Irma SILVER

Commenti di Irma SILVER:

  • Inserito il 03-05-2019 per il libro Sulle ali del falco

    (commento di voto) Mi sembra il più vicino al quotidiano dei ragazzi. Avvicina a un mondo che sembra aggressivo, in realtà la natura è soggetta alla catena alimentare, ma sembra crudele. Anche per i ragazzi la vita certe volte è difficile. Difficoltà con i genitori, con i compagni di scuola, con la timidezza. La descrizione di un'amicizia non sdolcinata, e in più con l'altro sesso, mi sembra interessante. Ci sarebbe tanto altro da dire. Grazie per questa iniziativa.

  • Inserito il 17-04-2019 per il libro Più veloce del vento

    Tommaso Percivale, con la storia vera di una donna dell'inizio del XX secolo, racconta la situazione della classe contadina in Italia. Racconta il difficile cammino dell'emancipazione femminile che Alfonsina Strada, forte del suo fisico e del suo temperamento, deve fare, sostanzialmente senza riuscirci. Il ciclismo che lei ama moltissimo le concede vittorie, ma non il cambiamento della mentalità che la circonda. Oggi le cose sono cambiate? Le discriminazioni sono cambiate, ma il maschilismo cambia solo aspetto, è una vena sottile che non muore. Questo insegna che è necessario stare allerta, e come Alfonsina Strada non mollare mai. Visto che si scrive di una persona vera, può aiutare le/i ragazze/i a capire che il mondo è in continuo cambiamento, ed è anche opera di persone come Alfonsina e di ognuno di noi. Può insegnare a ragazze e ragazzi ad inseguire i propri sogni, magari contro i dettami della famiglia e della società. Cercare di realizzare i propri sogni è certo fatica, ma è vita.

  • Inserito il 23-02-2019 per il libro Cento passi per volare

    Giuseppe Festa, autore del libro, porge ai lettori la descrizione dei nostri monti e boschi in modo molto accattivante. Attraverso la cecità di Lucio ci porta a più di una riflessione. Lucio e la sua realtà diversa, ma non per questo totalmente negativa, anzi è proprio per questo limite che affina la sua sensibilità. Ha bisogno però di vincere l'orgoglio, deve farsi aiutare. Anche Chiara ha bisogno di aiuto, nessuno può fare da solo. Stimola i giovani lettori a non chiudersi in se stessi, ma aprirsi alla gioia dell'amicizia vera, sincera: La zia Bea è la guida di Lucio, ma lo guida con delicatezza senza forzare, cosa che gli adulti dovrebbero imparare. La descrizione del volo delle aquile fa sognare spazi di libertà. Fa anche riflettere sul libro arbitrio dell'uomo. Può essere salvatore, ma può essere anche bracconiere.

  • Inserito il 06-02-2019 per il libro Oh, Harriet!

    Mi congratulo con chi ha scelto questo testo per i ragazzi. Ottimo il modo narrativo scelto dall'autore, sembra davvero di essere lì ad ascoltare. Ci fa conoscere la schiavitù dei neri rubati all'Africa, ma possiamo anche riflettere sui figli dell'Africa che in sostanza vengono rifiutati e schiavizzati anche oggi. Descrive molto bene la forza che lo stato di massima indigenza e si sopruso ha sviluppato in Harriet. Il testo ci fa anche pensare a chi sono i "fattori" del nostro tempo, e quale è la forza davvero incredibile che troviamo fra i "viaggiatori" dei barconi. Non hanno nulla da perdere. Purtroppo mi vien da dire che nel nostro piccolo, vista l'aria che tira, "fattori" lo siamo un po' anche noi.

  • Inserito il 04-01-2019 per il libro La valigia di Adou

    Confesso che mi è sembrata una favola un po' superficiale, anche se mirata a un obiettivo serio per i nostri tempi, fino a quando sono arrivata in fondo, e ho letto "Nota dell'autrice". Allora mi sono emozionata e ho sofferto per questa storia, non di fantasia, ma legata a un fatto di cronaca vero. Mi sembra bello e giusto far riflettere i ragazzi, ma anche gli adulti, sulla situazione purtroppo triste della migrazione. Situazione che purtroppo peggiora ogni giorno, anche per la chiusura dell'accoglienza. L'augurio che faccio, e che mi faccio, è che dal basso ci sia una seria riflessione per un cambio di mentalità che tocchi le nuove generazioni, compito primario della scuola. Un'apertura consapevole per un'accoglienza di integrazione. Grazie a chi ha scelto e inserito questo titolo per la lettura dei ragazzi.

  • Inserito il 27-12-2018 per il libro Sulle ali del falco

    Un libro che si legge tutto di un fiato. Scrittura molto scorrevole, ottima la descrizione dell'ambiente e dei volatili del falconiere. Buona la descrizione dei rapporti con i genitori, con i compagni di scuola, compresi i bulli, Bella la descrizione dell'amicizia con Ginny, non sdolcinata. Per i ragazzi un libro che può aiutare a superare le timidezze, le difficoltà della crescita per trovare sicurezza, fiducia in se stessi, (se ce l'ha fatta lui!). Positivo su tutti gli aspetti.