Prima che sia notte

di Silvia Vecchini
Bompiani

Carlo non sente, Carlo vede solo da un occhio, e adesso quell’occhio è in pericolo. La voce narrante di questa storia in poesia e prosa è sua sorella, una ragazzina battagliera che da sempre trova la sua energia nella complicità con Carlo: spiritoso, allegro, fortissimo nonostante. Ma quando la vista sembra cedere è troppo. Come si fa a misurarsi anche con questo rischio? Semplice: si fa e basta, si cerca di sorridere, qualche volta ci si riesce. E si desidera e si spera insieme. Una famiglia salda, un’instancabile energia vitale, l’ironia, l’affetto sono le fonti inesauribili di una forza che vince tutto, raccontata da una voce sottile quanto intensa.

Lascia il tuo commento

406 Commenti

  1. 1
    Hoyeon_WGF ( Castel Ivano ) 15 hours ago

    Amo questo libro! Inizialmente, l’ho scelto per la copertina, è bellissima! Quando ho iniziato a leggerlo, si è aperto davanti a me un mondo meraviglioso! Questl libro mi ha appassionata molto. Mi sono piaciute soprattutto, le pagine, sono scritte in modo semplice, e sono molto particolari

  2. 1
    sole luna ( Castel Ivano ) 22 hours ago

    Cara autrice,
    il suo libro mi è molto piaciuto, soprattutto la parte scritta in nero. Il libro mi ha coinvolto nella storia, è il libro più bello che io abbia mai letto. Mi è anche interessata l’ ultima parte, quella sui segni della LIS. Così ho provato a studiarli e ora devo dire che li ho un po’ imparati . Volevo chiedervi se aveva già scritto dei libri o se ne sta scrivendo ancora. Grazie mille.

  3. 1
    pino2010 ( Taio ) 23 hours ago

    Io consiglio a tutti di leggere questo libro perchè è così profondo da commuovere . Mi hanno colpito la gentilezza e l’altruismo che ha la sorella di Carlo .Carlo è un bambino molto sfortunato , ma anche molto amato. Di fronte al comportamento coraggioso di questi ragazzi ho capito che spesso mi lamento senza motivo , mentre in verità ho tutto ciò che mi serve per stare bene. Il modo di scrivere dello scrittore è semplice e di poche parole. Il racconto è drammatico anche se a volte c’è un po’ di ironia. I personaggi sono sensibili ai bisogni degli altri. Mi piace quando la bidella spera che l’amico trovi le parole giuste.

  4. 1
    lunter094 ( Dimaro Folgarida ) 1 day ago

    Questo libro mi ha colpito molto perché è il primo libro che ho letto con delle pagine nere. Per me è stata una sorpresa. Complimenti perchè hai avuto una bella idea!
    La parte della storia che mi ha colpito è stata quando il fratello rischiava di non vedere più. Mi sono preoccupato per lui perchè già era difficile abituarsi a vedere da un solo occhio e così la sua vita sarebbe stata ancora più dura. Per fortuna che alla fine tutto si è risolto.
    Con questa storia ho scoperto cose nuove che non sapevo come la LIS e il Braille.
    Qualche poesia era strana e mi ha fatto anche ridere (niente niente niente…)

  5. 1
    Sirena 1 ( Lavis ) 1 day ago

    Mi sentivo tanto come la sorella di Carlo perché anch’io vorrei tanto aiutare le persone che sono in difficoltà benché tutti abbiamo bisogno un po’ d’aiuto.

  6. 1
    Sirena 1 ( Lavis ) 1 day ago

    Il libro mi è piaciuto anche perché Silvia faceva capire bene com’era la vita di Carlo “povera” ma allo stesso tempo diceva com’era abituato Carlo alla sua vita quotidiana.

  7. 1
    Sirena 1 ( Lavis ) 1 day ago

    E’ pesante pensare a quanto soffriva la sorella, perciò l’autrice forse doveva far capire meglio quanto la sorella ci teneva a Carlo. Mi sentivo tanto come la sorella di Carlo perché anch’io vorrei tanto aiutare le persone che sono in difficoltà benché tutti abbiamo bisogno un po’ d’aiuto.

  8. 1
    fiamma e fuoco ( Civezzano ) 1 day ago

    Un libro che ti fa sognare sulle ali della fantasia. Noi pensiamo che la nostra vita di tutti i giorni è pesante mentre ci sono persone che con problemi peggiori dei nostri o malattie.
    Questo libro mi ha fatto riflettere, noi, se abbiamo casa e scuola o lavoro siamo fortunati.
    Bellissima iniziativa sulle poesie e sul LIS.
    Mi è piaciuto.

  9. 1
    Sirena 1 ( Lavis ) 1 day ago

    Il libro mi è piaciuto perché era facile da capire, è stata anche una bella idea scrivere la poesia e il racconto assieme era originale! Vorrei consigliare all’autrice anche di mettere qualche foto o disegno ( tranne quando operavano Carlo) per far capire quanto soffriva Carlo e quanto era difficile parlare con le mani.

  10. 1
    fiorellino00 ( Cembra Lisignago ) 1 day ago

    Ciao, questo libro mi è piaciuto molto perché mi ha molto affascinato perché la sorella è molto affettuosa con il fratello.
    Mi è piaciuto tantissimo imparare l’alfabeto con le mani…Grazie per aver scritto questo libro🤗🤗

  11. 1
    Cornetto ( Peio ) 2 days ago

    Carissima Silvia, ho letto il tuo libro, mi è piaciuto tanto, però nella parte della poesia non avevo capito tanto. Ciao.. scrivimi….non dimenticarti ciao

  12. 1
    sono. amante. degli. animali ( Lavis ) 2 days ago

    Ma questo libro è tratto da una storia vera?
    Perché non l’ho ancora finito però é molto bello che cu sia il LIS perché non sapevo come si faceva.
    Ciao

  13. 1
    Unicorno10 ( Taio ) 2 days ago

    Il libro è molto semplice da leggere e da capire, mi piace molto l’ alternanza della poesia e narrazione. Mi è piaciuto l’ aiuto che la sorella dava al fratello Carlo. E’ stato molto notevole l’ idea di mettere alla fine tutti i segni e le lettere della LIS. Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di felicità.
    Da dove ti è venuta l’ ispirazione di questo libro?

  14. 1
    Mar.10 ( Peio ) 2 days ago

    Libro molto veloce da leggere, mi ha trasmesso la tristezza che prova Carlo per non poter sentire, vedere e parlare.

  15. 1
    cuorestella ( Lavis ) 2 days ago

    La storia di questo libro è molto bella nonostante, secondo me, non sia molto chiara, per esempio non si sa se è la sorella che scrive o l’autrice.
    E’ stata una scelta giusta colorare le pagine di nero quando Carlo sta per perdere la vista anche dall’altro occhio, così il lettore può comprendere cosa significa essere un non vedente.
    Se dovessi dare un voto da 1 a 10, darei 5.
    E’ un libro che racconta una storia molto triste. La cosa importante e bella è che la famiglia è rimasta sempre molto unita quando Carlo aveva bisogno.

  16. 1
    luigi il campagnolo ( Coredo ) 2 days ago

    è strano che sia una storia vera , un ragazzo un po’ sfortunato.

  17. 1
    Bobo ( Borgo D’Anaunia ) 2 days ago

    Questo libro mi è piaciuto perché alla fine puoi imparare la lis.

  18. 1
    Trudina ( Peio ) 2 days ago

    Ciao Silvia…. Il libro “Prima che sia notte” mi è piaciuto tantissimo ed è per questo che l’ho letto quattro volte. Mi è piaciuta molto l’idea di fare un libro-poesia e di mettere i simboli della LIS alla fine.
    Lo trovo un po’ triste ma allo stesso modo molto bello perché parla di una vera realtà e che fa capire che se anche un bambino è diverso può essere tuo amico e devi aiutarlo nelle sue diversità. Ciao!!!!!!! Scrivimi….

  19. 1
    IRIS RONCADOR ( Lavis ) 2 days ago

    Questo libro è stato è stato un po’ difficile da capire, ma con l’aiuto della mamma l’ho capito, molto bello e ricco di emozioni tristezza, felicità, complicità, amore… Una famiglia unità sempre…

  20. 1
    Pandella ( Borgo D’Anaunia ) 2 days ago

    Alcune volte, i libri, non vengono scritti con le mani, ma con il cuore, proprio come questo; perchè quella fessura di luce, anche piccola, ce l’abbiamo sicuramente lì.

  21. 1
    Polly2022 ( Comano Terme ) 3 days ago

    Questo libro rappresenta veramente le cose così come stanno e insegna che la speranza non manca mai!
    E’ uno dei pochi libri che raccontano queste storie illustrando la realtà!
    Mi è piaciuto molto il modo in cui era scritto.

  22. 1
    NEBULIS ( Comano Terme ) 3 days ago

    A me il libro piace, mi piace molto l’idea delle poesie, ma a volte non capisco bene quello che vogliono dire. La la storia è molto triste, anche se il finale mi è piaciuto molto. Il libro mi è piaciuto anche perché è diverso dagli altri libri.

  23. 1
    sangue12 ( Cembra Lisignago ) 3 days ago

    All’inizio mi sembrava un libro che ti fa piangere ma dopo no anzi é bellissimo

  24. 1
    BomberBara ( Comano Terme ) 3 days ago

    Cara Silvia, all’inizio ho scelto il tuo libro perchè la trama mi ispirava. Mi dispiace ma non ho capito bene la storia e mi dispiace, forse proverò a rileggerlo quando sarò più grande!

  25. 1
    mais48 ( Comano Terme ) 3 days ago

    Cara Silvia, la tematica del tuo libro mi è piaciuta molto e anche il fatto che ci sono delle parti scritte in poesia. L’unica critica che mi sento di farti con tutto il rispetto è che non capisco tanto la logica perchè salta da una scena a un’altra completamente diversa, ma per il resto il libro è molto bello

  26. 1
    MISTER MEZZANOTTE ( Comano Terme ) 3 days ago

    Questo libro mi è piaciuto, è molto veloce da leggere, mi è piaciuta l’idea delle pagine nere e anche perché è diverso da tutti gli altri libri.

  27. 1
    Tria ( Cavalese ) 3 days ago

    Mi ha fatto molto piacere leggere questo libro.
    Mi è piaciuta la parte in cui c’era la poesia è alla fine del libro dove ho potuto vedere quanto è difficile imparare la lingua dei segni. Questa storia te la sei inventata oppure è vera?
    Tria

  28. 1
    olly2oe ( Cavalese ) 3 days ago

    cara silvia adoroooooooooooo questo libro perche fa riflettere molto… comunque voterò sicuramente te

  29. 1
    Galaxy18 ( Civezzano ) 5 days ago

    Cara Silvia,
    il tuo libro non ha ispirato così tanto così tanto, però ci sono due cose che mi sono piaciute molto: una è che la famiglia impara la LIS per comunicare con Carlo e l’altra è che alla fine del libro c’è la lingua LIS.
    Ciao Galaxy18

  30. 1
    Bollicina ( Predazzo ) 6 days ago

    mi è piaciuto abbastanza bellissima la storia non avevo mai visto un libro scritto a poesia mi è sembrato bellissimo mi sono piaciute anche le pagine che diventavano nere e in fondo al libro i segni insomma libro bellissimo

  31. 1
    tripalochi ( Predazzo ) 6 days ago

    libro molto bello scritto molto bene . mi e piaciuto molto la parte quando le pagine diventavano nere perche il bambino non ci vede da nessuno dei due occhi .poi un’altra parte che mi e piaciuta era alla fine c’era la lingua dei segni

  32. 1
    Stellina04 ( Predazzo ) 6 days ago

    mi ha colpito molto perché ho vissuto una cosa simile

  33. 1
    ciao sono… ( Cles ) 6 days ago

    cosa ti ha ispirato a questo titolo

  34. 1
    erspago ( Castel Ivano ) 6 days ago

    questo libro è stato commovente ma sopratutto triste l’ intestazione della pagina mi è piaciuto e mi ha fatto capire come si sentiva una mia compagna di classe

    grazie

  35. 1
    lava18 ( Dimaro Folgarida ) 6 days ago

    Il libro è molto bello e interessante e affascinante e soprattutto mi piacciono le poesie messe nel libro

  36. 1
    Panda9 ( San Michele all’Adige ) 6 days ago

    Il tuo libro mi è piaciuto molto.
    Mi hanno colpito tanto le parti scritte in poesia!!

  37. 1
    matitina ( Canal San Bovo ) 6 days ago

    Da una scrittrice con fantasia
    nasce un libro-poesia
    il libro parla chiaramente
    di una ragazzina che ha un fratello
    che quasi non vede, non sente.
    Grazie Silvia per aver scritto questo libro. E’ speciale.

  38. 1
    matitina ( Canal San Bovo ) 6 days ago

    Dalla scrittrice con fantasia
    viene fuori un libro-poesia.
    Il libro parla chiaramente
    di una ragazzina che ha un
    fratello che quasi non vede, non sente.
    Grazie Silvia: ancora una volta so che
    per un libro speciale, ci vuole una scrittrice super!😌

  39. 1
    cane11 ( Arco ) 6 days ago

    A me questo libro è piaciuto molto però nella parte della poesia non ho capito molto bene. è un po’ triste quando il bambino diventa cieco.

  40. 1
    Bassotto ( Cles ) 6 days ago

    Un libro poco impegnativo e veloce da leggere! Mi è piaciuto il modo in cui era scritto.

  41. 1
    DEKU ( Riva del Garda ) 7 days ago

    una meravigli almeno diversa dagli altri libri bellissimo

  42. 1
    Basejumper ( Levico Terme ) 7 days ago

    Inizialmente il libro non mi ha entusiasmato soprattutto per quanto scritto nel piatto posteriore anche se forse è proprio questo che mi ha portato a sceglierlo. Leggendolo mi sono reso conto che è un libro molto intenso anche se non molto lungo. Sono rimasto colpito dalla forza di Carlo e sua sorella che non si sono mai arresi e hanno continuato a lottare anche nei momenti più difficili come quando l’unico occhio buono è in pericolo. Ho apprezzato molto anche l’idea di non averlo scritto tutto in prosa. Mi complimento con l’autrice perchè solitamente faccio fatica a finire dei libri e questo è uno dei pochi che ho letto volentieri e senza un minimo sforzo.

  43. 1
    Trixy ( Castel Ivano ) 7 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto e ho imparato anche a usare la lingua dei segni.

  44. 1
    ciao-2010 ( Taio ) 8 days ago

    Mi è piaciuto tanto questo libro perchè lo stile è molto capibile e anche perchè è fatto a pagine normali e a poesia. Questo libro secondo me dovete per forza leggerlo perchè ti insegna un po’ la lingua dei segni, ad ogni capitolo c’è un segno. Questo libro era fantastico! COMPLIMENTI ALL’AUTRICE!!!!!!!!
    Lei l’ha inventata questa storia o è successa realmente? Ciaooo

  45. 1
    coconut ( Predazzo ) 8 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto
    📌 é stata un ottima idea mettere le poesie nel libro, è il primo libro che vedo poesie,
    📌 Mi ha aiutato a capire come si sentiva Carlo e soprattutto quando le pagine erano nere, può essere d’ aiuto per chi prende in giro le
    persone con dei problemi.
    ❤🧡💛💚💙💜❤

  46. 1
    super flash ( Taio ) 8 days ago

    é un libro fantastico mi è piaciuto molto perché parla sua sorella come vedeva suo fratello. bella l’idea delle pagine nere, a me facevano capire molte emozioni di suo fratello e di come la pesava sua sorella.

  47. 1
    Eculeus ( Civezzano ) 8 days ago

    ciao a tutti!!

  48. 1
    gx_nutella_leo ( Predazzo ) 8 days ago

    A me il libro non è piaciuto tanto, perché a me piacciono i libri di avventura, con abbastanza colpi di scena.
    mi è piaciuto quando Carlo è in ospedale e le pagine del libro diventano nere, mi è piaciuto anche che la sorella di Carlo lo sostenga e lo aiuti sempre.
    I miei personaggi preferiti sono stati: Carlo e sua sorella.

  49. 1
    Eculeus ( Civezzano ) 8 days ago

    Ho finito questo libro: è stato bellissimo e mi è piaciuta la “dittalogia LIS ” 🐕‍🦺 🧒🏻 !

  50. 1
    FENDT ( Castel Ivano ) 8 days ago

    Libro breve ma colmo di emozioni. Mi ha fatto capire che la bellezza non è nell’apparire , ma nell’essere se stessi sempre e accettarsi con i propri limiti. Meraviglioso il legame fra Carlo e sua sorella.

  51. 1
    cori2010 ( Predazzo ) 8 days ago

    questo libro non mi è piaciuto molto ,perché era scritto in maniera difficile da capire , però ho capito bene il messaggio che voleva dare , soprattutto l’ultima parte in cui spieghi il motivo di questo libro e che hai conosciuto queste persone davvero e questo mi ha stupito molto , comunque è stato bello poter parlare di questo argomento perché chi ha dei problemi o conosce qualcuno che ce li ha può mettersi nei panni dell’amico che conosce , nonostante la scrittura del libro l’argomento è davvero toccante ,se non avessi usato delle poesie e avessi raccontato meglio la storia si sarebbe capito di più

  52. 1
    panda011 ( Civezzano ) 8 days ago

    Cara Silvia, prima che sia notte, è un libro molto profondo e molto bello.
    Mi è piaciuto particolarmente , perché nonostante tutto, il ragazzo è riuscito a vivere con anche i problemi che qualche giorno incontrava…
    PS: L’ho divorato in pochissimo tempo!!!
    Grazie!!

  53. 1
    AMAZZONE ( Pieve di Bono-Prezzo ) 8 days ago

    È un libro molto bello anche se ho dovuto parlarne con la mamma per capircene di più.
    Come ti è venuto in mente di scrivere in stile “poesia “ e di usare la lingua dei segni italiana ?
    Io un po’ la conosco perché ho una maestra che ce l’ha insegnata.

  54. 1
    Simbacat ( Mezzolombardo ) 8 days ago

    Ciao Silvia questo libro mi è piaciuto veramente tanto 👋ciao

  55. 1
    Eculeus ( Civezzano ) 9 days ago

    Sto iniziando ha leggere questo libro anche se mi fa un pò impressione

  56. 1
    calabria16 ( Arco ) 9 days ago

    grazie tantissimo della risposta

  57. 1
    stella21 ( Terres ) 9 days ago

    Il libro è davvero molto bello e scritto molto bene perchè si capiscono tutte le emozioni che prova Carlo.

  58. 1
    Giger ( Predazzo ) 9 days ago

    Carlo è un bambino sfortunato perchè ha tanti problemi di salute. Anche se perde la vista continua a credere di farcela ed è forte. Penso che sia fortunato ad avere una sorella che lo aiuta e lo sostiene.

  59. 1
    Emmy Potter ( Levico Terme ) 10 days ago

    io conoscevo già la LIS ed è stato bello vedere le lettere dell’alfabeto all’inizio di ogni capitolo.
    Il libro è meraviglioso

  60. 1
    Lola ( Riva del Garda ) 10 days ago

    Buongiorno Silvia la copertina all’inizio non mi ispirava molto (ma mai giudicare un libro dalla copertina) poi leggendolo ho capito cosa provava Carlo e sono delle situazioni molto pericolose e imbarazzanti.
    Mi sono piaciute molto le pagine nere e mi è piaciuto anche il fatto che tu abbia messo il linguaggio dei segni alla fine del libro così potrà essere utile a tutti.
    Grazie e buona giornata

  61. 1
    volpeazzurra ( Borgo Valsugana ) 10 days ago

    Secondo me il libro non si capisce bene, però è molto bello. La cosa più bella è come vengono espresse le poesie. 😍😍😍😍😍😍😍

    • 1
      GABRIKEBAB ( Denno ) 8 days ago

      Questo libro mi è proprio piaciuto..
      è un po’ triste ma ti insegna a comunicare anche con chi non può parlare, anzi sono contento di aver imparato anche un po ‘ di lingua dei segni e questo è molto bello😁😄

  62. 1
    MONEY7 ( Arco ) 10 days ago

    Il tuo libro mi è piaciuto moltissimo e in alcune pagine mi hanno fatto commuovere anche le poesie sono fantastiche e mi è piaciuta anche alla fine delle pagine la LIS

  63. 1
    Colorina 11 ( Telve ) 10 days ago

    Questo libro mi è piaciuto tanto perché è corto e ci si mette poco a leggerlo. Racconta un pezzo della vita di un bambino con disabilità e di sua sorella. Mi è piaciuto anche il fatto che su qualche pagina c’era l’alfabeto della LIS e le parti in cui c’erano le poesie.

  64. 1
    Il tempio della lettura ( Taio ) 10 days ago

    Ciao, la frase del tuo libro che mi ha ispirato di più è: “Poi c’è la LIS la lingua dei segni. Dove sembra che non puoi spaventarti mai”.
    Invece l’italiano lo parli e lo percepisci in modo diverso, certe volte fa bene e certe volte fa male. E’ come i fatti e le parole: le parole fanno più male dei fatti se espresse in modo offensivo perché una volta dette non le dimentichi più e ogni volta che ci pensi ti senti male.
    Invece la LIS ha di diverso che ti esprimi coi segni ed è più difficile far del male perché non fai rumore e chi riceve una cattiveria può non guardare, ma se qualcuno ti ulra contro è difficile da ignorare.
    Hai scritto un libro che ti fa pensare a quanto sia importante volersi bene nei momenti difficili della vita perchè questo te li fa superare meglio.

  65. 1
    tommy2010 ( Pieve di Bono-Prezzo ) 10 days ago

    La frase che mi ha colpito di questo libro è la seguente:
    “Caro dio grazie di tutto soprattutto per Carlo perché le cose da fare sono molte, molte prima che sia notte e non è detto che il sole debba scendere per forza”. ( pagina 112)
    Da questa frase si capisce quanto Emma, la sorella di Carlo, gli è molto vicina, gli vuole bene, lo aiuta e vuole stare sempre con lui.
    Cerca di incoraggiarlo a fare ciò che lui desidera e a volte anche ciò che lui non crede di saper e poter fare. Ma soprattutto gli trasmette fiducia e ottimismo perché in fondo spera che il “sole non tramonterà” e quindi spera che Carlo non diventi completamente cieco, ma possa continuare a osservare il mondo anche se dalla sua piccola finestra!

  66. 1
    Stellina01 ( Comano Terme ) 10 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto, perchè nonostante è un po’ triste rispetta il mio genere di libro.
    Lo consiglierei molto a chi piacerebbe o piace leggere libri di racconto.
    Ho capito che nella vita bisogna sostenerci a vicenda come hanno fatto i due fratelli.

  67. 1
    Lampone10 ( Madonna di Campiglio ) 10 days ago

    QUESTO LIBRO E’ FANTASTICO.
    Mi sono piaciute molto le poesie scritte nelle pagine nere, mi hanno davvero emozionato; anche le altre ma queste soprattutto. Mi è piaciuto molto anche il fatto che nel libro è presente l’alfabeto usato dalle persone sorde: il linguaggio della LIS.
    Lo consiglio tanto.

  68. 1
    amicoanguria ( Predazzo ) 10 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto perchè con le pagine nere, si capisce che accadono fatti brutti. In più l’ordine dei fatti accaduti rende il libro molto chiaro.

  69. 1
    Pipper ( Tione di Trento ) 10 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto.
    La copertina è molto avvincente e adatta al contenuto della storia.
    È molto avvincente e semplice da leggere.
    È stata un’ottima idea scrivere la storia mescolando poesia e prosa insieme.
    Le rime delle poesie sono sempre molto azzeccate e meravigliose.
    Una cosa che mi ha colpito molto è che l’autrice è riuscita, per ogni titolo del capitolo e con una sola parola, a comunicare subito al lettore che argomento avrebbe trattato.
    Leggendo anche solo le prime pagine mi sono subito immedesimata nella storia e nello specifico nel personaggio di Emma che in tutti i modi cerca di aiutare e di stare vicina al fratello.
    È una storia molto coinvolgente, secondo me perché è una storia reale.
    È molto bello il modo in cui l’autrice è riuscita a scrivere un racconto partendo da una storia reale che fa vedere in un modo diverso il mondo e le persone che sono diverse da noi e fa capire al lettore come apprezzare queste persone.
    La relazione che hanno Carlo, il cane Lulù e la sorella Emma è molto tenera: lei sta sempre al fianco del fratello e non lo lascia mai solo quando deve andare in ospedale. Grazie all’attenta descrizione dell’aspetto fisico dei personaggi sono riuscita ad immaginarmi Carlo con molta facilità mentre per la sorella ho avuto un po’ più di difficoltà: è molto empatica nei confronti di Carlo ma non sono riuscita a capire quale fosse il suo aspetto fisico.
    Quando ho letto che Carlo rischiava di non riuscire più a vedere dall’occhio che aveva sano non ho più smesso di leggere fino a che non ho scoperto che l’operazione all’occhio era finita bene e che lui era riuscito nuovamente a vedere.

    Pipper❤️😻😍😘🥰

  70. 1
    simba ( Borgo D’Anaunia ) 11 days ago

    Cara Silvia, mi è piaciuto il messaggio che ci hai dato di aiutare e rispettare sempre gli altri. Il libro è molto bello e facile da capire.
    In alcuni momenti lo ho trovato troppo poetico
    Cari saluti!

  71. 1
    gatto262 ( Borgo D’Anaunia ) 11 days ago

    Ciao Silvia, mi è piaciuto molto quello che la protagonista ha fatto per suo fratello e il messaggio che tu vuoi dare nel tuo libro.
    Non mi è piaciuto molto il fatto che il racconto è molto poetico.

  72. 1
    Batuffolino ( Cles ) 11 days ago

    Cara Silvia,
    mi è piaciuto tanto il personaggio del cane Lulù perché riesce a stare vicino a Carlo anche quando non vede più ed è sempre bravo con il suo padrone, è un cane prezioso. Mi è piaciuta la poesia in cui Emma racconta quello in cui crede:
    “Io credo, sì, ma a poche cose
    a lei
    a papà
    ai fornelli in cucina
    ai vestiti di carnevale
    alla medicina
    alla LIS
    alle luci dell’ospedale
    credo a Lulù
    credo che Dio non stia
    soltanto lassù”

    Provo io
    Io credo sì, ma a poche cose
    alla mamma
    al papà
    ai miei cugini
    ai nonni
    al mio Batuffolino
    a Babbo Natale
    ai miei topini
    a Tito, piccolo criceto marroncino
    ai viaggi che ti fanno imparare tante cose
    e poi
    credo
    che non esistono cose ”da maschio” e cose “da femmina”

    Ciao e grazie per l’ispirazione

  73. 1
    Pablo ( Riva del Garda ) 11 days ago

    Ciao, Silvia. Il tuo libro mi é piaciuto moltissimo, sopratutto perché mi ha trasferito un messaggio molto toccante e importante. Il messaggio che mia trasferito é che siamo tutti uguali ma diversi e questo ci rende speciali. Vorrei
    osar dire che mi ha aperto il cuore. Non mi sarei mai aspettato un libro così pieno di significato!!!

  74. 1
    Violinosenzacorde ( Arco ) 11 days ago

    Buongiorno Silvia, che dire il libro è stupendo.La storia è molto commuovente. Finora è il mio preferito, ma mai dire mai. Ti faccio i complimenti per questo libro (avrei altre mille cose sul perché mi è piaciuto: il LIS, le pagine nere ecc. ma mi fermo qui) buona giornata e arrivederci.

  75. 1
    SNOOBIT ( Lavis ) 11 days ago

    Questo libro l’ho adorato, mi sono piaciute soprattutto le poesie, le similitudini ma la cosa che mi ha sorpreso di più è stata sicuramente la trama del libro. Questo libro mi ha attirato, Mi ha fatto provare: tristezza e dolore; ma per fortuna anche felicità quando Carlo ridiventa finalmente felice. Però ho trovato un po’ di difficoltà nel capire bene chi parlava, narrava ciascuna parte. Comunque libro molto interessante e bello.

  76. 1
    farfalla11 ( Roncegno ) 11 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto perchè era breve, ma raccontava una storia molto interessante. il protagonista è un bambino con molti problemi ma sempre aiutato dalla sorella; è stato emozionante leggerlo.

  77. 1
    iPhonegirl ( Arco ) 11 days ago

    Buon pomeriggio ho letto il suo libro e mi è piaciuto soprattutto nelle pagine nere perché mi sono immedesimata nel personaggio Carlo che non vedeva e non sentiva.
    Mi è stato difficile capire all’inizio poi piano piano ho cominciato a comprendere la storia.
    Alla fine del libro nella parte”sentieri” lei ha dato delle spiegazioni di questi due ormai ragazzi che ha conosciuto e che le hanno fatto rivivere la sua vita personale.
    Ho capito che nella vita per andare avanti abbiamo bisogno di persone che ci stiano vicine e che ci aiutano come hanno fatto i due fratelli tra di loro.

  78. 1
    juliengina ( Cavalese ) 11 days ago

    La cosa che mi è piaciuta più di tutte in questo libro è che viene narrato dalla sorella… l’ affetto della famiglia è tutto

  79. 1
    Forzagiuve ( Tione di Trento ) 12 days ago

    Ciao Silvia,
    il libro mi è piaciuto perché hai provato (e ci sei riuscita) a trasformare la narrazione in poesia e la parte nera era spettacolare, ma molto toccante.

  80. 1
    albino monkey ( Borgo D’Anaunia ) 12 days ago

    mi è piaciuto molto, mi piace l’idea delle pagine in nero e anche il modo di raccontare questo libro e mi piace anche l’alfabeto con le mani cosi si può utilizzare con qualcuno che è sordo cosi puoi comunicare con loro.

  81. 1
    selly ( Comano Terme ) 12 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto, ed è stato uno dei primi libri che sono riuscita a terminare.
    La storia di Carlo, come dice il libro, ti fa capire tutte le cose che si possono fare prima che sia notte e anche quanto è importante l’aiuto dei fratelli.
    All’ inizio facevo fatica a capirlo ma dopo ogni capitolo la storia diventava sempre più chiara e scorrevole.
    Anche l’inserimento delle lettere in LIS mi è piaciuto perché fino l’anno scorso volevo impararlo.
    Questo libro secondo me insegna a metterci nei panni degli altri.

  82. 1
    Panettone2502 ( Tione di Trento ) 12 days ago

    Il tuo libro, pur essendo corto, contiene una infinità di sentimenti, emozioni e anche personaggi differenti.
    Alla fine del libro capendo che i personaggi (almeno alcuni) non erano fantasia ma personaggi veri il tuo romanzo mi ha toccato il cuore.
    E’ molto bello come riesci a far immergere i lettori nel tuo libro. Mi hai fatto riflettere e pensare. Le poesie sono tutte bellissime e nessuna è fuori tema.
    Grazie

  83. 1
    Blog Scolastico Italia | Owner ( Arco ) 12 days ago

    È bello perché il ragazzino riesce a fare un sacco di cose vedendo da un solo occhio e poi insegna l’alfabeto LIS. Mi è piaciuto quando è finita la parte in qui non vedeva e non poteva fare niente.
    Mi è piaciuto perché mi insegna che è importante accontentarsi di ciò che abbiamo.
    È una lettura molto scorrevole perché il libro era Avvincente.
    È quello che finora mi è piaciuto di più.
    L’ho finito di leggere stamattina.

  84. 1
    Dilettix ( Comano Terme ) 12 days ago

    In verità questo racconto me lo aspettavo più interessante, però mi sono piaciute molto le frasi poetiche, per questo faccio tanti complimenti a Silvia e la ringrazio per avermi fatto imparare qualche lettera della LIS! Oltre alle poesie mi ha colpito molto la sorella di Carlo che con coraggio e forza lo ha aiutato in molti passi, anche se il fratello a volte voleva cavarsela da solo, lei era sempre disponibile. Emma ha accettato l’idea che il fratello non potesse più vedere il mondo che era intorno a lui e quindi si sentiva in dovere di spiegarglielo. Inoltre, mi è piaciuto molto il carattere di Carlo che con felicità affrontava tutti i suoi problemi.
    Questo libro lo consiglio a tutte le persone che amano i testi poetici.

  85. 1
    Fiocco123 ( Madonna di Campiglio ) 12 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto, la parte che mi ha colpita di più è stata quando era tutto nero perché Carlo era in ospedale

  86. 1
    Kitty The Cat_WGF ( Tione di Trento ) 13 days ago

    Buongiorno, il suo libro è bello in generale, però mi ha reso triste per le sue disabilità e ti fa riflettere.
    Ciauu

  87. 1
    kawasaki z900 ( Lavis ) 13 days ago

    Il libro è stato bellissimo , spero che ne scrivi altri molto belli

  88. 1
    JAKNAS ( Tione di Trento ) 13 days ago

    “Pima che sia notte” è un libro molto bello, ma anche triste, mi è piaciuta la parte dove le pagine diventavano nere cioè l’unico colore che vedeva Carlo.
    All’inizio mi sembrava un po’ noioso, ma dopo aver finito di leggere il libro ho capito come possono soffrire le persone.

  89. 1
    Montagne11 ( Calavino ) 13 days ago

    Cara Silvia ,
    Il tuo libro mi è piaciuto molto : soprattutto per l’ alternanza tra la parte in poesia e quella narrata.
    Mi è sembrato troppo corto, secondo me potevi scrivere di più.
    Mi è piaciuto molto l’ argomento.

  90. 1
    Lama23 ( Taio ) 13 days ago

    Ciao, questo libro mi è piaciuto perché era molto significativo e diceva che anche se si è sfortunati nella vita ci sono sempre delle persone che ti vogliono bene e ti danno una mano.
    Non bisogna mai arrendersi.

  91. 1
    Scheggia ( Mezzocorona ) 13 days ago

    Cara Silvia Vecchini,
    Ho letto il tuo libro e devo dire che l’ ho proprio divorato.
    Leggendo questo libro sono riuscita a percepire le emozioni che provava la famiglia di Carlo.
    Soprattutto per una bimba come me, che ci vede, ci sente e puó parlare normalmente é interessante capire come Carlo puó rivolgersi e farsi capire dalle altre persone attraverso la LIS.
    A volte non si sà la fortuna che si ha ad avere la salute.
    Mi sono emozionata molto a leggere questo libro.
    Grazie di aver scritto questo libro bellissimo.

  92. 1
    Cammy ( Romeno ) 13 days ago

    Cara Silvia,
    mi è piaciuto molto il libro, ho provato tante emozioni differenti quando l’ho letto. Mi sono messa nei panni di Carlo e mi ha spaventata l’idea di essere sorda e di vedere solo da un occhio. Mi veniva da piangere.
    Mi è piaciuta la tua idea di inserire le immagini dei segni dell’alfabeto lis all’inizio dei capitoli.
    Ma è una storia vera?
    Ho divorato il tuo libro in un pomeriggio.
    Un argomento che tocca il cuore

  93. 1
    anonima123 ( Tione di Trento ) 13 days ago

    La cosa bella di questo libro è che trasmette molte emozioni.
    In particolare il fatto che dopo ci sono state pagine nere e parole scritte in bianco è stato davvero un’idea geniale; perché mi ha trasmesso paura che Carlo non vedesse più dal suo unico occhio funzionante.
    In poche parole: mi è piaciuto molto questo libro!

  94. 1
    Jojomiao ( Predazzo ) 13 days ago

    Ho finito di leggere il libro “Prima che sia notte”.
    Mi è veramente piaciuto quando il bambino per quei giorni diventava cieco completo e le pagine diventavano nere con le scritte bianche, un’ idea molto originale .
    Un’ altra cosa che mi è piaciuta è che ad ogni capitolo c’era una mano che ti indicava come si faceva una lettera nella lingua della LIS.
    Per ultima ,ma non per importanza, la trama che mi ha veramente emozionato, è una storia: triste, felice, entusiasmante!
    Lo consiglio veramente a tutti anche perché fa riflettere.
    Per esempio quando ho letto il retro della copertina mi ha subito fatto pensare a come mi sono comportata con altre persone e mi ha aiutato a mettermi nei panni degli altri, soprattutto chi soffre di più.
    Grazie Silvia per avermi fatto pensare a tutto ciò!

  95. 1
    Tom007 ( Predazzo ) 13 days ago

    Il libro mi piace abbastanza perché è stata una bella idea fare le pagine in nero quando il bambino era all’ ospedale e che il cane lo teneva tranquillo però si fa confusione perché c’è sia poesia sia testo ed è anche un pò noioso perché secondo i miei gusti era poco movimentato però il finale era bello.

  96. 1
    Sybil21 ( Cles ) 13 days ago

    Cara scrittrice,
    ho finito di leggere “ prima che sia notte “ e mi è piaciuto molto.
    Si riescono a percepire le emozioni che prova la famiglia di un bambino con disabilità: paura, tristezza, coraggio nell’affrontare le difficoltà di ogni giorno.
    Mi è piaciuto come è scritto il libro, le poesie alternate a parti narrate riescono ad esprimere meglio le emozioni, l’ultima parte con la lingua dei segni mi ha fatto scoprire un modo nuovo per comunicare.
    Anche la prefazione mi è piaciuta perchè introduce bene il libro.
    Lo consiglio.

  97. 1
    Tigro28 ( Cavalese ) 13 days ago

    All’inizio non ho capito bene questo libro ma continuando a leggerlo mi è piaciuto tanto 🤩
    Ho trovato molto dolce il legame tra sorella e fratello 💗
    E ho trovato interessante l’idea di inserire la Dattilologia LIS in questo libro 👍

  98. 1
    lucciola10 ( Pinzolo ) 13 days ago

    Questo libro è molto bello….mi ha fatto emozionare perchè ha parole profonde che fanno riflettere molto su quanto sono fortunata ad essere in salute.
    Quando leggevo la parte con le pagine nere e le parole bianche sentivo la paura della sorella di Carlo che temeva che fosse diventato cieco e anche la paura di Carlo di perdere quel piccolo ed unico contatto con il mondo che aveva.
    Però avrei voluto trovare un colpo di scena!
    Comunque questo libro è veramente bello e soprattutto ha una cosa che secondo me dovrebbero fare tutti i libri:
    Emozionare!
    Questo libro ce l’ha fatta a farmi battere tanto il cuore tanto d’avere gli occhi gonfi di lacrime…
    In più ho imparato qualche parola con la lingua dei segni con dei tutorial su internet…
    Grazie Silvia Vecchini per averci fatto comprendere quanto la nostra vita sia fantastica!👋

  99. 1
    panda rosso ( Civezzano ) 13 days ago

    A me questo libro è piaciuto molto.
    Mentre lo stavo leggendo, ho capito le difficoltà di un bambino sordo. M i è piaciuta soprattutto la parte in cui la scrittrice spiega perché ha scritto questa storia cioè la sua vicinanza emozionale con le difficoltà dei bambini sordi.
    Mi ha colpito la parte dell’alfabeto dei segni perché in questo modo ho potuto impararlo.

  100. 1
    cagnolina10 ( Civezzano ) 14 days ago

    Cara Silvia Vecchini, ho appena finito di leggere il libro ed è veramente bello tranne per l’inizio che è un po’ difficile da capire, ma alla fine se ci si impegna a leggere si capisce. E’ molto facile e scorrevole da leggere. Mi piace anche perché è un po’ scritto in poesia e un po’ scritto normalmente.
    Mi è piaciuto molto soprattutto il fatto che hai voluto spiegare come ti è venuta l’idea di fare questo libro. E’ bello anche che ad ogni capitolo si impari una lettera nuova dell’alfabeto muto e poi c’è tutto l’alfabeto muto alla fine del libro.
    Lo consiglio a tutti quelli a cui piace leggere libri che non sono di avventura e facili da leggere. Fa pensare che siamo fortunati, a differenza di altre persone come Carlo. Mi è piaciuta anche la parte in cui le pagine sono nere per simboleggiare Carlo che perdeva la vista.
    Ciao!

  101. 1
    lupusinfabula ( Levico Terme ) 14 days ago

    Cara Silvia,
    il tuo libro mi è piaciuto tantissimo, è descritto molto bene soprattutto gli stati d’animo dei bambini. Mi piacciono anche le tue poesie! Il LIS usato come inizio dei capitoli è una scelta molto bella dato che le parole che sono scritte sotto il disegno della mano centrano con quello che c’è dopo. La parte dove Carlo perde anche l’altro occhio è molto triste perché perde l’ultimo collegamento con il mondo.
    Grazie mille!

  102. 1
    Mei Li 28 ( Cles ) 14 days ago

    Quando ho cominciato a leggere questo libro non mi è piaciuto tanto, non riuscivo a seguire bene la storia, non capivo cosa cambiasse dalla parte scritta “normalmente” a quella scritta a mo’ di poesia. Andando avanti però ha cominciato a piacermi sempre di più. Secondo me però questa storia dovrebbe essere scritta in maniera diversa, come un libro “normale” con ad esempio mettendo più descrizioni, farla più lunga… Io ho fatto fatica a immedesimarmi nei personaggi, che per me è molto importante nei libri. Forse però non è un libro che fa per me.
    Mi è piaciuta molto l’idea di inserire nel libro la “Dattilologia LIS”, sono riuscita a dire il mio nome e cognome e altre frasi con essa. Ti faccio i complimenti per quello che hai scritto alla fine del libro: mi ha scaldato il cuore.
    Mei Li 28

  103. 1
    Baciones-taci ( Ala ) 14 days ago

    Cara Silvia,
    quando ho iniziato ha leggere il libro è stato un po’ difficile capirne il significato, però dopo averlo letto due volte ho capito tutto. L’idea della LIS è stata bellissima, infatti ho cercato di impararla però non la ricordo bene. Mi sono interessata un sacco sul fatto delle poesie, secondo me erano un po’ troppe ma esprimevano bene ciò che stesse accadendo. La parte nera mi ha dato molta tristezza. II libro di per sé è stato interessante.😁😊

  104. 1
    tulipano nero ( Civezzano ) 14 days ago

    Ciao,
    è la prima volta che leggo questo libro, le mie compagne mi hanno detto che non era un gran che .Io di solito leggo prima di andare a dormire l’altra sera ho cominciato questo libro, mi sono immersa nella fantasia e pensavo quel libro accendeva in me un emozione. Credo che quest’ emozione la potrei chiamare felicità ,orgoglio…..ecc. Mi sono divertita a leggere. Secondo me con questo libro tu cercavi di trasmettere la vita di chiunque. Anche io ho voluto imparare la LIS il libro mi ha aiutato ad imparare. Io mi sono tranquillizzata a leggere il libro, anche la mia maestra ha voluto imparare la LIS . Ciao grazie bellissimo libro!!

  105. 1
    Pigreco ( Roncegno ) 14 days ago

    Ciao! Il libro non è del genere che di solito scelgo e all’inizio ero un po’ scettico però pagina dopo pagina mi è piaciuto sempre di più. Oltre ai protagonisti e al loro bellissimo rapporto di fratelli mi hanno colpito anche due personaggi secondari: il ragazzo amico di Emma e il maestro. Li ho trovati a loro modo speciali. Mi ha commosso molto anche l’ultima pagina che è una specie di preghiera di ringraziamento: invece che dire quello che le manca, Emma ringrazia per quello che ha e che avrebbe potuto perdere.

  106. 1
    Annina23 ( Riva del Garda ) 14 days ago

    Ciao,
    è la prima volta che leggo questo libro e mi sono anche emozionata leggendolo.
    Mi è piaciuto tanto e grazie a quel libro ho voluto imparare anche io la LIS, ci ho provato con qualche video ma non ce l’ho fatta. Poi mi è piaciuta anche molto la parte NERA perché si è vista la paura di Carlo e soprattutto la paura della sorella, ma anche della famiglia.
    La fine è andata bene anche se penso che la vita di Carlo sia molto più difficile della mia.
    Grazie per questo libro meraviglioso.

  107. 1
    nuvoletta13 ( San Michele all’Adige ) 15 days ago

    Ciao Silvia… Il tuo libro mi è piaciuto tantissimo!
    Una delle frasi che più mi ha colpito è stata: “hanno attraversato il mare tante volte per poter stare meglio…” Questa frase per me racchiude un gran significato: per raggiungere alcuni obbiettivi bisogna sempre faticare un pochino
    Il libro ti attira molto una volta letto, ogni volta che tornavo a casa dovevo per forza leggere almeno una pagina😄
    Mi è piaciuta l’idea che hai avuto di mettere i capitoli con il linguaggio muto…
    Grazie❤️

  108. 1
    Canguro ( Lavis ) 15 days ago

    Il libro è bello come il finale ma si poteva renderlo anche come libro tragico

  109. 1
    Canguro ( Lavis ) 15 days ago

    Il libro è bello come il finale

  110. 1
    Fiore12 ( Lavarone ) 15 days ago

    Mi é piaciuto molto. A me é piaciuto il modo in cui hai fatto a raccontare la storia e un momento triste con le poesie. Brava!

  111. 1
    Nonnina 03 ( Civezzano ) 15 days ago

    Ciao,
    È la prima volta che leggo un libro così significativo e per questo ho fatto un po’ di fatica nel seguire i vari eventi.
    Le poesie che sono scritte nel libro mi hanno aiutata a comprendere la storia di questa famiglia. Inoltre ho capito quanto la solitudine può essere così difficile da superare. Le pagine NERE ti fanno capire la paura che sta provando Carlo e la sua famiglia in quel momento. Sono stata contenta che alla fine sia andato tutto bene anche se penso che la vita di Carlo sia sempre più difficile della MIA! Grazie.

  112. 1
    peppignello330 ( Coredo ) 15 days ago

    Buongiorno ho letto il suo libro e mi è piacito tantissimo come ha parlato del linguaggio dei segni.
    Questo e un libro che fa riflettere su quanto il mondo sia ingiusto e crudele, perchè certe persone hanno la salute che tutti dovrebbero avere e ancora non si accontentano, invece ci sono persone che stanno male e si accontentano con poco.
    La storia di Carlo mi ha fatto capire quanto sono fortunato.
    Grazie.

  113. 1
    Fedex ( Arco ) 15 days ago

    Bellissimo il libro soprattuto le parti dell’alfabeto muto.
    Il libro mi ha insegnato che l’unione fa la forza!

  114. 1
    Fedex ( Arco ) 15 days ago

    Bellissimo il libro soprattuto le parti dell’alfabeto muto

  115. 1
    violetta.03 ( Andalo ) 15 days ago

    Ciao, leggendo questo libro ho capito ancora di più l’importanza dei fratelli specialmente nei momenti di difficoltà. Vorrei chiederti perché hai scelto di scrivere un libro su un tema molto delicato e in modo così particolare. Grazie.

  116. 1
    Wollaby ( Ala ) 15 days ago

    quando ho visto questo libro ho pensato questo libro in un’ oretta lo finisco…
    …invece per capire il vero significato ho dovuto leggerlo due volte.
    all’inizio pensavo che quel bambino fosse davvero sfortunato ma in realtà e fortunatissimo perchè ha una famiglia e soprattutto una sorella che gli vogliono un sacco di bene.
    è un libro davvero stupendo e una cosa che mi è piaciuta un sacco è che è una storia vera. Vorrei conoscere Carlo e sua sorella, vorrei provare cosa si sente a essere sordi e mezzi ciechi. Questo libro un po’ te lo spiega, è veramente meraviglioso♥.

  117. 1
    mattias ( Tione di Trento ) 15 days ago

    il libro mi ha fatto molto commuovere, l’alfabeto alla fine mi è piaciuto molto

  118. 1
    LaGallinaCanta2022 ( Tione di Trento ) 16 days ago

    Il libro è molto interessante. Mi ha fatto provare molte emozioni…
    Bellissimo perchè ti insegna la LIS (lingua dei segni) e perchè ad ogni capitolo c’è una lettera con il rispettivo segno.
    Complimenti!!!

  119. 1
    Cat2010 ( Arco ) 16 days ago

    Mi è piaciuto moltissimo questo libro, soprattutto in fondo dove c’è l’alfabeto muto.

  120. 1
    anni ( Lavis ) 16 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto, anche l’idea di mettere la LIS (lingua dei muti) è molto bella, spero di leggere altri tuoi libri

  121. 1
    zampa1234 ( Cles ) 16 days ago

    Questo libro mi è piaciuto molto perché mi ha fatto capire l’importanza dei fratelli nei momenti difficili. Mi ha trasmesso molta felicità e gioia quando a Carlo è tornato il sorriso. Quando ho iniziato la lettura mi ha subito presa, volevo continuarlo per vedere come finiva e il racconto della malattia di Carlo mi ha subito interessata. Volevo complimentarmi per la fantastica idea. Grazie

  122. 1
    Stella18 ( Civezzano ) 16 days ago

    Cara Silvia Vecchini.
    Mi piace molto questo libro, anche com’ è strutturato, secondo me se fai dei pezzi brevi e molto significativi invece che pagine lunghe senza emozioni è anche molto più avvincente. Mi piace molto anche l’ultima parte con l’alfabeto LIS, ho imparato come si dice il mio nome in questo metodo! Mi sta insegnando molte cose positive questo libro! Mi colpisce molto la fratellanza tra Carlo e sua sorella! Mi congratulo ancora 💖
    Da Stella 18

  123. 1
    Koalaforever ( Tione di Trento ) 16 days ago

    Questo è un libro davvero coinvolgente e non scontato perché ti fa ragionare molto su come alcune persone non sono fortunate come te. E’ stato uno dei pochi libri che mi ha fatto commuovere e che mi ha fatto pensare che, prima di arrabbiarmi, dovrei pensare a chi come Carlo non sente e non vede bene. Il racconto è una vera lezione di vita: tutti dovrebbero leggerlo, così al posto di spendere soldi in cose inutili potrebbero donarli alle famiglie come quella di Carlo. L’esperienza raccontata, inoltre, mi ha fatto capire il prezioso aiuto che danno le sorelle, i fratelli, gli amici veri e gli animali. Se non ci fossero state queste figure Carlo non sarebbe riuscito da solo a superare l’intervento tranquillamente. L’aver inserito l’alfabeto LIS nelle ultime pagine del libro è stata secondo me un’idea azzeccata, che consente a persone che non lo conoscono di poterlo imparare.

  124. 1
    Nickname.02 ( Mezzolombardo ) 16 days ago

    Questo libro all’inizio non pensavo mi piacesse così tanto ma non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina.
    La storia di carlo mi ha concesso di imaparare un pó la dittolologia LIS e di capire quanto sia importate aiutare gli altri e non perdere mai la speranza.
    Quando il libro diventò nero mi sono davvero rattristita perchè pensavo che Carlo diventava cieco per sempre.
    Ma quando poi ho scoperto che il suo occhio era solo stanco e riusciva ancora a vedere mi sono sollevata ed ho continuato a leggere serenamente.
    Non ho mai letto un libro così bello anche se prima non leggevo molto.
    Mi è piaciuto così tanto che l’ho letto in un’ ora.
    Da Nickname.02

  125. 1
    tigrata ( Lavis ) 17 days ago

    il libro “prima che sia notte” è strepitoso anche perché il libro non ha discorsi diretti io non ho mai trovato un libro così mi é piaciuto soprattutto il penultimo capitolo e l’idea originale di mettere la LIS (lingua dei muti) leggerò altri tuoi libri

  126. 1
    La bella e la bestia ( Storo ) 17 days ago

    Ciao Silvia, mi è piaciuto molto il libro , semplice ed emozionante ❤️

  127. 1
    Corbreka ( Lavis ) 17 days ago

    Ciao Silvia, ho letto il tuo libro in pochissimo tempo perché mi ha molto colpita la malattia di Carlo e come tu l’hai descritta, usando le pagine nere per farci capire meglio il suo stato d’animo.
    Volevo complimentarmi con te, hai scritto proprio un libro fantastico

  128. 1
    L ( Ala ) 18 days ago

    Il libro è molto bello solo un po’ difficile da capire, l’argomento è basato su un argomento un po’ pesante ma è riuscita ad affrontarlo con leggerezza ed allora vuol dire che è una brava autrice

  129. 1
    Tilly11 ( Peio ) 18 days ago

    Ciao Silvia, ho letto il tuo libro tutto d’un fiato.
    Mi è piaciuto il gioco con i colori delle pagine a seconda dello stato d’animo che assumevano i personaggi in alcuni momenti e l’utilizzo della poesia come forma di scrittura.
    Mi ha coinvolto molto e mi sono divertita a comporre il mio nome con le lettere della LIS.
    Ciao da Tilly.

  130. 1
    Sabor ( Arco ) 18 days ago

    Ciao Silvia, sai il tuo libro mi è piaciuto. All’inizio non capivo molto bene cosa stesse succedendo, ma poi, andando avanti ho capito, infatti l’ho letto in neanche due ore!❤️

  131. 1
    Gio ( Cavalese ) 18 days ago

    Il libro mi è piaciuto tantissimo, ho trovato molto creativa l’idea di mettere la parte nera nel libro.
    Ho apprezzato il fatto delle rime e anche l’alfabeto della LIS alla fine del libro.
    È una storia molto bella e i libri di questo genere sono i miei preferiti. Complimenti! 🤩

  132. 1
    Severus ( Arco ) 19 days ago

    Buongiorno Silvia, è stato un piacere leggere il tuo libro: corto ma pieno di emozioni e amore. La storia di Carlo è triste e mi sono immedesimato in lui. Bellissimo libro|

  133. 1
    Snow10 ( Telve ) 19 days ago

    Anche se ho avuto qualche difficoltà nella comprensione di alcuni termini, il libro mi è piaciuto molto perché mi ha aiutato a riflettere soprattutto sul fatto che troppo spesso ci lamentiamo per delle sciocchezze e, invece, dobbiamo imparare tutti ad apprezzare le cose belle che la vita ogni giorno ci offre.
    Mi sono affezionata a Emma perché è sempre stata vicina a suo fratello cercando di aiutarlo in un momento difficile della sua vita e, a me, che sono figlia unica, piacerebbe avere un fratello o una sorella come lei.

  134. 1
    polver ( Cavalese ) 19 days ago

    Questo libro mi è piaciuto, perché il cane si è affezionato al bambino, è un supporto importante per la sua vita.
    Anche sua sorella, è una parte molto importante per Carlo.
    Questo libro mi fa capire come è bello avere qualcuno che ti aiuta.

  135. 1
    freestyle21 ( Romeno ) 19 days ago

    Cara Silvia,il tuo libro mi è piaciuto moltissimo,ho trovato la storia molto interessante ed espressiva;mi hanno emozionata molto le parole della sorella di Carlo nei momenti più difficili .
    L’idea di mettere delle pagine più scure mi è sembrata molto bella e significativa .
    Mi sono divertita molto ad imparare la LIS.
    Hai scritto un bellissimo libro, brava!!!!

  136. 1
    Cavallodorato ( Lavis ) 20 days ago

    Il libro “prima che sia notte” all’inizio non mi ispirava, ma poi continuando a leggerlo ho finalmente capito l’importanza della storia.
    La storia di Carlo ed Emma è molto commovente ed era proprio una storia che doveva essere scritta.
    A me è piaciuta molto la fine del libro dove c’è il capitolo “SENTIERI”.
    Questo libro è particolare perché, non sempre trovi un libro scritto interamente da poesie, ma questa particolarità lo rende ancora più bello di un semplice libro di tutti i giorni.

  137. Biblioteca Peio 20 days ago

    Per autrice SILVIA Vecchini. Salve! Ho letto con interesse il tuo lungo commento dove motivi per tutti la storia. Grazie per questi particolari.
    Ho approvato solo or ora il primo commento dei lettori che fanno a noi riferimento. Visto che è di tre giorni orsono potresti “tornare” indietro e rispondere alla richiesta interessante del lettore?? Si tratta di nickname Funivie Pejo 3000 con logo ben visibile azzurro. Grazie per la disponibilità.

  138. 1
    LUKET ( Ala ) 20 days ago

    Cara Silvia,
    io ho fatto fatica a leggere il libro, soprattutto la prima parte. Non sempre il testo mi risultava chiaro e ho dovuto leggere anche due volte la stessa pagina.
    La storia mi è apparsa triste e in questo momento di pandemia io preferisco libri allegri, con storie spensierate.
    Mi è piaciuta a parte dell’alfabeto muto e l’idea di stampare su pagine nere i momenti più tristi. Davvero originale!
    Grazie per l’attenzione

  139. 1
    iam.giu ( Arco ) 21 days ago

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo, è semplice ma ha un bellissimo significato.
    L’ho scelto per primo perché quando la bibliotecaria lo ha presentato mi sono subito incuriosita.
    Le pagine nere mi davano sensazione di speranza, anche le pagine con l’alfabeto LIS mi hanno molto interessato.
    Voglio complimentarmi con la scrittrice, perché prima di aver letto questo libro pensavo che le persone con un problema di salute erano diverse. Ma dopo averlo letto ho cambiato subito il pensiero.
    Grazie Silvia.

  140. 1
    Kira18 ( Predazzo ) 21 days ago

    Questo libro mi ha fatto riflettere molto su alcune disabilità che purtroppo alcuni bambini possono avere. Spesso ci dobbiamo ritenere fortunati . Le pagine scritte in poesia mi hanno fatto divertire nella lettura. COMPLIMENTI

  141. 1
    Mia910 ( Ala ) 21 days ago

    Molto bello il libro, Emma è una sorella coraggiosa e crede in Carlo con tutto il suo cuore, e Carlo ha un cuore che riesce a sopportare tutto, quando nn vede bene dal secondo occhio io pensavo che fosse finita, invece è riuscito di nuovo a vedere la luce, il mondo, e sopratutto sua sorella….
    davvero bello questo libro, addirittura commovente… 🤩🤩🤩

  142. 1
    Quokka ( Mezzocorona ) 21 days ago

    Il libro mi è piaciuto davvero tanto! In particolare, mi ha fatto riflettere sull’importanza della cura dell’altro. Mi ha colpito il fatto che personaggi secondari, come la bidella o l’uomo del supermercato, siano diventati anche loro protagonisti del racconto nel momento in cui si sono presi cura, con le loro piccole attenzioni e premure, dei familiari di Carlo e, quindi, dello stesso Carlo.

  143. 1
    Zippy10 ( Cavalese ) 21 days ago

    Il libro è molto bello . Le poesie al suo interno mi sono piaciute ed è un modo originali per raccontare una storia diversamente.

  144. 1
    slotcus ( Storo ) 22 days ago

    molto intenso, vuole comunicare un messaggio molto forte.
    è il primo libro che ho letto dei 5 in concorso e devo dire che se sono tutti così farò molta fatica a scegliere.
    la lettura è stata molto piacevole, anche se in certi punti ho fatto un po’ di fatica a seguire il tutto.

  145. 1
    Deathstroke ( Comano Terme ) 22 days ago

    “PRIMA CHE SIA NOTTE”commento di Deathstroke.

    La storia mi è piaciuta molto, anche se non è di solito un genere di libro che leggo. Quando ho iniziato a leggere il libro mi sono subito venute le lacrime agli occhi per la forza che mostra la ragazza davanti a tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare nel corso del racconto. La storia era cosi emozionante, cosi bella che ho finito di leggerla in poche ore. Mi sono molto piaciute le pagine nere, davano una sensazione al lettore di speranza nei confronti di Carlo. Anche le pagine che insegnavano l’alfabeto Lis mi hanno interessato molto.
    La storia mi ha fatto molto riflettere su tutte le volte che ho pensato che avere un problema ti faceva essere diverso, ma dopo questa storia ho capito che era tutto il contrario, tutti abbiamo le nostre piccole difficoltà che possono cambiarti la vita.
    Mi ricorderò per sempre di questa storia che mi ha fatto vedere il mondo con occhi diversi.

    Grazie Silvia per aver condiviso con noi questa storia.

  146. 1
    silvia.vecchini 23 days ago

    Ciao a tutti!
    Quando ho ricevuto la notizia di essere con Prima che sia notte dentro questo bellissimo progetto, sono stata felicissima. Ho letto tutti i vostri commenti, purtroppo con un po’ di ritardo per questioni di famiglia in questo tempo complicato per tutti.
    Intanto vi ringrazio del tempo che avete dedicato alla storia e vi ringrazio dei vostri commenti, tutti quanti.
    Ora risponderò a ciascuno.
    Qui però volevo confidarvi una cosa, il motivo per cui ho scelto di scrivere proprio questa storia, visto che a volte nei vostri commenti torna in forma di domanda.
    Carlo e Emma sono due miei giovani amici. Li ho conosciuti che erano molto piccoli e tra di noi si è subito creato un legame molto forte. Non intendevo però scrivere un libro su di loro! Mi bastava la loro amicizia, incontrarli nei festival di letteratura per ragazzi e nelle altri occasioni in cui venivano a cercarmi per parlare e stare insieme. Ero talmente grata di conoscerli e poter imparare qualcosa da loro! Quello che però mi ha spinto a raccontare la loro storia è stata l’impossibilità di Carlo di continuare a frequentare la scuola per mancanza di qualcuno che sapesse comunicare correttamente con lui. Questa ingiustizia mi ha fatto molto arrabbiare. Come se quello all’istruzione, fosse un diritto solo per qualcuno e non per tutti. Il diritto a imparare, a farlo insieme. Oggi, dopo questi mesi incerti dove tutti abbiamo sentito la mancanza della scuola, degli amici, delle opportunità di conoscere e scoprire, dove tutti ci siamo almeno una volta trovati chiusi in casa, con pochi contatti e sempre quelli, possiamo forse capire meglio la situazione in cui si è trovato Carlo.
    Non volevo raccontare una storia triste, tutt’altro. Volevo raccontare che il buio fitto delle situazioni difficili è bene attraversarlo insieme. Che insieme siamo luce.
    Per me Prima che sia notte è una storia di speranza dentro una grande paura. E una storia di fratellanza e amicizia dentro quella che poteva essere una grande solitudine. So che questa storia ha dato coraggio a tanti e questo mi fa piacere. E che lo ha dato anche a Emma e Carlo. E ha fatto loro incontrare tanti nuovi amici. Oggi ricevono posta, disegni, lettere, cartoline da tutta Italia.
    Se a qualcuno di voi fa piacere raggiungerli per conoscerli o salutarli, scriverò anche a voi come fare.

    Silvia

  147. 1
    bla bla ( Lavis ) 23 days ago

    Questo libro è molto commovente e mi è piaciuto soprattutto per la parte finale dove dice di essersi ispirata a Carlo ed Emma cioè 2 fratelli che esistono realmente. L’ inizio del racconto era un po’ difficile da capire ma tutto sommato si capiva il contesto e il messaggio profondo che manda questo libro.

  148. 1
    manga ( Cavalese ) 23 days ago

    Il libro mi é piaciuto perché era molto bello, avvincente e la storia molto originale.

  149. 1
    GLORY_112 ( Comano Terme ) 23 days ago

    il libro mi è piaciuto molto , soprattutto alla fine che c’è l’alfabeto muto ; mi è piaciuto anche che quando Carlo stava male le pagine erano nere. la sera dopo aver mangiato mi mettevo sul divano e invece di guardare la tv leggevo il libro

  150. 1
    Star17 ( Coredo ) 23 days ago

    Cara Silvia,
    ho trovato il libro molto originale sia per le pagine nere sia per il modo in cui alterni poesia e prosa. Anche se in genere leggo più volentieri libri avventurosi e fantasy ho trovato questo molto bello. Mi ha colpito la forza della sorella che stava sempre vicina a Carlo anche nei momenti più difficili. Ho pensato che ci sono persone che ci insegnano che nonostante le difficoltà si può sorridere e essere felici come ci fa capire Carlo ( cos echeggia a volte dimentichiamo)

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie di aver letto la storia anche se preferisci altri generi. Sono felice che ti abbia colpito la forza di Emma. Ha colpito anche me.

  151. 1
    sun ( Lavis ) 23 days ago

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo!
    La storia dei due fratelli e la loro unione nelle difficoltà mi ha colpita molto.
    Mi ha entusiasmata l’idea dell’autrice di differenziare la parte “triste” del racconto (in neretto), da quella più “felice”.
    Questo racconto mi ha fatto capire che siamo tutti speciali ed abbiamo tutti qualcosa di meraviglioso ed unico da dare agli altri.
    Inoltre ho capito che solo condividendo con gli altri le proprie difficoltà si possono vincere tutte le battaglie della vita!

  152. 1
    Black Flower ( Cles ) 24 days ago

    In conclusione la storia che hai voluto raccontare, mi ha rattristato e mi ha fatto gioire. Complimenti per l’impegno.
    PS: questo libro è fantastico.

  153. 1
    Black Flower ( Cles ) 24 days ago

    Leggendo questo libro le lacrime sono affiorare, pensando a come dev’essere piccolo il mondo quando hai solo una crepa stretta da dove guardare, che a volte non entra calore neanche da lì. Molte persone che hanno incontrato sulla loro via Carlo,(da quello che ho capito) hanno provato compassione, lo hanno accolto nelle loro vita, nella loro luce per fare in modo che viva normalmente, come se fosse un bambino come tutti gli altri. Emma dimostra tutto il suo impegno per farlo divertire, e il maestro è contro l’ingiustizia più terribile : la discriminazione.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie Black Flower, mi fa piacere che siano arrivate queste emozioni. E ora le tue sono arrivate fino a me.

  154. 1
    BoB ( Riva del Garda ) 24 days ago

    Buon giorno Silvia Vecchini, il suo libro è stato davvero interessante, soprattutto per la sua incredibile originalità.
    Mi è piaciuto come le pagine della cecità temporanea di Carlo, siano diventate nere dando la sensazione di buio e vuoto, che immagino si provino quando si perde questo dono che la vita ci dà.
    O le preghiere della sorella a volte a rima, che trasmettono una sensazione di amore.
    Io adoro questo genere di racconti ma questo mi fa capire l’importanza della vita , per questo il libro esprime ogni singola sensazione contrastante del corpo.
    Concludo il mio commento mettendo al primo posto questo meraviglioso libro.
    La ringrazio.

  155. 1
    sogni ( Lavis ) 24 days ago

    il libro non mi è molto piaciuto all’inizio ma nel complesso è stato carino, è particolare quindi brava l’autrice

  156. 1
    Funivie Pejo 3000 ( Peio ) 24 days ago

    Questo libro è stato molto bello. Le rime mi sono piaciute. Il problema nella lettura di questo libro è però che se lo cominci e poi lo riprendi dopo ad esempio due giorni rischi di non ricordare quasi niente… come fosse perdere il filo. Per questo motivo consiglio a tutti di leggerlo tutto in una volta; io ad esempio ho impiegato circa 3 orette! Cosa ne pensi tu SILVIA??

  157. 1
    Mutti ( Mezzolombardo ) 24 days ago

    Adoro questo libro, è fantastico ed è scritto benissimo. Il tuo libro è stato il primo che ho scelto di leggere. Io appena l’ho finito di leggere mi è subito venuto in menti di chiederti :” Perché hai scelto di scrivere un libro interamente di poesie. Vorrei per ultima cosa mi dicessi perché la lingua dei segni si chiama LIS. Grazie buona serata 😘

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Ciao Mutti! Ho scelto la poesia perché potevo arrivare al cuore delle cose e fare arrivare il mio lettore proprio accanto a Carlo, nelle parole e nell’esperienza di Emma. Un modo per creare una vicinanza immediata e intima. La Lis è una sigla per dire Lingua Italiana dei Segni. In altri paesi si indica diversamente, ad esempio in America è ASL, American Sign Language.

  158. 1
    LunaLovegood ( Roncegno ) 24 days ago

    ATTENZIONE SPOILER
    Generalmente mi piacciono i libri con descrizioni più dettagliate, ma questo racconto mi ha comunque colpito perché sono state scelte poche parole e poche frasi che mi hanno fatto capire fino in fondo la complicità tra i due fratelli, il senso di protezione che ha Emma nei confronti di Carlo, lei non si vergogna di lui e ha un grande dolore dentro “di chi sa che non può fare niente eppure resta e non abbandona”.
    Mi è piaciuta l’idea delle pagine nere quando ancora non si sa se l’operazione all’occhio di Carlo è andata bene o no e ci fa stare nel buio come vive lui.
    Sono stata contenta che nonostante tutte le cose brutte alla fine ci sia un giusto finale: che Carlo riesca ancora a vedere, che trovano un maestro in gamba che ha voglia di insegnare e dare la possibilità di una vita migliore a Carlo e alla sua famiglia, che il ragazzo alla fine capisca che ha sbagliato e provi a sistemare le cose portando Carlo a passeggio con i suoi amici, insomma questo libro mi ha fatto capire che nelle situazioni più brutte tutto può migliorare.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie LunaLovegood! Ti ringrazio di aver riportato quella frase. È un po’ la chiave di tutto, questo restare vicini anche quando non sappiamo bene che cosa fare. Grazie di aver attraversato questa storia con sensibilità.

  159. 1
    Sole5 ( Arco ) 24 days ago

    Questo libro mi è subito piaciuto, solo a vedere la copertina non vedevo l’ora di iniziarlo e dopo averlo iniziato non vedevo l’ora di finirlo.
    Questo è uno dei libri più belli e interessanti che abbia mai letto.
    Una delle cose che mi è piaciuta di più di questo libro e che non era tutto uguale ma c’erano delle pagine di diverso colore e che c’erano anche delle rime.

  160. 1
    gatto22 ( Mezzocorona ) 24 days ago

    Il libro é bellissimo, le poesie all’ interno sono spettacolari e l’ argomento del libro fa riflettere molto .

  161. 1
    caneneve55 ( Roncegno ) 25 days ago

    Il libro è molto originale, sia perchè l’autrice scrive in poesia, sia perchè per esprimere lo stato d’animo del protagonista cieco fa stampare le pagine in colore nero con le scritte bianche. Da leggere.

  162. 1
    Air ( Arco ) 25 days ago

    All’ inizio non mi piaceva, ma anche la fine non mi piaceva ma leggendo le ultime pagine mi sono reso conto di quello che era veramente successo a quei 2 bambini e allora dopo a avuto tutto più senso. quindi nel complesso mi è piaciuto.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie Air per aver scelto di rimanere nella storia anche se non ti convinceva. Felice se alla fine hai trovato un senso. Non penso che i libri che scrivo devono piacere a tutti, ma mi fa piacere se qualcuno poco attratto dalla storia o dallo stile, arriva comunque in fondo e trova qualcosa.

  163. 1
    Carciofino ( Arco ) 25 days ago

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo, mi ha incuriosito un sacco, non appena avevo tempo mi sedevo sul divano a leggere qualche pagina, le poesie erano molto belle, la parte che mi è piaciuta di più è stata quella in cui il fidanzato della sorella Emma cerca di farsi perdonare per quella volta in aeroporto dove lui se ne è andato con i suoi amici appena ha visto avvicinarsi Carlo. La poesia che mi è piaciuta di più è stata l’ultima. Mi piace l’idea che la storia sia vera, perché può far cambiare punto di vista alle persone che non sanno com’è la vita con famigliari con delle difficoltà.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie Carciofino, mi sembra di vederti leggere sul divano! Hai ragione, qualche pagina, qualche poesia. Volevo proprio che fosse così, che i versi delle poesie invitassero a leggere con calma e avessero tempo di depositarsi e aprirsi nel loro significato. Ti ringrazio per le tue parole.

  164. 1
    cedrotta10 ( Levico Terme ) 25 days ago

    Ciao , mi é piaciuto molto molto questo libro , lo ho finito subito , grazie mille Silvia Vecchini .

  165. 1
    fuffi ( Cembra Lisignago ) 26 days ago

    mi è piaciuto molto questo libro soprattutto il finale e anche i segni che hai messo in fondo al libro

  166. 1
    ZAWARDO ( Cles ) 27 days ago

    il libro è molto bello, la storia mi è piaciuta molto però una cosa che non mi piace sono le ripetizioni di parole

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      ciao Zawardo! Grazie. Sì, ho scelto di utilizzare anafore e alcune ripetizioni e ritorni di parole perché sono uno dei modi che ha la poesia di chiedere la nostra attenzione. E poi la voce che parla è quella di Emma e Emma sta iniziando a scrivere le sue poesie. La sua lingua “batte dove il cuore duole” e spesso si ripete, sottolinea, prova a dire meglio la stessa cosa. Ti ringrazio di averlo notato, anche se la cosa non ti è piaciuta.

  167. 1
    McLaren ( Mezzocorona ) 27 days ago

    Ho letto questo libro in un solo giorno perché subito aver letto un capitolo mi sono appassionata talmente tanto che mi dispiace, quasi doverlo restituire in biblioteca.

  168. 1
    Gatto 1 ( Mezzocorona ) 27 days ago

    Ho appena finito di leggerlo e questo libro mi piace molto perchè coinvolge lo scrittore insegnando , a inizio capitolo , l’ alfabeto LIS . Mi piace molto sia perchè cambia metodo di scrittura da poesia a testo narrativo, sia perchè la sorella esprime molto bene i suoi pensieri e anche quelli del fratellino . Mi piace molto anche la copertina e la scritta che si trova sul retro . Questo libro è bello, è speciale, è diverso . Dovrebbe vincere. Grazie all’autrice.

  169. 1
    anonimo00 ( Cavalese ) 28 days ago

    Bello questo libro e mi piacciono anche i 2 bambini hanno tanta fantasia intendo Carlo e sua sorella. Io lo consiglio(-: (mi dispiace per lo mini-spolier); (forse).

  170. 1
    nivir ( Cavalese ) 28 days ago

    ,Ciao questo libro mi è piaciuto ma questo libro è facile da leggere.

  171. 1
    SingSong ( Tione di Trento ) 28 days ago

    Il libro mi è piaciuto molto. Del libro mi è piaciuta la storia, la copertina, il titolo: ma soprattutto la differenza tra pagine nere e bianche per farci capire come si sentiva Carlo in quel momento. Un’altra cosa che mi è piaciuta è stata che a raccontarlo non era lei (la scrittrice) ma la sorella di Carlo, Emma; questo libro mi ha anche fatto commuovere!😊🤗

  172. 1
    mozzarellina ( Andalo ) 28 days ago

    Questo libro mi é piaciuto molto perché non era troppo lungo ed é stata molto creativa l’idea di mettere le pagine nere nel periodo buio di Carlo. Mi é piaciuto leggere la parola all’inizio del capitolo che lo rappresentava. Ho trovato interessante vedere e provare a mettere in pratica la lingua dei segni. Mi sarebbe piaciuto trovare qualche immagine in più. Se qualcuno mi chiedesse un opinione ,consiglierei questo libro.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Mi fa tanto piacere saperlo e mi piace l’idea che tu abbia provato con i segni della Lis!

  173. 1
    Canguro ( Lavis ) 28 days ago

    Il libro è stato bellissimo come il finale ma in alcuni punti c’è un pó di confusione

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Forse un po’ di confusione c’era anche in Emma, la voce narrante. Anche lei attraversa il buio insieme a Carlo… e in questo viaggio perde un po’ i riferimenti. Grazie per averlo notato!

  174. 1
    PIZZACONPOMODORO3000 ( Civezzano ) 28 days ago

    Il libro è molto bello, però le pagine le preferivo tutte di un tipo, non mezze vuote o piene, preferivo uguali tutte.
    Mi è molto piaciuto il libro perché mi ha insegnato a non mollare mai anche se ho dei difetti.😁😺

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Ciao! Hai ragione, è un libro un po’ imprevedibile! Mezzo vuoto e mezzo pieno. Poesia e prosa. Volevo usare tutte le possibilità per raggiungere i lettori e se ti ha insegnato questa cosa importante vuol dire che le parole hanno trovato la loro strada. Grazie!

  175. 1
    loveTony ( Arco ) 29 days ago

    Questo libro è molto bello.
    Mi piace il fatto che fa capire al lettore come la vita possa cambiare da un giorno all’altro senza che tu possa fare niente.
    Sono molto soddisfatta di averlo letto! 💜

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! È vero quello che dici…dalla luce al buio ma per fortuna anche dal buio alla luce! Grazie!

  176. 1
    Wonderfoul.Memma12 ( Civezzano ) 29 days ago

    Cara Silvia, ero l’unica della mia classe ad aver scelto il tuo libro, mi ha da subito colpito!
    A volte la verità, come in questo libro, va affrontata con coraggio.
    La vita non è come nelle favole, bisogna vedere la realtà.
    Grazie!

    • 1
      Volpe123 ( Pieve di Bono-Prezzo ) 28 days ago

      questo libro non ho ancora iniziato a leggerlo perchè quando sono andata in biblioteca era già finito, ed era passata solo una settimana. ma questo ha solo stimolato la mia curiosità, infatti se tutti lo vogliono ci sarà un motivo😉.

    • 1
      anonimo00 ( Cavalese ) 28 days ago

      Piu che la realta ti fa vedere una parte dell universo. Prova a riflettere. Comunque hai ragione. (-:

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie di aver fatto da apripista allora! Grazie della fiducia. Sono contenta se il libro ti ha raggiunta e ti ha mostrato un pezzettino di realtà. Questa storia mi ha insegnato anche che grazie a chi abbiamo vicino e grazie a come ci aiutiamo gli uni gli altri, possiamo attraversare anche il bosco più scuro delle fiabe e avere un lieto fine.

  177. 1
    Dvd ( Mezzocorona ) 29 days ago

    Questo è un libro molto avvincente ed è anche molto semplice da leggere con la storia divisa in poesia e prosa. La poesia ha quasi sempre delle rime molto azzeccate.
    La cosa che mi sorprende è che l’autrice, nel titolo del capitolo, è riuscita con una parola a spiegare il contenuto di quella parte di storia.
    Nella descrizione dei protagonisti, riuscivo ad immaginare l’aspetto fisico e il carattere di Carlo, invece la sorella poteva essere descritta un po’ meglio. La ragazza si mostra molto empatica nei confronti del fratello. Quando ho letto che Carlo rischiava di diventare cieco (oltre che sordo e muto), mi sono preoccupato e rattristato molto. Quindi non ho smesso di leggere finché non ho scoperto …
    Le pagine nere in contrasto con quelle bianche, sono molto espressive.
    Secondo me nel libro si potevano aggiungere più parti descrittive, ma comunque il libro è molto bello e molto espressivo.
    Mettere la LIS in fondo al libro è stata una buona idea, perché se per caso dovresti trovarti a parlare davanti ad un sordo o ad un sordo-muto, sai già come cavartela senza fare brutte figure.
    Grazie all’autrice, sono riuscito a capire meglio cosa vuol dire essere empatici nei confronti di una persona con disabilità.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie del tuo commento così dettagliato! È vero, alcune parti sono sfumate e chiedo ai lettori di immaginare e “vedere” ciò che non ho descritto. Quello che mi stava più a cuore era il loro aspetto interiore, il paesaggio descritto dai loro pensieri e dalle loro emozioni. Grazie di non aver abbandonato il libro nel momento di massima tensione, ci vuole coraggio!

  178. 1
    Stella18 ( Civezzano ) 29 days ago

    All’inizio dalla copertina e dalla trama non mi era piaciuto molto questo libro ma alla fine ho deciso di prenderlo perché non si giudica mai un libro dalla copertina!!Sotto sotto io sono molto sensibile a queste cose perché a volte quando ci sono queste situazioni cerco di mettermi nei suoi panni e pensare che cosa proverei!! ❤

  179. 1
    Stella18 ( Civezzano ) 29 days ago

    Ho appena incominciato a leggere questo libro e mi sta piacendo tantissimo!!La prima parte è stata un invasione di ricordi! Che belli i pomeriggi al mare trascorsi con la mia famiglia! Sul lungo mare le bancarelle insomma mi sono suscitate tantissime emozioni positive.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie di aver scelto di leggere anche se l’argomento non ti attraeva. Mi fa piacere saperti dentro la storia e parlare alla tua sensibilità.

  180. 1
    3epersona ( Taio ) 29 days ago

    Molto bello per quello che ho visto ,ma forse e un po’ difficile da capire

  181. 1
    Dave ( Borgo D’Anaunia ) 29 days ago

    Il libro mi è piaciuto tanto perchè insegna a comunicare con le persone sordo mute attraverso un linguaggio specifico.
    Il libro contiene anche delle poesie che esprimono i sentimenti dei sordomuti.

  182. 1
    Gorgosprizzo7 ( Levico Terme ) 22/12/2021

    Libro molto bello, con molti significati, mi è piaciuto ma non è stato tra i miei preferiti

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie, non tutti i libri arrivano alla stessa maniera ai lettori. Felice che tu lo abbia letto lo stesso.

  183. 1
    Kira123 ( Mezzolombardo ) 21/12/2021

    Oggi sono andata a prendere questo libro in biblioteca. Potevo scegliere uno dei 5 libri proposti , ma non ho avuto neanche il tempo di guardare gli altri che mi è andato subito lo sguardo su questo , non solo per la copertina ma anche per il titolo che mi incuriosiva molto. Appena sono arrivata a casa ho iniziato a leggerlo , dopo le prime pagine mi ero completamente persa nella lettura e un’oretta dopo circa l’avevo già finito ! Mi è piaciuto moltissimo soprattutto per la storia di questi due fratelli di cui uno non sentiva e non vedeva da un occhio ma nonostante tutto la sorella gli stava vicino .

  184. 1
    RikNik ( Arco ) 21/12/2021

    Mi è piaciuto tantissimo questo libro!!!

  185. 1
    Pio ( Lavarone ) 21/12/2021

    È un libro a cui si può davvero dare del superlativo, è fantastico.
    Ti fa pensare molto su Carlo, la sorella Emma e il coraggioso cagnolino Lulù, ti fa proprio sentire il personaggio di cui si parla.
    Ci sono parti felici e anche parti tristi ad esempio quando Carlo va al mercato con la sua sorellona e si mette a correre insieme a lei.
    Una parte molto strappalacrime invece è quella in cui i genitori degli inseparabili fratelli scoprono che l’unico occhio buono di Carlo è ammalato e lo portano dal dottore e lì inizia la parte con le pagine nere che secondo me sono le parti di quando Carlo non vede da nessun occhio e poi si riaprono facendo così continuare le pagine bianche.
    Lo consiglio a tutti i partecipanti del concorso Sceglilibro ma anche lettori che non sanno cosa è.
    Bravissima Silvia Vecchini.

  186. 1
    Ravanello ( Comano Terme ) 21/12/2021

    ho appena finito di leggere il libro!, mi è piaciuta molto la storia ed il coraggio di Carlo e di sua sorella.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mille! Che bello sapere che hai scritto subito dopo averlo finito, ti ringrazio!

  187. 1
    leggosceglilibro5 ( Mezzolombardo ) 21/12/2021

    Cara Silvia,
    Il tuo libro è uno dei miei preferiti, credo che lo voterò.
    Mi sono piaciuti particolarmente il capitolo “Come lingua”, la parte nera e il fatto che vicino al titolo di ogni capitolo c’era una lettera della LIS.
    GRAZIE PER QUESTO LIBRO.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Ti ringrazio tanto, anche per avermi detto la tua parte preferita. Anch’io lo faccio sempre, quando finisco un libro trattengo una parte speciale come un piccolo tesoro. A volte metto un segno, oppure sottolineo un passaggio. Da quel momento diventa una cosa mia.

  188. 1
    Orsopolare ( Terres ) 21/12/2021

    Mi è piaciuto molto anche se è un po’ triste 😢.

  189. 1
    Orsopolare ( Terres ) 21/12/2021

    Mi è piaciuto molto anche se è un po’ triste 😢.
    Mi è piaciuto moltissimo la parte poetica,anche se non ho capito bene lo sviluppo.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Sì, forse non c’è bisogno di capire proprio tutto. La poesia ci chiede anche di andare oltre le spiegazioni e provare a sintonizzarci in modo differente. Grazie di aver letto questa storia!

  190. 1
    Orsopolare ( Terres ) 21/12/2021

    È molto bello ma un po’ triste 😢.
    Però mi è piaciuta molto la parte poetica,anche se non ho capito bene lo svolgimento.

  191. 1
    Verdemare ( Mezzolombardo ) 21/12/2021

    Buonasera,
    questo libro mi ha fatto ragionare e capire che non tutti sono fortunati come me.
    Mi e’ piaciuta la fine del libro perche’ sua sorella e l’amico, hanno fatto il possibile per far godere a Carlo gli ultimi giorni di vista.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie, felice che il finale ti sia piaciuto. È proprio quello che desideravo.

  192. 1
    canelilly ( Mezzolombardo ) 21/12/2021

    Questo libro è bellissimo ma un po’ triste

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie. È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. Grazie di averlo detto.

  193. 1
    sium_NATIperLEGGERE_sium ( Arco ) 21/12/2021

    Buongiorno,
    Il libro è molto semplice da leggere e da capire, mi piace molto come viene alternata poesia e narrazione. Nonostante la lettura sia molto breve, il libro è fatto molto bene. Alle persone che non leggono molto perchè magari non gli piace o perchè non hanno abbastanza tempo, lo consiglio perchè non ci vuole troppo da leggerlo. Adoro la copertina che spiega il contenuto del libro oltre ad essere molto bella e creativa. Mi piace il legame tra fratello e sorella che lo aiuta sempre. Mi piace anche come diventi malinconico, soprattutto nelle pagine nere ma alla fine finisce bene. Amo questo libro che l’ho letto più volte.
    Ringrazio Silvia per questa magnifica lettura.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mille! che bello questo commento, mi fa piacere perché nonostante la storia sia difficile io lo volevo proprio così, leggero e accessibile a tutti, anche ai lettori che non leggono poesia o che non sono così interessati. Grazie di cuore a te che lo hai letto più volte!

  194. 1
    super sayan ( Arco ) 21/12/2021

    Questo è bello, ma migliorabile . L’aspetto negativo è che è molto triste, soprattutto quando il ragazzo , amico della sorella non l’ha salutata perché suo fratello è speciale. Alla fine della lettura mi è piaciuto perché tutto finisce bene e perché i miei genitori fanno i dottori .

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie. È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. L’imbarazzo dell’amico è molto vicino alla realtà di quando ci troviamo di fronte a persone in difficoltà e non sappiamo bene che fare. La buona notizia è che si può imparare e si può sempre riprovare.

  195. 1
    cagnolino2011 ( Arco ) 21/12/2021

    Il libro mi è piaciuto moltissimo perché è pieno di emozioni. Mi è piaciuta la parte del deserto dove i due protagonisti erano sempre vicini e quando Carlo accarezza il pelo del suo cane. Devo ancora finirlo ma lo voglio finire perché mi ha entusiasmato molto.

  196. 1
    brilla ( Arco ) 21/12/2021

    A me non è piaciuta la parte scritta in poesia, ma tutto il resto era bello e drammatico.

  197. 1
    LettoreACaso010 ( Arco ) 21/12/2021

    Buongiorno,
    anche se di solito i libri che mi piacciono di più non sono di questo genere, mi è piaciuto molto. Nonostante sia molto corta come lettura e
    potrebbe essere descritta semplice, il tema che tratta è molto triste e quindi più difficile emotivamente. Nonostante sia malinconico in certi tratti, soprattutto nella parte con le pagine nere, alla fine finisce bene e ti fa tirare un sospiro di sollievo, quando scopri che Carlo non diventa completamente cieco. Consigliato anche per persone che non hanno molto tempo o che non leggono molto, essendo molto corto,
    ma molto profondo. Anche l’illustrazione sulla copertina è molto bella, che ha avuto un ruolo molto importante nella decisione del libro, perché mi ha invogliato ancora di più leggere questo libro.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mille! che bello questo commento, mi fa piacere perché nonostante la storia sia difficile io lo volevo proprio così, leggero e accessibile a tutti, anche ai lettori che non leggono poesia o che non sono così interessati. Grazie anche per il commento alla copertina, lo dirò a Sualzo!

  198. Curtus1971 ( Levico Terme ) 21/12/2021

    Il libro mi è piaciuito.
    Mi ha colpito fin dall’ inizio perchè è scritto sia in prosa che in poesia.
    Mi ha affascinato che alcune pagine sono del classico colore bianco mentre altre sono a sfondo nero.
    Della storia mi è piaciuto tutto. Mi ha fatto anche riflettere sugli argomenti trattati.
    Dopo averlo letto sono ancora più convinto che bisogna sempre avere attenzione nei confronti delle altre persone e che è importante restare uniti giorno per giorno.

  199. 1
    Sefora ( Comano Terme ) 21/12/2021

    Questo libro non mi è piaciuto molto perché, alcune volte non capivo più di che cosa stava parlando. Però un po’ mi è piaciuto, quando parlavano in LIS e anche alla fine c’erano tutti i segni della LIS. Mi è venuto un momento di agitazione quando dovevano operare Carlo, ma dopo è andato tutto bene. Non mi è piaciuto soprattutto quando tutti ridevano a crepapelle perché Carlo andava in giro con la sua bici a rotelle. I protagonisti mi sono piaciuti molto. Carlo, da come diceva la sorella, restava sul letto ad accarezzare Lulù (il cane), e a me piacciono molto i cani soprattutto se sono molto morbidi. La sorella, perché le piace scrivere sulla macchina da scrivere, e io da grande vorrei almeno provare a scrivere su una macchina da scrivere.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Ciao Sefora! Che altalena di emozioni hai descritto, grazie. Anche se il libro magari non ti ha convinto fino in fondo sono contenta di averti letto. Prova a scrivere su una macchina da scrivere, è divertente! Io ogni tanto lo faccio.

  200. 1
    Alessandro477 ( Ala ) 20/12/2021

    Buongiorno, a me sinceramente non è piaciuto molto , preferisco racconti di trama diversa. Il libro per me era difficile da comprendere perché è composto da poesie non tanto chiare. Il libro è molto triste perché parla di un bambino con delle difficolta cioè non vede da un occhio ed è sordo pero ha una sorellina molto affezionata a lui e questo è una delle parti belle del libro. MOLTO TRISTE .

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie. È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza.

  201. 1
    Biancaneve e i 7 nanerottoli ( Cles ) 20/12/2021

    Buongiorno, per me il libro è molto scorrevole ed ha una trama emozionante. Mi è piaciuto l’aiuto che la sorella dava costantemente al fratello, senza mai arrendersi. Quando Carlo ha vissuto quel capitolo buio, letteralmente buio della sua vita mi è venuta l’angoscia per i suoi familiari, avranno passato un momento difficile, però stando insieme sono riusciti a superare tutto restando sempre una famiglia, unità come non mai. Non essere soli nei momenti difficili ti rallegra perché parlando con qualcuno che sa cosa provi in quel momento e ti conosce per la persona che sei veramente può aiutarti a risolvere quegli attimi di dolore.
    Mi sono proprio immedesimata nella storia, volevo veramente essere lì per aiutare Carlo, Emma e i loro genitori a passare quel brutto tempo nella loro storia. Volevo prendere parte al racconto di una vicenda di tristezza però anche di felicità, uguaglianza e complicità.
    Grazie mille Silvia Vecchini.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mille a te! Sono felice che tu sia entrata con coraggio in quel buio e la storia ti abbia parlato così tanto. Grazie per aver usato la parola “complicità”, è proprio vero.

  202. 1
    Rosa7 ( Taio ) 20/12/2021

    Il libro mi è piaciuto moltissimo! Appena ho letto le prime pagine, mi sono molto emozionata e sinceramente non volevo più smettere di leggerlo. Infatti l’ho finito in soli 2 giorni.
    Io mi sento molto vicina al protagonista Carlo, anche io sono disabile: sono sulla sedia a rotelle perché non posso camminare.
    Il fatto che alterni poesia e narrazione l’ho trovato originale.
    Inoltre con la LIS alla fine mi sono esercitata a fare i nomi dei miei parenti.
    Ed è utile se vuoi interagire con una persona sordomuta.
    Sei una scrittrice bravissima!
    Ciao Silvia.

  203. 1
    canelilly ( Mezzolombardo ) 20/12/2021

    Buonpomerriggio questo libro è bellissimo

  204. 1
    Kookiesmile_Army ( Arco ) 20/12/2021

    Molto bello💜

  205. 1
    Lucario ( Lavis ) 19/12/2021

    Questo libro è molto bello e fa riflettere; è molto commovente.
    Però non è il genere di libro che preferisco.

  206. 1
    sangria ( Storo ) 19/12/2021

    ciao, questo libro mi è piaciuto molto, mi ha incuriosito, mi piace che sia scritto in caratteri diversi e come si esprime la sorella

  207. 1
    Lorry ( Telve ) 19/12/2021

    Scusami mi sono dimenticata di dirti grazie per questo libro bellissimo

  208. 1
    Lorry ( Telve ) 19/12/2021

    Ciao a me è piaciuto tutto il libro tranne l’ultimo pezzetto però è stato bellissimo. Il rapporto tra i due fratelli è unico. Ciao

  209. 1
    mery ( Arco ) 18/12/2021

    Ciao, sono Mery. Questo libro mi è piaciuto molto già il titolo “Prima che sia notte” e la trama dove la sorella essendo molto legata al fratello lo aiuta sempre. Il libro mi ha inspirato molto perché insegna ad avere rispetto delle persone che non sono uguali a noi e se sono persone che hanno bisogno di aiuto dobbiamo stare loro vicino ed accudirle. Quando la bibliotecaria mi ha fatto vedere questo libro e lo ha letto mi veniva da piangere, sono rimasta a bocca aperta. I capitoli sono cortissimi e così sono riuscita a leggerlo in due giorni, le pagine che mi sono piaciute di più e che mi sono servite per capire ancora di più la storia e calarmi nel personaggio sono i capitoli con le pagine nere oltre ai segni che faceva la sorella a suo fratello per farsi capire, sotto ogni segno c’era scritta una frase. In fondo al libro c’è l’alfabeto muto è molto interessante capire come interagire e farsi capire da una persona sordo muta. Questo libro l’ho trovato GRANDIOSO, STUPENDO, UTILE!!! Ciao Silvia.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mery! Mi ha fatto tanto piacere leggere il tuo commento e sentire come ti ha toccato! Grazie davvero del tuo entusiasmo, della tua curiosità e della tua empatia!

  210. 1
    ilsignorsimpson ( Lavis ) 18/12/2021

    Leggendo questo libro mi sono immedesimata nel racconto, mi sembrava di essere li, vicino a Emma, in ospedale. E’ una storia molto commovente.
    Dopo aver letto “sentieri” mi sono scese delle lacrime sulla guancia. Non parlava solo della storia di Carlo ed Emma, ma anche di tante altre famiglie che si sostengono, anche se entrano nel buio più totale, come dice il libro. Mi ha commosso, soprattutto, il fatto che Emma, prima di andare a scuola, non voleva lasciare il fratello da solo, questo è un sentimento speciale, l’amore.
    Silvia, le voglio dire solo, grazie. Grazie per avermi fatto provare questa sensazione di amore e sostegno l’uno per gli altri. Grazie per avermi aperto un altro mondo, magico. Grazie per questa meravigliosa avventura, all’inizio di solitudine, ma poi di un risveglio e di scoperta di cosa si può fare prima, che sia notte. Mi hai fatto sentire bene, a casa, perché mi hai ricordato, che anche di notte qualcuno si preoccupa di me, qualcuno che mi vuole bene. GRAZIE

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie, che bello questo racconto di lettura. Sono felice quando una cosa che ha commosso me, attraverso la scrittura commuove anche i lettori. Ti ringrazio tantissimo

  211. 1
    Poppi ( Telve ) 18/12/2021

    Cara Silvia a me il tuo libro “prima che sia notte” è piaciuto tanto perché fa ragionare su quanto può essere brutto essere ciechi o sordi. Nelle poesie a me sarebbe piaciuto se ci fossero state le rime in ogni strofa, quando c’era il testo potevi mettere meno punti perché avresti potuto mettere altri segni di punteggiatura il resto a me è piaciuto tutto.
    Buona giornata.

  212. 1
    VALE ( Roncegno ) 18/12/2021

    QUESTO LIBRO E’ BELLISSIMO, DALLA PRIMA ALL’ULTIMA PAGINA. LA LA STORIA MI RESTERA’ PER SEMPRE NEL CUORE.

  213. 1
    Forza INTER ( Lavis ) 18/12/2021

    Cara Silvia, oggi ho finito il libro è spettacolare, le parti scritte in bianco e nero erano bellissime, una descrizione molto diversa dalle altre ma molto significativa, Per me questo libro merita davvero tanto e spero che arrivi in finale. Certo la parte iniziale era difficile da capire ma poi ha iniziato ad essere più comprensibile. Il linguaggio dei segni è una cosa fantastica sto iniziando a impararla e penso che questo libro riuscirà a vincere.
    Complimenti per il libro !!!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Facciamo così: se il libro vince registriamo tutti un bel messaggio in Lis, che ne dici?

  214. 1
    TESTA FRA LE NUVOLE ( Sella Giudicarie ) 18/12/2021

    Ciao ! Bellissimo libro. Poche pagine , parole semplici , poetiche e intense…. Esprime l’AMORE IMMENSO tra due FRATELLI che, soprattutto nel momento del bisogno SOVRASTA sopra ogni ostacolo della loro VITA .

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie. È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. E la chiave è davvero l’amore. Grazie di averlo detto!

  215. 1
    ELI_117 ( Comano Terme ) 18/12/2021

    QUESTO LIBRO E’ MOLTO BELLO E SIGNIFICATIVO E ANCHE L’ IDEA DI METTERE ALLA FINE DEL LIBRO LE LETTERE DELLA LIS OTTIMA IDEA

  216. 1
    Tizio010 ( Arco ) 17/12/2021

    Ciao, questo libro mi è piaciuto molto per le descrizioni della sorella in confronto a suo fratello e mi ha ispirato molti ricordi.
    Grazie di queste belle emozioni!
    Tizio010

  217. 1
    Topolina ( Lavis ) 17/12/2021

    All’ inizio, il libro non mi piaceva molto, perché non ne capivo l’ importanza. Poi verso metà del libro, mi sembrava di stare al fianco della sorella di Carlo, Emma.
    Penso che questo problema, che c’è gente come Carlo, di solito non viene in mente a tutti, anche se al mondo qualche volta bisognerebbe ricordarglielo.
    Come ha fatto, Silvia Vecchini, a pensare ad una storia così?? Non ho mai letto dei libri come questo, forse Wonder . . . COMPLIMENTI!!

    • 1
      Topolina ( Lavis ) 24 days ago

      E sto imparando il LIS, penso che sia una cosa abb. utile.😄😁😎

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie della fiducia per essere arrivata a metà libro anche se non convinta… felice che poi le cose siano cambiate e tu abbia camminato a fianco dei miei personaggi e amici. E sì, hai ragione, Wonder è stata una lettura importante anche per me!

  218. 1
    ColdFireWGF ( Terres ) 16/12/2021

    ***spoiler***
    Buongiorno, il libro è molto poetico, mi sono piaciute molto le pagine nere che indicavano la cecità di Carlo.
    Il libro è pieno di emozioni e una lettera della LIS per ogni capitolo è stata un’idea meravigliosa

  219. 1
    judo ( Lavis ) 16/12/2021

    Ciao mi piace molto il tuo libro l’ho letto in pochissimo tempo.
    Mi piace anche come l’hai scritto alternando la poesia alla prosa.

    judo

  220. 1
    alberello ( Lavis ) 16/12/2021

    mi piace questo libro perché è scritto in un modo particolare: in poesia quando la sorella di Carlo parla di se stessa, in terza persona quando si parla della gente comune e le pagine a sfondo nero erano dedicate ai momenti bui della storia, cioè quando Carlo era stato operato all’occhio buono. Mi piace tanto leggere e questo libro è molto carino.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Sono felice che tu abbia notato questi cambi e queste scelte di scrittura e tipografiche!

  221. 1
    dj ( Arco ) 16/12/2021

    Per me è stato bellissimo, proprio bello! Un libro pieno di emozioni, una vera corsa contro il tempo. Il protagonista non sentiva, non parlava e non vedeva da un occhio, ma con l’aiuto di sua sorella è riuscito a creare un alfabeto con le mani e a partire alla ricerca di una cura. Mi è piaciuto tutto dall’inizio alla fine.

  222. 1
    lucecaduta ( Cavalese ) 16/12/2021

    Questo libro non era male ma non è tra i miei preferiti; forse dovrei leggerlo una seconda volta per capire meglio alcuni significati.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Potrebbe funzionare sai? Alla poesia a volte serve una seconda lettura. In ogni caso grazie per averlo letto!

  223. 1
    cicciopalla10 ( Levico Terme ) 16/12/2021

    Cara Silvia,
    Il tuo libro è pieno di significato, mi ha fatto capire tante cose: la malattia e l’amore. L’ho letto in un giorno, mi è piaciuto molto perché le pagine sono scritte con poche parole, anche il fatto che i titoli dei capitoli hanno la lingua LIS. Sei stata bravissima!!!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie mille! che bello questo commento, mi fa piacere perché nonostante la storia sia difficile io lo volevo proprio così, leggero e accessibile a tutti. Felice che ti sia piaciuta la Lis!

  224. 1
    Sonounapaperafelice ( Lavis ) 16/12/2021

    È da un po’ che volevo imparare la lingua dei segni e me la hai insegnata è un libro che consiglio a tutti. Mi dispiace per Carlo che ne ha passate tante ma io gli do la mia finestra,la mia strada e il mio ponte.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie grazie grazie. Finestre, strade, ponti. Così arriveremo ovunque e insieme. Un abbraccio

  225. 1
    Fatinabella ( Cles ) 15/12/2021

    È un libro pieno di significato, molto sconvolgente e mi ha fatto scivolare anche qualche lacrima. E l’ho letto in un fiato, mi ha fatto capire tante cose,sopratutto cos’è l’amore e cos’è la malattia, lo consiglio a tutti,bellissimo.

  226. 1
    Lady black ( Mezzolombardo ) 15/12/2021

    Di questo libro mi ha colpito molto la sorella di Carlo che con coraggio e forza lo ha aiutato in molti passi, anche se il fratello a volte voleva cavarsela da solo, lei era sempre li. Emma ha accettato l’idea che il fratello non potesse più vedere il mondo che era intorno a lui e che lei glielo dovesse spiegare.
    Mi sono piaciute molto le poesie, ma una delle cose che mi è piaciuta di più è stata quando:
    mentre Carlo non vedeva per l’operazione, le pagine del libro sono diventate nere, simbolo che lui non vedeva mentre dopo quando riprende la vista diventano di nuovo bianche.
    Leggendo questo libro ho imparato tante cose:
    – a fare qualche lettera della LIS;
    – la tenacia che può avere una persona;
    – le lingue che puoi imparare per comunicare con chi è diverso da te;
    – sopportare di essere diverso dagli altri;
    – non poter frequentare la scuola con insegnanti uguali agli altri;

    Ti ringrazio per avermi fatto scoprire la LIS che sicuramente cercherò di imparare al più presto.
    L’unica cosa che mi ha dato un po’ fastidio è che il libro è molto corto, avrei letto altre 1000 pagine di questa meravigliosa storia!!
    Tantissimi complimenti e grazie ancora della bellissima storia.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie del tuo commento così dettagliato! È di grande aiuto per chi scrive sai? Grazie per quello che hai detto sulla storia e sì, è un po’ breve ma volevo che fosse come un seme… concentratissimo ma pieno di vitalità e che facesse sbocciare tanti pensieri nei lettori come te. Grazie!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie. È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. Sono tanto felice che ti sia piaciuto. Crescendo riusciamo ad attraversare anche storie che ci fanno commuovere e pensare e stare nei panni degli altri. Ne usciamo un po’ trasformati. Grazie.

  227. 1
    Akureya ( Levico Terme ) 15/12/2021

    A me è piaciuto tantissimo anche se molti dicono sia triste. La storia ha un significato profondo e la adoro!!!
    Capisco sia una storia vera, ma l’ho letto tutto d’un fiato perché ti attira talmente tanto che non sono riuscita più a smettere di leggerlo fino a finirlo.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! mi fa piacere saperti incollata alla storia. Anch’io, una volta iniziato a scrivere, non riuscivo a staccarmene!

  228. 1
    Elesmyly ( Arco ) 15/12/2021

    Non vedo l’ora di leggerlo. 🙂Mi sembra molto bello e interessante, perché mi hanno detto di cosa si tratta. 🤗

  229. 1
    didi10 ( Levico Terme ) 15/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto molto: è particolare e interessante. La storia di Carlo è molto bella. Mi è piaciuta molto la sorella, che per Carlo farebbe di tutto.

  230. 1
    patatalessa ( Andalo ) 15/12/2021

    mi é piaciuto molto questo libro, anche perché alla fine c’é la lingua dei segni,poi anche alla parte nera é scritto come poesia

  231. 1
    Il coniglio glaciale 8 ( Cles ) 15/12/2021

    Cara Silvia,
    il tuo libro mi è piaciuto molto perché Emma è una sorella molto premurosa e vuole molto bene a suo fratello Carlo. Il libro è piccolino ma ricco di poesie e parole. L’ ho finito in due giorni e mi ha trasmesso moltissime emozioni!!Questa poesia/storia è fantastica (anche se è un po’ triste) , mi ha fatto venire voglia di rileggerlo!!

    • 1
      Forza INTER ( Lavis ) 18/12/2021

      bel commento

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie per quello che hai detto sulla storia e sì, è un po’ breve ma volevo che fosse come un seme… concentratissimo ma pieno di vitalità e che facesse sbocciare tanti pensieri ed emozioni nei lettori come te.

  232. 1
    Forza INTER ( Lavis ) 15/12/2021

    Ciao Silvia non ho ancora finito il libro ma già dall’ inizio si capisce che è un libro ma che alcune volte è difficile da capire comunque è fantastico ma questa storia mi sembra tanto tragica ma il libro è molto interessante articolato pieno di “avventure” la parte finale in cui c’è il linguaggio dei segni è stupenda così i lettori del tuo libro potranno imparare a comunicare con persone mute o sorde è veramente interessante .
    Complimenti ai scritto un libro che incuriosisce il lettore e lo adoro spero che riesca ad arrivare in finale e se ci riuscirai a vincerla ti auguro il meglio.
    Un libro fantastico!!!!!!!

  233. 1
    furetto2.0 ( Predazzo ) 15/12/2021

    mi è piaciuto molto e lo già finito e stato molto emozionante

  234. 1
    Leprotta ( Comano Terme ) 15/12/2021

    Ciao, questo libro è bellissimo soprattutto per il fatto che è una storia vera, è bello anche perché alla fine c’è la LIS.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazie, sì, nasce da una storia vera e vero è anche il mio amore per la Lis!

  235. 1
    diamond10 ( Arco ) 15/12/2021

    Il libro è molto bello e anche molto triste soprattutto perché è una storia vera. Mi piace molto la storia, il fatto che circa a pagina ottanta il foglio diventa tutto nero e che sia scritto per la maggior parte in poesia. Peccato che sia molto corto!!!!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie per quello che hai detto sulla storia e sì, è un po’ breve ma volevo che fosse come un seme… concentratissimo ma pieno di vitalità e che facesse sbocciare tanti pensieri nei lettori come te. Volevo che arrivasse con forza e senza perdersi in descrizioni. E lasciasse il desiderio di rileggerlo e tornare alla poesia…

  236. 1
    La fanatica per il Natale ( Lavis ) 14/12/2021

    grazie Silvia 😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊

  237. 1
    La fanatica per il Natale ( Lavis ) 14/12/2021

    Ciao! questo è il mio review. Innanzi tutto mi piace molto questo racconto, perché sono un’appassionata di storie reali, perché danno più emozione e ti fanno ragionare e crescere. Questo libro è tanto convincente da parte mia ed è un’apertura alla realtà, ma soprattutto alla speranza. Il libro mi ha fatta diventare la protagonista e immagina, quanto a sentire quello che pensavo sentisse. La ragazzina con la sua affezione e la protezione al fratello e l’essere dispiaciuta di essa. Anche la relazione tra Carlo e Lulù è veramente affascinante, con la comunicazione non verbale. Mi piacerebbe incontrare questi protagonisti che hanno delle qualità assolutamente meravigliose per i miei gusti. L’effetto che l’autrice aggiunge per far finta di essere ed integrarsi in Carlo è un tocco di grazia,veramente spettacolare. Vorrei chiarificare per alcuni che questo libro non è una tragedia, ma ci ispira a non arrenderci mai a fare quello che ci piace, che sia cantare, ispezionare insetti come Carlo o qualsiasi altra cosa. Una cosa che mi piace è che appunto è un racconto commovente, in un modo positivo. Inoltre le tante emozioni che questo libro poteva dare a me, le ha date. Però avrei da dire un paio di cose che mi avrebbero intrigata ancor di più:
    1. Mi sarebbe piaciuto sapere come mai Carlo fosse così, cioè è nato così o…
    2. questo era l’unico adoro questo libro
    Avrei delle domande: Lei ha conosciuto veramente i personaggi? Se sì cosa le è piaciuto di più di loro? E quando li ha conosciuti?
    2. perché lo ha voluto raccontare ?
    3. Come è piaciuto il libro ai protagonisti ?

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie di questo commento lungo e articolato. E grazie per aver detto che non è una tragedia! 🙂 Come ho scritto ad altri è vero che a tratti c’è tristezza, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. Per le risposte sui protagonisti ti rimando al commento che ho messo per tutti in testa alla pagina. Ma ti rivelo che il libro è piaciuto ai miei amici e che qualche volta l’ho presentato in compagnia di Emma che è una ragazz super!

  238. 1
    GATTOCOLPARACADUTE ( Levico Terme ) 14/12/2021

    Un libro molto bello anche se non capisco perché certe pagine sono scritte in caratteri diversi e in modo strano.😀

  239. 1
    alberodellavita ( Lavis ) 14/12/2021

    Ciao, a me è piaciuto il modo in cui la sorella ha espresso il dolore che il fratello provava e probabilmente anche lei provava quel dolore.
    Molte persone che non hanno problemi di salute magari non si fermano a riflettere che dall’ altra parte del mondo c’è chi soffre.
    Secondo me questo libro farà riflettere un sacco di persone.
    Complimenti è un libro fantastico

  240. 1
    kabum ( Castel Ivano ) 14/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto davvero molto. I primi capitoli non li ho capiti del tutto poi li ho compresi e il libro mi è iniziato a piacere proprio tanto. Mi sono piaciute l’impaginazione e le pagine annerite perchè dà l’impressione di entrare nel corpo di Carlo. La sorella mi ha colpita particolarmente perchè riesce ad andare avanti quasi come se nulla fosse. Complimenti Silvia, il tuo libro mi è piaciuto!!!

  241. 1
    magic ( Cavalese ) 14/12/2021

    Ciao!!! Sinceramente a me non mi piacciono questi generi di libri ma non è male ,alcune parti io non le avevo capite. Una curiosità ma perché hai scelto questo tipo di storia? grazie 😊

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazie lo stesso! se vuoi saperne di più ti rimando al commento in testa alla pagina dove racconto come è nato il libro!

  242. 1
    calabria16 ( Arco ) 13/12/2021

    Ciao, a me piacciono molto questo tipo di storie e una delle cose che mi ha colpita di più è stata la sorella, coraggiosa e disposta a tutto per suo fratello Carlo. Hai fatto molto bene a pensare che questa storia dovrebbe saperla tutto il mondo, il mondo deve saperlo per rendersi conto di cosa vuol dire la sofferenza.
    Hai scritto un libro GRANDIOSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

  243. 1
    Charlotte WGF ( Cavalese ) 13/12/2021

    Ciao Silvia il tuo libro è stato bellissimo ❤❤❤❤❤❤❤

  244. 1
    SOglossy ( Borgo Valsugana ) 12/12/2021

    Ho trovato questo libro favoloso! E’ una storia speciale che mi ha emozionato e mi ha fatto immergere nella lettura. Mi ha colpita la forza della sorella di Carlo, il suo bisogno di proteggerlo anche se lui spesso riesce benissimo a cavarsela da solo. Una cosa molto importante secondo me è il rapporto tra i due fratelli che grazie alla loro forza sono riusciti a superare i momenti più difficili. Ho finito il libro in pochi giorni perchè riuscivo ad immaginare di essere insieme a loro. Complimenti!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazie della tua lettura e della tua empatia! Contenta di saperti accanto ai protagonisti, era proprio quello che desideravo!

  245. 1
    Farfalle ( Arco ) 11/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto molto, è uno dei miei preferiti. Quando ho iniziato a leggerlo non volevo più fermarmi infatti l’ho finito in una sera. La parte che mi è piaciuta di più è quando Carlo, dopo l’intervento agli occhi, non vede e sua sorella Emma gli sta accanto e lo aiuta.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazie! Felice che la lettura sia stata così avvincente da farti compagnia una sera!

  246. 1
    usto10 ( Levico Terme ) 11/12/2021

    Molto bello ma anche con un significato forte: insegna che una persona non va giudicata dal suo aspetto fisico ma da come è dentro.
    E’ un libro che si legge velocemente e mi è piaciuto molto anche il fatto che in fondo al libro c’era l’alfabeto LIS.

  247. 1
    Prima che sia notte ( Cles ) 11/12/2021

    Cara scrittrice,
    è da solo 2 giorni che leggo questo libro e mi trasmette sempre emozioni più forti.

  248. 1
    Magicman ( Borgo Valsugana ) 10/12/2021

    il libro mi è piaciuto, però alcune parti non si capivano e la storia mi è sembrata corta.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazie, a volte la poesia non si lascia capire subito o forse l’importante è che arrivi un’emozione, un pensiero, una sensazione. grazie comunque!

  249. 1
    nebbia16 ( Cavalese ) 10/12/2021

    Silvia il tuo libro mi è piaciuto molto e l’ho letto in due giorni, la parte che mi è piaciuta di più è quando Carlo inizia a rivedere ma è bello anche il fatto che hai messo l’alfabeto della LIS. ma la cosa più bella di questo libroè che l’amico di sua sorella prima si vergognava di avere un amico come lui e dopo invece non si è fatto più problemi.

  250. 1
    Carbonara26 ( Cavalese ) 10/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto tantissimo, poi mi è piaciuto che in fondo c’era la lingua dei segni.
    BRAVISSIMA!!!

  251. 1
    lorena ( Arco ) 09/12/2021

    molto bello e poetico ma un po’ tragico e molto ispirato alla realtà (-; (-:

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza.

  252. 1
    ULISSE21 ( Arco ) 09/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto molto perché quando Carlo non ci vedeva più, le pagine si sono dipinte di nero.
    Ed è stato molto bello che in fondo al libro c’era l’alfabeto LIS
    GRAZIE PER AVERE SCRITTO QUESTO LIBRO!!

  253. 1
    Natale ( Roncegno ) 09/12/2021

    Questo libro é bello perché è corto, la storia l’ho capita e un pezzo mi è venuto da piangere.
    Mi è piaciuta.
    La cosa più bella è l’ultima pagina dove c’era proprio la storia del bambino.
    Clomplimentiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      grazieeeee!!!!

      Grazie per quello che hai detto sulla storia e sì, è un po’ breve ma volevo che fosse come un seme… concentratissimo ma pieno di vitalità

  254. 1
    primina10 ( Levico Terme ) 09/12/2021

    Questo libro ho finito di leggerlo da poco e a dire il vero leggendolo l’ho trovato un po’ un misto di cose messe assieme che non ho capito tanto. Però mi è piaciuto.
    La cosa più bella di questo libro sono state le ultime pagine dove c’era proprio la storia di queste due persone.
    Complimentiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!😊😊😊😊😊😊

  255. 1
    Hermione 2010 ( Cavedine ) 09/12/2021

    Il libro è scritto bene, mi è piaciuta soprattutto l’alternanza tra poesia e prosa e la varietà delle parole. La storia è molto emotiva. l’ho letto in 2 ore perché non vedevo l’ora di scoprire come andasse avanti

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie per quello che hai detto sulla storia e sì, è un po’ breve ma volevo che fosse come un seme… concentratissimo ma pieno di vitalità e che facesse sbocciare tanti pensieri ed emozioni nei lettori come te.

  256. 1
    Insalatina123 ( Arco ) 08/12/2021

    Il libro è bellissimo mi sono piaciute molto le pagine in nero,le frasi poetiche e le pagine con una grafica diversa e in sé la storia anche se un pochino triste

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza.

  257. 1
    bax ( Cavalese ) 08/12/2021

    Ho letto il tuo libro in un giorno e infatti mi è piaciuto, mi sa che lo voterò.

  258. 1
    lorena ( Arco ) 08/12/2021

    sto iniziando a leggerlo,l’introduzine è molto bella (-:

  259. 1
    gattinopigiamino ( Arco ) 06/12/2021

    questo libro devo dire che mi é piaciuto molto sia per le sue frasi poetiche e sia per il fatto che é una storia così toccante e sensbile.
    Mi é spiaciuto tanto finirlo in così poco tempo! Ma faccio davvero tanti complimenti all’autrice, davvero!
    Lo consiglio a tutte le persone a cui piacciono i testi poetici, perché questo é davvero una bomba! Davvero complimenti!

  260. 1
    Akesenamun ( Ala ) 06/12/2021

    Questo libro mi ha fatto pensare a quanto noi siano fortunati rispetto ad altre persone che hanno qualche disabilità e che vorrebbero fare quello che facciamo noi quotidianamente, cose banali, che per loro hanno un’ importanza essenziale.
    (chi ha la salute, ha la speranza e chi ha la speranza, ha tutto) .

    Akesenamun

  261. 1
    xxxtentacion ( Ala ) 06/12/2021

    molto carino, non sono un tipo da poesie ma comunque mi è piaciuto molto

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      felice che tu lo abbia letto anche se la poesia non è tra i tuoi interessi! Grazie!

  262. 1
    Emanuele 111111 ( Arco ) 05/12/2021

    Questo libro mi è piaciuto veramente tanto. E’ il libro più bello che abbia letto fino ad ora.

  263. 1
    Ultimate 2.0 ( Ala ) 04/12/2021

    Salve ,il suo libro è molto bello ed è una bellissima storia mi piacciono le pagine nere e i segni con le mani, davvero bello complimenti 👍

  264. 1
    AngyBengy ( Ala ) 03/12/2021

    È magnifico! La storia è bellissima anche se un po triste. Le pagine nere sono state le migliori per me. Le poesie davvero carine. Sei una scrittrice davvero brava! Complimenti Silvia.❤❤

  265. 1
    molli001supercarina ( Cavalese ) 03/12/2021

    lo leggerò o meglio sto cominciando a leggerlo. non vedo l’ora di iniziare! ma perche hai scritto una storia cosi? insomma cosi tragica?

    • 1
      molli001supercarina ( Cavalese ) 03/12/2021

      il tuo libro intendo

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      L’ho scritto perché Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. Buona lettura!

  266. 1
    Monaca77 ( Ala ) 03/12/2021

    Ho letto il tuo libro e mi é piaciuto troppo soprattutto perché hai utilizzato tanti modi di scrittura in modo che ha tutti possa piacere. Complimenti Silvia.❤️

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie! Ho fatto questa scelta proprio per complire l’immaginazione, emozionare e sorprendere un poco ad ogni pagina. Grazie di essere rimasta nella storia insieme a me e ai personaggi!

  267. 1
    MatteoDivan ( Cavalese ) 03/12/2021

    questo libro e’ stupendo

  268. 1
    crasy ( Ala ) 03/12/2021

    Un suo graphic novel
    l’ho letto nella sua storia però non so cos’è questo premio 😆🤔😁✌🤷‍♀️╰(*°▽°*)╯

  269. 1
    crasy ( Ala ) 03/12/2021

    in se la storia è carina ma non è il mio genere

  270. 1
    crasy ( Ala ) 03/12/2021

    cara Silvia mi dispiace dirle che questo libro non mi è piaciuto perchè non mi piace il modo in qui la scritto perchè in alcuni punti mi perdo ,in alcune pagine è tutto in rima e in una pagina ci sono troppe poche frasi .Devo dirle che la storia in se non è male!!
    MI DISPIACE MA QUESTO è IL MIO GIUDIZIO

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      crasy, non c’è problema, non è penso che i miei libri debbano piacere a tutti! grazie comunque del tuo giudizio. Ho utilizzato vari stili di scrittura per alcuni motivi importanti per la storia, ma sono scelte che non per forza devono convincere tutti. Ti auguro buone letture!

  271. 1
    gogeta ( Castel Ivano ) 02/12/2021

    Cara Silvia,
    Il libro mi è piaciuto molto tranne la parte iniziale perché: era un po’ difficile perché partiva da una parte insensata ma poi si è cominciato a capire. Però l’altra parte del libro era molto bella perché: da una sensazione molto buona, imparando anche il linguaggio della LIS.
    Infine quando si arriva alla parte nera e poi si torna alla parte bianca ci si mette un po’ nei panni del bambino perche: è come che d’un tratto gli occhi si chiudono e poi si riaccendono.
    Veramente splendido.

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      Grazie gogeta! mi fa tanto piacere saperlo! È bello per chi scrive sapere anche come va la lettura, se ci sono parti difficili e se nonostante questo chi legge prosegue….grazie!

  272. 1
    LE12 ( Arco ) 29/11/2021

    la poesia non è il mio genere ma veramente carino un libro pieno di emozioni

  273. 1
    righi2011 ( Arco ) 28/11/2021

    un libro carino, mi e’ piaciuta la parte nera. Brava Silvia

  274. 1
    gattinocarinoooo ( Arco ) 26/11/2021

    Ho appena iniziato a leggerlo e mi piace un mondo !!

  275. 1
    coltello ( Arco ) 25/11/2021

    questo libro è uno dei miei preferiti. Mi sono piaciute molto le parti poetiche. Dico i miei complimenti all’autrice
    l’ho letto in un’ora
    molto brava!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  276. 1
    Miss A ( Arco ) 24/11/2021

    È molto bello e interessante anche se la storia è un pochino triste

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      È vero, ma Carlo e Emma mi hanno insegnato che nemmeno le situazioni più difficili possono spegnere il desiderio di bene e felicità dei bambini e dei ragazzi. E se ci sono delle parti tristi è per sottolineare ancora di più questa forza. Grazie!

  277. 1
    iosonoio.ciao ( Arco ) 23/11/2021

    La poesia non è proprio il mio genere, tuttavia l’ho letto in un soffio. A me piacciono le pagine con una grafica particolare e quelle nere le ho trovate molto originali perchè ricordano proprio il buio negli occhi di Carlo.🐰🖤

    • 1
      silvia.vecchini 23 days ago

      sono proprio felice che tu l’abbia letto anche se non ti interessa particolarmente la poesia! grazie!

  278. 1
    Colors ( Arco ) 22/11/2021

    Mi è piaciuto l’argomento è interessante, mi sono piaciuti anche i segni delle mani negli ultimi pagine. Ciao

  279. 1
    pantera ( Arco ) 18/11/2021

    il tuo libro è molto bello e interessante sinceramente è un dei miei preferiti