore di Harriet è la pazienza, quando alla fine Johon Brown va contro la schiavitù senza un piano preciso morì, invece Harriet seppe aspettare, le cose vanno fatte bene, c’è un detto che dice “chi va piano va sano e va lontano.” Forse non erano molto sani, ma riuscirono a vincere contro la schiavitù grazie alla pazienza. Mi piace molto il libro quando Harriet racconta di aver guidato un battaglione, e Mary Ann si fa condizionare da queste parole. Questo libro racconta anche la storia degli stati uniti, è molto interessante quando racconta della guerra contro la schiavitù degli stati del nord e quelli del sud. Alla fine Harriet vince grazie a persone fidate e alla pazienza che però, purtroppo John Brown non ha avuto. Il coraggio che ha avuto Harriet secondo me è sopratutto amore, ama più la vita del suo prossimo che la sua.

  283. 1
    Alessia 33 ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    ho praticamente finito di leggere il suo libro e grazie alla storia di Harriet ho capito che bisogna lottare per la propria libertà e per i propri sogni, per questo non lascerò mai a qualcosa o a qualcuno di ostacolarmi perché ognuno di noi deve trovare la propria felicità .
    Cari saluti e spero di incontrarla !

  284. 1
    isaheer ( Ala ) 24/01/2019

    Caro Francesco,
    Il tuo libro all’inizio mi è sembrato molto difficile poi pian piano mi sono immedesimato in Harriet perché se Harriet è fuggita dalla fattoria, perché la trattavano male, io ho dovuto trovare il modo “di fuggire” da casa mia perché purtroppo io e mia sorella vivevamo in una situazione di sofferenza. Come Harriet anch’io ho dovuto scegliere le persone giuste che aiutassero me e mia sorella a vivere meglio. Ho scoperto che esistono tante persone pronte ad aiutarci. Questo mi ha dato tanta fiducia. Anch’io come Harriet non ci credevo aver raggiunto la libertà e di essere finalmente in una casa coccolato dall’amore dei miei nonni non vedo l’ora di incontrarti

  285. 1
    SiPe ( Ossana ) 24/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    questo libro mi è piaciuto molto, specialmente il fatto che Harriet è scappata dalla piantagione di cotone nonostante il dolore che avesse alla testa. Mi è anche piaciuto il fatto che due neri liberi abbiano rischiato la vita per salvare la vita di Harriet e dei suoi due fratelli.
    Mi piacerebbe rileggere un libro come questo.
    SiPe

  286. 1
    brunale ( Egna ) 24/01/2019

    Buongiorno signor Francesco il suo libro mi é piaciuto tanto perché ho letto una storia realistica e molto interessante. Parla della vita di “Harriet” e di come affronta la strada per uscire dalla schiavitù.
    Da quale idea è partito per scrivere questo libro?
    Leggerlo mi ha insegnato che non bisogna mai smettere di essere coraggiosi!
    Grazie.
    Alessia.

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      sono partito dalla storia vera dell’Underground railroad che mi ha molto colpito. Ciao, grazie

  287. 1
    faillagin ( Egna ) 24/01/2019

    Salve signor Francesco, io sono Ginevra, il suo libro “Oh Harriet!” mi è piaciuto molto. Lo consiglierei ai miei amici perché è molto carino come libro ed anche avventuroso.
    Avrei una domanda da farle , è una storia realistica o fantastica?
    Grazie
    Ginevra

  288. 1
    ianasta52 ( Mezzocorona ) 23/01/2019

    Ciao Francesco D’Adamo! Il tuo libro mi ha emozionata moltissimo soprattutto nella parte dove Harriet raccontava la sua fuga e dove è riuscita finalmente a trovare la libertà! Harriet è una persona molto coraggiosa e mi ha fatto capire alcune cose…Sono davvero colpita complimenti❣️✌️💙

  289. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    Io sono un’ amante della lettura , è su questo argomento ho dei gusti difficili , il tuo libro mi ha fatto venire voglia di leggere, perché sapeva darti quella giusta dose sentimentale !!! 😗

  290. 1
    Fransisco_noemi ( Ala ) 23/01/2019

    Caro Francesco,
    all’inizio il libro non mi ispirava molto ma i capitoli 9 e 10 mi sono piaciuti più di tutti, perché mi è piaciuta la parte in cui nel capitolo 9 Billy decide di tornare dalla sua fidanzata ma cambia idea per continuare ad intervistare Harriet. nel capitolo 10, invece, quando racconta la fuga e dive che si persero, allora Harriet alza la testa e visualizza prima il carro e dopo il mestolino, vedendo la stella più lucente che è la Stella Polare e Ben ed Harry chiedono dove andare ed Harriet indica con il dito la direzione ed infine quando si tuffano nel buio e proseguono. Ma la storia di Harriet l’ha scoperta da solo o se l’è fatta raccontare da qualcuno? Lei perché ha voluto iniziare a fare lo scrittore, ha deciso già da piccolo a fare lo scrittore e come l’è venuta quest’idea?

  291. 1
    Fransisco_noemi ( Ala ) 23/01/2019

    Caro Fabrizio,
    all’inizio il libro non mi ispirava molto ma i capitoli 9 e 10 mi sono piaciuti più di tutti, perché mi è piaciuta la parte in cui nel capitolo 9 Billy decide di tornare dalla sua fidanzata ma cambia idea per continuare ad intervistare Harriet. nel capitolo 10, invece, quando racconta la fuga e dive che si persero, allora Harriet alza la testa e visualizza prima il carro e dopo il mestolino, vedendo la stella più lucente che è la Stella Polare e Ben ed Harry chiedono dove andare ed Harriet indica con il dito la direzione ed infine quando si tuffano nel buio e proseguono. Ma la storia di Harriet l’ha scoperta da solo o se l’è fatta raccontare da qualcuno? Lei perché ha voluto iniziare a fare lo scrittore, ha deciso già da piccolo a fare lo scrittore e come l’è venuta quest’idea?

  292. 1
    affezionata lettrice ( Rumo ) 23/01/2019

    Caro Francesco D’ Adamo mi è piaciuto il tuo libro perché mi insegna che ognuno deve credere nei propri sogni soprettutto se si è ammalati. Con il tuo libro ci hai insegnato che i sogni si possono avverare

  293. 1
    MattaMatita07 ( Riva del Garda ) 23/01/2019

    la storia è vera e forse il suo libro è ancor più bello soprattutto per questo ma non mi ha appassionato anzi mi annoiava leggerlo e non ne trovavo motivazione.. in più non trovo giusto che lei abbia usato i termine “negra” così tante volte e così bruscamente, almeno io l’ho interpretato così. anche se mi ha colpito tanto la fine, non me lo sarei mai aspettata! con questo libro è stato un po’ un tira e molla ma nel complesso non mi è piaciuto.
    ma devo capire una cosa: lei questo libro lo ha scritto per noi, per lei o per far conoscere a tutti com’è, o come era, il mondo: una grande ingiustizia in alcuni paesi e, purtroppo, una grande delusione in altri.
    matta07

  294. 1
    neveforever ( Romeno ) 23/01/2019

    Caro Francesco,
    Il tuo libro è molto bello e significativo, Harriet è stata una donna incredibile, ha rischiato la sua vita per salvare il popolo nei neri dalla schiavitù che però è ritornata soprattutto in certe parti dell’ Africa.

    Ciao e a presto!😃

  295. 1
    lettura ( Sen Jan di Fassa ) 23/01/2019

    Ciao Francesco.Ho letto il tuo libro e mi è piaciuto molto,mi ha fatto capire che Harriet non si è arresa e ha continuato a lottare contro la schiavitù.Ciao.

  296. 1
    ANGEL WINGS ( Dimaro Folgarida ) 23/01/2019

    Oh, Harriet è uno tra i miei libi preferiti, a me piace molto leggere i libri in cui si ricorda qualcosa. volevo chiederti: quale sarà l tuo prossimo libro???
    Complimenti sei uno scrittore bravissimo!!!
    Ciao!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      Ciao! Il mio nuovo romanzo è appena uscito, si intitola ‘ Il muro’ ed è una storia che sono sicuro ti piacerà moltissimo! Ciao, grazie

  297. 1
    ANGEL WINGS ( Dimaro Folgarida ) 23/01/2019

    Ciao Francesco,
    mi è piaciuto molto il tuo libro, secondo me Harriet è sata molto coraggiosa a scappare, grazie a lei molti schiavi sono stati liberati, mi è piaciuta anche la parte in cui si parlava di Billi Bishop e di Maryanne.

  298. 1
    elia08 ( Folgaria ) 23/01/2019

    amore felicità amore per la gente e felicita cosa ce di meglio mi piacerebbe avere una copia del libro

  299. 1
    elia08 ( Folgaria ) 23/01/2019

    questo libro e bellissimo o quasi pianto ed e stato il mio primo libro che ho finito in tutta la mia vita EL

  300. 1
    tiger_xx02 ( Pinzolo ) 22/01/2019

    Questo libro mi ha colpito molto fin dalla copertina e dalla trama. E’ un libro che ti fa capire di accontentarti di ciò che hai perchè ci sono persone che non hanno niente. L’ ho letto in pochissimi giorni e spero che altri, come me, possano prendere esempio da Harriet. Il capitolo che mi è piaciuto di più è stato l’ ultimo: “ I have a dream”. Mi ha quasi fatto commuovere! Consiglio a tutti di leggerlo perchè è bellissimo. Tanti complimenti a Francesco. Ciao!

  301. 1
    digigno ( Predazzo ) 22/01/2019

    ciao francesco,il tuo libro mi è piaciuto molto anche perchè quei pezzi in qui hai scritto i flashback dell’infanzia di Harriet sono stati davvero comoventi e per questo il tuo libro in se mi è piaciuto molto.

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      le parti sull’infanzia di harriet piacciono molto anche a me e…sì, le ho raccontate in flashback! bravo/a!! Ciao

  302. 1
    HAJAR2008 ( Borgo Valsugana ) 22/01/2019

    Questo libro non mi è piaciuto.

  303. 1
    cla2008 ( Pinzolo ) 22/01/2019

    Francesco,il libro è molto bello, mi sono piaciuti i flashback. Harriet è stata una persona molto coraggiosa e gentile ad aiutare gli schiavi e liberarli.

  304. 1
    Mel08 ( Dimaro Folgarida ) 22/01/2019

    E’ diventato uno dei miei libri preferiti! Bellissimo! Grazie <3

  305. 1
    Voltalacarta ( Riva del Garda ) 22/01/2019

    Ciao, il suo libro è stato emozionante, però non mi è piaciuta la parte in cui Billy Bishop immagina di essere il primo del giornale. Al contrario, quando Harriet Tubman comincia a cantare per chiamare a se gli schiavi da liberare, mi è veramente piaciuto un sacco perché è stata esemplare. La ringrazio signor Francesco perché grazie a questo libro ho riflettuto molto sulla storia degli schiavi.

  306. 1
    happy201819 ( Riva del Garda ) 22/01/2019

    mi intriga tanto

  307. 1
    gymnastics ( Lavis ) 22/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto particolarmente,io leggo pochissmo ma questo libro lo ho fnito in breve tempo.
    è il primo libro,di scegli lbro,che ho preso perchè mi ha ispirato la copertina e soprattutto l’ interno.
    Mi complimentio con Francesco per questo magnfico libro.
    Cordiali saluti.

  308. 1
    pecianina SILVER 22/01/2019

    Un libro molto avvincente, ogni pagina un’emozione di una donna forte in cerca della libertà, portando con sé molte persone oppresse dalla schiavitù. Saluti vivissimi.

  309. 1
    Montagna di rapaci ( Lavis ) 21/01/2019

    Buon pomeriggio Francesco,
    mi è piaciuto molto il libro “Oh Harriet”. La parte che mi è piaciuta di più è stata , all’inizio, quando il vice-vice capo redattore dice a Billy che dovrà intervistare Harriet.
    Cordiali saluti.

  310. 1
    batufolo ( Riva del Garda ) 21/01/2019

    Ciao ho letto il tuo libro mi è piaciuto, tanto sopratutto il capitolo 12 , ti fa provare i sentimenti e l’ emozioni di Harriet quando arriva a Canaan e quando li stavano per scoprire nella legnaia.
    Grazie.

  311. 1
    bel cavallo ( Mezzocorona ) 21/01/2019

    Storia molto toccante, ambientata nel Sud degli Stati Uniti d’America agli inizi del ‘900.
    Il tema centrale è quello della schiavitù: attraverso la narrazione delle vicende della protagonista, Harriet, viene descritta la vita degli schiavi Afroamericani, mettendone in evidenza la disuguaglianza rispetto agli uomini liberi e l’ingiustizia della loro condizione.
    A mio giudizio, il momento più significativo del racconto è quando Harriet capisce che Dio è contrario alla schiavitù e decide di fuggire, portando con sé tutti gli altri schiavi.
    L’ autore usa un linguaggio chiaro e lineare, adatto ai giovani lettori.
    È un libro che consiglierei a tutti i partecipanti di “Sceglilibro”.
    Complimenti allo scrittore Francesco d’ Adamo!

  312. 1
    cagnolina123 ( Ville d’Ananunia ) 21/01/2019

    Ciao Francesco il tuo libro mi è piaciuto molto e ho anche capito che il razzismo non è una cosa bella

  313. 1
    aboulkhirmal ( Egna ) 21/01/2019

    Buongiorno signor Francesco,sono Malak,ho letto il suo libro e mi è piaciuto molto.
    Per me la parte più interessante è quella in cui Harriet Tubman per la prima volta, parte a piedi per andare a Philadelfia, portando con sé i suoi due fratelli.
    Anche se non vedeva la stella che le avrebbe indicato la strada, seguendo il muschio che si trovava sugli alberi ritrovò la via giusta.
    Grazie al suo libro ho imparato che per realizzare un
    sogno bisogna avere tanta fiducia in sé stessi e non tirarsi indietro alla prima difficoltà incontrata.
    Consiglierei questo libro ad altre persone perché è pieno di avventure .
    Cordiali saluti
    Malak

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      grazie malak, hai proprio ragione: per realizzare un sogno dobbiamo tutti avere fiducia in noi stessi. Ciao

  314. 1
    cuoreditopo ( Castel Ivano ) 21/01/2019

    Ciao Francesco,
    a me è piaciuto molto il tuo libro perchè ho capito l’importanza di essere uguali nonostante la religione e il colore della pelle. Credo che tutti dovrebbero leggere il tuo libro.
    Complimenti. Ciao

  315. 1
    LetalMetal ( Riva del Garda ) 20/01/2019

    Il libro mi è piaciuto specialmente nella parte in cui Harriet e Ann dicono che Billy era imbranato

  316. 1
    Valespo ( Baselga di Pinè ) 20/01/2019

    Ciao il libro mi è piaciuto molto lo consiglio è una lettura avvincente che si potrebbe benissimo adeguare ai giorni nostri .Harriet una donna anche se ignorante saggia e forte e ha trasmesso i suoi sogni ai due ragazzi rendendoli degli adulti ascoltati e molto apprezzati.

  317. 1
    l30nardo ( Arcivescovile ) 20/01/2019

    Caro scrittore, all’inizio ho fatto fatica a leggere il suo libro, poi mi sono appassionato sempre di più. Mi piace sopratutto quando parla Harriett, una donna di colore piccola, ossuta e malata.In realtà si è dimostrata grande, forte, coraggiosa che ha combattuto non per avere potere solidi, fama ma per la libertà. Per poter permettere al suo popolo di realizzare dei sogni. Ce l’ha fatta: oggi io ho un amico di colore che è in una classe di bianchi. Ha gli stessi nostri diritti. Noi, umanità, siamo tutti uguali; conoscere il diverso ci permette di crescere, di essere migliori.

  318. 1
    Princy07 ( Telve ) 20/01/2019

    CIAO Francesco d’Adam!!!!
    Il suo libro è stato proprio bello, entusiasmante, avventuroso…
    In questo libro l’avventura e il coraggio sono immancabili!!
    Consiglio questo libro ai miei amici e a tutti coloro che vogliono raggiungere un obbiettivo.

  319. 1
    AS7 ( Baselga di Pinè ) 20/01/2019

    Considerando le violente frustate che subiva Harriet che non mi piaceva,lei non si arrese mai,anche il finale mi ha fatto restare male per la sua morte. Ciaoooo Francesco d’Adamo

  320. 1
    mia ( Vezzano ) 20/01/2019

    Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo perché era pieno di emozioni , avventure e tante altre cose bellissime . Il pezzo che mi è piaciuto di più è stato quando Hariet con la nave era andata a salvare il suo villaggio e anche se il capitano della nave le aveva dato un tempo per trovarlo, lei non si è arresa e ha cantato la canzone del suo villaggio e alla fine l’hanno riconosciuta
    Sei stata bravissima a scrivere questo libro . Spero che tu vinca perché te lo meriti . FORZA HARIET .
    BRAVISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  321. 1
    GJOJA2008 ( Ala ) 19/01/2019

    Ciao Francesco, leggendo le prime pagine del tuo libro ho compreso subito che mi sarebbe piaciuto moltissimo. Mi ha appassionato talmente tanto che appena avevo del tempo libero, continuavo a leggerlo, e in pochi giorni l’ho terminato. Il tuo racconto e’ meraviglioso !!!
    Consiglio a tutti i ragazzi di leggere questo libro perché la storia della vita di Harriet è molto interessante.
    Tanti cari saluti da Gioia.

  322. 1
    annabellissima ( Valle di Cavedine ) 19/01/2019

    Ho iniziato il tuo libro e mi sta piacendo un saccooooooooooooooooooooooo già moltissimooooooooooooooooooooooo
    Spero di finirlo al più prestoooooooo
    Un saluto da Annabellissima
    🎉🎊💕🥰😘😙😜🤩🥳😎🤓🤗😮😻👏🏼🤝💋✍️✍🏻👋👋👋👋👋👋👋👋👋🏻👍👍👍

  323. 1
    PV27 ( Predazzo ) 19/01/2019

    Libro molto coinvolgente e significativo.
    Forse potrebbe apparire noioso ma vi assicuro che una volta cominciato non si è più capaci di smettere.

  324. 1
    ERBETTAsoffice ( Sen Jan di Fassa ) 18/01/2019

    PS: Ho letto anche un altro suo libro “Papà sta sulla torre” e anche se il finale non mi è piaciuto tanto perché mi ha lasciata col dubbio ma mi è piaciuto anche quello!!!

  325. 1
    ERBETTAsoffice ( Sen Jan di Fassa ) 18/01/2019

    Caro signor D’Adamo, deve sapere che in questo periodo i romanzi non mi entusiasmano siccome da qualche anno leggo quasi solo fantasy, ma il suo libro mi è davvero piaciuto. Mi ha fatto ridere e piangere allo stesso tempo…
    Tantissimi saluti

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/01/2019

      Ciao erbetta soffice! bhe, mi fa davvero piacere….Io non amo molto il fantasy, invece mi piace molto la fantascienza…ciao

  326. 1
    @http.alicedance ( Ala ) 18/01/2019

    Ciao Francesco ho iniziato il tuo libro :MERAVIGLIOSO!!!
    E sono solo all’inizio!!
    Ho letto anche oh Fredom meraviglioso anche quello . Ne scriverai altri così ??

  327. 1
    Wix game ( Riva del Garda ) 17/01/2019

    Il suo libro è molto bello e interessante spero che piaccia a molte altre persone.

  328. 1
    Peterpan ( Arco ) 17/01/2019

    Il libro non mi è piaciuto molto però il carattere di Harriet sì. Per me Harriet è una persona fantastica! CIAO !

  329. 1
    Tiger ( Valle di Cavedine ) 17/01/2019

    caro francesco adamo il tuo libro mi è piacuto molto

  330. 1
    liberty ( Egna ) 17/01/2019

    Ciao! Ho quasi finito di leggere il tuo libro, Harriet è così coraggiosa che io non riuscirei a scappare e salvare tutti gli altri !!!
    Comunque mi è piaciuto tanto il libro.
    Penso che voto per te .
    IL LIBRO MI HA COMMOSSO !!!
    Da liberty

  331. 1
    Poppy ( Riva del Garda ) 17/01/2019

    ciao io sono Poppy e ho iniziato il tuo libro e tutti me ne hanno parlato molto bene . Questo libro è speciale però devi concentrarti mentre lo leggi se no perdi il filo, il libro ha un forte contesto che ti prende .io sono una bambina bianca e non so cosa significa essere schiava e non so cosa significa non festeggiare il proprio compleanno ,non so neanche cosa significa perdere dei fratelli o sorelle . Per me la mia libertà non dovrebbe avere un prezzo perchè la mia libertà è un mio diritto e tutti sia le persone di colore e quelle bianche dovrebbero avera la loro libertà .

  332. 1
    icef08 ( Arco ) 17/01/2019

    Ciao! Ho finito di leggere il tuo libro. Harriet è davvero coraggiosa. Mi sono divertita leggendo le parte in cui una schiava porta ad Harriet due maialini: i miei animali preferiti. 🙂

  333. 1
    martino4 ( Ala ) 17/01/2019

    Grazie per avermi insegnato un pezzo di Storia ed avermi reso consapevole di come vivevano i neri in America.

  334. 1
    JACOPO2.0 ( Ala ) 17/01/2019

    Mi è piaciuto molto la frase:”Erano ancora cuccioli nel cuore e avevano paura di tutto quello che non conoscevano .Meglio continuare la vita da schiavi che affrontare l’ignoto.Ti sembra strano, ragazzo?La libertà chiede fatica e passione, mica la trovi per strada, e ci sono tanti che la libertà non la cercano, perché non sanno cosa farsene”.Questa frase mi ha fatto riflettere su quanto sia fortunato e su quanto questa frase sia vera. Saluti da Jacopo.

  335. 1
    Gallad ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    ho iniziato a leggere il tuo libro. E’ affascinante come riesci a trasmettere bene le emozioni. La storia è molto triste quando racconti che gli schiavi erano costretti a lavorare e se non lo facevano venivano frustati.
    Grazie per aver raccontato questo storia a tratti molto triste, tuttavia ho avuto la possibilità di conoscere che cosa è stata la schiavitù in un paese come gli Stati Uniti che pensavo “moderno”, “civile”. 🙂

  336. 1
    Betty ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    anch’io, come i fratelli di Harriet, Henry e Ben spesso preferisco stare nel mio nido sicuro 🙂
    per paura di farmi male, forse preferisco la sicurezza a ciò che è incerto.
    Alcune volte invece bisogna superare le proprie paure quindi Harriet per me è diventata un punto di riferimento.
    Secondo lei Harriet non ha mai pensato di arrendersi: ha mai pensato di non farcela?
    La ringrazio per aver scritto questo libro, perché ho avuto l’occasione di conoscere una donna davvero eccezionale.
    🙂 🙂 🙂

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      tutti preferiamo stare in un nido sicuro, però….viene la volta che bisogna rischiare, per noi ma anche per gli altri! ciao

  337. 1
    isaheer ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    La frase che ha detto Harriet: “Sento che incontreremo delle persone gentili che ci aiuteranno”. Mi ha fatto ricordare quando i miei compagni di calcio mi hanno aiutato ad alzarmi quando sono caduto e mi sono fatto molto male. 🙂

  338. 1
    ginevrolly21 ( Ala ) 17/01/2019

    CARO FRANCESCO , volevo chiederle come mai pur essendo nera e pazza la volevano inseguire e trovarla a tutti i costi , anche se avevano altri schiavi , e poi solo per ucciderla .

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      perchè chi scappava diventava un esempio per tutti gli altri..se l’ha fatto lui, posso farlo anch’io! ciao

  339. 1
    Nikappaola ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    il suo libro all’inizio mi annoiava soprattutto la parte in cui si parla di Billy e dei giornalisti.
    Quando Harriet ha iniziato a raccontare la sua storia mi sono proprio divertito.
    Quando,ad esempio,Billy viene chiamato pulcino.
    Mi sono emozionato quando Harriet in guerra canta una canzone per farsi riconoscere dagli schiavi neri.
    Questo libro è emozionante e ho capito quanto venivano trattati male i neri😢.

  340. 1
    seba10 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    Se lei fosse stato Harriet avrebbe avuto il suo coraggio sarebbe scappato dalla fattoria pur di raggiungere la libertà?

  341. 1
    ginevrolly21 ( Ala ) 17/01/2019

    CARO FRANCESO ,
    di questo libro mi è piaciuto che Harriet è molto fiduciosa ,appena ho letto la frase che diceva che Harriet aveva fiducia di tutti gli uomini bianchi che erano contro lo schiavismo , ho pensato che , anche se Harriet era vissuta nella schiavitù credeva pienemente che qualcuno l’avrebbe aiutata . Non ha mai smesso di avere fiducia negli altri .

  342. 1
    ginny07 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    il suo libro é molto interessante, all’inizio non mi piaceva molto ma adesso…….
    mi piace un sacco.✨
    Mi è piaciuto molto il capitolo 12 , in cui Harriet anche se girava intorno senza andare da nessuna parte non si scoraggia e continua, e finalmente realizza il suo sogno:
    conquista la libertà!
    che coraggio questa donna!
    c’è tanto da imparare da lei ❗❗❗
    Saluti ginny07😊

  343. 1
    Alessia 33 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    ho appena finito di leggere l’articolo di Billy a pag. 97,
    per me tutto il percorso che ha fatto Harriet per arrivare alla libertà è stato di grande insegnamento e ho pure capito che tutti noi abbiamo bisogno degli altri e dobbiamo lasciarci aiutare .
    Questo libro è stupendo e anche molto istruttivo e per questo consiglierò a dei miei amici di leggerlo .
    Cari saluti e spero di incontrarla !😊

  344. 1
    Miri_08 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    questo libro non mi piaceva molto all’inizio. La mia difficoltà stava nel fatto che c’erano tante parole di cui non conoscevo il significato(come redattore,cronista,inviato…)quindo dovevo spesso interrompere la lettura.Ma a parte questo ora apprezzo la storia.E’ molto triste perché gli schiavi erano trattati molto male.Non mi sembra giusto che se sei di un altro colore ti devono frustare,dare sberle trattarti male,io sono molto sensibile su questi argomenti perché mi fanno molto peccato e mi devo trattenere perché altrimenti piango come una fontana.Questo libro mi ha insegnato tante cose e mi ha fatto ragionare come non lo avevo mai fatto prima.

  345. 1
    miele ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    quando ho letto la frase “Non sapevo come avrei fatto a trovare tante persone a rischiare ma sapevo che le avrei trovate” ho pensato che l’amicizia, la fiducia e la gentilezza riescono ad aiutarci pure nelle situazioni peggiori.
    Poi “io mi sono persa tante volte” proprio come Harriet ma lei non si arrese mai e raggiunse il suo obbiettivo. Per me Harriet rappresenta una ragazza piena di forza che nonostante le sue debolezze è riuscita a liberare non solo se stessa ma anche gli altri neri dalla schiavitù.
    SPERO DI INCONTRARLA.

  346. 1
    Malak ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    il suo libro mi ha ispirato e mi sono soffermata sulla frase .
    “Non sapevo come avrei fatto a trovare tante persone disposte a rischiare ma sapevo che le avrei trovate ”
    Io avevo trovate tante persone , ma l’unica persona della quale ho potuto fidarmi era di una nazionalità diversa.

  347. 1
    Nina ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    Io mi ritrovo molto in Billy Bishop perchè anche io,come lui,sono molto ambiziosa.
    non tanto sul mio futuro perchè non ho le idee chiare ma su tutte le altre cose che faccio,già in partenza so che dovranno venire bene.
    Non ho ancora finito di leggere il suo libro, mi sta piacendo molto ed avere un personaggio simile a me mi entusiasma.
    Spero di incontrarla presto!

  348. 1
    isaheer ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco, 🙂
    Il suo libro è molto bello, mi piace come racconta questa storia. La mia parte preferita è quando il giornalista incontrando per la prima volta Harriet pensò che fosse morta e invece Harriet nel corso delle lettura si rivela per niente pigra ma caparbia, determinata e molto sveglia anche quando dorme! Il suo libro mi piace molto, non vedo l’ ora di finirlo.

  349. 1
    Fulmine.12 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    il libro è molto intrigante, appena inizi a leggerlo continui a chiederti cosa succederà dopo, 🙂
    Anche se a volte ho provato tristezza, leggendo mi sono resa conto di come venivano trattate le persone solo per il colore della pelle,
    a volte provo un grande dispiacere perché non è giusto il modo in cui delle persone venissero trattate così male come se fossero animali.
    La parte che mi è piaciuta di più è quando Doc Martin inizia a parlare con Harriet perché la tratta non come un animale ma come una persona con dei sentimenti.
    Il libro è molto affascinante, non vedo l’ora di continuare a leggerlo. 🙂

  350. 1
    seba10 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    Lei al posto di Billy sarebbe partito abbandonando il problema della vita difficile delle persone di colore? Secondo lei al giorno d’oggi ci sono ancora questi problemi?

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      purtroppo esiste ancora la schiavitù e anche il razzismo! ci vuole l’impegno di tutti. Ciao

  351. 1
    Nikki07 ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo,
    il suo libro all’inizio non lo capivo, cosa c’entrava Billy Bishop con Harriet? Man mano che vai avanti scopri che è bello. A scuola abbiamo letto il mito di Criseide dell’Iliade. Quando Criseide viene riportata al padre non ci crede di essere salva e fa incubi, proprio come Harriet quando giunge in Philadelphia vede le sue mani e si domanda “Ma son o davvero io?” . Ho pensato a tutto il viaggio che Harriet ha fatto e al grande coraggio, da soli le cose non si posso fare, Harriet ha trovato le persone giuste che la hanno aiutata a scappare, mi dispiace quando i suoi fratelli Ben e Henry non l’hanno seguita e sono tornati a casa, io non sarei mai riuscita ad affrontare un viaggio da sola, Harriet ha a cuore la vita degli altri più della propria. bellissimo libro. cordiali saluti Nikki07

  352. 1
    IRENE ( Ala ) 17/01/2019

    Caro Francesco,
    mi ha colpito quando scrivi “Nessun bianco rivolgeva la parola a un negro, solo per dargli ordini”. A me sembra ingiusto che nessun nero potesse essere libero, i neri sono come noi non persone da sfruttare.

  353. 1
    Tom ( Ala ) 17/01/2019

    Mi sono commosso quando ho letto la parte in cui che Harriet ha oltrepassato philadelfia

  354. 1
    PolinusRex ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    A me non piacciono i racconti realistici, ma posso solo dirvi quando lo leggerò deciderò se mi è piaciuto o no.
    Come si dice “lo scopriremo solo vivendo”.

  355. 1
    alberto11 ( Ala ) 16/01/2019

    ottimo libro con tutto il cuore

  356. 1
    sissi 2018 1 settembre ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Francesco, ti vorrei fare alcune domande: il libro mi è piaciuto tantissimo, è molto interessante. Però non mi è piaciuto molto quando
    viene utilizzata la parola ” negra “. Questo libro insegna che non c’è differenza tra le persone, per cui dovrebbero leggerlo tutti. Mi ha stupito quando Harriet ha raccontato tutta la sua storia.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ho dovuto usare il linguaggio dell’epoca quando tutti dicevano ‘negro’. Il termine più corretto ‘nero’ lo usiamo solo da pochi anni! ciao

  357. 1
    Usetto ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Francesco, il libro mi è piaciuto tantissimo.
    L’inizio era un po’ strano, però e stato comunque fantastico, anche coinvolgente.
    Anch’io ho fatto viaggio fantastico.
    Quando l’ho finito ho capito che esperienze di questo tipo possono essere reali. Sei stato fantastico a scrivere questo libro.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      sono davvero contento che tu abbia fatto…un viaggio fantastico! i romanzi servono anche a questo..ciao!

  358. 1
    flamy030508alol.tello ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo, il libro mi è piaciuto moltissimo. Secondo me dovrebbero leggerlo tutti i ragazzi del mondo intero, perché insegna che tutti siamo uguali a prescindere dal colore della pelle. Mi è piaciuto tantissimo il capitolo “I have a dream”. Ma Harriet è morta quando c’è stato l’incidente del Titanic? Comunque nel libro mi ha fatto pena Billy, per le condizioni dell’albergo e anche per il rimprovero di Mary Ann. Poi alla fine mi è piaciuto tanto per il matrimonio dei due ragazzi. Mi ha pure fatto ridere un sacco nella sezione dedicata a Martin Luther King, perché chiamavo così un mio compagno di classe. Sei proprio un bravo scrittore. Grazie per il libro… la lettura è stata un’esperienza di gioia e divertimento. Ciao!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      sono davvero contento per quello che mi hai detto! No, quando affonda il Titanic billy la va a intervistare…muore qualche anno dopo

  359. 1
    Ona0830 ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Francesco,
    il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, uno dei più belli che io abbia mai letto. La parte che mi è piaciuta di più è stata verso la fine: quando MaryAnn chiede <Ma lei è una donna come ha fatto a guidare un esercito?>. Il libro insegna una cosa molto importante: le persone sono uguali nonostante il colore della pelle. Harriet è una persona coraggiosa: il viaggio per la libertà aveva un nome “Philadelphia” e Harriet ci è riuscita. L’importanza della libertà di Harriet e di molte altre persone l’ho capita solo con te!. Grazie per aver scritto il libro.

  360. 1
    Guerriero ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Il libro mi piace moltissimo. Ha un bel significato e mi ha insegnato tanto. Mi piace scoprire che queste gesta siano state compiute da una esile donna. Complimenti!

  361. 1
    EQUILINE150 ( Arcivescovile ) 16/01/2019

    Caro Francesco, questo libro mi è piaciuto tantissimo, soprattutto quando inventa la “FERROVIA SOTTERRANEA”.
    Sei bravissimo a scrivere!
    Ho scelto di leggerlo subito perché ispirato dalla copertina e dal riassunto della trama.

  362. 1
    Ohm ( Fiera di Primiero ) 15/01/2019

    Non mi è piaciuto tanto e così non sono riuscito a nemmeno a finirlo. Mi dispiace

  363. 1
    Acquamarina ( Pinzolo ) 15/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto tantissimo,nonostante abbia alcune parole difficili, perchè:
    -insegna tante cose che potrebbero succedere anche nella vita reale
    -fa capire a tutti i lettori che bisogna trattare tutti bene indipendentemente dal colore della pelle che ha una persona
    -secondo me questo libro lo dovrebbero legger tutti perché fa riflettere molto su come ci si comporta tutti i giorni.

  364. 1
    quadro ( Cembra Lisignago ) 15/01/2019

    ciao giuseppe ho finito ho hariet e mi e piaciuto molto ciao il tuo ammiratore quadro

  365. 1
    jolly joker ( Valle di Cavedine ) 15/01/2019

    Come ti è venuta l’idea di scrivere questo libro?
    Devo dire che il libro mi è piaciuto molto sopratutto la parte che parla del Titanic, molto bello! L’inizio era un po’ noioso ma dopo ha iniziato a piacermi.
    Ciao e arrivederci.

  366. 1
    Rudi2008 ( Mezzocorona ) 15/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo il tuo libro mi è piaciuto molto, anche se all’ inizio era un po’ noioso perchè parlava dell’Herald, che a me non importava più di molto. In seguito, quando Harriet racconta della sua infanzia passata come schiava, è iniziato a piacermi di più.
    Mi è piaciuto molto quando racconta della sua fuga e quando con una canzone richiama il suo popolo.
    Spero che questo libro vinca il concorso.

  367. 1
    PEPI ( Sen Jan di Fassa ) 15/01/2019

    Ciao Francesco, questo libro mi è piaciuto perché ha portato la mia attenzione sull’argomento dello schiavismo facendomi riflettere su quanto sia grave: persone schiave di altre, ma siamo impazziti?! E’ un’ ingiustizia, le persone sono tutte uguali, hanno lo stesso valore.

  368. 1
    MollyPrimavera ( Lavis ) 15/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo questo libro mi è piacuto molto soprattutto quando Billy e Harriet si conoscevano meglio perchè all’ inizio a Billy non gli importava quasi niente. A me piacerebbe essere coraggiosa come lei perchè se fossi stata nei suoi panni io non avrei ma osato disubbidire ai miei padroni. Lei ha portato la libertà e la pace tra i bambini di colore e i bambini bianchi. Secondo me i padroni sono dei veri cattivi e se fossero ancora in vita li farei subito arrestare solo se si potesse. Questo libro è stato fantastico e molto istruttivo. Arrivederci

  369. 1
    Cricetina ( Andalo ) 15/01/2019

    Ciao Francesco, il tuo libro è fantastico a parer mio il più bello. La tua storia è avvincente e anch’io come Harriet ho fatto un viaggio bellissimo ed emozionante.Proprio oggi in biblioteca ho preso il tuo libro ”Oh Freedom”. Ciao

  370. 1
    PZ2007 ( Mezzolombardo ) 15/01/2019

    Oh harriet è un libro molto bello e significativo ma il difetto che ho trovato è stato che le descrizioni di personaggi e luoghi sono poche. Il libro in ogni caso è fantastico e coinvolgente. Mi piace molto che la storia sia vera e questo la
    rende ancora più interessante

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      hai ragione, faccio poche descrizioni perchè preferisco che il lettore immagini lui come sono fatti i personaggi..ciao!

  371. 1
    Unicornorosa08 ( Roncegno ) 15/01/2019

    qualche settimana fa ho finito di leggere il tuo libro.
    mi è piaciuto tantissimo!
    scusa se non ti ho scritto prima, mi sono dimenticata.
    spero che vinca il tuo libro perché è davvero fantastico, lo adoro!
    ciao Unicornorosa08 !!!

  372. 1
    biatleta07 ( Peio ) 15/01/2019

    Il tuo libro mi è piaciuto.

  373. 1
    Antonio_SILVER 15/01/2019

    E’ il secondo volume propostomi dal “Scegli libro” per una meditata lettura e da commentare…
    Si tratta di un’avventura romantica, americana, ambientata nella primavera del 1912 nei giorni del naufragio del Titanic-16/04/1912
    Il giovane Billy Bishop, rampante giornalista ventenne, è mandato dal “Herald Tribune” in uno sperduto paesino, Auburn in Alabama, ad intervistare una vecchia “negra” in una casa di riposo.
    Cervo Ubriaco: è il nome della Locanda dove Billy si fa ospitare.
    La descrizione del locale e i personaggi che lo frequentano è da rileggere per godersela
    Alla casa di riposo trova Harriet: una (ex) schiava, vecchia e, a torto, considerata “rincitrullita”…non sa nemmeno quando è nata, non gli interessa… è stata… proprietà del padrone.
    A pagina 19 l’Autore descrive l’incontro di presentazione con poche parole, ma ben “pesate” che rendono questa scenetta un teatrino indimenticabile. A pagina 25 Harriet inizia la prima rata del suo intrigante racconto di quando era giovane e obbligata in una condizione di assoluta sudditanza a lavorare senza limiti… bastonata sul collo con la frusta per ogni scusa
    Assiste alla vendita dei suoi fratelli: drammatico !
    A pagina 47 Harriet conosce Martin, personaggio strano: tra il medico e lo stregone, che, parlando “a vanvera” gli fornisce anche informazioni da oltre l’orizzonte. Lei ci pensa una fuga.
    Harriet è vittima di un’aggressione e riporta una ferita alla testa che la tormenta per sempre. Con furbizia, si finge matta e si organizza per fuggire con due suoi fratelli minori. Viaggiano una notte intera e al sorgere del sole si trovano, delusi e stremati, al punto di partenza. Il suo motto: “non avere paura di avere paura”.
    Lei, perciò, non molla e riparte per la libertà. Trova ospitalità durante il lungo cammino, da schiavi complici… e a pagina 96 arriva a Philadelphia… finalmente libera.!
    Il racconto della “vecchia” continua con alterne vicende che, ben raccontate, legano il lettore alla lettura.
    A pagina 105 arriva in scena la giovane Mary Ann, amica di Billy. E Harriet continua la sua raccontazione senza dimenticare particolari che hanno fatto la storia vera. Racconta della conoscenza di Jhonn Brown: bianco, che difendeva i negri… finito, per questo, impiccato
    A questo “eroe” gli hanno dedicato la famosa canzone: Glory glory alleluja… glory glory alleluja.!
    Confida anche un’incredibile avventura militare: ha comandato un reggimento alla dipendenza del Colonnello Montgomery contro i “sudisti” con la liberazione di ben 727 schiavi… usando due navi militari… Qui l’emozione di chi legge gonfia gli occhi e…
    Ha conosciuto anche Abramo Lincoln che il 22 settembre 1862 ha abolito e messo “fuori legge” la schiavitù in tutti gli stati dell’Unione.A pagina 146 la “Signora” ci lascia un prezioso messaggio: un sogno… quello che poi, il 28 agosto 1963 Martin Luter King alla famosa manifestazione per i Diritti civili del popolo negro ha ripolverato ” I HAVE A DREAM”….
    Libertà si, ma ancor oggi rimangono i pregiudizi e la discriminazione nei confronti delle persone “abbronzate”. Non solo in America, ma anche in Europa e, (vergogna!) anche nella nostra bella Italia.
    Da consigliarne la lettura ad alcuni nostri governanti.!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      grazie antonio silver! bellissima e accurata recensione e…..ottima proposta finale! Aderisco subito! ne hanno proprio bisogno! ciao e grazie

  374. 1
    GattoPandaLamaCorno ( Arco ) 15/01/2019

    Sono a meta libro e mi sta cominciando a interessare. È molto espressivo, ti fa capire sulla vita.

  375. 1
    Cane bianco ( Pinzolo ) 14/01/2019

    Oh Harriet!…si può descrivere con una parola: emozione. Il contenuto del libro,mi è piaciuto molto perchè tratta di avvenimenti veri,realmente accaduti agli schiavi in America e questo mi ha emozionato e mi ha fatto pensare alle ingiustizie della Terra. Il testo però era un po’ complesso perchè contiene parole poco usate e a volte difficili. L’argomento mi è piaciuto perchè non lo conoscevo,ma soprattutto ho apprezzato la descrizione di Harriet e della sua vita.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ti ringrazio per le belle parole. I romanzi servono anche per conoscere qualche parola nuova, no?

  376. 1
    Roccia ( Malè ) 14/01/2019

    Caro autore, il suo libro mi è piaciuto particolarmente perché non sapevo che mentre il Titanic, simbolo del progresso, affondava c’erano delle persone “nere” ancora schiave e, se libere, non godevano di pieni diritti. Oh, Harriet! mi ha aperto gli occhi sul vero progresso: i diritti fondamentali di ogni uomo che abita la Terra. Peccato che, in certi punti, il libro mi abbia annoiato; comunque ne consiglio a tutti la lettura!
    Che la lotta continui!
    Roccia.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ciao roccia! sì, contro il razzismo ci vuole l’impegno di tutti!
      mi spiace che ti sei annoiato……

  377. 1
    JJSeven ( Baselga di Pinè ) 13/01/2019

    Ciao Francesco,
    ho finito di leggere questo libro pochi giorni fa e l’ho trovato meraviglioso! Harriet mi è sembrata una donna molto perspicace e, pur essendo nera, ha avuto il coraggio di abbandonare la sua vita da schiava e diventare (insieme ad altri neri da lei aiutati!) finalmente libera. Mi è piaciuta molto la parte del libro in cui lei partecipò alla guerra per l’anti-schiavitù. Questa storia mi è piaciuta per altri due motivi, ovvero: 1. è tutta vera! 2. parla di un argomento molto interessante: la liberazione degli schiavi neri dell’ America meridionale. Una cosa che non mi è piaciuta è l’uso della parola “negro”, mi sembra una parola molto dispregiativa. Per il resto questo libro è pieno di emozioni e può essere avvincente anche per un pubblico adulto. A me è sembrato veramente un buon lavoro e spero di trovare un libro che mi appassioni così tanto.
    Tanti saluti, JJSeven

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ho dovuto usare il linguaggio dell’epoca quando tutti dicevano ‘negro’. Il termine più corretto ‘neri’ lo usiamo solo da pochi anni! nciao!

  378. 1
    Falco341 ( Cembra Lisignago ) 13/01/2019

    Ciao Francesco. Volevo dirti che la fine del libro mi è piaciuta un po’ poco:se Billy non fosse subito diventato vecchio e se fosse diventato famoso. Ma purtroppo questa è la verità.Per il resto è molto bello.😄😄

  379. 1
    dada ( Baselga di Pinè ) 13/01/2019

    nonostante le fruste che gli davano Harriet non si arrese e di fatti sono scappati e io questo lo trovo giustissimo

  380. 1
    dada ( Baselga di Pinè ) 13/01/2019

    il tuo libro è bello ma siccome c’erano documenti di giornale non ho capito bene la storia

  381. 1
    GattoPandaLamaCorno ( Arco ) 13/01/2019

    Ho letto l’inizio del libro e non mi sembra molto bello però gli do un’altra chance.

  382. 1
    ghlinghlon ( Arco ) 12/01/2019

    Caro Francesco mi è piaciuto molto il suo libro perché tratta un argomento che oggi potrebbe sembrare superato, la schiavitù.

  383. 1
    martino4 ( Ala ) 12/01/2019

    Perchè hai scritto questo libro sulla vita degli schiavi ?Credi che se capiterá in di nuovo in futuro (parlo della discriminazione) basterá un libro a fermarla?

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      purtroppo la schiavitù esiste ancora oggi, il razzismo anche! un libro non basta, ci vuole l’impegno di tutti noi. ciao

  384. 1
    FERLITO07 ( Arcivescovile ) 12/01/2019

    Caro Francesco,
    Mi è piaciuto molto il tuo libro, i dettagli, le caratteristiche e la trama mi hanno invogliato a leggerlo.
    Ogni sera leggevo 2/3 capitoli, e non smettevo più…… Soprattutto quando Harriet raccontava a Billy Bishop la sua fuga!!!. Grazie mille per avermi coinvolto nel tuo libro. È bellissimo (anche la copertina).

  385. 1
    Francis DRAKE 08 ( Valle di Cavedine ) 11/01/2019

    Ciao Francesco non ho ancora finito il libro ma mi sta piacendo un sacco!

  386. 1
    giovane lettrice ( Mezzocorona ) 11/01/2019

    Ciao, Francesco.
    Devo iniziare il tuo libro, mi sembra molto bello (anche se un libro non si giudica dalla copertina)

  387. 1
    The Champ ( Arco ) 11/01/2019

    Mi è piaciuto questo libro perchè mi ha permesso di approfondire l’argomento della schiavitù

  388. 1
    jimmy ( Coredo ) 11/01/2019

    ciao!
    Scusa Francesco , ma nn mi è piaciuto tanto il tuo libro; non è il mio genere!
    mi annoiava, ma ti faccio comunque i complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  389. 1
    super ( Cles ) 11/01/2019

    ciao Francesco d’ Adamo la storia di Oh Harriet è inventata?

  390. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    Quando hai scritto questo libro????????????? Sarò felice se mi risponderai. Ciao!!!!!!!!!!!! 🙂

  391. 1
    FIORE2 11/01/2019

    Lettura scorrevole, molto interessante, per ragazzi e per adulti con approfondimento di conoscenze superficiali sulla schiavitù dei neri d’America. Rilevo a pag. 92 una frase di Harriet. “La libertà chiede fatica e passione, mica la trovi per strada, e ci sono tanti che la libertà non la cercano perchè non sanno cosa farsene!” Un grande uomo disse: libertà è fare con gioia le cose che abbiamo il dovere di fare”. Harriet più volte dice: “Ho fatto il mio dovere”! Giorgio Gaber in una canzone dice: “libertà non è stare sopra un albero, libertà è partecipazione”.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ma che belle citazioni! Complimenti! hai davvero letto il libro con grande partecipazione,direi. Ciao!

  392. 1
    il lettore di libri ( Mezzolombardo ) 11/01/2019

    Ciao Francesco,
    il libro mi è piaciuto molto perché parla della libertá degli altri uomini (Non italiani)e anche che devono stare insieme !!!!!

    Ciao!

    Il lettore di libri 😁😁😁😁😁

  393. 1
    Nicole2007 ( Mezzolombardo ) 11/01/2019

    Il libro é molto interessante

  394. 1
    Clelia ( Folgaria ) 11/01/2019

    Il suo libro oh Hariet mi ha colpito molto sono rimasta a bocca aperta perché è una storia vera.
    L’aspetto che non mi è piaciuto tanto è quando chiamano gli “africani” Neri!
    Il libro è molto bello, Hariet e stata molto coraggiosa anche rischiando la vita

  395. 1
    GIGI 13 ( Fiera di Primiero ) 11/01/2019

    **********SPOILER********* Sinceramente, io non avrei il coraggio di affrontare un viaggio così lungo come ha fatto Harriet. CIAOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!

  396. 1
    bluino ( Ala ) 11/01/2019

    Caro signor Francesco D’ Adamo, voglio subito dirle che il suo libro mi ha emozionato un mondo. Per esempio negli ultimi capitoli mi batteva fortissimo il cuore soprattutto nel capitolo “I have a dream”: era come se fossi stato anche io lì in mezzo alla folla ad ascoltare le fatidiche parole di Martin Luther King. Ma anche la parte in cui Doc Martin rivolge la parola a un nero mi ha emozionato. Insomma per farla breve il suo libro è veramente coinvolgente.
    Io questo libro lo consiglierei a chi vuole vedere come vivevano gli schiavi in America. Il suo libro mi fa anche riflettere su quanto siamo fortunati, per esempio se noi ci lamentiamo di qualcosa che non ci va a cena, come la minestra, dovremmo pensare che gli schiavi farebbero a botte per avere un pasto che sazi invece della pochissima polenta abbrustolita che gli davano i loro padroni.
    Il personaggio meglio riuscito secondo me è Harriet: secondo me infatti è un modello di persona da seguire perché lei non si ferma davanti alle difficoltà della vita come dimostra la parte in cui i padroni la vogliono uccidere ma lei non si ferma e continua a correre… io invece me la sarei già fatta sotto!
    E poi un’altra cosa che mi è piaciuta moltissimo è che tutta vera!
    Un punto della storia che secondo me è un momento di vera tensione è quando Harriet doveva recuperare degli schiavi nel fiume Combahee e Harriet doveva farlo in mezzo al fuoco e alle fiamme: stava per perdere tutte le speranze ma incominciò a cantare la canzone “Swing low sweet chariot” che era come una specie di richiamo per tutti gli schiavi d’ America.
    Adesso arrivo con la parte perfida :la parte che proprio non mi è piaciuta, che mi è sembrata noiosa è la parte in cui Harriet fugge con i suoi fratelli dalla fattoria Thompson perché era troppo lunga! infatti se fosse durata qualche pagina in meno, secondo me sarebbe stato meglio. Adesso non per essere cattivo ma in quella parte volevo smettere di leggere il suo libro ma poi ho continuato a leggere e ho visto che appena i suoi fratelli erano tornati alla fattoria la storia è diventata più avventurosa.
    Ma in generale il suo libro sarebbe da 10 con lode!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      ti ringrazio per la bella recensione, per i complimenti e anche..per le critiche! incontrare i lettori.serve proprio a questo, è per i lettori che si scrive. Ciao!

  397. 1
    simonezampa44 ( Arco ) 10/01/2019

    Caro Francesco il libro mi è piaciuto tanto perché la storia di Harriet mi ha commosso. La protagonista è generosa e pensa molto agli altri. Però mi ha dato un po’ fastidio quando usavi il termine “negro”.
    Complimenti per il libro mi è piaciuto molto.

    • 1
      Francesco d’Adamo 21/01/2019

      non in senso dispregiativo, ovvio!! a quei tempi dicevano tutti così, ancora non si usava il termine corretto’ neri’.
      ciao

  398. 1
    Scoiattolina ( Mezzocorona ) 10/01/2019

    La ringrazio ancora per aver scritto questa storia!
    Saluti da scoiattolina!

  399. 1
    Scoiattolina ( Mezzocorona ) 10/01/2019

    ♥Buongiorno, signor Francesco D’Adamo
    le faccio i miei complimenti per questo bellissimo libro,
    questa storia di Harriet mi è piaciuta tantissimo ,ha toccato il mio cuore lasciandone il segno.
    Il racconto di questa giovane donna così coraggiosa ,
    Gentile e generosa ,che ha rischiato la vita per inseguire il suo sogno che aveva fin da quando era piccola ( far abolire la schiavitù); E dopo tanti sforzi , fatiche e sofferenze ci è riuscita .Io la stimo tantissimo Harriet e penso che una persona come lei non la trovi facilmente , sempre pronta ad aiutare il prossimo senza fare differenze. Una grande persona.
    La ringrazio di cuore ♥perché lei mi ha fatto conoscere la realtà che non vivo;
    E a cui non davo importanza .E mi rendo conto che sono davvero fotunata !.

  400. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 10/01/2019

    Grazie per avermi dato ragione mica635 , complimenti ancora magico scrittore😚

  401. 1
    super ( Cles ) 10/01/2019

    ciao Francesco D’Adamo, ho letto il tuo libro e mi è piaciuto molto l’immagine di copertina . A me è piaciuto perchè Harriet ha continuato a credere nel suo sogno e lo ha portato avanti fino alla fine anche se ha dovuto combattere perchè i neri fossero liberi.
    Ciao da Super

  402. 1
    calzino sporco ( Riva del Garda ) 10/01/2019

    Mi è piaciuto molto il libro,era avventuroso,divertente,simpatico .

  403. 1
    la fiamma ( Denno ) 10/01/2019

    Mi piace molto questo libro ,perché parla di come una donna schiava nera riesce a scappare dai bianchi. Mi complimento con te Francesco d’ Adamo

  404. 1
    pamagi07 ( Denno ) 10/01/2019

    Complimenti! Questo libro mi è piaciuto moltissimo!!!
    La parte iniziale mi ha un po’ annoiato perché c’è voluto un po’ di tempo per entrare nel vivo della storia.
    Le vorrei fare una domanda:
    Perché nel titolo del libro ha inserito “Oh”?

  405. 1
    la pallavolista ( Mezzocorona ) 09/01/2019

    Ciao Francesco d’Adamo volevo dirti che il tuo libro mi è piaciuto molto.
    Volevo chiederti ma perchè nel passato li chiamavano Negri, a me non piace.
    E volevo dirti che Harriet la stimo molto è molto coraggiosa, gentile e aiuta e rispetta sempre il prossimo è una genere di persona che dovrebbe vivere per sempre.
    Mi sono piaciute le avventure che ha fatto Harriet.
    Non capisco quelle persone che le sfruttano e lì trattano come oggetti, quelle persone meriterebbero di morire.
    Harriet ha mantenuto la parola data che sarebbe tornata a liberare tutti e cosí ha fatto.
    È una persona meravigliosa.
    Mi hai fatto capire la realtà che prima non vedevo! Grazie.
    E grazie di averci riportato questa storia di tanto tempo fa fino a qui.
    Un abbraccio ciao Francesco.

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      uso il termine negro non in senso dispregiativo, ovvio! ma all’epoca dicevano tutti così. l’uso del termine ‘nero’ che è più corretto è di pochi anni fa. ciao

  406. 1
    Rick89 ( Vezzano ) 09/01/2019

    Ciao Francesco! Il tuo libro è molto appassionante e leggendolo mi sono immedesimato in Harriet…che, come hai scritto tu, è proprio la Mosè dei negri…

  407. 1
    Kessie ( Rumo ) 09/01/2019

    Il libro per me è stato abbastanza interessante nella parte iniziale perché parla un po’ del Titanic e della vita di una volta. “Come venivano trattate male le persone che avevano la pelle scura! È stata coraggiosa la protagonista Hariet a liberare dalla schiavitù alcune persone di colore! ” Verso la metà libro però, il racconto ha iniziato ad essere per me non più tanto interessante e noioso. Mi sembra di leggere la storia di Mosè che libera gli ebrei dalla schiavitù d’ Egitto. Hariet parla continuamente della sua difficile infanzia di schiava. Ogni volta che non eseguiva gli ordini dati veniva frustata. Il libro perciò diventa sempre più triste e per questo non mi piace più leggerlo. Mi porta tristezza e malinconia. Ecco il motivo per cui ho deciso di non finirlo e di prenderne un altro.

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      mi dispiace che ti abbia dato malinconia…non volevo!!! d’altra parte è una storia vera…ciao!

  408. 1
    EmaZ ( Cembra Lisignago ) 09/01/2019

    Ciao Francesco
    questo libro mi è piaciuto molto perchè Harriet ha dimostrato di essere molto coraggiosa. Ho capito che essere liberi per i neri non è stato semplice ma anzi molto difficile.
    Grazie di aver raccontato questa storia!

  409. 1
    Pepsy07 ( Denno ) 09/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perché insegna a non prendere in giro le persone anche se sono diverse da noi.
    È anche ben strutturato ed ha parole non tanto difficili da capire

  410. 1
    sgmpg ( Pinzolo ) 09/01/2019

    Ciao Francesco D’Adamo, mi dispiace di aver già finito questo stupendo libro, mi è piaciuto moltissimo perchè fa riflettere su come vivevano male gli schiavi di colore nell’America del Sud dei vecchi tempi. Mi ha emozionato il grande coraggio e la convinzione di Harriet nel fare quella fuga molto pericolosa nel mondo esterno e andare a Philadelphia dove c’era la libertà per poi portare lì tutti gli schiavi.
    Il tuo libro mi ha appassionato molto, grazie di averlo scritto.
    Buona serata e ci vedremo a Trento.

  411. 1
    Teddy8 ( Valle di Cavedine ) 08/01/2019

    Ciao Francesco ho letto il tuo libro molto volentieri pagina dopo pagina e l’ho trovato molto interessante !! 👏🤗

  412. 1
    Boston Celtics ( Lavis ) 08/01/2019

    Ciao Francesco,
    il tuo libro è molto interessante perchè racconta e ci fa riflettere su una triste realtà di cui si parla poco. Noi non ci accorgiamo di quanto siamo fortunati e pensiamo che certi problemi non esistano perchè non ci toccano da vicino.
    Vorrrei essere coraggioso come Harriet e difendere, per quello che posso, chi subisce tutti i giorni piccole ingiustizie.
    Grazie per avermi fatto conoscere questa storia.
    A presto Andrea

  413. 1
    SOFI_2007 ( San Michele all’Adige ) 08/01/2019

    Mi sono dimenticata di dirle che il mio personaggio che mi è piaciuto di più,anche se credo si capisca,è Harriet,invece quelli che ho odiato sono stati gli schiavisti bianchi.
    CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  414. 1
    SOFI_2007 ( San Michele all’Adige ) 08/01/2019

    Ciao Francesco,
    il tuo libro mi è piaciuto un sacco,ed era molto istruttivo.
    Harriet è un’ eroina per me,io non riuscirei a fare quello che ha fatto Harriet.
    Le mie parti preferite sono quando Harriet decide di fuggire per arrivare a Philadelphia dove i neri erano liberi e quando Harriet andò a salvare gli schiavi della fattoria Heyward e iniziò a cantare “Swing low sweet chariot” e tutti vengono fuori urlando è “zia Harriet”.
    come disse Mary Ann io non avevo mai pensato a queste cose,con il suo libro mi ha aperto gli occhi su una storia che non avevo mai sentito prima.
    Ahhh è così bello che sono rimasta senza parole.
    Spero col tutto il cuore che lei vinca.
    CIAOOOOOO da SOFI_2007

  415. 1
    SECRETGIRL ( Mezzolombardo ) 08/01/2019

    Francesco d’Adamo non ho ancora letto il libro però, quando ce l’hanno presentato mi ha subito ispirata

  416. 1
    quadro ( Cembra Lisignago ) 08/01/2019

    Ciao Francesco d’adamo tu non mi conosci perche ho cominciato oggi il tuo libro e l’inizio mi e piaciuto molto la parte che mi ha espirato di piu è di quando quello che faceva l’intervista a saputo che il titanic è affondato ciao e buona serata quadro

  417. 1
    ELEONORA2008 ( Castel Ivano ) 08/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto perchè ho conosciuto la vera storia della schiavitù raccontata da una donna forte, saggia e coraggiosa.
    Fa capire che nessuno deve essere messo in schiavitù perchè tutti siamo uguali e bisogna ricordarlo più spesso.
    GRAZIE di averlo scritto.

  418. 1
    Aibus Silente ( Valle di Cavedine ) 08/01/2019

    il libro mi è piaciuto molto, mi son divertito a immaginare le scene descritte nel libro come se fossi sempre stato con Harriet!!!

  419. 1
    mica123 ( Mezzolombardo ) 08/01/2019

    Ciao Francesco, devo proprio farti i miei complimenti. Qualche giorno fa ho finito di leggere il tuo libro .Ľ ho trovato molto interessante, il capitolo che mi ha colpito di più è: “i have a dream”. Spero che scriverai un altro libro e spero anche che tu vinca il concorso. CON AFFETTO Mica123😊😄☺

  420. 1
    agentevioi ( Valle di Cavedine ) 08/01/2019

    il tuo libro era un po’ noioso ma era divertente
    lo vorrebbe qualcuno da leggerlo, era molto interessante

  421. 1
    scavatore ( Castel Ivano ) 08/01/2019

    Buongiorno, purtroppo ho finito questo meraviglioso libro. All’inizio ho avuto difficoltà, però andando avanti capivo sempre di più.
    Mi è piaciuto il fatto che sia una storia vera.
    Mi è sembrato che all’inizio ci fossero troppi nomi da ricordare, è questo che mi ha fatto sembrare il libro un po’ difficile.
    Ciao Francesco, spero di leggere presto altri libri scritti da te.

  422. 1
    Marghe SILVER 08/01/2019

    Harriet con la sua vita travagliata di schiava nera che sembra una favola è realtà! Una donna con molti problemi fisici e morali, umiliata dai padroni bianchi, ha avuto grande forza d’animo e ha portato il suo popolo alla libertà. Mi ha colpito la perseveranza nella sua fuga verso Philadelfia. Con la fede (e anche con la pistola!) è riuscita in un’impresa che sembrava impossibile.
    Grazie di avermi fatto conoscere questa figura!

  423. 1
    Minions08 ( Arco ) 08/01/2019

    Questo libro mi è piaciuto molto per il rapporto d’amicizia che si è creato tra Harriet e i due ragazzi Billy e Mary Ann!

  424. 1
    Aquila ( Roncegno ) 07/01/2019

    Il libro ” oh Harriet ” di Francesco d’ Adamo racconta di un’ intervista fatta dal cronista Billy Bishop ad una anziana donna afroamericana di nome Harriet Tubman . Ella racconta la sua vita da schiava maltrattata e successivamente da donna libera . Leggendo la prima parte del libro l’ho trovata un po’ noiosa, ma pagina dopo pagina la storia si è fatta interessante, sia quando Harriet tentò di raggiungere Philadelphia sia quando fece fuggire altri schiavi. Un dialogo che mi ha colpito molto è stato quello dove Doc Martin chiede ad Harriet dove sente male. E’ stato l’ unico a trattarla come una persona normale e non come una schiava negra . Molto bello !!!!

  425. 1
    emmus1008 ( Baselga di Pinè ) 07/01/2019

    Ciao, Francesco!
    Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, mi ha fatto pensare a quei ragazzi che vengono frustati e bastonati dai padroni bianchi perché non vanno nei campi di cotone a lavorare. Mentre lo leggevo ho provato le sensazioni di Harriet nei momenti più difficili.
    Complimenti!!!!

  426. 1
    stellina ( Mezzolombardo ) 07/01/2019

    Il Suo libro mi è piaciuto anche se l’ ho trovato abbastanza triste.Mentre leggevo pensavo alla dofficile situazione in cui viveva Harriet. Mi è piaciuta la parte in cui la ragazza ha liberato il suo popolo dalla schiavitù. Alice

  427. 1
    Bubupallina ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Ciao Francesco D’ Adamo, ho capito il messaggio di questo libro,il contesto e la trama e’ molto bello e significativo e lo trovo importante pero’ il modo in qui l’ hai scritto e descritto e’ un po’ pesante e noioso , ma da un lato l’ho letto molto volentieri parche’arla della liberta’ e di una donna che ha fatto grandi cose… ciao ciao

  428. 1
    ciliegina ( Riva del Garda ) 07/01/2019

    Caro Francesco D’adamo ,
    mi è piaciuto molto il suo libro è stato davvero emozionante, la cosa che mi è piaciuta di più è stato il personaggio perché rappresentava il coraggio e soprattutto la voglia di credere nei propri sogni.
    complimenti!!!!!!!!

  429. 1
    FenicotteroRosa ( Mezzolombardo ) 07/01/2019

    Caro Francesco D’ Adamo,
    Volevo dirti che questo è uno dei libri più belli che abbia mai letto. Sapevo di queste cose che sfortunatamente sono successe nel passato e ancora adesso succedono, ma non pensavo in un modo così pesante (mi sono quasi commossa). Ad essere sincera, non sono il massimo nella lettura, ma questa volta una pagina tirava l’altra. Quando poi ho letto il retro del libro ,sono rimasta scioccata, perché, è vero, ci sono tanti che la libertà non la cercano perché non sanno cosa farsene. Un’ altra cosa che mi ha colpito è stato che la protagonista Harriet, all’inizio schiava , ha liberato milioni di persone dalla schiavitù e per lei sarà sicuramente stata un gigantesca soddisfazione! Non vedo l’ora di leggere molti altri tuoi libri; rispondimi presto FenicotteroRosa!

  430. 1
    Cerana08 ( Tione ) 07/01/2019

    Il suo libro è stato molto bello, ma anche molto commovente. Io non vorrei mai vivere come ha dovuto fare Harriet

  431. 1
    Jane Granger ( Lavis ) 07/01/2019

    Caro Francesco ,
    metre leggevo il tuo libro, mi sono messa nei panni di Harriet e ho capito che a quei tempi c’era una grande ingiustizia: molti bianchi consideravano inferiori le persone di colore e le sfruttavano.
    Io ho trovato il libro molto affascinante.

  432. 1
    Falco341 ( Cembra Lisignago ) 07/01/2019

    Ciao Francesco, ho appena finito di leggere il tuo libro, e devo dirti che è davvero interessante!
    Billy lo immagino davvero simpatico😄😄

  433. 1
    Eren Blaze ( Telve ) 07/01/2019

    Ciao, mi piace molto il tuo libro e la copertina mi ha incuriosito piú degli altri libri continua cosí e fai del tuo meglio come negli altri libri (ovviamente) 😊

  434. 1
    Amante dei libri ( Riva del Garda ) 06/01/2019

    Volevo proprio farti un grande complimento!

  435. 1
    gio19 ( Castel Ivano ) 06/01/2019

    Ciao Francesco, il tuo libro mi è piaciuto molto perchè è il genere di storie che piacciono a me.
    Buona fortuna per il concorso!

  436. 1
    CIMA2007 ( Tione ) 06/01/2019

    Ciao Signor Francesco D’Adamo, il tuo libro mi è piaciuto molto. Mentre leggevo mi sembrava di essere Harriet e ho riflettuto molto sull’ingiustizia della schiavitù e sull’ignoranza di tante persone che pensano che i bianchi siano superiori ai neri. Siamo tutti uguali!!

  437. 1
    supermati5 ( Castel Ivano ) 06/01/2019

    Ciao Francesco! Il tuo libro mi è piaciuto un sacco perché mi ha colpito la protagonista: una donna che vuole trovare la libertà ed è molto coraggiosa. Non lascia dientro a sé nessuno ma aiuta tanti altri schiavi a scappare dove possono essere liberi. Quando ho iniziato a leggere il libro mi sembrava piuttosto noioso, ma andando avanti con la lettura mi è sembrato davvero stupendo! L’ho letto davvero volentieri, grazie!

  438. 1
    mca digital ( Cavalese ) 06/01/2019

    Ciao Francesco,
    sono mca digital.
    Ho appena finito il tuo libro. Devo dire che è stato molto interessante ed insegnativo.
    Il capitolo più interessante è “I have a drime” quando purtroppo Harriet è morta il 10 marzo 1913.
    Mi potresti consigliare un libro “SIMILE”?
    Grazie e complimenti ancora per il libro.
    Ciao!!!!!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      c’è un libro bellissimo, un po’ impegnativo ma secondo me ti piacerà, è intitolato ‘Il buio oltre la siepe’, in biblioteca ce l’hanno di sicuro. Fidati, è una grande storia! Ciao!

  439. 1
    priscilla ( Mezzolombardo ) 06/01/2019

    ciao Francesco, qualche giorno fa ho finito di leggere il libro che hai scritto.
    L’ho trovato molto interessante e mi ha emozionato soprattutto quando Harriet salvò 727 persone da sola.
    volevo chiederti da dove ti è venuta l’idea di scrivere una storia sulla schiavitù?

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      dal fatto che la schiavitù esiste ancora oggi!!ma ti pare possibile? e allora..parliamone! ciao

  440. 1
    s.g ( Vezzano ) 06/01/2019

    Ciao Francesco a mè il tuo libro è piaciuto tantissimo perché mi a fatto capire che fra neri e bianchi non c’è differenza e che abbiamo tutti gli stessi diritti di libertà e di avere una famiglia.
    Tanti saluti.

  441. 1
    PANNA ( Sen Jan di Fassa ) 06/01/2019

    IL libro mi ha impressionato molto, perchè racconta una storia completamente diversa dalla mia vita. Mi è piaciuto quando la signora racconta che voleva portare in libertà il suo popolo che era in schiavitù. Il libro mi ha fatto riflettere su quanta libertà abbiamo noi. Ho capito che questo racconto sullo schiavismo e su altre problematiche simili possa servire a far capire di non commerrete queste azioni e a riflettere dei proprio comportamenti con le altre persone.
    Proprio oggi, ho sentito in televisione che c’è in programma la finale di calcio della Supercoppa tra il Milan e la Juventus in Arabia Saudita, nella quale le donne da sole non accompagnate non possono entrare, peciò è una cosa tra le tante su cui si deve ancora lavorare per garantire la libertà alle persone, in questo caso alle donne.

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      verissimo!!! c’è ancora tanto da fare anche oggi, tanti diritti vengono negati specie alle donne, hai fatto un bel esempio! grazie, ciao!

  442. 1
    Sally ( Mezzolombardo ) 05/01/2019

    Ciao,il tuo libro mi ha colpito molto e mi ha fatto capire che ogni persona ha una storia da raccontare e che non è importante né il colore della pelle né l’aspetto fisico perché tutti siamo diversi,ma non per questo dobbiamo essere trattati in modo diverso . Tutti abbiamo i nostri diritti . Consiglio vivamente questo libro a tutti perché è avventuroso , ma allo stesso tempo emozionante e ti invoglia sempre più a leggerlo . A me è dispiaciuto tanto quando lo ho finito perché mi è piaciuto veramente tanto . Ciao !

  443. 1
    unicorno2018 ( San Michele all’Adige ) 05/01/2019

    Caro Francesco il tuo libro mi è piaciuto molto. Sono rimasta a bocca aperta quando ho letto le pagine in cui racconta la sua infanzia.I miei personaggi preferiti sono: Harriet, Rit e Billy. Deve aver avuto tanto coraggio Harriet!! Il tuo libro mi è piaciuto molto anche perché è una storia vera.

  444. 1
    verita ( Lavarone ) 05/01/2019

    Ciao Francesco,
    mi é piaciuto molto il tuo libro e la tua idea di portare una famosissima storia americana anche da noi qui in Italia per parlarci dello schiavismo di tutta quella gente che viveva da animali e delle odiose azioni del
    Ku Klux Klan.
    Mi piacciono molto 3 personaggi: Rit , Harriet e Mary Ann .
    E mi è piaciuto molto che alla fine della storia si parli dei diritti delle donne e di Mary Ann che combatte per
    questi diritti sfilando in corteo.
    E poi che grande donna che è stata Harriet , la Mosè dei neri , il generale Tubman , zia Harriet.
    E Rit che disse in faccia a un padrone bianco di lasciar stare suo figlio che coraggio che aveva ,che coraggio.
    Spero che scriverai un altro libro e spero che vinca tu.

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      vedo che ti piacciono le ragazze coraggiose e toste! secondo me sei anche tu un po’ così…ciao!|

  445. 1
    matthews 34 ( Pinzolo ) 05/01/2019

    Caro Francesco
    a me è piaciuto il tuo libro, la parte che mi è piaciuta di più è dove Harriet è scappata e ha lottato per la sua salvezza e anche quella degli altri.
    Tantissimi complimenti !!!!!!!

  446. 1
    P.Vundbar ( Riva del Garda ) 05/01/2019

    Caro Francesco, il suo libro mi è piaciuto tantissimo perché ho capito come venivano trattati gli schiavi. Mi ha fatto riflettere molto su questo tema e ho immaginato Harriet che affronta il suo viaggio nelle piantagioni dei padroni bianchi. Vorrei farle una domanda: perché lei ha voluto trattare questo argomento? Il suo libro è fantastico!

  447. 1
    Cavalli07 ( Predazzo ) 05/01/2019

    caro Francesco ,
    sto leggendo il tuo libro è bellissimo!!!! Complimenti.

  448. 1
    TommyFortnite ( Lavis ) 05/01/2019

    Francesco, ho letto il tuo libro. Mi è piaciuto tanto perché questa bambina ha salvato molte persone dalla schiavitu’. La parte che mi è piaciuta di più è la fine quando tutti quelli del teatro dicono “ io ho un sogno, io ho un sogno” pensando al sogno che Harriet ha realizzato. Lei ha dato tanta fiducia a tutti.
    L’iniizo del libro mi è piaciuto invece meno perché parla della schiavitu’ ed era la prima volta che leggevo di queste cose così tristi accadute nell’America del Sud.
    Ciao TommyFortnite

  449. 1
    cicolini08 ( Malè ) 04/01/2019

    Caro Francesco D’Adamo all’ inizio quando ero al primo capitolo il libro non mi piaceva, ma poi leggendo tutte le ingiustizie che i neri hanno subito solo perchè avevano la pelle diversa, il libro ha iniziato a piacermi anche se mi dispiace molto per i maltrattamenti che essi hanno subito.

  450. 1
    LPN ( Cles ) 04/01/2019

    Gentile Francesco D’Adamo,
    il tuo libro è stato molto emozionante perché la vecchia Harriet raccontava come era la vita di uno schiavo. In alcune parti il libro mi ha commosso davvero tanto. Mentre lo leggevo, m’immaginavo di essere dentro il racconto, perché sei riuscito a renderlo molto attraente. Inoltre mi ha permesso di conoscere alcuni avvenimenti storici importanti, anche se tristissimi.
    Ciao da LPN.

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      se mi dici che sei caduto/a dentro il racconto…mi fai davvero un bel complimento! grazie, ciao

  451. 1
    carbogang08 ( Mezzolombardo ) 04/01/2019

    caro francesco,
    l’inizio de tuo libro non mi è piaciuto così tanto, ma il finale mi ha lasciato a bocca aperta
    mi è proprio piaciuto tanto.Harriet ha una personalità fantastica.
    spero tu scriva altri libri come questi, tu scrivi ,io leggo.come ti è venuta l’idea del libro? CIAO!

    • 1
      Francesco d’Adamo 10/01/2019

      degli amici mi hanno parlato di harriet, mi sono incuriosito, l’ho trovata straordianaria….ho scritto il libro! ciao

  452. 1
    noob123 ( Lavarone ) 04/01/2019

    Francesco D’Adamo,il tuo libro mi è piaciuto molto soprattutto nella parte dove hai raccontato della schiavitù di quelle persone.

  453. 1
    titti07 ( Tione ) 04/01/2019

    Oh Harriet! Il titolo del libro e la copertina mi hanno da subito incuriosita! la lettura via via, è diventata sempre più coinvolgente ed ero sempre più desiderosa di scoprire cosa sarebbe potuto succedere ad Harriet , la protagonista del libro, che grazie al suo coraggio e alla sua determinazione riuscì a salvare la vita di molti schiavi rendendoli liberi. Mi ha colpito molto quando la signora racconta al giovane giornalista che i piccoli schiavi non festeggiano il compleanno, e non sanno nemmeno che anno è poiché per loro gli anni sono tutti uguali. Mi sono rattristata molto, riflettendo sul fatto che solo 100 anni fa molte persone di colore vivessero in questo modo, trattate come animali senza nessun diritto.

  454. 1
    medie ( Ville d’Ananunia ) 03/01/2019

    ho Harriet mi è piaciuto molto per il tempo in cui è ambientato e per la personalità di Harriet.

  455. 1
    purple1 ( Baselga di Pinè ) 03/01/2019

    Caro Francesco, il tuo libro mi ha stupito, meravigliato da tanti punti di vista ma la persona che lo ha reso unico è Harriet. Il motivo è semplice spiegarlo: lei è una fra le prime donne che ha fatto giustizia!!, e in più ha liberato dalla schiavitù il suo popolo cosa non da tutti. Un saluto dalla lettrice Purple1

  456. 1
    Xelb619 ( Ala ) 03/01/2019

    Il libro mi è piaciuto tanto perchè mi ha raccontato una storia che io non conoscevo; anche io condivido i pensieri dell’ autore perchè non è giusto che una persona venga giudicata dal colore della pelle.

  457. 1
    Presanella ( Vermiglio ) 02/01/2019

    Ciao. Questo libro è il primo che ho letto con entusiasmo da quando ho imparato a leggere, oggi sono andata a prendere in biblioteca “Oh freedom”.
    Io e la mia mamma abbiamo cercato la foto e la storia di Harriet Tubman.
    In questo momento stai scrivendo nuovi libri?

  458. 1
    ALESUPERSTAR ( Castel Ivano ) 02/01/2019

    sei un mito; hai scritto degli altri libri in passato? rispondimi presto.

  459. 1
    mica635 ( Dimaro Folgarida ) 02/01/2019

    Se qualcuno ti scrive qualcosa di brutto non pensarci e vai avanti!!!!!Tu sai che il tuo libro è fantastico !!!!! Forza!!!!!E solo una domanda !!! Ti piacerebbe fare un nuovo libro ??????? ciao mica 635

  460. 1
    mica635 ( Dimaro Folgarida ) 02/01/2019

    Ciao ti vorrei dire che il tuo libro mi ha fatto immmaginare tutta la tua storia. Complimenti!!!! . Vai avanti così !!!!!! ciaooooooo!!!!!!!!!!!!mica635,…….

  461. 1
    Ragu31 ( Taio ) 02/01/2019

    carissimo Francesco, il tuo libro non mi è piaciuto molto: alcune parti erano abbastanza noiose. Non so se è per la storia o per il tuo modo di scrivere. Potresti scrivermi altri titoli dei tuoi libri per avere un’idea sul tuo genere di scrittura?

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      mi spiace che non ti sia piaciuto…prova a leggere Papà sta sulla torre, è abbastanza diverso da harriet, magari…ciao

  462. 1
    mca digital ( Cavalese ) 02/01/2019

    Ciao Francesco
    sono mca digital, ho letto il primo capitolo devo dire che era molto belllo.
    Mi piace UNSACCO il libro.
    COMPLIMENTI !!!!!!!!!!

  463. 1
    Cavalli ( Cembra Lisignago ) 02/01/2019

    caro Francesco il tuo libro non mi è piaciuto perché i discorsi di Harriet mi annoiavano

  464. 1
    eta beta ( Tione ) 02/01/2019

    Buongiorno.
    Mi piace molto leggere. Se un libro mi appassiona non riesco a smettere e mi isolo in un mondo tutto mio fatto solamente di libri.
    Questo, infatti, l’ ho letto in 2 ore.
    E’ un libro avvincente, in cui mi sono immedesimata. Mi ha colpito molto la parte che descrive il funerale di Harriet : non me lo aspettavo. Non avevo mai letto un libro basato su una storia vera, perché credevo di annoiarmi. Invece “Oh, Harriet!” racconta una storia che è talmente incredibile da non sembrare nemmeno reale. “Oh, Harriet!” è un libro che consiglierei di leggere a tutti, perché racconta una storia di vita che dimostra come le persone, a volte, sanno essere cattive. Eppure alcune si impegnano per aiutare gli altri perché li vedono soffrire e non vogliono che siano trattati ingiustamente e, in questo caso, desiderano di vederli tornare in libertà.
    In poche parole: BELLISSIMO!

  465. 1
    Un utenTe Google ( San Michele all’Adige ) 02/01/2019

    Ciao Francesco, il tuo è il primo libro che ho letto. È bellissimo, mi ha colpito molto e mi ha quasi fatta piangere. Mentre leggevo mi sono proprio immaginata di essere nel libro, cosa che succede poche volte perché a me non piace per niente leggere . Questo libro lo consiglio a tutti perché è davvero bello. Mi ha fatto riflettere parecchio su cosa voleva dire a quel tempo essere un bambino di pelle scura.
    C’era solo una domanda: questo racconto è tratto da una storia vera ?
    Spero che risponderai presto tantissimi saluti e continua così👌👍👋

  466. 1
    cube 10-51 ( Romeno ) 02/01/2019

    Questo libro è stato bellissimo, insegna a chi lo legge che tutti noi dobbiamo aprire le porte dell’ uguaglianza a coloro che hanno la pelle di colore.
    Leggendolo ho pensato:” io non sopravviverei nemmeno un giorno vivendo come uno schiavo “perché le descrizioni del libro non fanno pensare ad una vita semplice. Per fortuna il” generale Tubmann ” è riuscita a salvarne parecchi !!!

  467. 1
    arcobaleno ( Dimaro Folgarida ) 02/01/2019

    Buongiorno Francesco D’ Adamo,
    questo libro mi ha colpito molto, e credo che lei si sia impegnato molto a scriverlo ed inventarlo. Per me Harriet Tubman è una supereroina.
    Le posso fare una domanda? Ma il racconto è una storia reale?
    Mia sorella ha letto il libro ”Oh freedom!” e mi ha pregato di correre alla biblioteca più vicina e di prendere il suo libro per poterlo leggere anche lei. Ha sempre detto che la storia di Tommy e di Peg Leg Joe l’aveva colpita molto…ci vediamo a Trento!!!!

  468. 1
    Nina.2425 ( Ala ) 02/01/2019

    Egregio Francesco D’Adamo, il suo libro mi è piaciuto veramente tanto.
    Esprime molto bene il concetto della parola, schiavo. Prima di leggere questo libro non avrei mai pensato quanto potrebbe essere dura la vita di uno schiavo, non pensavo che subissero tutto questo, non pensavo fosse così. Oh Harriet mi ha fatto capire cosa vuol dire essere schiavi, ed è per questo uno dei libri più belli e significativi che ho letto. Però le do’ un piccolo consiglio: la prossima volta cerchi di sintetizzare ancora di più l’inizio, ed essere più dettagliati nello svolgimento. Per esempio: Harriet dormiva in una piccola cella insieme a delle sue compagne, e la notte mentre le altre dormivano lei pianificava il piano di fuga. Oltre a questo, il libro mi è piaciuto tantissimo, spero che farà la continuazione. Ho già in mente di leggere Oh Freedom. Ecco questo era quello che pensavo io, dopo non ho altro da dirle perché il libro è magnifico!

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      grazie per il consiglio, anche altri mi hanno detto che l’inizio è un po’ lento. Harriet che pianifica la fuga di notte…perchè questa scena non me la scrivi tu e poi me la mandi????
      ciao

  469. 1
    Pinkbook ( Riva del Garda ) 02/01/2019

    Caro Francesco, Io ho amato un mondo il tuo libro perché non hai badato al fatto che sarebbe potuto essere noioso o giudicato male da alcune persone, ma ai scritto un libro che più che essere divertente o sarcastico è significativo , complimenti ,pink book. 😂😻💋👍

  470. 1
    minnie84 ( Telve ) 02/01/2019

    Oh Harriet! É un libro bellissimo, mi ha fatto riflettere molto sulla schiavitú, bisogna essere tutti come Harriet!
    Questo libro mi ha fatto quasi commuovere e mi ha scavato nel cuore
    Spero che mi rispondi un bacio!!😍😍❤️

  471. 1
    Nardo07 ( Arco ) 01/01/2019

    Non è un genere di libro che mi coinvolge perché preferisco il genere fantastico.

  472. 1
    Arcobaleno07 ( Lavis ) 30/12/2018

    Ciao Francesco mi è piaciuto molto il tuo libro mi ha colpito molto,infatti ci ho messo solo due giorni a leggerlo.

  473. 1
    super ( Cles ) 30/12/2018

    a me mi e piaciuto il libro mi e piaciuto molto, mi ha fatto commuovere la storia di Hariet, era stata una donna fantastica che ha continuato a credere nel suo sogno lo ha portato a vanti fino alla fine anche se doveva combattere contro i diritti dei neri

  474. 1
    Lorenzino ( Riva del Garda ) 30/12/2018

    Il libro era abbastanza bello ma mi ha confuso il momento della guerra e secondo me c’ erano
    troppe descrizioni.

  475. 1
    sara1802 ( Malè ) 30/12/2018

    Questo libro mi ha emozionata molto.
    Tuttavia all’inizio non mi piaceva, ma poi ho iniziato ad appasionarmi.
    A me non piace tanto leggere ma questo libro mi ha auitato a far crescere dentro di me un passione per la lettura.
    Io credo che, lei Francesco, si deve esser impegnato tantissimo per poter scrivere un libro così bello.
    Il finale mi è piaciuto moltissimo e quando ho finito il libro mi dispiaceva perché ogni pagina diquel libro mi ha emozionata .
    Lei è un grande scrittore e spero che vinca .
    Saluti da Sara🤗🤗🤗🤗🤗🤗🤗🤗🤗🤗

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      ciao sara! se il mio romanzo ti ha fatto venire voglia di leggere…mi fai davvero un grande complimento!

  476. 1
    Lollo08 ( Cavalese ) 29/12/2018

    Ciao caro Francesco, sto leggendo il suo libro. Secondo me è proprio bello, commovente e riflessivo sulla vita e del trattamento diverso tra le persone bianche in confronto alle persone di colore. Un ultima domanda: il suo magnifico libro è tratto da una storia vera?

  477. 1
    GInni ( Cembra Lisignago ) 29/12/2018

    Ho finito di leggere il libro e mi ha colpito molto la parte dove parlava del odio dei neri

  478. 1
    spelacchio2008 ( Cembra Lisignago ) 28/12/2018

    Caro Francesco D’ Adamo
    Per prima cosa volevo dirti che adoro la copertina del libro. 👍✨✨✨
    Poi anche che questo libro mi ha insegnato molte cose.
    E se questa è una storia vera Harriet per me é un’eroina nata.
    Era sempre pronta a tutto pur di portare alla libertà il suo popolo!!!!!
    Un’ultima cosa,questa è una domanda che faccio a quasi tutti gli scrittori: A che età hai iniziato a scrivere?
    Non vedo l’ora di leggere l’altro libro (quello non in concorso) cioé “oh Freedom”
    Ciao e alla prossima🤗🤗🤗🤗🤗😀😀

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      ciao spelacchio! ho sempre sognato di fare lo scrittore, ho sempre scritto per me, ho pubblicato il mio primo romanzo quasi trent’anni fa.
      Freedom sono sicuro che ti piacerà!

  479. 1
    betulla18 ( Denno ) 28/12/2018

    Ciao Francesco, il tuo libro è veramente emozionante e commovente perchè è stato incredibile il coraggio di Harriet Tubmann dimostrato nel salvataggio degli schiavi.

  480. 1
    STE-08 ( Riva del Garda ) 28/12/2018

    Questo libro mi è piaciuto molto soprattutto perchè è una storia vera ma anche per l’ottima scrittura molto scorrevole.

  481. 1
    luminosa2008 ( Arco ) 28/12/2018

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo, perché a me piacciono molto le storie vere, anche se certe volte un po’ mi rattristano.
    Harriet, una schiava africana in terra americana, è stata coraggiosissima ad affrontare la guerra e a sconfiggere i suoi nemici, gli Americani, per salvare sé stessa, la sua famiglia e i suoi amici schiavi. Da questa storia ho imparato che non bisogna mai arrendersi e bisogna lottare per la libertà e in generale contro tutte le ingiustizie, perché un mondo più giusto è un mondo più bello.

  482. 1
    Ghost ( Peio ) 28/12/2018

    Ciao Francesco D’Adamo. Sono a metà del tuo libro e mi sta piacendo molto sopratutto quando Billy si sporca le sue scarpe di fango. E anche quando dice che diventerà un ottimo giornalista anche lui.

  483. 1
    koala.7 ( Riva del Garda ) 27/12/2018

    Caro Francesco d’Adamo, il libro è molto bello ma non ho ancora capito perché nei titoli dei tuoi libri metti OH. E’ un esclamazione per dire cosa???

  484. 1
    Tartosso47 ( Mezzocorona ) 27/12/2018

    Francesco D’ Adamo hai scritto un bellissimo libro. Mi è piaciuto quando Harriet ha portato in libertà gli schiavi perché ogni persona sia bianca che nera deve avere la sua libertà e decidere come affrontare la propria vita.Ciao da Tartosso47

  485. 1
    Giulinda SILVER 27/12/2018

    Piacevolissimo il tuo romanzo!!! La figura di Harriet è stata descritta in maniera semplicemente meravigliosa. La storia che hai costruito mi ha preso dentro dall’inizio alla fine. Bravo, per me è uno dei migliori per l’originalità fra i cinque libri in concorso.

  486. 1
    bici ( Cles ) 27/12/2018

    Non mi è piaciuto molto perchè era un pò noioso, non mi invogliava a leggerlo.

  487. 1
    Narciso037EN ( Vezzano ) 26/12/2018

    Questo libro è uno dei più belli che abbia mai letto! Mi ha fatto immedesimare negli attimi in cui Harriet liberava gli schiavi prigionieri dei padroni bianchi e, rischiando la vita, li portava in salvo in America del nord.
    Questo storia è davvero speciale! Leggendo quelle parole così esplicite che raccontavano la vita degli schiavi, ho sentito dentro di me uno strano sentimento e mi ha fatto anche un po’ commuovere.
    Io penso che al giorno d’oggi le cose siano un po’ cambiate, ma non sono scomparse del tutto, specialmente in certi Paesi! Secondo me ci si dovrebbe porre delle domande al riguardo.
    Comunque lo considero un libro avvincente e realistico, che ci mostra la vita guardandola da un’altra prospettiva, quella della tolleranza e dell’accettazione dell’altro.

  488. 1
    unicorno11 ( Telve ) 26/12/2018

    Ciao Francesco!
    Innanzitutto buone feste! 🙂
    Complimenti per il tuo libro; l’ho letto tutto d’un fiato fino alle ultime pagine, perché parla di argomenti che mi interessano molto, come il razzismo, la schiavitù e la libertà delle persone. In modo particolare, il tuo libro mi è piaciuto per due motivi:
    1. Perché la storia è davvero accaduta e io non ne ero a conoscenza e quindi ho imparato qualcosa di nuovo.
    2.Perchè anche io penso che siamo tutti uguali, anche se la nostra pelle può essere di colore diverso.
    Mi piacerebbe farti due domandine: è stato difficile scrivere questo libro? E quanto tempo ci hai messo a scriverlo? Rileggerò il tuo libro tantissime volte!
    Tanti cari saluti, unicorno11! 🙂

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      Ciao! a scrivere un libro ci metto sette-otto mesi…eh, sì, non sono un fulmine! non è stato particolarmente difficile perchè trovavo la storia così bella che…si scriveva da sola!

  489. 1
    GM457GM ( Riva del Garda ) 24/12/2018

    Buongiorno Francesco D’Adamo!
    Il suo libro mi è piaciuto molto e mi ha fatto immedesimare al suo interno.
    Complimenti!

  490. 1
    sdit ( Arco ) 24/12/2018

    Ciao Francesco D’Adamo,sono sdit. All’inizio pensavo che il libro non mi piacesse, ma dopo aver letto un pò di pagine ho trovato più interesse. Il tuo libro mi è piaciuto tanto,ciao Francesco.

  491. 1
    Azzu2008 ( Ala ) 24/12/2018

    Ciao Francesco, BUON NATALE e FELICE ANNO NUOVO!!!!!!!!!!!

  492. 1
    genius88 ( Arcivescovile ) 24/12/2018

    Ciao Francesco, sono genius88 e ho letto il tuo libro che mi è piaciuto moltissimo. Harriet era una donna molto coraggiosa e tutti dovremmo imparare da lei per avere un futuro migliore. Quando ho letto le ultime pagine in cui si parlava della guerra, mi ha colpito molto il fatto che lei abbia deciso di andare da sola a cercare gli schiavi che si erano nascosti e riuscire a salvare così tante persone mettendo a rischio prima la propria vita per tracciare una strada che serve a salvare altre persone è un vero atto di eroismo. Inoltre la presenza di Billy e Mary Ann rende il racconto molto più bello e simpatico. Tanti saluti e buon Natale!

  493. 1
    Gatto miao ( Arco ) 23/12/2018

    Caro Francesco D’Amano,
    È il secondo commento perché mi sono dimenticata di dirti che adoro l’insolito carattere di Harriet.
    È un libro bellissimo.

  494. 1
    Gatto miao ( Arco ) 23/12/2018

    Caro Francesco D’Amano,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto.
    Spero che ne farai altri.
    È stato il primo che ho letto di tutti i cinque libri.

  495. 1
    auri07 ( Ala ) 23/12/2018

    Un paio di giorni fa ho finito di leggere il vostro libro.mi anno colpito molto le parole di harriet , quando raccontava a Billy e a Mary ann, come è scappata dalla schiavitù o solo una cosa da dire su questo libro è meraviglioso e stupendo . E fa pensare molto le parole che ha detto harriet .lo consiglierei agli altri che non l’anno letto perché fa molto riflettere ed è un libro bellissimo . Spero tanto che il vostro libro vinca il concorso .Ciao a presto da auri07😙

  496. 1
    YouandMe ( Lavis ) 23/12/2018

    Un’altra cosa mentre leggevo il tuo libro mi sono immedesimata in Harriet durante le sue avventure……. È stato bello immedesimarsi nel personaggio principale….

  497. 1
    Unicornopuccioso ( Mezzocorona ) 23/12/2018

    Ciao Francesco, ho appena finito di leggere il tuo libro. Mi è piaciuto tantissimo e mi ha fatto pensare a come vivevano i poveri schiavi neri. Mi è piaciuta Harriet che a costo di morire lottó per far abolire la schiavitù. Mi é piaciuto quando Harriet ha detto :” io starò qui con loro finché non arriverete con un’altra nave….”. Infatti Harriet si era fatta una promessa solenne :”NON LASCERÓ MAI NESSUNO IN DIETRO”. Il suo sogno meraviglioso infatti era quello di far giocare i bambini bianchi con quelli neri. Le guide cantavano :” LA ZIA HARRIET VI ASPETTA” .
    Il compleanno Harriet dice di volerlo festeggiare quando ha liberato centinaia di schiavi.
    Questo libro mi piaciuto un sacco, é fantastico, mi hanno commosso il coraggio di Harriet, nonostante la fatica lei é andata avanti, per compiere il suo desiderio : far abolire la schiavitù!
    Ti faccio i complimenti per aver scritto un libro meraviglioso come questo, BRAVO!! COMPLIMENTI!!! 👏🏻👏🏻

  498. 1
    Azzu2008 ( Ala ) 22/12/2018

    ciao Francesco, tre giorni fa ho iniziato a leggere il tuo libro e adesso sono al capitolo 15.
    Fin ora le parti che mi sono piaciute di più sono quando Harriet libera la schiavitù e quando Billy la intervista .
    Non vedo l’ora di finirlo.
    ciao!!!!!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 08/01/2019

      quando lo finisci…fammi sapere cosa te ne pare! ciao

      • 1
        Azzu2008 ( Ala ) 10/01/2019

        Ciao Francesco, scusa se non ti ho risposto subito, sono presa a leggere gli altri libri!!😘😘
        Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo.
        Il commento del tuo libro:
        Questo libro mi è piaciuto tantissimo anche se in alcuni punti l’ho trovato difficile.
        Harriet è stata una donna davvero coraggiosa che aveva gli stessi sogni di Martin Luther King e si è impegnata per realizzarli.
        Mi ricordo di Martin Luther King perché all’inizio dell’anno l’abbiamo studiato in religione.
        Spero che scriverai altri libri.
        Ti saluto. Ciao😘😘😘😘😘😘

  499. 1
    ludo ( Baselga di Pinè ) 22/12/2018

    Ciao Francesco ho appena iniziato il tuo libro e spero che mi piaccia!!!!.

    Volevo chiederti perché sulla copertina hai scelto di mettere i colori della natura!

    ciaooooo ludo!!!

    • 1
      Francesco d’Adamo 27/12/2018

      quella di harriet è una fuga in mezzo alla natura, ti ricordi? si orienta con le stelle! ciao

  500. 1
    izabela ( Riva del Garda ) 21/12/2018

    ciao Francesco D’adamo avevo preso questo libro l’altro ieri e sono arrivata a pag.24 spero che il tuo libro mi piaccia
    tanti saluti da izabela

  501. 1
    Holly love 07 ( Mezzolombardo ) 21/12/2018

    Ciao Francesco,
    Ieri ho finito il tuo libro…
    Mi é piaciuto molto soprattutto perché la protagonista fa un atto molto bello: libera la schiavitù!!
    È bello perché racconta che non ci deve essere diffarenza tra bianchi e neri perché siamo tutti umani! Ciaooo a presto “Holly love”

  502. 1